Categoria

Finanzcapitalismo

Per una Via italica al socialismo – intervista a Giovanni Amicarella

In tempi di grande reset economico, ma soprattutto politico e culturale è utile ricercare e approfondire idee diverse e plurali che sfuggono alla narrazione dei poteri dominanti e porle al dibattito pubblico; quella che segue è una intervista che farà discutere, almeno è quello che speriamo. La Redazione Di Adam Bark Il vecchio mondo basato su ben definite sistematizzazioni ideologiche è tramontato, esalando il suo ultimo respiro sotto le macerie del Muro di Berlino. Il…

UK: il “laburista” è stato scelto da Blacrock

E’ stato un colpo di stato strisciante dal 2017 culminato alla fine oggi con il Labour pro finanza e sionista che stravince, ma con pochi voti. Prima hanno purgato il partito laburista di Jeremy Corbin, che hanno cacciato e hanno rifatto il partito laburista per Blackrock, la finanza della City e la lobby sionista. Poi hanno inserito Sunak nei Conservatori per demolire il partito, dividere l’elettorato in 6 gruppi e così far vincere il nuovo “Labour” della finanza e sionista. In questo modo…

La Yellen in Cina a chiedere un rallentamento per salvare la faccia

Simplicius76 -  9 aprile 2024 La crescente urgenza degli Stati Uniti di "contenere" lo sviluppo della Cina è stata messa in forte risalto questa settimana, quando Janet Yellen è arrivata a Pechino per quello che si è rivelato un esecrabile tour da mendicante. Pochi giorni prima del suo arrivo, la Yellen aveva fatto scalpore con la sua memorabile esclamazione secondo cui la Cina stava operando in "sovraccapacità" (!!). Che cos'è la sovraccapacità, vi chiederete? È una…

Le cinque variabili che definiranno il nostro futuro

Pepe Escobar sputnikglobe.com Alla fine degli anni Trenta, con la Seconda Guerra Mondiale in corso e pochi mesi prima del suo assassinio, Leon Trotsky aveva già una visione di ciò che avrebbe fatto il futuro Impero del Caos. "Per la Germania si trattava di 'organizzare l'Europa'. Gli Stati Uniti devono 'organizzare' il mondo. La storia sta mettendo l'umanità di fronte all'eruzione vulcanica dell'imperialismo americano... Con qualche pretesto e qualche slogan gli Stati Uniti interverranno…

Quando i profitti aziendali portano l’inflazione al 53%, i topi fuggono dalle democrazie in stile occidentale

Ramin Mazaheri – Ramin’s Substack - 25 gennaio 2024 Parlate con uomini d'affari onesti e lo ammetteranno: se caricate ai vostri clienti più del 30% di margine, li state imbrogliando. Tenete presente che potete far pagare il 30% solo per quei pochi beni/servizi per i quali avete un reale vantaggio. Sicuramente fornirete alcuni beni/servizi con un ricarico del 3% - o al costo, o addirittura in perdita - solo per far sì che i vostri clienti tornino o entrino. Quindi, non è…

Il genocidio americano

Julian Macfarlane julianmacfarlane.substack.com Che cos'è il genocidio? Il genocidio ha assunto diverse forme nel corso della storia. Non significa uccidere ogni singolo membro di un gruppo etnico, ma solo ucciderne un numero abbastanza elevato da neutralizzare il gruppo e renderlo impotente e sfruttabile. I nazisti, infatti, non avevano ucciso tutti gli Ebrei. Avevano tenuto quelli che erano utili ai loro scopi. Non volevano nemmeno uccidere tutti i russi, ma solo la maggior parte, e…

È la fine dell’impero di Soros?

Thomas Fazi – UnHerd – 11 settembre 2019 Anche se in ritirata, l'impero Soros è oggetto di un'isteria febbrile. Quando, lo scorso dicembre, il 93enne George ha finalmente ceduto il controllo della sua Open Society Foundations (OSF) al figlio 37enne Alexander, molti dei suoi sostenitori liberali si sono chiesti se fosse l'inizio della fine. Ora i loro peggiori timori sembrano essere stati confermati: con il pretesto di un "radicale cambiamento di direzione strategica",…

Impedire la privatizzazione del mondo

Di Tiziano Tanari per ComeDonChisciotte.org L’Articolo 41 della Costituzione Italiana* evidenzia i compiti precisi di uno Stato, sia in ambito economico che sociale e ne sintetizza uno fondamentale che è quello di “indirizzare e coordinare l’economia a fini sociali”. In questo mondo globalizzato stiamo assistendo, ormai da diversi decenni, a una lenta, silenziosa ma costante cessione di sovranità a organismi sovranazionali su cui non abbiamo più nessun potere decisionale, ovvero quel…

La Gran Bretagna globale e il Grande Reset di Re Carlo

Di Matthew Ehret, canadianpatriot.org Traduzione di Costantino Ceoldo per ComeDonChisciotte.org Questa settimana, il mondo è stato esposto a un'inquietante, arcaica e bizzarra pagliuzza che non si vedeva da oltre 70 anni, con l'incoronazione di re Carlo III a capo del Commonwealth britannico globale, capo della Chiesa anglicana e portavoce di un programma denominato Global Britain (Gran Bretagna Globale) che è stato messo online come mandato ufficiale del partito conservatore nel…

L’oligarchia occidentale

Simon Elmer off-guardian.org Uno degli ostacoli alla comprensione della distruzione gestita e apparentemente deliberata delle piccole e medie imprese (che nel Regno Unito sono diminuite di mezzo milione dal 2020) e della rimozione della nostra sovranità nazionale con la giustificazione di salvarci da, a turno, una crisi sanitaria, una crisi ambientale, una crisi energetica e una crisi del costo della vita, è la questione di come qualcuno possa trarre beneficio da ciò. È sempre difficile…

È il turno della Cina

Mike Whitney unz.com L'Ucraina è il primo punto caldo di una grande lotta di potere tra gli Stati Uniti e la Cina. Dopo aver delocalizzato per anni le proprie industrie in Paesi con manodopera a basso costo in tutto il mondo, gli Stati Uniti si trovano ora a perdere costantemente quote di mercato a favore di una Cina in rapida crescita e dotata di maggiori risorse. Secondo la maggior parte delle stime, entro il 2035 l'economia cinese avrà superato quella degli Stati Uniti; a quel punto,…

L’anglo-sionismo e la Confederazione europea

Batiushka – Saker Blog – 7 febbraio 2023 Introduzione: Le origini dell'anglosionismo Quando ho scoperto il Saker nel 2014, ho subito scoperto il suo termine geniale "anglo-sionismo". Dopotutto, si tratta esattamente di questo. È l'anglo-sionismo che ha avvelenato il pozzo europeo per oltre 300 anni. I banchieri che lasciarono Venezia per Amsterdam e poi si trasferirono a Londra, dopo aver finanziato il loro agente, il sanguinario “anglo” Cromwell e aver così portato la…

LA CORRUZIONE POLITICA COME STRUMENTO DEL CAPITALE

Di Domenico Moro Recentemente il tema della corruzione politica ha riacquistato una notevole visibilità a causa delle inchieste della magistratura belga su ex e attuali eurodeputati, accusati di aver ricevuto denaro da parte del Qatar e del Marocco. A quanto sembra, la corruzione, elevata a sistema organizzato, ruoterebbe attorno a una Ong, Fight Impunity, nel cui Board siedono personaggi politici noti come Emma Bonino e Federica Mogherini (1), e il cui presidente è Pier Antonio Panzeri, un…

La City di Londra

Larry Romanoff unz.com Forse vi sorprenderà sapere che la città di Londra e la City di Londra sono due cose ben diverse, legate l'una all'altra principalmente da un incidente storico e dalla vicinanza geografica, e che oggi coesistono in un sistema di potere piuttosto complicato in cui la City di Londra ne esce gloriosamente vittoriosa. In primo luogo, la City di Londra, una piccola area di circa un miglio quadrato, era stata fondata come rifugio dagli "Ebrei" khazari durante il loro…

Dall’economia spazzatura a una falsa visione della storia

Michael Hudson – The UNZ Review - 9 luglio 2022 Può sembrare strano invitare un economista a tenere un discorso programmatico a una conferenza di scienze sociali. Gli economisti sono stati caratterizzati dalla stampa popolare come autistici e antisociali per una buona ragione. Sono addestrati a pensare. Sono stati addestrati a pensare in modo astratto e a utilizzare deduzioni a priori, basate su come pensano che le società debbano svilupparsi. Gli economisti mainstream di…

La globalizzazione si è fermata a Davos? Il World Economic Forum 2022

Di Luca Lanzalaco per ComeDonChisciotte.org Dal 22 al 26 maggio 2022 si è tenuto a Davos l’incontro annuale del World Economic Forum (WEF) il principale appuntamento delle élite economiche, finanziarie, politiche e culturali a livello globale. Un meeting particolarmente significativo in quanto non solo è avvenuto in presenza, dopo due anni di pausa dovuta alla pandemia, ma si è svolto mentre è in corso il conflitto russo-ucraino che rischia di trasformarsi nella terza guerra mondiale. Il…

Il paradiso può attendere, quello fiscale no

Li avevamo lasciati così, mano nella mano, buttando una monetina nella Fontana di Trevi, e a lasciarsi andare a un profluvio di aggettivi enfatici: “accordo storico, che garantisce regole fiscali eque, moderne ed efficaci”, fine della “corsa verso il basso” nella competizione fiscale fra Stati, finalmente le multinazionali pagheranno tutte le tasse che devono, dove devono, etc. Erano i leader dei paesi del G20, a Roma, lo scorso ottobre, che festeggiavano l’accordo politico raggiunto un paio di…

Il Forum di Davos si terrà in presenza a maggio per portare avanti il “Grande Reset”

Di Jesús Esteban, Libre Mercado Il Forum Economico Mondiale, meglio conosciuto come il Forum di Davos, si riunirà il nel maggio prossimo a Ginevra per il suo incontro annuale nel 2022. Così, in seguito ai due anni in cui il coronavirus ha reso impossibile la convocazione, l'evento tornerà ad aver luogo in presenza. Questo è quanto annunciato sulla base dell'Agenda di Davos, una conferenza online organizzata dal Forum tra il 17 e il 21 gennaio. In queste giornate era inizialmente previsto…

Draghi continua a far scommettere il “Banco”: ancora danni (a carico nostro)

Di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani), ComeDonChisciotte.org Ci risiamo! Non sono bastati i danni già fatti ed ampiamente pagati con i risparmi del popolo italiano, in relazione ai contratti derivati sottoscritti dallo Stato italiano ai tempi in cui Mario Draghi era Direttore Generale del Tesoro, che il nostro attuale premier ci riprova ancora. Eravamo alla metà degli anni Novanta e in quel periodo le élite del nostro paese – Carlo Azeglio Ciampi, Giuliano Amato, Romano Prodi e…

Obbligo vaccinale per la salvezza del sistema finanziario?

uncutnews.ch Conosci sicuramente anche tu i racconti dei tuoi nonni sul periodo successivo alla seconda guerra mondiale, quando furono adottate misure di politica monetaria molto dolorose sullo sfondo dell’inflazione galoppante, dei debiti di guerra e delle persone che avevano perso tutto? Vorrei dare uno sguardo molto breve agli eventi di quel tempo e poi tracciare il collegamento con il nostro tempo di oggi. Prima nel 1948 ci fu una riforma monetaria , in cui il Reichsmark divenne il…