Home / Photo gallery / FUNZIONARI USA HANNO PIANIFICATO IL MASSACRO DI BEIT HANOUN

FUNZIONARI USA HANNO PIANIFICATO IL MASSACRO DI BEIT HANOUN

DI KAWTHER SALAM

ATTENZIONE! QUESTO ARTICOLO CONTIENE IMMAGINI MOLTO CRUDE.

Se trovi le immagini presenti in questo articolo rivoltanti, come le ho trovate
io, pensa a quanto segue: le persone ovunque in
Palestina vedono tali immagini
giornalmente non come fotografie ma come vita, e
dovunque loro vadano, e pensa che
questo genocidio è appoggiato allo stesso modo da
TUTTI i paesi occidentali,
l’Unione Europea e le Nazioni Unite. Se tu vivi in
un paese “occidentale”, le
tue tasse probabilmente stanno finanziando le cose
che stai vedendo qui. Parla
con i tuoi politici se non ti piace assistere a ciò
che stai vedendo. Quando
gli psicopatici ed i degenerati morali che
commettono questi atti con l’aiuto
dei tuoi governi cesseranno di commetterli, io (ed
altri) cesseremo di
pubblicare queste fotografie.
Io
sono stata occupata con problemi legati al mio
esilio per lungo tempo. Da
quando lo stato criminale di Israele mi ha negato il
diritto di lavorare come
giornalista nel mio paese natale, la Palestina, e mi
ha obbligata a fuggire in
Europa, molti problemi sono apparsi nella mia vita.
Io spesso mi domando perché
gli USA non cessano di donare ad Israele le bombe
che loro usano contro i
palestinese a Gaza e nella ‘West Bank’ [Cisgiordania n.d.t.]. Cosa, mai,
abbiamo fatto agli USA?

Perché
gli USA hanno inviato distaccamenti militari in
Israele dopo che Israele aveva
perso la guerra nel sud del Libano? La radio
militare israeliana, ‘Tsahal
Radio’ ha annunciato queste notizie. Loro hanno
detto che il distaccamento
americano di funzionari arrivò in Israele per
prendere parte all’operazione
‘Autumn Clouds’ [Nuvole d’Autunno, ndt] a Gaza, che
loro aiutavano l’esercito
israeliano ad eseguire i loro ‘doveri di omicidio’
senza subire alcuna
perdita. Funzionari americano sono coinvolti
nell’ultimo massacro di Beit
Hanoun, nel quale in un incidente 20 palestinesi
sono stati uccisi, e come
minimo 60 bambini innocenti, anziani e donne sono
stati feriti.

La
domanda si pone da sola: perché il discorso politico
delle nazioni europee è
ancora basato sui crimini contro gli ebrei accaduti
oltre sessanta anni fa,
permettendo nel contempo ed anche supportando la
perpetrazione del grande
disastro che accade nella mia terra natia, la
Palestina? Perché tutti i
politici europei mantengono il silenzio su tutti i
crimini che gli israeliani
commettono in Palestina?

Hanno
paura che gli ebrei ritornino in Europa, o sono
loro stessi coinvolti in
questi crimini? È logico che le nazioni europee
abbiano firmato la convenzione
contro il Genocidio, e poi loro impongono un assedio
contro la Palestina e
creano condizioni per una reale condizione di fame
per un’altra nazione in
un’altra terra?

Perché
i media internazionali impongono un velo di silenzio
su ciò che sta accadendo
in Palestina, sui campi di concentramento che sono a
Gaza e nella ‘West Bank’?
Mai nulla viene fuori nei media, in TV, sui
giornali. I media solo scrivono su
incidenti più piccoli, o, in una maniera estremamente
gonfiata, quando qualcosa
di piccolo accade contro gli occupanti terroristi
israeliani. Per quel che mi riguarda, tutti i media occidentali sono coinvolti
in questo genocidio.

Da
quando la resistenza palestinese ha catturato il
criminale israelo-francese, il
‘soldato’ Gilad Shalit il 25 giugno, i criminali
israeliani hanno massacrato i
palestinesi ovunque a Gaza. Da quel momento 396
palestinesi sono stati uccisi,
4600 palestinesi sono stati feriti secondo
statistiche palestinesi che
sono state pubblicate sui giornali e tra questi ci
sono 1700 bambini. 940
palestinesi tra quelli feriti sono rimasti
permanentemente disabili, 135 hanno
subito un amputazione, 54 soffrono di ustioni di
terzo grado.

Lo
stato criminale di Israele sta usando nuove, ma
vietate, armi. Nessuna sa quali
siano. Queste armi infliggono terribili ferite che
diventano fiamme quando sono
esposte all’aria anche dopo il primo contatto.
Israele usa anche esplosivi
all’uranio a Gaza, questo è un crimine di guerra.

Il
Dottore palestinese Joma’a Sakka’a ha detto che i
corpi dei palestinesi morti
che raggiungono l’ospedale Al-Shifa si disintegrano
in briciole e liquido. Gli
organi nei corpi delle vittime sono totalmente
bruciati e portano piccoli pezzi
di metallo che non posso quasi essere visti sotto i
raggi X, e inoltre, una polvere
bianca copre gli organi interni dei corpi delle
vittime. Il dottore ha detto
che quando loro provano ad aprire le ferite,
non riescono a vedere le
schegge che le hanno provocate, e non riescono
identificare la zona
ferita anche una volta aperti i corpi. Il dottore ha
detto che le ferite devono
essere state inflitte da una nuova, sconosciuta arma
dato che loro non hanno
mai visto ferite come queste prima. Queste sono
serie ferite che lasciano le
vittime tagliate e coperte di ustioni. Anche nei
casi in cui il dottore le ha
medicate con successo, le vittime muoiono dopo un
paio di giorni per ragioni ignote.

I
risultati del campione preso dalle ferite, che i palestinesi
hanno mandato
all’Università di Parma in Italia mostra che l’arma
che è stata usata contro i
civili palestinesi a Gaza include un alta
percentuale di carbonio, ed anche di
rame e di altri metalli. Questo tipo di arma è stato
dopo vari tentativi
identificato come un missile al carbonio ad
esplosione multipla (DIME) che è
stato sviluppato negli USA.

Il massacro di Beit Hanoun, un giorno di
nuvole di sangue

Il
primo novembre 2006, il numero di palestinesi che
erano stati uccisi a Gaza
durante l’operazione di terrore dell’esercito
israeliano “Autumn Clouds” ha
raggiunto le 86 unità, e come minimo 256 erano i
feriti. Queste è successo
prima che i criminali dello stato israeliano
perpetrassero l’ oramai noto
massacro a Beit Hanoun.

Il
mattino dell’8 novembre 2006, i veicoli corazzati
israeliani hanno sparato
contro i palestinesi che erano nelle loro case nel
nord di Gaza nella città di
Beit Hanoun. Essi hanno sparato undici ordigni
esplosivi dentro sei case,
uccidendo come minimo 20 palestinesi, ferendone più
di 60. L’ironia è che
questo attacco è venuto un giorno dopo che le truppe
israeliane se ne erano
andate dalla città dopo una offensiva di una
settimana in cui dozzine di
palestinesi sono morti, e centinaia sono rimasti
feriti.

Una
persona da Gaza, che mi ha anche mandato la maggior
parte delle foto di questo
articolo, ha postato questo quel giorno:

“E’
stato il settimo giorno di aggressione degli
israeliani contro cittadini nella
Striscia di Gaza della città di Beit Hanoun, fino a
questo momento essi hanno
ucciso più di 90 civili in questi 7 giorni, la cosa
più importante è il tipo di
strane armi usate nell’attacco, queste bombe
esplodono in uno strano modo procurando danni fatali per il corpo umano, tagli ed
ustioni più di ogni altra bomba
di cui noi abbiamo avuto esperienza… questo è il motivo per cui
il numero di uccisioni è
così alto fino ad ora, e la cosa più importante è
che anche le ferite non
hanno alcuna speranza di cura, così come il danno che
subisce il loro corpo … il
Ministero della Sanità palestinese crede che alcune
radiazioni nucleari
potrebbero essere contenute in queste armi, dal momento che
loro non riescono veramente a
capire cosa stia succedendo finora. Come ho detto [ci sono] più di 90 morti e più di 500
feriti, dieci in pericolo di vita.e più di 100
disabili per il tipo di armi che
loro usano.

Gli
israeliani hanno distrutto molte case, ed hanno
abbattuto molti alberi [creando] in
parole povere un ‘nuovo Campo Jenin’, se vi
ricordate cosa è successo a
Jenin, loro hanno distrutto strade, reti elettriche
e acquedotti…in parole
povere ciò che è successo è stato un terremoto, nei
rastrellamenti in alcune
case hanno rubato ciò che hanno trovato,
alcuni cellulari e computer
ed oro, cosa che sta accadendo ora che gli israeliani si
ritirano parzialmente da
Beit Hanoun, ma non completamente come molti media
dicono, perciò più di 9 sono
stati uccisi ieri mattina dai cecchini israeliani, o
da raid aerei e l’esercito
sta ancora occupando e compiendo attività militari
terroriste contro i civili che
stanotte hanno causato alcune cose che sono successe e
che sarebbe meglio
considerare qui, vi è un attacco aereo israeliano
contro le casa di jamila
Al-Shanty, membro del ‘Palestinian Legislative
Council’, che ha causato la
morte della sorella e del marito della sorella e di un
altro passante. Riguardo
alla scuolabus ciò è accaduto il giorno prima, essi
hanno colpito la maestra
nel bus davanti ai bambini piccoli di 4 e 5 anni,
immagina: come potranno
crescere?

Oggi
c’è stata un’ aggressione con l’utilizzo
dell’arsenale, l’arsenale israeliano
ha ucciso più di 20 civili dato che loro hanno
bombardato le case sulle teste
degli abitanti, così molti bambini e donne sono
stati uccisi o feriti questa
mattina.”

Ogni
volta che leggo qualcosa a riguardo delle operazioni
criminali di Israele a Gaza,
vedendo l’incremento nel numero di civili morti, io
ingoio il mio dolore e
chiudo il computer. Fino a quella sera, un giorno
dopo il massacro di Beit
Hanoun, quando ho visto un gruppo di sionisti tenere
una manifestazione contro
il gruppo di diritti umani austriaco che ha il suo
ufficio vicino la mia casa.

Improvvisamente
sono iniziate le domande:

– Chi sono i veri
nazisti: i criminali di guerra in Israele, o questi
austriaci che usano questo
ufficio nel seminterrato come un luogo di riunione
nell’esercizio dei loro
diritti garantiti dalla legge austriaca?

– Cosa, inoltre,
hanno fatto questi austriaci? Sostenuto opinioni
politiche che non sono
popolari? E per questo sono terrorizzati ed
insultati regolarmente come nazisti ?

Come
può essere che una tale nazione criminale ha il pelo
sullo stomaco per
lamentarsi dei fatti deplorabili che sono accaduti
su di loro nel passato,
mentre stanno perpetrando massacri e crimini
ogni giorno, spesso peggiori
dei più efferati crimini attribuiti ai nazisti,
contro civili di un’altra
nazione, cioè la popolazione palestinese
imprigionata nella Striscia di Gaza e
nella ‘West Bank’? Non hanno decenza?

Lo stato d’Israele, che commette crimini di guerra
ogni giorno, sta preparando gli
innocenti civili ebrei ad un nuovo Olocausto? Non
desidero che qualcosa del
genere accada di nuovo, ma potrebbe accadere come
reazione ai crimini che loro
commettono. Le pratiche israeliane a Gaza e nella
‘West Bank’ sono
indescrivibili. I crimini quotidiani di Israele in
Palestina sono senza
numero. I loro incitamenti odiosi e senza vergogna
contro il mondo arabo
aumentano giorno dopo giorno.

A Beit Hanoun, alcuni degli esplosivi sono caduti su una
casa, uccidendo 11 membri
di una famiglia chiamata Al-‘Athamneh, incluso un
bambino di 9 anni ed una
donna di 73. Gli altri ordigni esplosivi sono
atterrati su altre cinque case a
Hamad Street a Beit Hanoun. Altre vittime
provenivano dalla famiglia
Al-Kafarneh. Muhammad Athamneh ha descritto il
massacro al giornale palestinese
Hayat Al-Jadidah. Egli ha detto che i morti erano
bambini, donne ed anziani,
che hanno ucciso sua madre, sua sorella, suo
zio ed i suoi sei figli, e
quattro figli del suo secondo zio. Chi crede a ciò?

Athamneh
ha detto che erano le 5.30 di mattina, tutti
dormivano, quando hanno sentito il
forte scoppio della prima esplosione che ha colpito
la casa di suo cugino,
seguito da urla e pianti. Egli è corso fuori, in
cerca dei suoi parenti, anziani
e giovani uomini correvano nelle strade, scappando
dalle esplosioni e cercando
riparo in altri posti, ma questo non li ha aiutati a
scappare dagli ordigni
israeliani. L’ “Autumn Clouds” ha fatto piovere
missili sulle loro teste. Tutti
loro sono stati uccisi nelle strade. Tutto il posto
è stato trasformato in una
tomba collettiva.

Athamneh
è rimasto scioccato, lui non sapeva come salvare le
vite della sua famiglia e
dei suoi parenti, ognuno stava sanguinando ed il
terreno era coperto da una
grande pozza di sangue! Egli ha visto l’orribile
morte di fronte ai suoi occhi.
La moglie di suo cugino è morta con i suoi due
bambini mentre stava gridando e
cercando l’ambulanza. Nessuno è stato in grado di
avvicinarsi sotto la
pesante e cieca esplosione che uccideva ognuno che
si muovesse nella zona. Dal
cielo è piovuto sangue quel giorno.

Oggi,
sabato, gli USA, che hanno detto in precedenza che
Israele ha il diritto di
difendersi ed hanno dato alla resistenza palestinese
la responsabilità per il
massacro, hanno posto il veto su una Risoluzione del
Consiglio di Sicurezza
delle Nazioni Unite che voleva condannare l’attacco
israeliano nella Striscia
di Gaza che ha ucciso 20 civili palestinesi e ne ha
feriti più di 60. Il
disgustoso psicopatico americano Bolton ha descritto
il teso come “sbilanciato
e prevenuto contro Israele e motivato da ragioni politiche”. Qualcuno si domanda
perché la resistenza palestinese stia lanciando
missili su Israele, che
oltretutto non colpiscono mai nessuno?

La
ragione è semplice: il grande campo di
concentramento che è Gaza, dove un
milione e mezzo di persone sono intrappolate,
impoverite ed affamate, e dove
quasi tutte le infrastrutture civili sono state
ridotte in rovina da Israele.
L’aumento della povertà ed una situazione reale di
fame che i palestinesi soffrono
nella loro reclusione, la carenza di cibo per i
bambini, le infrastrutture
danneggiate che l’occupazione ha lasciato alle
proprie spalle, gli ingressi alla
città chiusi, le uccisioni giornaliere e la
distruzione – incluso il
bombardamento della centrale energetica – nella
Striscia di Gaza, questi motivi
sono abbastanza per chiunque per combattere contro
il Genocidio e per cercare
una migliore vita da vivere.

Qualcuno
si domanda quanto sia sanguinoso, brutto ed inumano
il volto dell’occupazione
israeliana? Qualcuno si domanda quanto i leader
americani siano criminali nel
loro appoggio ad Israele? Quando il mondo darà un
fermo ultimatum ad Israele
per fermare l’occupazione, il genocidio che sta
andando avanti da 60 anni?

Cercando una Forza Miliare Internazionale in
Palestina:

Perché
i politici europei non adottano la richiesta dei
palestinesi, che chiedevano
che una forza militare europea venga mandata in
Palestina per proteggere loro e
le infrastrutture dai crimini di Israele? Noi stiamo
realmente cercando una
forza militare internazionale per fermare i crimini
di sangue contro la
Palestina, per rendere possibile la vita.

Le
autorità palestinesi non esistono più, Abbas e le
persone intorno a lui non
hanno il potere di proteggere i loro cittadini. I
civili palestinesi hanno
perso la loro fiducia nell’ Autorità Palestinese tempo fa, quando
divenne evidente che erano un
branco di corrotti, venduti traditori. I civili
palestinesi stanno cerando
protezione contro i criminali sionisti, e loro
saranno grati con chiunque
fermerà i crimini commessi contro di loro. Per
favore, inviate forze militari
per fermare le azioni cruente nella Striscia di Gaza
e nella ‘West Bank’.

Una
parte delle immagini qui provengono dal giornale
Al-Ittihad, una parte sono
state inviate da qualcuno da Beit Hanoun che ha
perso sette amici e parenti
durante quest’ultimo attacco israeliano. Il suo solo
commento è stato “è la
vita”, perché egli sa, come tutti coloro che vivono a
Gaza, che la sua vita non
vale nulla.

Kawther Salam è una giornalista
palestinese. Dopo che fu obbligata dalle forze di
occupazione israeliane a
lasciare la sua casa in Palestina, è fuggita a
Vienna, in Austria, dove
attualmente vive come rifugiata.
Ha iniziato il suo diario online
nell’ottobre del 2001 mentre viveva ancora in
Palestina, dove lavorava come
giornalista.

Kawther Salam
Fonte: http://www.kawther.info/
Link: http://www.kawther.info/K20061112A.html
13.11.2006

Traduzione per www.comedonchiosciotte.org a cura di EHMILIANO

VEDI ANCHE: IN UNA PAROLA: MASSACRO

gaza_afp_dead_family

L’ultimo viaggio di una famiglia morta a Beit Hanoun.

gaza_beit_hanoun_dead_girl

Israele doveva difendersi da lei, perciò le hanno fatto questo.

gaza_amputation

Hanno dovuto amputarle entrambe le gambe a causa di un “errore”.

gaza_new_weapon_legs

Ferite alle gambe inflitte dalle nuove armi Israeliane. La carne sembra bruciata e si disintegra in liquidi e briciole.

gaza_beit_hanoun_bloodpool_people

Prima qui c’era una casa. Ora rimane solo una pozza di sangue.

vienna_zionist_demo

Sionisti che protestano contro il “fascismo” e “anti-semitismo” a Vienna. Questi illusi cosa pensano che sia il sionismo, se non fascismo e anti-semitismo?

gaza_new_weapon_molten_head

Il volto e la testa di questa persona sono stati squagliati dalle nuove armi Americane usate da Israele

gaza_dead_boy

Questo ragazzo stava dormendo, così lo hanno ucciso in questo modo.

gaza_headshot
Stava probabilmente scappando via, quindi gli hanno sparato alla testa.

gaza_afp_dead_babies

Trasporto di bambini alle loro tombe a Beit Hanoun. Sono morti perchè i politici occidentali sono dei codardi e dei razzisti posti sotto i talloni dei sionisti.

gaza_shot_foetus

Questo bambino non era ancora nato eppure è stato ucciso da anonimi soldati per la causa del sionismo.

Pubblicato da Das schloss