Di cosa ha il terrore la sinistra che ci ha tradito in Europa

DI PAOLO BARNARD

Queste cose vanno delle col mento girato a sinistra. Ho avuto uno scambio col il professor Farrow Kabub, un astro nascente della Mmt in America, alla Denison University. E gli ho detto questo: è vero che i populisti sono impauriti, destabilizzati; quindi hanno rabbia, se la prendono con i capri espiatori – i migranti, i musulmani, i cosiddetti complotti dei media – invece di capire che è l’economia, che li ha traditi. Ma è proprio qui il punto: l’economia di chi, li ha traditi? Non quella delle destre, che sono rimaste identiche a se stesse. E’ la sinistra. Dal 1980, con protagonista il Pci di Napolitano e Segre, proprio lui, le sinistre europee hanno organizzato il più osceno tradimento della classe media della storia occidentale. Hanno letteralmente stracciato le destre, in ferocia economica, su tutto. Quarant’anni che ci hanno devastati: dall’Italia dell’operaio, che risparmiava il 25% in media e comprava la seconda casa, a quella di oggi, dove il 12% dei ragazzi di classe media è classificato come “sulla strada della povertà” (scritto dalla stessa Commissione Europea).

Da qui è nata la rabbia. La sinistra la chiama “populista”, e la cauterizza a morte. Perché? Perché se la si lascia libera, alla fine, la gente lo scopre, chi li ha traditi: la sinistra. Il politically correct è inquisizione mentale. Perché, se si lasciano i populisti liberi di esistere, alla fine lo scoprono, chi li ha traditi: la sinistra. Lo zingaro ha il diritto di non essere offeso, devi chiamarlo Rom. Tu invece non hai il diritto di chiedere più deficit (e molta meno Europa) per poter sperare in una pensione fra quarant’anni. Se lo chiedi, sei un attentatore alle casse dello Stato e foraggi il “nuovo Terzo Reich” nel cuore dell’Europa, mica di meno. Se non smascheriamo il politically correct per quello che è, e cioè un putrido piano per impedirci di pensare a chi davvero ci ha traditi, siamo condannati a un mondo di vendette politiche fuori controllo. Buone elezioni europee.

(Paolo Barnard, “Di cosa ha il terrore chi ci ha traditi in Europa” video-editoriale su Twitter e Facebook, ripreso il 6 maggio 2019 dal blog del giornalista. Impegnato per anni sulle maggiori testate italiane, Barnard ha poi fondato “Report”, alla Rai, con Milena Gabanelli. Da anni, conduce ricerche approfondite sulla politica economica, alternando studi e clamorose denunce come quella sul “golpe bianco” promosso da Napolitano nel 2011 per insediare Mario Monti a Palazzo Chigi, in ossequio all’ordoliberismo di Bruxelles, per imporre drammatici tagli al sistema-Italia. Risale a quel periodo il saggio “Il più grande crimine”, nel quale Barnard interpreta in chiave criminologica la genesi dell’Ue e dell’Eurozona, nell’ambito del neoliberismo mondiale. Una spietata restaurazione di potere, da parte delle élite feudali pre-democratiche, che per due secoli erano state incalzate dal progressismo e dall’avvento delle democrazie sociali. Ora, semplicemente – secondo Barnard – l’antica oligarchia si è ripresa tutto, attraverso la finanza, utilizzando il potere tecnocratico Ue con la fondamentale complicità delle sinistre, che hanno tradito il loro elettorato storico per mettersi al servizio dei vecchi-nuovi padroni universali).

 

Fonte: www.libreidee.org

Link:  http://www.libreidee.org/2019/05/di-cosa-ha-il-terrore-la-sinistra-che-ci-ha-tradito-in-europa/

9,05.2019

Pubblicato da Davide

Precedente L’aquila, l’orso e il dragone
Prossimo Come prepararsi ad un attacco informatico

26 Commenti

  1. Che dire… chapeau.

  2. Il risultato è che i politici,sono i camerieri dei banchieri,sia che siano di destra-centro o di sinistra.

  3. Spiegazione politica alquanto semplicistica di quanto è accaduto nelle ultime decadi, chi come Barnard viene da sinistra pensa di trovare lì i traditori, mentre i traditori dei popoli sono ovunque nel panorama politico del mondo occidentale, esiste nella realtà una classe super-politica che usa sia destra che sinistra per guadagnare potere a livello internazionale, sono i maneggioni del denaro, i bankster e affini che detengono il potere reale, come diceva rothschild: non servono nè governi nè eserciti per governare il mondo, quello che serve è il monopolio della stampa del denaro, con il quale si può comprare tutto e tutti, in Italia abbiamo avuto anche una destra al potere con fini e berlusconi ma le cose non sono andate diversamente, i politici e la loro credibilità sono stati distrutti da anni di campagne mediatiche e giudiziarie il cui scopo era delegittimarli, infatti quello che è rimasto è un simulacro di stato dove i sacerdoti dell’economia dettano legge ed i politici sono costretti ad eseguire, fosse così semplice la soluzione sarebbe a portata di mano, sostituisci la destra alla sinistra ed è fatta, ma la realtà è ben più drammatica ed il punto in cui ci troviamo è già ben oltre la distinzione tra destra e sinistra, riguarda semmai la produzione e la redistribuzione della ricchezza che fino allla metà degli anni ’70 vedeva sopra tutto il lavoro, con una forte classe media in tutto l’occidente, poi con le campagne mediatiche sull’inflazione, l’austerità e l’onestà hanno prodotto la paralisi totale dell’apparato politico, a cui è subentrata la religione dell’economia con le sue false teorie assolutiste ed i suoi novelli sacerdoti, gli economisti, considerati erroneamente super-partes che hanno venduto un altrettanto falso mito dell’efficienza il cui unico scopo era ed è accentrare la ricchezza ed espropriare i diritti raggiunti ad iniziare dalle politiche Keynesiane del post crisi del ’29, furono la Tatcher e Reagan i paladini della nuova onda dell’economia liberista, ma a quel punto le sinistre non esistevano più e infine venne innestato il pilota automatico che ci ha portato sino ad oggi, dove non è più questione di destra e sinistra ma di un potere che i politici non hanno più nelle loro mani, se non in forma meramente simbolica, privata però di ogni sostanza, Salvini è uomo di destra, si dice, eppure come prima di lui i cd politici di sinistra ha già dovuto fare atto di sottomissione al potere vero, quello judeo con la kippah, in barba al mandato popolare di cui è stato investito, così è ovunque nel mondo occidentale, ridotto a campo di gioco delle speculazioni finanziarie del popolo eletto, di cui si è obbligati a giustificare ogni atto, dalla detenzione illegale di armi nucleari sino all’eccidio insistito del Popolo Palestinese e persino all’obbligo di combattere le guerre a favore di un grande israele che esiste solo nella psiche malata dei judei e dei suoi servi, dimostrazione evidente è il M5S con la sua onestà compulsiva, quella che fa più di tutti il gioco dei bankster che da dietro continuano a godersi la rissa e della cui corruzione, la vera corruzione, non è più consentito nemmeno parlare.

  4. Condivido in toto.

  5. Pienamente d’accordo che il massimo responsabile della svendita dell’Italia sia stato Napolitano.
    Quel Napolitano che rubava sulla diaria quando era europarlamentare.
    A sua discolpa, riconosco che le intenzioni erano buone. Credeva di fare bene. Ha fatto molto ma molto male per lo stesso motivo per cui la sinistra oggi risulta anacronistica: operano sulla base di teorie ideologiche inapplicabili alle mutate condizioni del mondo moderno.
    Esattamente come la chiesa di Bergoglio rimasta al consiglio di Nicea.

  6. Le sinistre sono ormai sgamatissime. Soltanto che adesso siamo accerchiati:
    1. Sistema economico
    2. Sistema giuridico
    3. Sistema mediatico
    4. Sistema morale
    5. Sistema politico
    6. Sistema ideologico
    7. Sistema religioso
    8 .. Etc etc etc…
    Questo significa che ormai i punti di riferimento antagonisti a questo sistema sono stati o cancellati o modificati geneticamente per fungere da ulteriore linfa al sistema che si vorrebbe combattere.
    Es: Qualcuno può gridare: “No immigrati, si ad un’Europa cristiana!”
    Ma chi é il capo della cristianità? Bergoglio! Il quale dice “Più accoglienza!”
    E la reazione va subito in corto circuito e muore ancor prima di nascere.
    Per me non se ne esce che con un gigantesco Apocalisse che credo che avverrà relativamente presto.
    Spero di essere già calato nella tomba per allora.

  7. Vincenzo Siesto da Pomigliano

    Lo ripeto ancora una volta: essere di sinistra non vuol dire per forza di cosa essere veri comunisti….. Purtroppo di veri comunisti ce ne sono stati pochi e il risultato è quello che vediamo: Il Male, la Paranoia, il Crimine liberal-capitalista che ha preso possesso del Pianeta gettandolo nel caos completo….

    • Essere di sx secondo me significa essere socialisti, socialdemocratici. Il comunismo non esiste. E’ solo ideologia bacata. Religione blasfema. Non è applicabile. Quando ci si prova salta fuori il bolscevismo, (che assomiglia tanto ad un Regno Talmudico) pochissimi ricchi, milioni di schiavi e tantissimi morti!!!

  8. Creare una crisi economica per fare accettare come un male necessario la retrocessione dei diritti sociali o lo smantellamento dei servizi pubblici; creare una crisi economica per trasmettere terrore nelle masse con motivazioni inesistenti, Lo spread ed altri specchietti per le allodole simili, servono per pilotare gli interessi del potere centrale riducendo i popoli alla schiavitù..

  9. Se siamo arrivati a questo punto è merito nostro.
    Ci andava bene essere consumatori ed alla fine ci siamo consumati da soli.
    Hanno smantellato i diritti sotto i nostri occhi, siamo noi che abbiamo fatto finta di niente, impegnati ad indignarci per i diritti dei gay, dei negri o delle femminucce.
    Stiamo forgiando generazioni di coglioni che invecchieranno con la smartphone incastrato tra le dita, ed è tutto merito nostro.
    Fino a quando ragioniamo ancora con “sinistra/destra – comunismo/fascismo”, il sistema fa bene a renderci schiavi.

  10. Pare evidente che le cose stiano cosi come le descrive Barnard.
    Eppure c’e’ ancora tanta gente che ancora si riconosce nella sinistra non paga del tradimento.
    Condivido in toto chi ha detto che serviva una sinistra (Napolitano) per fare passare riforme di destra (ordoliberiste come la Elsa Fornero)…
    Che altro deve commettere la sinistra per scomparire definitivamente dal cervello degli obnubilati dall’ideologia?

  11. I politici che contano della sinistra, a meno che non siano completamente decerebrati (Fratoianni qualche volta mi fa pensare che lo sia) sono totalmente consapevoli che quanto afferma Barnard è vero.
    La loro sconfitta alle ultime elezioni è in parte maturata anche per questa sterzata economica, pur se la parte maggiore l’ha avuta l’assurda difesa dell’accoglienza agli immigrati e dello Ius soli.

    Se però leggiamo insieme i due processi, ci accorgiamo che fanno parte entrambi dello stesso tradimento, quello offerto al potere economico che Governa la UE e che trae grande giovamento dall’immigrazione di massa per una serie di motivi troppo lunghi da elencare in un semplice post.

    Però questa consapevolezza degli eventi viene edulcorata a sinistra con il cinico pragmatismo della loro real politik, come se ciò che loro hanno accettato fosse un evento ineluttabile, un destino già scritto ai grandi tavoli delle lobbyes economiche.

    Sono proprio curioso come riusciranno a risollevarsi dalla loro palude, continuando a nascondere la testa sotto la sabbia come gli struzzi…

  12. Fa piacere che Barnard faccia gli auguri per le europee, vuol dire che ancora ci crede…

  13. meglio tardi che mai..
    anche barnard si rende conto del “grande tradimento” delle elite borghesi intellettual-radical chic ,che dopo la morte di berlinguer e la fine dell’urss si sono appropriate della sinistra capovolgendo tutti i valori che fino a quel momento la grande sinistra,il PCI in testa hanno rappresentato per le masse ed il proletariato non solo italiano ma di tutto l’occidente.
    Un tradimento subdolo sfacciato al punto che uno dei leader della sinistra catapultato al governo autorizza nel 1999 una guerra aggressiva contro la serbia in barba ai dettami della costituzione e soprattutto nei confronti di un paese amico, una vergogna che verrà reiterata qualche anno dopo, quando un presidente della repubblica di sinistra autorizza i bombardamenti che devasteranno un altro paese amico ovvero la libia.
    E tra le tante scellerate azioni della sinistra, l’approvazione della legge biagi (1)dopo averla svuotata del senso che avrebbe voluto darne l’insigne giuslavorista e con la complicità del sindacato modificata al punto di legalizzare il caporalato e rendere i lavoratori delle merci da noleggiare e abbandonare dopo l’uso proprio come succede con le auto a noleggio.

    (1)biagi non avrebbe acconsentito alcuna modifica alla risoluzione da lui scritta e guarda il caso ricomparvero le brigate rosse e lo uccisero.Ed è stato ucciso una seconda volta quando lo hanno martirizzato ed usato come pretesto per adottare una legge che lui avrebbe certamente sconfessato

  14. Io non credo che la vera sinistra abbia tradito il suo riferimento popolare, ma credo che sia stata infiltrata e divorata dall’interno dai cosidetti sinistri che di sinistra hanno solo l’etichetta.
    Hanno lasciato il simulacro della sinistra pieno di elementi in decomposizione, incancreniti.
    Credo che la vera sinistra sia rappresentata da coloro che i sinistri chiamano con disprezzo, populisti

  15. Barnard, quando lo leggo,mi mette sempre un’ansia addosso, che non posso fare a meno di mettermi ad ispezionare casa in cerca del nemico, sotto il letto e il tappeto, nei cassetti del comò, dentro l’armadio la lavatrice ed il forno, ho rovistato tutto ma di sinistri niente, neppure uno, in cantina ho trovato due fascisti un nostalgico monarca Borbone ed un Garibaldino Veneto, ma neppure lì di sinistri c’e ne sono, di sinistro c’è solo solo l’odore di stantio (a puzza di muffa).
    Ma forse fuori avrò più fortuna mi son detto, e vagando senza meta, che la diritta via avea smarrita, mi ritrovai per una “selva” oscura ( sto pezzo da qualche parte lo già sentito, deve essere una canzone dei Pooh o di Mogol) di cipressi alti e schietti, in duplice filar, quasi in corsa giganti giovinetti, mi balzarono incontro ad indicarmi la via, ed io, d’istinto e d’ansia Barnardiana, non pria di avermi toccato le palle ( in certi posti mi vien d’istinto )proseguo la ricerca del sinistro politicamente corretto. Proseguo a passi lesti, guardandomi le spalle, tra i cipressi, da dietro cui spuntano alati angeli, croci e lapidi di crisantem fiorite, e strane statue semignude, che mi guardan mnacciose ( una parea dirmi prima o poi ti acchiappo, ed io tornai al tocco delle palle, pure alzando il dito medio in segno di saluto per educazione)Al fondo della via, mi appare chiesetta sul cui fronte, due enormi statue barbute sostengono piccioni e annesse cacatine, sarà Marx ed Hegel, pensio…e tosto entro, dopo ennesima toccatina, a cercar sinistri, ma aime! nulla dietro l’altare e neppur sotto le panche dove le capre cantan.
    Ormai avvilito, le palle dolenti a fur di toccatine (forse ho un pò esagerato, non era ferro) mi avvio sconsolato all’uscio, ma mi appare statua della madonna ( a cui sono particolarmente devoto, per ragione che i gay non possono comprendere) che con sorriso sornione, mi indica con lo sguardo un affresco, stile caravaggiante ma dipinto con pennello da barba, che mi illumina d’immenso, mi fà entrare in fase mistica…minchia! esclamo ad alta voce e pure guardandomi intorno che non ci sia prete a spiarmi. Ecco l’inghippo , non è il politicamente corretto, ma è la fiammella dello spirito santo calata, come spaghetto in acqua bollente, sugli apostoli (oggi si chiaman politici) cristiani, non è sinistra il P.D. ma democrazia cristiana risorta in malo modo ed in fretta e furia da mani pulite ( nella fretta ha arraffatto come da suo uso e costume, falce e martello lasciando la croce agli Italiani…errore involontario?).
    Esco affrancato, ma ancora in stato mistico, or li vedo i sinistri, tra i cipressi, sotto le lapidi, e le statue semignude or mi parlano con volto sofferente : ” manco le mutande ci hanno lasciato sti democratici cristiani, credevamo fosse fiammella di spirito santo calante dentro l’uomo, era invece fiammella uscente da rogo di cervello da neoliberismo innescato”
    P.S.
    Buone elezioni europee, e non dimenticate all’uscita una carezza ai V.stri figli ( almeno si dirà di voi che una cosa buona, il 26, l’avrete fatta)

    .

  16. No, non può essere l’Economia a tradire. Per tradire è necessaria la volontà e la volontà ce l’hanno quelle persone che gestiscono l’Economia, non l’Economia in sè.

    Una notizia che non ho visto su nessun giornale e neanche su alcuna TV.

    Domanda: di quanto sono cresciute le economie degli Stati o delle zone economiche dopo l’ultima crisi del 2008, facendo base di quanto prodotto nel 2008 nei successivi 10 anni?
    Ecco i numeri: gli Stati Uniti sono cresciuti sel 34%, l’India del 98%, la Cina del 139% e l’eurozona nel suo complesso del -2% (leggi meno due per cento).
    Questo fino all’anno scorso, 2018.
    Se fossi un Commissario europeo (tipo Moscovici, per intenderci) o un politico che ha governato negli ultimi 10 anni avrei paura ad uscire di casa ed andare a passeggio in centro.
    Ma il Politico in questione non si deve preoccupare, un popolo che protesta sventolando le bandierine o che organizza fiaccolate per le stesse ragioni non sarà pericoloso neanche se verrà lasciato in mutande.

  17. Credo sia ora che la sinistra tenga presente il famoso proverbio:
    “Dagli amici mi guardi Iddio, che dai nemici mi guardo io”.
    Sono i nemici della destra che l’hanno appoggiato ma gli amici della sinistra che hanno spinto. E mentre dai primi ci siam potuti difendere, dai secondi no e sono stati proprio loro a sodomizzarci.

  18. Non lo leggo quasi mai.
    Ma ho la netta impressione che spesso arrivi a chiudere la stalla quando i buoi sono già scappati.
    La sinistra comunista ha fatto morti a milioni.
    La sinistra “democratica” ha determinato crisi economiche e malgoverno ovunque sia stata al potere.
    E allora?
    Adesso arriva Barnard a dircelo?
    Ma scopre solo ora l’acqua calda?
    E’ dall’inizio del secolo scorso che è stato dimostrato che il socialismo immancabilmente porta alla miseria, alle guerre, alla mancanza di libertà.
    Le prove le abbiamo avute lungo tutto tale secolo , con degli eventi di assoluta evidenza culminati con la caduta della USSR.
    Socialismo e calcolo economico non vanno d’accordo.
    E i risultati li sperimenteremo ancora in futuro.

  19. Cari Signori, in fondo Barnard sta dicendo quel che diceva Malcom X decenni e decenni fa. C’erano le elezioni usa e avevano chiesto a X se preferisse la vittoria del Democratico o del Repubblicano. Con stupore di tutti lui aveva risposto di preferire il Repubblicano. Motivazione: “Quello so che bestia sia, l’altro si camuffa e io mi aspetto di peggio”
    Intelligente il Ragazzo!
    .

  20. E basta con sta “vera” destra e “vera” sinistra”!
    Queste sono e queste abbiamo, o ce le teniamo come sono o ce le teniamo come sono. Cioè da buttare al c…..A meno che qualcuno di noi giunga in posizione tale da poterle cambiare a proprio gusto.

  21. In parte il sig- Barnard ha ragione circa la inaffidabilità e attendibilità ma, in primis, serietà di certa sedicente ”sinistra”! Lo comprendo perfettamente nella sua amara delusione! Il discorso, temo, sia terribilmente semplice nonchè tragico nella sua natura! Noi tutti sappiamo benissimo chi comanda, trama, ordisce, distrugge tutto e tutti in nome dello sporco, criminale profitto , del maledetto denaro e di un potere disfatto e criminale! Per i loro luridi sporchi malsani fini hanno bisogno di orridi sicari che si prestino ad ogni bruttura e sconcezza per il loro malsano arrivismo sfacciato, repellente ed altro! Ergo si servono, arruolano, assumono pericolosissimi, infami bravacci pronti a tradire tutto e tutti in nome della loro mediocre amorale arroganza! Quindi il potere non si serve di ”santi guerrieri”, di filosofi veri, di politici veri, sani, onesti, intransigenti, combattivi, morali e risèpettosi di persona, natura, decenza, legalità! Considerate la qualità media di politicastri nostrani ed altrui!! DESOLANTE, DISARMANTE, UMILIANTE, INVERECONDA, REPELLENTE!!! Guardate, valutate, poi, la c.d. C.E.!! Tre soli nomi bastano e avanzano: juncker, moscovici, mogherini!!!!!!!! Noi anzichè insorgere armati a fare un colossale repulisti ed imporre legalità, decenza, onestà, moralità ed altre VITALI VIRTU’ PRIMARIE, zitti, muti, proni, tremebondi!!! Buona giornata a tutti

  22. Immagine veritiera ed evocativa. La sinistra che cauterizza la rabbia è poesia. Spero solo che un giorno pagheranno.

  23. Barnard uno de sinistra che ha capito cos’è questa sinistra.