Cosa sta succedendo

di Nestor Halak
comedonchisciotte.org

La situazione odierna mi pare molto grave e sarebbe importate capire cosa sta succedendo nel mondo. Sfortunatamente è difficile farsene un’idea sicura, soprattutto per mancanza di informazione, ma voglio comunque provare a tracciare una ricostruzione per grandissime linee degli eventi che hanno portato all’attuale catastrofe covid.

Mi sono fatto l’idea che il primo dei due avvenimenti chiave della storia recente, sia stato la caduta dell’Unione Sovietica. Quando gli USA si sono resi conto di essere inaspettatamente rimasti la sola superpotenza al mondo, hanno concluso che la cosa più importante era impedire a qualunque altro attore globale di contendergli il primato. Questo scopo è stato ricercato attraverso una serie di iniziative, la prima , la più ovvia, era la neutralizzazione di Russia e Cina. La Cina di Deng e successori è subito sfuggita di mano e con i fatti di Tien an Men ha chiarito che non avrebbe permesso all’occidente di colonizzarla di nuovo. La Russia ha sperimentato la colonizzazione americana per tutti gli anni 90, subendo disgregazioni sociali e territoriali terribili, ma poi il vecchio apparato di potere è riuscito a riportare il controllo in ambito nazionale e a rilanciare la nazione con un leader credibile e abile, Vladimir Putin. L’unica altra zona del mondo che avrebbe potuto minacciare l’egemonia americana era l’Europa che doveva pertanto essere mantenuta sotto controllo. Lo strumento principale a questo fine era ed è la NATO, che invece di essere sciolta per mancanza di scopo militare, è stata rafforzata e allargata ed ancora oggi svolge egregiamente il suo compito di controllore dell’Europa. Anche la politica di immigrazione di massa serve a indebolire l’Europa disomogeneizzando la composizione etnica, nonché distruggendo i diritti conquistati dai lavoratori europei attraverso il marziano “esercito di lavoratori di riserva” e la sostituzione della conflittualità sociale con quella tra etnie, cosa da sempre successa negli USA. L’altra grande politica estera americana è stata chiamata globalizzazione e consiste sostanzialmente nell’imporre senza indugi o adattamenti il modello sociale ultraliberista americano in tutto il mondo.

Il secondo avvenimento chiave, è stato lo sviluppo di dispositivi elettronici portatili chiamati cellulari che la gente adora portarsi appresso in ogni luogo e che, unito alla creazione di una rete mondiale interconnessa, dei grandi colossi informatici, e dei cosiddetti social media , hanno permesso di portare ad un livello mai raggiunto prima nella storia la sorveglianza ed il controllo di tutti i cittadini, tanto da consentire di progettare un vero salto di paradigma dell’organizzazione sociale, rendendo obsoleti, tra l’altro, gli stati nazionali, le democrazie liberali, il welfare state e la classe media (specie quella odiata dell’Europa occidentale: ma è mai possibile che un pidocchioso impiegato europeo possa permettersi una vacanza ai Caraibi? E allora noi, che siamo ricchi a fare?). Il controllo della rete informatica è stato in parte delegato a società private, comunque con sede negli Stati Uniti e sotto il controllo dell’apparato di potere americano, per consentire maggiore libertà di manovra e indurre minori sospetti. Il medesimo apparato, inoltre, per poter mantenere e ingrandire le sue dimensioni amministrative, industriali e militari, aveva bisogno di un nemico esterno che sostituisse i defunti comunisti. La scelta ricadde sul terrorismo islamico, che l’apparato stesso aveva contribuito a creare a scopo antisovietico e sembrava perciò affidabile e innocuo. E col terrorismo islamico sono stati costruiti spettacoli memorabili, Hollywood si è superata: aerei che colpivano due torri e ne cadevano tre, armi letali dentro provette agitate all’Onu, turisti che mescolando a bordo acqua minerale San Pellegrino e Ferrarelle fanno saltare gli aerei, truppe speciali che organizzano funerali islamici in mare senza mai mostrare il cadavere: roba straordinaria insomma.

Ma in realtà la materia prima era debolina: diciamoci la verità, quei quattro spelacchiati con la kefiah non erano credibili come nemici invincibili della più grande potenza della galassia e restava pur sempre vero che era più facile rimanere vittime di un meteorite in caduta libera dritto sulla zucca, che di un attentato terroristico. Infine, con l’irresistibile emergere della potenza cinese e con il riarmo della Russia, un nemico decente è stato ritrovato: purtroppo, però, questo nemico era in grado di minacciare davvero l’egemonia americana. Con il prestigio dell’impero in declino, per impaurire l’opinione pubblica, convincerla di avere bisogno di un protettore globale, compattarla attorno ad esso e possibilmente raggiungere il nuovo paradigma sociale intravisto grazie alle possibilità offerte dall’elettronica, sì è tentato perciò di giocare anche altre carte, ad esempio quella ambientalista, sottraendo l’argomento alla controcultura vagamente antagonista che fino ad allora lo aveva gestito, e si è tentato inoltre, probabilmente più volte, di creare un’emergenza sanitaria, partendo o meno (chi può dirlo), da un evento naturale. Ed ecco la SARS, la MERS, l’influenza suina e quella aviaria con i loro miliardi di inutili dosi di vaccino. Hollywood, che è sempre un buon indicatore dell’aria che tira, faceva da tempo film catastrofici a base di virus letali. Nell’inverno 2019\2020, uno di questi tentativi (forse con la complicità della Cina?), è infine riuscito: ed eccoci arrivati al covid.

Se il covid è il nuovo nemico esterno designato, ne consegue che non può essere mai definitivamente sconfitto, altrimenti ne occorrerebbe un altro (ricordate la guerra infinita al terrore di bushiana memoria?), per cui la situazione non può che trascinarsi per le lunghe con alti e bassi. Cavalcando una pandemia che è reale, ma molto meno pericolosa delle misure adottate per contenerla, si vogliono ottenere diversi fini. Tra cui, di sicuro, il citato cambio di paradigma, attraverso la sorveglianza ed il controllo di ogni individuo da parte di un potere opaco, impersonale e transnazionale in una misura mai sperimentata prima. I dispositivi necessari già ce li portiamo tutti gelosamente addosso, il covid da l’occasione di moltiplicarne le funzioni e renderli assolutamente indispensabili alla vita sociale.

Con opportuni “permessi” da ottenere compiendo determinati atti, sarà possibile dirigere in tempo reale ogni individuo negandogli o consentendogli di vivere o vivacchiare a seconda di come si comporta, di cosa crede, di cosa pensa, di cosa si inietta. Quale governo non farebbe carte false per ottenere questo? Il nostro, infatti le fa. Una volta introdotto il lasciapassare, e sta avvenendo proprio in questa estate 2021, esso potrà essere implementato all’infinito con autorizzazioni ad esistere da rinnovare a scadenza periodica. Per poter fare cose anche semplici, come uscire di casa, lavorare, andare al ristorante, spostarsi dal proprio comune, viaggiare più lontano, respirare senza maschera, eccetera, cose che fina ad ora erano libere per tutti, tranne i detenuti, potrebbe occorrere un permesso che sarà elargito al prezzo di determinate azioni. Intanto si comincia dalla vaccinazione, una volta completata, ci sarà probabile un nuovo richiamo, un nuovo vaccino più evoluto, una nuova variante. Poi, a seguire, qualche altro permesso legato magari alle emissioni carboniche o a qualsiasi altra cosa possa servire.

Il gioco è progettato per durare: vi pare che abbiano messo su un baraccone di questa portata per pochi mesi? La guerra al terrore, per quanto ridicola fosse la sproporzione delle forze, è durata vent’anni e, sia pure in tono minore, è ancora in corso. In questa estate 2021, è emersa una fretta inaspettata. Perché tanta fretta di concludere la vaccinazione? Tutti quelli non troppo rincoglioniti dalla propaganda, si aspettavano l’introduzione di nuove restrizioni, pene e minacce, ma solo in autunno: perché questo anticipo? Una ragione potrebbe essere che in estate la gente tende ad essere meno combattiva: va in ferie. Un’altra il fatto che ad ottobre inizierà la stagione delle malattie parainfluenzali, e se il 70% o più della popolazione sarà vaccinato e quindi immune secondo la narrativa ufficiale, il numero dei morti, dei contagiati, delle ospedalizzazioni dovrà calare almeno del 70% . Non si scappa. Altrimenti sarà messa in dubbio l’efficacia dei vaccini e sarà di conseguenza più difficile convincere i restanti a vaccinarsi. Del resto già adesso è in corso un imprevisto aumento estivo dei contagi che l’anno scorso, senza che la metà della popolazione fosse vaccinata, non si è verificato. Probabilmente è questa la ragione della fretta. Tra un po’ l’inefficacia della vaccinazione potrebbe diventare evidente.

In questo modo hanno intanto già creato un solido nemico interno, sempre indispensabile alle dittature, nella fattispecie i novax, cui dare la colpa per tutto ciò che inevitabilmente non funzionerà. Con logica ferrea, si dirà che se il vaccino non funziona, è colpa di chi non lo ha fatto. Chi ha il monopolio dell’informazione, se ne infischia della logica. D’altra parte, se la logica fosse un argomento valido, non si raggiungerebbe l’imbecillità di gregge. A suo tempo poi, ci sarà da far pagare i costi del generoso salvataggio del popolo. Ci sarà da ripianare i deficit spaventosi creati dagli stati per la campagna covid, ovviamente molto più costosa di quanto sarebbe stato mantenere integra la vecchia sanità pubblica. La differenza, essenziale è che i profitti vaccinali vanno alla Pfizer, quelli che crea la sanità pubblica sono distribuiti alla popolazione: l’uso peggiore che si può fare dei soldi per l’ideologia corrente. Quindi il rimborso per i vaccini, i vaccinatori, le mascherine, i banchi a rotelle e i monopattini, sarà richiesto a tutti i cittadini, metropolitani e coloniali, tranne, naturalmente la ristrettissima elite dei salvatori.

E la Russia e la Cina che ruolo giocano in tutto questo? Un ruolo, io penso, quanto mai ambiguo. Non credo che dovremmo attenderci appoggi politici di sorta da questo lato: quelli non se ne fanno di nulla dei viziati popoli occidentali. Anche a loro, certamente, piacerà la possibilità di controllo e sorveglianza che il nuovo paradigma sociale in costruzione offre. Di certo cercheranno anche di approfittare dell’enormità del disastro che sta travolgendo l’occidente, ma solo a loro vantaggio. Nel medio periodo vedo un occidente, sempre più autocratico, impoverito dalla distruzione della classe media e di interi rami industriali, che si avvita su se stesso e la Cina, che autocratica già lo è, continuerà comunque a sostenere l’aumento del benessere interno che le porta consensi, e ne uscirà facile vincitrice. Tutto sommato questa mi pare una ricostruzione ragionevole degli eventi che hanno portato alla situazione attuale. Ma ammettiamo pure che sia vera, invece, la ricostruzione ufficiale, quella che ci propone a reti unificate la televisione e i suoi professoroni che ci paragonano a sorci. D’altra parte persino un gentiluomo di tal fatta potrebbe avere ragione. I dati sulle vaccinazioni fine luglio ci dicono che: Il 51,6% della popolazione ha completato il ciclo vaccinale. Il 11,8% è in attesa di seconda dose. Complessivamente – contando anche il monodose e i pre-infettati che hanno ricevuto una dose – è almeno parzialmente protetto Il 63,4% della popolazione italiana. Considerando solo gli over 12, oggetto della campagna vaccinale, la percentuale di almeno parzialmente protetti è del 70,3% mentre il 57,2% è completamente vaccinato (fonte: https://lab24.ilsole24ore.com/vaccinazioni-mondo/).

Il generale Figliolo, d’altra parte, ci assicura che ogni giorno vengono vaccinate 500.000 persone: in 10 giorni sono 5 milioni, in un mese 15 milioni. Siamo dunque in una botte di ferro: se il vaccino davvero funziona, Il problema pandemia è praticamente superato. Di qui a un paio di mesi rimarrà una piccola minoranza di non vaccinati: quelli che non si vaccinano per convinzione e quelli che non possono per malattie pregresse. Ma che importa? Tanto tutti gli altri sono protetti dal vaccino. Nei grandi numeri, non si arriva mai al 100%. E se muore qualche novax, be, non è per augurare il male a nessuno, ma ce ne faremo una ragione. Il problema, ripeto, è risolto: è quindi tempo di abrogare lo stato di emergenza e tutte le leggi eccezionali, come, seguendo la logica, ha fatto o provato a fare, Boris Johnson in Inghilterra. Però, non mi pare, che stia succedendo questo, anzi accade proprio il contrario, nuove e più severe misure vengono prese. Perché? Perché lo stato di emergenza è stato prorogato al 31 dicembre se il problema è risolto? Figliolo, parlaci, cosa sta succedendo?

Pubblicato da Tommesh per Comedonchisciotte.org

Notifica di
46 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
jeints
Utente CDC
5 Agosto 2021 7:22

Il gregge crede al virus, e anche molti cospirazionisti vedo. E allora non riconosco utilita’ ad un articolo cosi’. Generale Figliuolo, comunque.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da jeints
halak
Utente CDC
Risposta al commento di  jeints
5 Agosto 2021 9:23

Sì, credo che il virus esista. Non mi ritengo affatto un cospirazionista. Ovviamente le cospirazioni esistono, altrettanto ovviamente non tutto è spiegabile in termini di cospirazioni. L’articolo vuole suggerire una possibile lettura degli avvenimenti recenti in termini diversi dalla vulgata televisiva media.

R66
Utente CDC
Risposta al commento di  jeints
5 Agosto 2021 9:55

Nessuno o quasi qui dentro crede al virus così come viene proposto ufficialmente, ossia un qualcosa simile all’Ebola.
Nello stesso tempo però non si dovrebbe avere nessuna difficoltà a concepire un virus influenzale.
Per esperienza personale devo dire che è stata un’influenza un po’ più cattivella del solito, comunque niente che un non bimbetto gne gne non avrebbe potuto ovviare con calma, sano riposo e soprattutto tenendosi gelosamente la febbre.

Tutto ciò potrebbe essere stato creato a tavolino manipolando la norma che dall’inizio dell’umanità fino al 2020 ci ha accompagnato nell’esistenza.
Seppur molti non se ne erano accorti prima, questa norma prevedeva la malattia così come la morte.
Non ha senso nascondere la norma, ha senso controbattere la sua trasformazione in eccezione.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da R66
Quantum
Utente CDC
Risposta al commento di  jeints
5 Agosto 2021 23:28

Io credo che il primo Covid sia stato inoculato alle persone dentro partite di vaccini anti-influenzali.

Ma che abbia fatto la fine di qualsiasi epidemia, ed in max 3 mesi si sia smontato.

E che attualmente si spaccino per Covid le comuni epidemie di raffreddori o influenze.

D’altronde la PCR è inaffidabile specie come viene fatta in Italia maggiorando i cicli, e ricordiamo che è una misura logaritmica, non lineare.

Il resto fa parte di un programma architettato in modo assolutamente minuzioso, e già più volte anticipato.

PietroGE
Utente CDC
5 Agosto 2021 8:48

Condivido in parte l’analisi. L’evento epocale, direi del millennio, è stato il suicidio dell’Europa in due guerre mondiali e la sua scomparsa dal teatro geopolitico internazionale. L’implosione dell’URSS è da considerarsi una conseguenza della WWII, così come l’emergere a superpotenza degli USA. L’inizio del secondo millennio è stato caratterizzato dalle guerre in MO promosse dalla lobby ebraica americana e da Israele e da un fenomeno che solo pochi avevano previsto : il declino americano e l’ascesa della Cina a superpotenza. Sono d’accordo con l’autore sulla importanza come fattore di destabilizzazione e di disgregazione sociale dell’immigrazione sia in Europa che negli USA. Sarebbe un errore credere che la dittatura è cominciata con il covid, c’era già da prima. L’Italia è di fatto commissariata da 2011, guarda un po’ dalla stessa persona che ora è a Palazzo Chigi, e la abolizione delle garanzie costituzionali è cominciata con lo svuotamento dell’Art. 21 della costituzione conseguenza della legge Mancino, solo che allora siccome era la destra il bersaglio, nessuno ci ha fatto caso. Ora c’è un capo del governo non eletto da nessuno, c’è una lobby che controlla di fatto l’editoria e i media mentre per il lavoro c’è sempre il ricatto della globalizzazione… Leggi tutto »

halak
Utente CDC
Risposta al commento di  PietroGE
5 Agosto 2021 9:32

Be, da qualche punto, bisogna pur partire, ma naturalmente ogni evento è collegato ai precedenti. Immodestamente e rischiosamente, ho tentato di riassumere la storia recentissima per come la vedo io, perché non mi capita quasi mai di sentirlo fare: forse, può essere utile invitare la gente, che quasi sempre è indotta a perdersi nei particolari, a riflettere sullo schema generale.

PietroGE
Utente CDC
Risposta al commento di  halak
5 Agosto 2021 9:51

Come ho detto condivido in parte l’analisi. Quello che mancava era un accenno al fenomeno della globalizzazione nelle sue ramificazioni economiche, finanziarie e sociali. Ha di fatto cambiato in peggio l’occidente e sta contribuendo in modo determinante al suo declino. In sostanza però una buona analisi della situazione.

oriundo2006
Utente CDC
Risposta al commento di  PietroGE
5 Agosto 2021 16:22

Salve Pietro…e se invece il declino dell’ Occidente europeo stesse nell’aver ‘delegato’ agli USA tutta la ricerca scientifica di punta, tutta la tecnologia che fa di una nazione una nazione moderna e non solo una collazione di tribu’ variopinte stile America 1492 ? Sarebbe la vendetta dei colonizzati e il risarcimento dello spirito di inferiorita’ a lungo coltivato negli USA verso la Vecchia Europa…Il resto viene dopo: e Obama, il grande nemico dell’ Euro, lo sapeva assai bene…

PietroGE
Utente CDC
Risposta al commento di  oriundo2006
5 Agosto 2021 16:36

Purtroppo è vero e qui bisognerebbe citare sia il furto enorme di brevetti e di tecnologia operato dagli americani dopo le fine della guerra, sia il trasferimento dei più importanti scienziati europei (non solo tedeschi) negli USA. Il guadagno per gli americani è stato enorme. In sostanza sono stati questi scienziati che hanno catapultato gli USA nello status di superpotenza. Il sito dei Veterans che hai citato tu riporta un avvenimento che avevo letto anche su diversi siti tedeschi (e visto anni fa alla televisione tedesca) : un esperimento con esplosivo atomico condotto nel Nord della Germania verso la fine della guerra. Dimostrazione che i tedeschi sapevano costruire per lo meno bombe atomiche rudimentali e a basso dosaggio. Le prove però non sono mai state conclusive, almeno questa è la versione ufficiale. I corsi e ricorsi storici poi fanno notare come la stessa cosa degli americani hanno fatto i cinesi. Dagli anni ’80 ogni anno qualche migliaio di studenti cinesi andava a studiare negli USA e poi, vista la mancanza di esperti qualificati, rimaneva a lavorare nelle compagnie Hi Tech. Inutile dire che hanno copiato e rubato tutto quello che gli passava per la mani. E ora anche la Cina… Leggi tutto »

oriundo2006
Utente CDC
Risposta al commento di  PietroGE
5 Agosto 2021 18:45

Insomma, io ritengo la battaglia contro-immigrazionista una battaglia di retroguardia: utile ma non decisiva. Il potere dominante fa quello che vuole dell’entita’ servente, sino ad annichilirla, come oggi avviene. E’ inutile dire quanto disprezzi gli USA e la mosca cocchiera in quest’ opera di lenta fagocitazione delle energie vive del nostro continente, costrette ad emigrare e dunque perse per il suo sviluppo autonomo. C’e’ naturalmente qualche imbecille che gioisce del legame ‘atlantico’…ma lasciamolo perdere.
Gli USA non hanno amici, hanno interessi. E presentano il conto spesso piu’ ai loro amici che ai loro nemici.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  PietroGE
5 Agosto 2021 20:05

Non sono piu’ una “grande potenza”. O, al limite, una grande potenza in disfacimento. Nessuna azione passa senza conseguenze e loro di azioni ne hanno fatte parecchie. Dopo aver tanto seminato, avranno un raccolto notevole, che dubito sara’ di loro gradimento.

LuxIgnis
Utente CDC
5 Agosto 2021 10:43

L’articolo da una buona panoramica generale su alcuni degli eventi che hanno portato piano piano (ma neanche tanto così piano) a questo che viviamo oggi. Chiaramente l’articolo non può toccare tutti i punti che possono aver contribuito a questo stato di cose. E quindi può risultare un po’ deficitario, ma è innegabile che tutto ciò non sia nato “per caso” e non nasce con l’epidemia. Epidemie nella storia dell’uomo sono periodiche; ci sono sempre state. A volte molto gravi a volte molto poco: è nella natura di quel poco che conosciamo dei virus. Diciamo che è stato il “casus belli” della storia. Un virus un po’ più virulento del solito e tanta tanta propaganda. E quasi tutte le istituzioni nel mondo hanno cantato con una sola voce. Troppo evidente per essere causale. Comunque, una cosa che non viene quasi mai analizzata è la situazione economica globale. Da quello che ho letto nel tempo non siamo messi bene. Non sono esperto di economia ma ci sono sicuramente molti segnali di un collasso del sistema economico. Ad esempio l’enorme mole di soldi fasulli (i derivati) che sono presenti nelle pance delle varie banche mondiali. E si parla di una cifra diverse volte… Leggi tutto »

gianB
Utente CDC
5 Agosto 2021 10:55

E’ giá da diversi anni che sono iniziate le crisi coerenti e conseguenti alla parobola discendente che stiamo percorrendo. Crisi economica del 2008? No, io comincerei sicuramente dal 2001, la grande generazione della paura del terrorismo, ma forse da ancor prima. Praticamente da quando il “re del mondo” si é reso conto che la locomotiva americana non sarebbe piú riuscita a trainare il mondo. Ebbene, che fare? Si sono detti? Non rimane altro che puntare sulle capacitá della nostra intellighenzia e forza militare di espanderci, condizionare e conquistare con ogni mezzo possibile ció che ora ci é avversario. Ma hanno incontrato dei “zoccoli duri”, si sono ora resi conto di aver generato un nemico ancor piú potente di prima, un nemico a due teste: il patto tra Russia e Cina. La Russia con la sua capacitá militare, la Cina con la sua capacitá economica, ambedue letali per gli US. Insieme ad un’intellighenzia con l’esperienza Russa e la diffusione cinese. Insomma, il nemico é divenuto mortale per gli US. Quindi ora? Agli US, ma per capire bene la situazione é meglio dire che al Deep State (il loro coinvolgimento nella politica é sempre piú evidente e sempre meno mascherabile) non resta… Leggi tutto »

Dante Bertello
Utente CDC
5 Agosto 2021 11:01

L’URSS è implosa perché adottava delle dottrine politico-economiche che erano sbagliate, che andavano contro le leggi naturali del “buon senso”.                                                             Poi anche perché a governarla vi erano dei politici di estrema sinistra (lo stesso vale anche per quelli di destra), che sono tra i più incapaci  a gestire economicamente una nazione, era solo questione di tempo. La Cina è stata aiutata a diventare una super potenza dagli USA, il tutto ha avuto inizio quando Kissinger andò a gettarvi le basi negli anni ’70.                                                                Dopo di che vennero spostate le produzioni occidentali nel paese del dragone, e loro (i cinesi) si sono arricchiti e si sono appropriati del know how delle nostre aziende, a costo zero! Il problema è che ci vogliono sottomessi ma, così come sono strutturate le democrazie occidentali, non permettono loro che questo possa accadere.                               Da qui la necessità di restringere le libertà che le forme di governo democratiche hanno fatto acquisire ai popoli nei paesi occidentali. I nostri padroni e carnefici sono i banchieri, i finanzieri internazionali, gli speculatori, che, quando non sono le stesse persone, appartengono tutti alla medesima congrega. Oramai non hanno più alcun pudore e quello che fanno lo compiono alla luce del… Leggi tutto »

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  Dante Bertello
5 Agosto 2021 20:10

L’Urss e’ stata fatta implodere sia dall’interno che dall’esterno. Dal puparo oltreoceano e dai suoi pupazzi dentro il paese, due dei quali assurti ai sommi vertici del comando. Per fortuna, il diavolo fa i coperchi, ma qualcun altro ha fatto Putin.

LuxIgnis
Utente CDC
5 Agosto 2021 11:18

Avevo postato una risposta più articolata ma il sistema me l’ha mandata in attesa di approvazione, probabilmente ce l’ha con me 🙂
Comunque concordo con l’articolo: questa storia inizia molti ma molti anni fa. Mancano tanti punti da far combaciare ma sono talmente tanti che in un solo articolo non c’entrerebbero dettagliatamente.
Darei una priorità all’analisi della situazione economica mondiale che non mi sembra tanto rosea, e solo questo “giustificherebbe” tutto ciò che l’elite stanno compiendo. Stanno cercando di salvarsi la pelle. Credo siano pieni di azioni, obbligazioni e derivati che non valgono nulla per una cifra mostruosa: diverse volte il PIL mondiale. E guarda caso con quei soldi ora si stanno comprando a tutto spiano beni materiali (terreni, case, imprese).

Primadellesabbie
Utente CDC
5 Agosto 2021 11:55

Storia chiara, piana, sostenibile, a me sembra efficace.

Non si presta a polemiche, tranne che per casi disperati.

Da usare e diffondere.

lurker
Utente CDC
5 Agosto 2021 14:08

Anche la politica di immigrazione di massa serve a indebolire l’Europa[…]attraverso il marZiano “esercito di lavoratori di riserva”

l’idea di una immigrazione da Marte e’ molto divertente, cio’ nonostante suggerisco di correggere l’errore 🙂

Lestaat
Utente CDC
5 Agosto 2021 15:30

Perché non partire dalla caduta dell’impero romano d’Occidente allora?!
Questa narrazione presuppone l’esistenza di menti eccelso alla guida mentre nella realtà si tratta di idioti che credono che siamo in troppi sul pianeta… Praticamente scimpanzé in forma umana.
Il sistema capitalista (quasi tutti i sistemi di potere lo fanno ma il capitalismo eccelle in questo) seleziona accuratamente gli idioti da mettere alla guida,li arricchisce e permette loro non solo di riprodursi liberamente ma addirittura meglio degli altri dando loro la possibilità di lasciare i propri eredi ancora più idioti al comando. Come le monarchie. Tutti gli eventi sono semplicemente figli di questa degenerazione. Lo stesso autore si rende conto che la realtà non coincide con la sua narrazione ma essendo la realtà troppo terribile si pone la domanda finale.
Dopo secoli in questo sistema ormai sposato e amato da tutti la maggioranza è idiota come il comandante e ormai non ci stiamo più dirigendo verso il baratro, nemmeno siamo sull’orlo, ci stiamo già cadendo e se non ci rendiamo conto del problema i quattro stronzi che sopravviveranno all’impatto inizieranno anche a scavare

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Lestaat
oriundo2006
Utente CDC
Risposta al commento di  Lestaat
5 Agosto 2021 19:15

Estendendo il tuo giusto ragionamento, potremmo osservare una tendenza storica che si e’ fatto pressante nel presente: la decadenza di istituti, paesi, forme spirituali, stati… Esiste ‘qualcosa’ oggi all’ opera che, nel profondo, sta distruggendo le basi stesse di OGNI regime umano, ogni idea quale il passato ci abbia tramandato. Guarda ad esempio la decadenza terribile dell’ idea libertaria e quella della prassi democratica. Oppure quella socialista. Guarda come il cattolicesimo stia avvolgendo le sue spire su se’ stesso colpito a morte. Nel piccolo, osserviamo come i 5 Stelle si siano fatti fagocitare dal sistema senza peraltro ne’ cambiarlo ne’ migliorarlo di un centimetro. Anzi. Gli esempi sono numerosissimi ma finora non sono stati connessi in una teoria esplicativa attuale, forse l’ unica essendo quella ottocentesca di Pareto sulla circolazione delle elites…verso il cimitero. Ma probabilmente vi e’ di piu’ nella fase che osserviamo, non e’ solo la sostituzione di elites ad altre, oggi chiaramente evidenti nel trionfo del giudaismo con la sua distorta mentalita’, viziata da un elemento importante: la sua non rigenerabilita’ all’esterno ma solo parzialmente al suo interno. Questo la rende un sistema ‘chiuso’, utile alla pars destruens che vediamo chiaramente all’ opera oggi ma incapace di… Leggi tutto »

Lestaat
Utente CDC
Risposta al commento di  oriundo2006
5 Agosto 2021 20:40

Mm… In gran parte d’accordo ma non tutti i sistemi sono implosi. Alcuni sono stati fagocitati, modificati e distrutti da altri senza poterne dimostrare le proprie qualità e alcuni hanno funzionato per secoli prima che il difetto implicito prendesse il a sopravvento.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  Lestaat
5 Agosto 2021 20:12

A me sembra che siamo gia’ alla fase scavante

Lestaat
Utente CDC
Risposta al commento di  Divoll
5 Agosto 2021 20:38

Ahhahaha ho scritto e ricorretto quella frase dieci volte infatti…. Ma alla fine il succo non cambia, quindi l’ho lasciata così.

Bertozzi
Utente CDC
5 Agosto 2021 16:21

Ottimo articolo, mi ha devertito. In tutto questo scivolare dentro il baratro non possiamo non citare chi ha assistito a tutto questo e non ha alzato un dito, i nostri cari padri della patria e delle patrie, quelli che oggi ormai vecchi rinchiudono e costringono tutti gli altri a clausura e vita da vecchi anche se vecchi non sono, che usano uomini donne giovani e bambini per i loro esperimenti sulla lunga vita, visto che non accettano – da adolescenti mai arrivati alla maturità – che dovranno morire, anche loro come tutti, che è legge di natura, e piuttosto sperimentano su tutto e tutti, allungano i telomeri e sfondano i testicoli, e puntano alla vita eterna anche se non hanno coscienza di cosa sia la vita e lo spirito. Non ci crederete ma io non una volta mi sono stupito o son rimasto inorridito dalle pieghe che si son prese negli ultimi mesi, anzi mi chiedevo già prima come fosse possibile per noi nati in catene avere la fortuna di godere della natura, di girare liberamente a volto scoperto – pur storicamente dovendo abbassare il capo davanti ai potenti -, di poter riproduci senza chiedere il permesso, poter esercitare le… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Bertozzi
ducadiGrumello
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
5 Agosto 2021 18:46

Ciao Bertoz, anch’io mi sono fatto spesso le tue stesse domande, da dove arrivassero le libertà novecentesche, visto che la storia precedente non credo sia mai andata così…sia come sia, la ricreazione è finita, chi tiene alla libertà è bene cominci a pensare di rimboccarsi le maniche, puntare a piccole comunità solidali e indipendenti. Tramonti e scarpinate non ce li possono levare però

halak
Utente CDC
Risposta al commento di  Bertozzi
5 Agosto 2021 19:45

Felice di averti divertito. Intuisco che la pensiamo diversamente su molti punti, ma credo che possiamo concordare sulla fortuna del non privilegiato che ha avuto il privilegio di vivere tra il 1945 e il 2020: parafrasando un detto attribuito a Talleyrand, direi: “il povero che non ha vissuto prima del 2020 in occidente e annessi, non può capire cosa sia la dolcezza del vivere”. Spero, nel mio pessimismo, di sbagliarmi di grosso, che la presente sia solo una battuta d’arresto e che il futuro sia di magnifiche sorti e progressive.

Divoll
Utente CDC
Risposta al commento di  halak
5 Agosto 2021 20:16

Tutto passa, passera’ anche questo.

Bertozzi
Utente CDC
Risposta al commento di  halak
5 Agosto 2021 20:30

Non saprei, da quel che ho letto direi che concordiamo su tutto, l’articolo mi è piaciuto perché non si ferma a ieri come la maggior parte degli articoli ma arriva per lo meno all’altro ieri, in questo mondo senza memoria direi che non è poco.

GioCo
Utente CDC
5 Agosto 2021 17:21

In questa disamina manca un dettaglio: il futuro. Che non è il mio, certamente. Tutti quelli che hanno raggiunto gli -anta non hanno più “un futuro” stabile (non digitale) e non lo conosceranno di nuovo. Dipenderà però da loro se ci potranno o meno essere generazioni future che potranno di nuovo conoscerlo e che potranno di nuovo rimettere nella dimensione di servizio un ente (quello digitale) che ora fa le veci di robuste catene schiavistiche.
La guerra, il fronte se vogliamo, è quello virtuale e come ne verrà disposto, ma sono i giovani il vero bersaglio e l’incomunicabilità con essi é già un segno dei tempi che verranno. Ci sono ancora isole di “scambio etico” ma sono riserve indiane degli -anta che per forza di cose non producono futuro. Sono coerenti ma sterili nella misura in cui non riescono a stabilire un dialogo il più possibile allargato, portando con sé il dubbio che effettivamente la realtà digitiale sia una soluzione per qualsivoglia problema “grave” dell’umano rapporto con la realtà, non ultimo quella “cessione di sovranità” sia collettiva che individuale verso precisi consessi privati e molto interessati da immensi conflitti di interessi.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da GioCo
Joseph Toureau
Utente CDC
5 Agosto 2021 20:34

L’articolista ha incominciato bene ma ha concluso male. Chi gli ha dato le percentuali di vaccinati in Italia? Lo stesso ministero della salute e il vaccinatore Figliuolo non arrivano a queste conclusioni. Perchè dice questo?

halak
Utente CDC
Risposta al commento di  Joseph Toureau
5 Agosto 2021 22:08

Non capisco l’obiezione: la fonte, citata, è il sito sulle vaccinazioni del Sole 24 Ore. Se il 60% circa della popolazione italiana è completamente vaccinato, il numero dei colpiti dovrebbe essere di circa il 60% inferiore a quello dello stesso periodo dell’anno scorso. Se così non è, come il governo stesso dice che non è, l’unica conclusione ragionevole è che i vaccini, almeno fino ad ora, non hanno funzionato.

Lestaat
Utente CDC
Risposta al commento di  halak
5 Agosto 2021 22:47

Mi perdoni ma vista la situazione è ridicolo anche solo discutere ancora di questioni del… lana caprina. Il mondo intero crede si possa influir sulla diffusione di un VIRUS con una mascherina la maggior parte di volte addirittura di stoffa e dobbiamo stare ancora a discutere se tale cosa è vera o tal altra assurda? Come se ci fosse ancora la speranza di far capire a qualcuno qualcosa. Siamo al “io non sono novax, sono contro questo di vaccino… E gne gne…. Gnagna…” come se gli altri li producesse il padreterno invece di questi criminali patentati. O al voler mostrare ancora le contraddizioni. E ci si perde in stupidaggini come se il punto fosse quello o quell’altro. E basta no? Se l’interlocutore non capisce la vaccata che ci hanno propinato fin dall’inizio ridicolizzatelo e ditegli in faccia la verità “sei un cogXXXX” e ridetegli in faccia, magari si incazza e alza le mani dandoci la possibilità di riempirlo di schiaffi. Abbiamo ragione noi PUNTO. Smettetela di dare dignità a chi non è evoluto abbastanza per essere chiamato essere umano, trattateli come si tratta il cafone arrogante e ignorante. Questi discorsi sono un’inutile perdita di tempo e fiato Se il momento… Leggi tutto »

halak
Utente CDC
Risposta al commento di  Lestaat
6 Agosto 2021 9:14

Capisco il punto di vista, ma personalmente sono propenso a credere che sia più utile cercare di far capire la situazione al maggior numero possibile di persone, anche se sentir ripetere molte volte gli stessi concetti può risultare noioso per chi già li condivide. Del resto dividere il popolo in fazioni avverse è una strategia sempre usata dal potere.

William Farnaby
Utente CDC
5 Agosto 2021 22:10

Mah… ancora a ragionare in termini di America di qua, Cina e Russia di là?

Breve appunto di geopolitica: esistono fazioni/gruppi che si fanno la guerra all’interno di ogni Nazione, così come quelli che vanno a braccetto pur avendo nazionalità diverse.

Giusto per ricordare che fu la cricca dei Clinton a far entrare la cina comunista nell organizz mondiale del commercio, con Jiang Zemin fresco fresco dal massacro degli studenti di piazza tiananmen che da lì a poco avrebbe lanciato il genocidio del falun gong.

Lestaat
Utente CDC
Risposta al commento di  William Farnaby
5 Agosto 2021 22:48

Il massacro…..
Il genocidio….
Impressionnante come le fonti diventino affidabili quando confermano le proprie convinzioni.
Straordinario
Magari anche sui poveri uyguri dicono la verità

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Lestaat
William Farnaby
Utente CDC
Risposta al commento di  Lestaat
6 Agosto 2021 16:31

non ho capito granchè del tuo commento

Lestaat
Utente CDC
Risposta al commento di  William Farnaby
6 Agosto 2021 20:12

Le stesse fonti che ti stanno raccontando quello che non credi sul coronavirus, sono le stesse che ti hanno dipinto quegli eventi di cui sembri tanto certo.

Quantum
Utente CDC
Risposta al commento di  William Farnaby
5 Agosto 2021 23:34

I genocidi cinesi non li capisco.
Posso capire l’eliminazione di alcune fazioni che non accettano il capitalismo di stato e la trasformazione della popolazione in schiavi salariati.

I lavoratori servono! Sono loro che fanno i miracoli economici.
Stampi denaro, glielo dai a fronte di un lavoro e quelli ti fanno armi, tecnologia, infrastrutture e ti trasformano in superpotenza, come fece Hitler che stampò perfino più marchi di Weimar ma non ebbe iperinflazione perché pagava bene lavoratori dopo avergli fatto il lavaggio del cervello per un programma imperialista.

Allora se i cittadini lavoratori servono, perché massacrarli.

È molto più utile usare o la coercizione o la propaganda, per inculcargli ideali di qualche tipo da perseguire, inconsapevoli di stare facendo gli interessi del Potere di quella nazione.

William Farnaby
Utente CDC
Risposta al commento di  Quantum
6 Agosto 2021 16:31

il part. com cinese, come tutti i regimi dittatoriali, si mantiene al potere tramite incentivi e disincetivi legati alla paura. Ogni tot anni fa partire una campagna “politica” per colpire un gruppo nella società (proprietari terrieri, intellettuali, gruppi religiosi, studenti, avvocati, o membri di fazioni avverse, vedi la campagna contro la corruzione di Xi jingping) che non è “politicamente corretto”, per ricordare al resto del popolo di obbedire.

halak
Utente CDC
Risposta al commento di  William Farnaby
6 Agosto 2021 9:17

Ovviamente la situazione è molto più complessa e articolata di come è rappresentata nell’articolo. Del resto una trattazione seria dell’argomento richiederebbe un libro, non certo un articolo, e mesi di lavoro.

William Farnaby
Utente CDC
Risposta al commento di  halak
6 Agosto 2021 16:33

concordo, la situazione è complessa.
ma: ridurla ad “america da una parte, cina e russia dall’altra” significa: o non avere idea di quello di cui si sta parlando, o fare misinformazione.

halak
Utente CDC
Risposta al commento di  William Farnaby
6 Agosto 2021 20:05

Bene, se sei addentro alle segrete cose, illuminaci. Se hai una ricostruzione migliore, sarò felice di leggerla.

Gino
Utente CDC
5 Agosto 2021 23:59

stiamo vivendo un’epoca decadente. ciò che fa la differenza tra ieri e oggi è soprattutto la scomparsa della competizione. (globalismo, accentramento dei poteri e della ricchezza, pensiero unico, …) in epoca decadente, anche le eccellenze sono mediocri. ed a maggior ragione devono esserlo (peggio che mediocri) governanti e despoti (ovvero, il peggio del peggio). la transizione in corso a mio parere molto assomiglia a quella avvenuta oltre 2mila anni fa, quando ai fermenti ed alla vivacità della cultura del pensiero e dell’economia greca (e punica ed etrusca) poi subentrò il monolite (universalista ed aristocratico) latino. La conseguenza più o meno fu un millennio di decadenza. A parte la parentesi goto-longobarda, si cominciò poi a risalir la china soltanto in conseguenza dei fermenti e della competizione che poi caratterizzarono l’epoca dei Comuni; epoca in cui le libertà furono soprattutto da ascrivere al merito dello stallo nel conflitto tra papi e imperatori. di seguito un elenco (parziale) di alcune delle più importanti novità che intervennero nell’epoca dei Comuni: Fibonacci, abaco, sistema decimale, partita doppia e conseguente nozione dello zero e dei numeri negativi (relativismo dei numeri), algebra, ulteriore evoluzione della nozione numerica mediante l’indagine delle radici … in economia l’attuale decadenza è… Leggi tutto »

absitiniuriaverbis
Utente CDC
6 Agosto 2021 9:06

Mi verrebbe da scrivere: ma il virus c’è o ci fa?
Vivendo in Cina, ho visto chiaramente gli sforzi iniziali (originali) per disinfettare il disinfettabile, bloccare il bloccabile a tutti i costi incluse le informazioni di base e le persone e per la costruzione a tempi record (per il mondo occidentale, non qui) di ospedali ad hoc.
Quindi propendo almeno per ‘ il virus c’era’. Quello che è successo dopo è ancora un ‘buco nero’ per svariati motivi.
Non essendo un competente in materia, sono rimasto sconcertato dal sentire e vedere e leggere tutto ed il contrario di tutto.
Quindi per il seguito della storia propendo per il ‘il virus ci fa’.

Vedremo, in fondo a 72 anni è interessante restare curiosi. Almeno finché non troveranno il modo di impedirlo.
Come dicono qui (sottovoce) bisognerebbe che il cervello fosse una applicazione da scaricare sul cellulare per vederlo finalmente in funzione.

oradaria
Utente CDC
9 Agosto 2021 17:28

“Il gioco è progettato per durare: vi pare che abbiano messo su un baraccone di questa portata per pochi mesi? La guerra al terrore, per quanto ridicola fosse la sproporzione delle forze, è durata vent’anni”
No non credo che questo gioco sia sostenibile per molto tempo. Per convincere i medici a fare iniezioni vengono pagate cifre esorbitanti, gli hub vaccinali impiegano personale medico lasciando sguarniti interi reparti. Saranno costretti a nuovi turni massacranti anche per coprire le ore mancanti dei medici e infermieri sospesi. Tutto questo non può durare anni.
La guerra al terrore è stata fatta da eserciti professionisti con molti soldi ma si trattava di qualcosa di “convenzionale”. Questa situazione è molto diversa e proprio perché si tirano al limite alcune condizioni sociali ed economiche non si può pensare che duri anni. Tra un pò tornerà l’austerità europea e ammettendo che i vaccini vengano acquistati dall’Europa, in Italia non avremmo la possibilità di tenere tutto il teatro in piedi. Senza soldi molti fieri combattenti vaccinatori diserterebbero senza indugio e gli ospedali, pagati a peso d’oro per ogni ricovero COVID-19, sarebbero meno propensi a tamponare anche le sputacchiere.

halak
Utente CDC
Risposta al commento di  oradaria
9 Agosto 2021 20:06

Quindi tu pensi che di qui a qualche mese le misure anticovid finiranno e torneremo alla normalità, sostanzialmente per insostenibilità dei costi relativi. Speriamo che tu abbia ragione, a me piacerebbe molto. Ma non capisco perchè, in tal caso, hanno adottato queste misure esagerate rispetto al pericolo e con questa coordinazione mondiale.

46
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x