I migliori integratori

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

È boom di integratori. La pubblicità presenta soluzioni – per lo più preparate chimicamente dalle industrie farmaceutiche – per tenere lontano stanchezza, sofferenze climatiche, influenza e affrontare ogni logorio della vita moderna.
In realtà, attraverso alimenti, erbe, piante e fiori, la natura mette a disposizione tutti gli elementi necessari per salvaguardare la salute in una forma facilmente disponibile per l’organismo.

Non è la stessa cosa assumere la vitamina C attraverso una compressa di questa sostanza realizzata in laboratorio, piuttosto che, per esempio, attraverso le foglie di prezzemolo aggiunte fresche ad un’insalata o le bacche di rosa canina o frutti come l’acerola e il camu camu. Non è solamente una questione di componenti chimici, ma anche di energia vitale che ogni frutto, ortaggio, seme o pianta è in grado di apportare, se l’assunzione avviene nel momento giusto. Il che vuol dire quando è la sua stagione e quando ha raggiunto la maturazione al sole.

La natura crea con saggezza, a maggior ragione se non la inquiniamo con sostanze artificiali e dannose, e ogni pianta è una totalità, qualcosa che è molto di più della somma delle sue parti.
Così quando assumiamo un alimento oppure una pianta o un’erba o un fiore (tal quale o sotto forma di opportuna preparazione), non stiamo assumendo solo un complesso vitaminico e minerale, ma un vero e proprio organismo vivente. Stiamo assorbendo la sua vitalità che entrerà a far parte del nostro corpo e contribuirà a rigenerare sangue, cellule e tessuti.
In questo modo i principi assunti non saranno mai tossici e non andranno ad appesantire gli organi emuntori (ovviamente se consumati nella quantità adeguata).

È per questo motivo che, in primo luogo, si deve pensare sempre agli alimenti in cui si trovano le sostanze nutritive che maggiormente occorrono in quella determinata circostanza e solo in situazioni ben precise e limitate, e comunque per periodi definiti,  è il caso di aggiungere il supporto di INTEGRATORI NATURALI che, però, devono essere DI QUALITÀ, cioè il più possibile privi di conservanti, coloranti aromi ed edulcoranti e ottenuti con metodiche che permettono di preservare integri tutti i principi attivi e nutritivi.

Tra l’altro gli integratori alimentari, come evidenziato dal loro nome, sono prodotti nati per integrare l’alimentazione e non possono sostituire per sempre una dieta variata ed equilibrata.
A volte occorrono per esercitare un’azione coadiuvante finalizzata a ripristinare o potenziare il benessere in determinati ambiti organicima ciò che è fondamentale è imparare quali sono i cibi che fanno bene, come combinarli nella maniera giusta e in che momento della giornata è meglio assumerli.
Un’alimentazione sana e allineata con i ritmi della natura è la base necessaria per assicurarci una buona energia vitale e consentire agli organi del nostro corpo di funzionare al meglio.

N.B.
Ovviamente ogni persona è un caso a sé e i consigli, sia alimentari che eventuali integratori, andranno sempre personalizzati.
__

VB

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x