Categoria

Finanzcapitalismo

Obbligo vaccinale per la salvezza del sistema finanziario?

uncutnews.ch Conosci sicuramente anche tu i racconti dei tuoi nonni sul periodo successivo alla seconda guerra mondiale, quando furono adottate misure di politica monetaria molto dolorose sullo sfondo dell’inflazione galoppante, dei debiti di guerra e delle persone che avevano perso tutto? Vorrei dare uno sguardo molto breve agli eventi di quel tempo e poi tracciare il collegamento con il nostro tempo di oggi. Prima nel 1948 ci fu una riforma monetaria , in cui il Reichsmark divenne il…

CONSIDERAZIONI SUL PRESENTE STORICO

Il negletto e vituperato Marx sembra che abbia avuto ragione nella sua analisi sul capitalismo proprio nei giorni nostri. Al di là dello spettacolo dilagante, il capitalismo globale è sull'orlo del baratro. Riuscirà a formarsi un soggetto politico in grado di dargli la spinta finale? La risposta è aperta.

Addio al contante: il Grande Reset verso la moneta digitale

Il gruppo di lavoro redazionale CDC Economia presenta lo studio di Enrico Grazzini, analista dell'economia della comunicazione e delle innovazioni, sullo strumento della moneta digitale e le sue eventuali implicazioni dal punto di vista finanziario, economico e politico. Non è un mistero che il Grande Reset in corso sia anche economico e finanziario; e digitalizzare la moneta è ormai deliberatamente un obiettivo concreto del capitalismo di quarta fase. Pensiamo anche solo all'Eurozona: per…

La disuguaglianza è una scelta politica

coniarerivolta.org Il 7 dicembre scorso è stato rilasciato il World Inequality Report per il 2022, un rapporto che traccia il quadro della disuguaglianza di reddito e ricchezza a livello internazionale. La situazione che emerge è quella di un mondo caratterizzato da diseguaglianze feroci, sia tra Paesi che all’interno dei Paesi. In altre parole, le disparità di reddito e ricchezza sono forti e persistenti sia tra Nord e Sud del mondo, sia tra individui all’interno di ciascuna…

Il neoliberismo ha portato una manciata di persone a possedere il mondo intero

Di Goran Sumkoski geopolitica.ru Lo 0,000001% globale ha schiavizzato economicamente le persone di tutto il mondo. “Ovunque vivi nel mondo, vieni derubato. Non da un ladro mascherato, ma dalla cleptocrazia globale: i ricchi hanno derubato i poveri in ogni angolo del mondo negli ultimi sette decenni” - Michael Chen , analista economico americano, 2018. Leggete, sempre più frequentemente e soprattutto di recente durante la pandemia di COVID, come i più ricchi stiano diventando…

Fan token: il mercato del nulla

coniarerivolta.org “Lui si era accorto che vendevo l’aria a prezzi altissimi…” Roberto Vecchioni, Pesci nelle orecchie, Ipertensione, 1975 In un vecchio film di Totò del 1950, Totò sceicco, a un certo punto il principe della risata si trova assetato in un deserto; improvvisamente ecco presentarglisi un venditore di limonata; Totò paga e fa per bere la limonata… ma si scopre che era invece un miraggio e non ha alcuna limonata in mano; eppure, il “miraggio ladro” aveva…

Globalizzazione e conflitti di interesse

di UDN, comedonchisciotte.org Questo articolo intende affrontare la delicata situazione legata alle misure poste in essere per affrontare la pandemia da un punto di vista politico (prima ancora che economico) e non sanitario. Nel capitolo non del suo nuovo libro, “La lotta di classe nel XXI secolo”, l’economista Lidia Undiemi affronta il tema della globalizzazione. In questo capitolo l’autrice constata come l’espansione su larga scala delle multinazionali  non sia stata controbilanciata…

“DEBITO PUBBLICO” e “DEBITO PRIVATO”…. di chi è la colpa delle crisi economiche???

di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani) ComeDonChisciotte.org Se comprendiamo il corretto funzionamento della moneta moderna e dei sistemi monetari, capiremo facilmente che i “debiti sovrani”, mai e poi mai potranno essere l’origine di una crisi economica. Al contrario, il vero problema, sono e saranno sempre i “debiti del settore privato" Quante volte, dalla ormai famosa crisi dei sub-prime del 2008, avete sentito politici e stampa addebitare ogni responsabilità in merito, alla…

Una facile previsione

SARA’ MARIO DRAGHI IL PROSSIMO PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ? Così titolava un articolo di ROBERTO SOMMELLA per milanofinanza.it. Era l’ottobre 2012, nove anni fa. https://comedonchisciotte.org/sara-mario-draghi-il-prossimo-presidente-della-repubblica/ Oggi ci si pone ancora quella stessa domanda, ma ora le possibili risposte seguono la stessa logica del vaccino: c’è una sola risposta ammessa, ed è sì. Nell’ormai abituale linguaggio orwelliano quell’inquietante cognome è diventato…

BlackRock è molto di più di quello che potreste immaginare

F. William Engdahl journal-neo.org Una società d'investimento virtualmente non regolamentata ha oggi più influenza politica e finanziaria della Federal Reserve e della maggior parte dei governi di questo pianeta. Questa azienda è la BlackRock Inc., il più grande gestore patrimoniale del mondo, con ben 9.000 miliardi di dollari in fondi di investimento a livello globale, una somma più che doppia del PIL annuale della Repubblica Federale Tedesca. Questo colosso si trova in cima alla piramide…

Eugenetica, la Quarta Rivoluzione Industriale e lo scontro tra due sistemi

Matthew Ehret strategic-culture.org Il mondo di oggi è stretto tra due possibili futuri: da un lato, un'alleanza multipolare a difesa degli stati nazionali sovrani si è organizzata intorno ad un paradigma di pensiero a lungo termine auspicante ottimismo scientifico e cooperazione reciproca, mentre un paradigma unipolare di governo mondiale di depopolamento e pensiero a somma zero persegue un'agenda di Grandi Reset, pandemie controllate e conflitti. Ora più che mai è importante cercare di…

Fuga di capitali, Pechino vieta le valute virtuali (ma non il mining)

Di Alexander Liao, epochtimes.it Per molti anni, il Partito Comunista Cinese ha acconsentito all’utilizzo delle valute virtuali in Cina, ma nel 2018 ha iniziato a limitare le transazioni di Bitcoin, incoraggiandone però ancora segretamente il cosiddetto mining. Tuttavia, ora che grandi quantità di denaro stanno uscendo dal Paese mediante le valute virtuali, le autorità cinesi sembrano determinate a reprimere le criptovalute al 100 per cento. Le valute virtuali, delle quali la…

Euro: carestia monetaria per il popolo, abbuffata di denaro per l’élite finanziaria

Di Megas Alexandros e Pepito Sbazzeguti, ComeDonChisciotte.org Per chi ancora non comprende come è gestito l’euro e per identificare meglio coloro che sono interessati a conservarlo ad ogni costo, ecco una breve lettura che ne descrive le disfunzionalità. Raccontiamo come la Banca Centrale Europea, acquistando titoli di debito, non solo non risolve i problemi economici dei Paesi appartenenti all’Eurozona bensì agevola la concentrazione della ricchezza reale a favore di pochi, senza rimuovere…

Il veleno del drago

Italia attenzione, Draghi è autore di una guida al veleno su come ristrutturare un'economia Norbert Haering - 28 marzo 2021 Mario Draghi è stato recentemente messo a capo del governo italiano senza aver mai fatto una campagna elettorale popolare. I partiti che l'hanno accettato hanno fatto il loro dovere? Hanno letto la recente guida di Draghi su "Rilanciare e ristrutturare il settore aziendale"? Si può riassumere in: “Lasciate che le piccole imprese falliscano, aiutate i…

Il Grande Reset è già qui. Seguite i soldi

F. William Engdahl journal-neo La riorganizzazione verticista dell'economia mondiale da parte di una cabala di corporativisti tecnocratici guidata dal gruppo legato al Forum Economico Mondiale di Davos, il cosiddetto Grande Reset o Agenda 2030 delle Nazioni Unite, non è una proposta che riguarda il futuro. È già in fase di attuazione, mentre il mondo rimane in un folle isolamento per colpa di un virus. L'area di investimento più calda, fin dall'inizio dei lockdown globali causati dal…

Al centro della ragnatela

Chi c'è dietro lo sforzo globale per mettere a tacere i critici del "Grande Reset"? The Publicis Groupe, una società internazionale di PR, è partner del World Economic Forum, che sta guidando la richiesta di un "reset" dell'economia globale. Publicis rappresenta società tecnologiche, farmaceutiche e bancarie, che hanno tutte partnership con il governo degli Stati Uniti e le ONG globali. Dr. Joseph Mercola – LifeSiteNews – 3 marzo 2021 La storia in sintesi: The Publicis Groupe,…

XI legge il Riot Act multilaterale a Davos

Xi mostra il contrasto tra la relativa serenità dell'Asia e il caos che investe i centri di potere dell'Occidente Pepe Escobar - The Unz Review - 26 gennaio 2021 Nota del traduttore: il Riot Act 1714 fu un atto del Parlamento della Gran Bretagna che autorizzava le autorità locali a dichiarare illegale qualsiasi gruppo di 12 o più persone riunite e invitarle a disperdersi per evitare una punizione. Il titolo lungo della legge era "Una legge per prevenire tumulti e assemblee tumultuose, e…

Non chiamiamoli filantropi

di Gilberto Trombetta appelloalpopolo.it Va bene essere ingenui, ma senza approfittarsene. Di miliardari buoni che donano parte del loro patrimonio per il bene dell’umanità non ce ne sono. Ma lasciamo parlare i numeri. L’82% delle donazioni di questi “filantropi” finisce in fondazioni private, spesso controllate da loro stessi. Fondazioni che ovviamente possono essere trasmesse agli eredi. Fondazioni che godono di clamorosi vantaggi fiscali. Per ogni dollaro messo nelle casse della…

Il grande reset dell’Impero Britannico

Robert Ingraham – Larouche|PAC – 15 gennaio 2021 Il giorno 20 gennaio è prevista la proclamazione di Joe Biden come 46° presidente degli Stati Uniti. Il giorno successivo il World Economic Forum (WEF), un’organizzazione composta dalle persone più ricche e più influenti del mondo, convocherà una conferenza internazionale online della durata di quattro giorni. Il titolo di questo incontro sarà “Agenda Davos” e servirà per stimolare la messa a punto dell’iniziativa del grande…

Just in case Vs Just in time

Tonguessy C’era una volta uno Stato che si prendeva cura dei cittadini. La nostra favola inizia così: nel patto per la Modernità ognuno aveva un ruolo con diritti e doveri. I cittadini si facevano in quattro, spostandosi dove il capitale aveva organizzato la loro vita industriale. Grazie all’impianto costituzionale i compiti erano assegnati scrupolosamente. L’Italia è una Repubblica fondata sul lavoro secondo l’art.1, quindi ogni cittadino è chiamato a questo dovere. In cambio…