Il Piano Colao. Arriva la shock economy di Friedman (e senza golpe militari)

DI GIUSEPPE MASALA

lantidiplomatico.it

La notizia più importante del giorno ce la dà Milano Finanza: la Commissione Colao istituita al di là di qualsiasi processo democratico, per fare un piano anticrisi – ha presentato il suo Dossier.

Il Punto fondamentale descritto dall’articolista di MF è il seguente: “Il sostegno all’economia dovrebbe passare attraverso la creazione di un Fondo per lo Sviluppo che avrà una dotazione compresa tra i 100 e i 200 miliardi di euro. Lo Stato, le regioni, le province e i comuni conferiranno al Fondo immobili, partecipazioni in società e titoli. (…) Secondo quanto si apprende verrà poi sondata anche la possibilità di attingere a parte delle riserve auree di Bankitalia. E’ previsto che il fondo verrà gestito da CdP. Le sue quote dovrebbero essere messe a garanzia dei crediti erogati alle imprese e dunque assegnate alle banche e vendute agli investitori internazionali e alla stessa Bce”. Cosa possiamo dedurre? Vediamo brevemente:

1.Che lo stato dovrà dare fondo a tutto il suo patrimonio (quello che è rimasto dopo il grande saccheggio degli anni 90). Per raggiungere la capienza prevista dal fondo lo stato dovrà conferire, Eni, Enel, Fincantieri, Leonardo, Anas-Ferrovie. Le Regioni e Comuni tutte le società di servizi di pubblica utilità da quelle per l’erogazione dell’acqua alle municipalizzate dei trasporti, dell’energia elettrica, dello smaltimento rifiuti. Tutto.

2.La cessione delle grandi aziende di stato, che peraltro sono le uniche italiane a mietere successi in tutto il mondo (ultimo caso la costruzione delle Fregate Fremm per la Us Navy da parte di Fincantieri) relegherebbe l’Italia nella serie B delle nazioni. Un danno diplomatico e politico immenso.

3.Non si capisce perchè l’oro di Bankitalia dovrebbe essere conferito al fondo castrando qualsiasi margine di Bankitalia di essere operativa nel caso in cui si tornasse ad una moneta nazionale (cosa che potrebbe accadere non perchè l’Italia esce dall’Euro ma perchè l’Euro si disgrega a causa della rottura definitiva dell’asse franco-tedesco). Inoltre quell’oro potrebbe essere collocato tramite covered bond direttamente sul mercato raccogliendo danaro a tasso negativo perchè simili covered andrebbero a ruba in tutto il mondo. Invece conferendo al fondo non ci sarebbe trasparenza sulla valutazione e sulla resa.

4. Ci sarebbe anche un problema di equità sociale. Il patrimonio dello stato non appartiene alla Razza Padrona degli imprenditori (selezionati dalla politica) che si vedrebbero garantiti i loro prestiti con le quote del fondo ma a tutti gli italiani compresi quelli che non sono imprenditori e compresi anche i cittadini italiani che in questa fase dormono in macchina perchè non hanno una casa. Lo stato e il suo patrimonio non sono della borghesia compradora italiana ma di tutti. Questo è un problema di democrazia che la commissione Colao evidentemente non coglie (le miserie degli studi in materie economiche sono queste).

Insomma, la Commissione Colao composta da tecnocrati ipercompetenti partorisce il solito progetto di saccheggio dello stato italiano a vantaggio di pochi. Evito di sottolineare poi le aderenze di Colao con i mitici “investitori internazionali” che dovrebbero acquistare le quote del Fondo anche se il conflitto di interesse pare evidente.

Non mi soffermo troppo sugli altri punti del piano quali:

1. defiscalizzazione monstre per le sole imprese che si fondono e aumentano il capitale (cioè le grandi),

2. commissariamento con fusione, cessione o liquidazione delle imprese in crisi (le piccole in particolare)

Basta quanto detto per ciò riguarda il Fondo per capire che siamo di fronte alla completa privatizzazione dello Stato a vantaggio della borghesia compradora. Questi punti rafforzano solo il concetto ma non aggiungono nulla di nuovo rispetto a quanto sottolineato.

Infine una parola per la Professoressa Marianna Mazzuccato, componente della Commissione diventata famosa a livello internazionale per aver scritto il libro “Lo stato imprenditore”. Con questo piano ha semplicemente strappato le pagine del suo libro, una ad una, le ha appallottolate, messe in bocca, masticate ed ingollate. Una prece.

P.s. In Cile per imporre il Piano Colao (lì, Piano Pinochet-Friedman) hanno dovuto bombardare il Palazzo Presidenziale de La Moneda, uccidere Salvador Allende ed altre decine di migliaia di persone e instaurare una Junta militare. Qui è bastato mettere quattro scalzacani venduti in una commissione tecnica.

31.05.2020
11 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
ranen
ranen
31 Maggio 2020 15:34

“In Cile per imporre il Piano Colao (lì, Piano Pinochet-Friedman) hanno dovuto bombardare il Palazzo Presidenziale de La Moneda, uccidere Salvador Allende ed altre decine di migliaia di persone e instaurare una Junta militare.”

Nel 1973 appresi la notizia del golpe e della morte di Allende sul mio posto di lavoro e piansi, oggi a quasi 80 anni non permetterò che questo si ripeta in Italia, dovessi andare a cercare Colao e chi lo manda, personalmente.

natascia
natascia
31 Maggio 2020 15:39

Senza vergogna, credono di avere in pugno il governo, il parlamento, i tribunali e il popolo. Ma finiamola, i 5 stelle devono ritornare sobri o coloro che li hanno votati devono manifestare il dissenso.

lady Dodi
lady Dodi
31 Maggio 2020 15:49

Dovrà conferire…..
Cessione……
Bene, conferisca il suo stipendio a me e ceda le sue proprietà ….sempre alla medesima persona.

VincenzoS1955
VincenzoS1955
31 Maggio 2020 16:03

…In Cile per imporre il Piano Colao (lì, Piano Pinochet-Friedman) hanno dovuto bombardare il Palazzo Presidenziale de La Moneda, uccidere Salvador Allende ed altre decine di migliaia di persone e instaurare una Junta militare. Qui è bastato mettere quattro scalzacani venduti in una commissione tecnica…“. Che ci vuo’ fa’: simme italiani paisà!

AlbertoConti
AlbertoConti
31 Maggio 2020 16:20

Ha ragione il Generale Pappalardo, bisogna arrestarli tutti, da Mattarella in giù.
Quanto a Colao gli conviene stare a londra per il momento. Chiederemo l’estradizione successivamente.

Astrolabio
Astrolabio
Risposta al commento di  AlbertoConti
31 Maggio 2020 17:57

Intanto che lo mettano nella torre di Londra. In attesa del verdetto.

sublime
sublime
31 Maggio 2020 16:49

Maramao perchè sei morto,pene e covid non ti mancavan,Colao era nell’orto,una casa non l’hai più.Marameo,marameo fanno i co-mici mancini in coro.Marameo maramao marameo…….

AlbertoConti
AlbertoConti
31 Maggio 2020 17:04

Fondo per lo Sviluppo di chi? Ma degli amici di Colao, è ovvio.

Quello che ci serve invece è un Fondo per lo Sviluppo dello Stato, ottenuto recuperando il maltolto. Lo Stato Imprenditore deve ridiventare più forte delle multinazionali, è ormai una partita vitale, tra noi e loro, tra 60 milioni e qualche centinaio, tra il diritto pubblico e il diritto privato. Si comincia dal rinazionalizzare il sistema bancario, mettendolo in sicurezza, cioè togliendolo dal “controllo” (leggi “ricatto”) della BCE, tramite moneta sovrana garantita non dall’oro, ma dal lavoro del popolo italiano. Poi si passa ai servizi di pubblica utilità (acqua, luce, gas, TLC (senza 5G), GDO, trasporti, ecc. ecc.) ed alle produzioni strategiche.
Siamo perfettamente in grado di rilanciare un IRI 2.0 per creare lavoro e far rinascere il Paese. Basta mandare a casa l’attuale dirigenza (si fa per dire) politica e prepensionare gli attuali vertici dell’amministrazione pubblica. Ci sono tutte le figure competenti e oneste per sostituirli, basta non prendere più ordini dall’esterno, chiunque esso sia.

Divoll79
Divoll79
31 Maggio 2020 17:59

Gia’ la faccia meriterebbe uno studio accurato alla Lombroso, ma anche il cognome suona come una beffa.

Predator
Predator
31 Maggio 2020 18:03

Ci siamo. La falla del barcone Italia, programmata per farla affondare. Chi ha un salvagente si potrà gettare tra i flutti e sperare di trovare una sponda di terraferma, tutti gli altri coleranno a picco. Questa è lo tzunami che nessuno si aspettava.
Fantasie? Allora leggetevi questo articolo “ASHOKA MODY TROVA LA PAROLA GIUSTA PER L’ITALIA”.

CARLO
CARLO
31 Maggio 2020 18:58

Venduti tutta la vita ed anche oltre la vita