Home / ComeDonChisciotte / URANIO IMPOVERITO IN INDIA: SI STA SPARGENDO NEL MONDO

URANIO IMPOVERITO IN INDIA: SI STA SPARGENDO NEL MONDO

DI KARL W B SCHWARZ

Quello che segue mi è stato mandato da un membro della mailing list, e l’autore dell’articolo qui sotto mi (e vi) ha autorizzato a diffonderlo in lungo e in largo. In India stanno cercando di documentare l’estensione dell’inquinamento da uranio impoverito (UI) che proveniva dall’Afghanistan e che si è riversato sul popolo indiano. Stanno seguendo lo stesso percorso che seguiamo noi qui negli Stati Uniti, innanzitutto per dimostrarlo, e poi per riuscire ad interromperlo e ottenere cure mediche per gli abbandonati e gli emarginati.Questo recente Accordo Urgente tra Bush e l’India potrebbe essere una mossa preventiva per interrompere gli sforzi in India che vertono a dimostrare che l’urano impoverito (UI) ha colpito anche questo paese.
[Cfr. India and U.S.A. work toward nuclear fuel agreement, ndt.]

Stiamo ancora aspettando di vedere se qualcuno dei paesi in Europa si rende conto del fatto che sono stati “bersagliati” anche loro con l’UI, dal momento che l’UI trovato ad Aldermaston deve essere passato attraverso di loro per essere arrivato nel Regno Unito.
[Cfr. DAI CAMPI DI BATTAGLIA IN MEDIO ORIENTE: TROVATE TRACCE DI URANIO IMPOVERITO NELL’ATMOSFERA IN INGHILTERRA , ndt.]

Questo è l’articolo dall’India e alla fine aggiungerò commenti e ulteriori informazioni. È interessante vedere in che modo persone di altri paesi vedono gli Stati Uniti e l’uso cabalistico di Bush-Cheney delle armi all’UI.

Inizio dell’articolo:

CI UCCIDONO PER SPORT

DI ARUN SHRIVASTAVA CMC

L’uranio impoverito è un giocattolo mortale nelle mani delle discendenze reggenti. Una particella di UI ingerita o inalata può causare uno o più delle oltre 90 patologie seriamente debilitanti, fatali o termporaneamente non fatali. [1] [vedi la lista di 91 patologie, Annesso 1] L’emivita dell’UI è di 4,5 miliardi di anni, e può distruggere gli esseri viventi e l’ambiente; fatto ancora più importante, può distruggere vite perfettamente sane. [2]

L’uranio impoverito è stato usato almeno nelle ultime quattro guerre da parte degli Stati Uniti e dei loro alleati: nella prima guerra del Golfo, in Bosnia e in Kosovo nei Balcani, in Afghanistan e nella seconda guerra del Golfo. Le ultime due di queste quattro guerre, tutte illegali, sono avvenute nel 2001 (Afghanistan) e nel 2003 (Iraq). Gli effetti della contaminazione si manifestano nel giro di qualche ora fino a cinque anni dopo
,
.

Le prove indicano chiaramente che l’uranio impoverito è trasportato dal vento in tutto il mondo. [3] I suoi effetti sulla salute stanno affiorando in paesi lontani. Prima ad essere colpiti erano i veterani del golfo e i civili locali; ora, fra tutti i posti, pure gli Stati Uniti stanno mostrando un aumento di sei volte superiore anche solo nei casi di cancro al polmone. [4]

La proporzione che sta emergendo

La popolazione degli USA era di 298.298.906 il 14 marzo 2006, praticamente 298 milioni. [5] I 172.000 casi di cancro al polmone registrati a gennaio e febbraio del 2006 equivalgono a 34 casi su 10.000 persone – uomini, donne e bambini – rispetto alla tendenza normale precedente di 5,8 casi all’anno ogni 10.000 persone, il che implica che in breve tempo si sono aggiunti 28,2 casi registrati ogni 10.000 persone. Sicuramente non può essere ricollegato ad un numero maggiore di statunitensi che fumano sigarette e sicuramente non è dovuto a “altri fattori inspiegabili” quali mutamenti nello stile di vita, che cambiano nel giro di decenni, non in qualche anno. Il motivo più plausibile è che l’aria che respiriamo sia contaminata con uranio impoverito e che in tutto il mondo stia uccidendo persone sane.

Se nella popolazione degli Stati Uniti d’America si riscontra un aumento tanto esplosivo di cancro al polmone, che cosa implica questo per il resto del mondo? La popolazione mondiale quello stesso giorno era di 6.503.376.192. Assumendo la stessa proporzione degli Stati Uniti, cioè 28,2 casi aggiuntivi ogni 10.000 persone, il mondo vedrà, o sta già affrontando 18,34 milioni di casi di cancro incurabile all’anno, o 1,52 casi al mese. Lo sa?

Tabacco e Cancro al Polmone

“Nel 20esimo secolo, nel mondo circa 100 milioni di persone sono morte per malattie associate all’uso di tabacco (cancro, malattia polmonare cronica, malattie cardiovascolari e ictus)”, secondo un resoconto dell’OMS. [6] Questo significa circa un milione di morti all’anno, anche se è comprensibile che ci fossero meno casi nel 20esimo secolo rispetto a dopo, quando la cifra ha raggiunto quasi 1,5 milioni. Nel 2001 ci sono stati 1,5 milioni di morti per cancro al polmone nel mondo, o 125.000 al mese. [7]

Ora, se i dati statunitensi parlano di 172.000 nuovi casi nel gennaio – febbraio 2006, una media di 86.000 casi al mese, deve essere successo qualcosa di terribile. I cancri indotti da radiazione nucleare sono peculiari: con delle strutture adeguate ed un protocollo di esame corretto, gli assassini non possono nascondersi. Con cautela tutte le 91 malattie indotte dalla radiazione identificate da Leuren, possono essere ricondotte all’avvelenamento da radiazione impoverita.

La cartina parla da sola

La contaminazione peggiore avviene chiaramente intorno al teatro di guerra, ma la zona all’interno del raggio di 1000 miglia potrebbe trovarsi di fronte ad una grave contaminazione da uranio impoverito. [1]

Un raggio di 1000 miglia significa un’area totale di 3,14 milioni di miglia quadrate. I due cerchi nella cartina rappresentano un’area di 6,28 miglia quadrate e, escluso diciamo un 20% dell’area sovrapposta, la zona netta contaminata è di oltre 5 milioni di miglia quadrate. L’area totale terrestre delle zone emerse è di circa 57,3 milioni di miglia quadrate, il che significa che circa l’8% delle zone emerse totali della terra in questo momento è gravemente contaminata. E non sto prendendo in considerazione i teatri di guerra di Bosnia e Kosovo, che hanno gravemente colpito i Balcani e le truppe della NATO. [8]

(Il mio commento: mi chiedo se gli israeliani si rendono conto che la politica desiderata dal loro governo, e cioè che gli Stati Uniti attacchino i paesi arabi, ha inquinato anche la loro nazione con l’UI? E poi si può disegnare lo stesso tipo di cerchi intorno alle zone bersaglio statunitensi, alle zone per le esercitazioni e alle basi militari nelle quali i cittadini statunitensi sono stati esposti. Inoltre, il vento che ha soffiato dall’Iraq al Regno Unito ha portato la contaminazione da UI su gran parte dell’Europa, ndr. -KS)

Facendo riferimento alla cartina, e posizionando la capitale dell’Afghanistan, Kabul al centro, la zona colpita dall’uranio impoverito comprende il Pakistan, l’intero nordovest dell’India, alcune parti del Nepal, della Cina, regioni principali delle Repubbliche dell’Asia Centrale, l’Iran, e i paesi del Golfo, compresi Dubai e Abu Dhabi, due importanti centri finanziari e commerciali. Se consideriamo come centro Baghdad, le regioni colpite comprendono l’intera Asia Occidentale, parti dell’Egitto, parti della Grecia, Cipro, le regioni intorno al Mar Caspio e le isole nel Mediterraneo orientale.

Va notato che l’Iran ed alcuni stati litorali del Mar Caspio sono stati colpiti due volte (vedi l’area sovrapposta dei due cerchi) nel giro di due anni: nel 2001 e ancora nel 2003. Quindi gli effetti peggiori ricadrebbero sull’Iran, qualche paese del Golfo e qualche stato dell’Asia Centrale.

Popolazione colpita

La popolazione totale stimata all’interno dei due cerchi era di circa 857 milioni (Cfr. tavola) nel luglio 2005. Se negli Stati Uniti c’è stato un importante aumento di sei volte superiore alla normale incidenza del solo cancro al polmone, quale sarà il destino di questi oltre 857 milioni di persone nelle zone centrali? Washington dista esattamente 6193,94 miglia dalla radioattiva Baghdad; e anche Kabul, altamente radioattiva è solo poco più distante, circa 6922,93 miglia. [9]

Le capitali di 19 paesi si trovano all’interno del raggio di 1000 miglia e includono Nuova Delhi (621 miglia), Islamabad (232), Bishkek (651), Beirut (515), Cairo (806), Ankara (785), Gerusalemme (546), Damasco (468), Quwait City (347), Nikosia (643), Teheran (429), Abu Dabi (856), Aman (503), Riyadh (615), Ashqabat (645) eccetera. E gli statunitensi stanno ammalandosi di cancro al polmone a migliaia?

Paesi come India, Pakistan, Nepal, Afghanistan, Iraq, e alcuni stati dell’Asia Centrale non hanno neanche strutture adeguate e affidabili per la diagnosi del cancro, per capire se la malattia è dovuta all’uranio impoverito o all’aver maneggiato senza precauzioni pesticidi tossici nelle aziende agricole.

I governi continueranno ad ingannare

Ci sono alcuni studi che confermano chiaramente una correlazione tra cancro ed esposizione ad un decotto di pesticidi utilizzati sui terreni agricoli in India e in alcune di queste regioni (specialmente nel Punjab) l’incidenza del cancro (del sangue, del sistema linfatico, dell’esofago, osseo, del collo dell’utero ecc.) varia dalle 5,12 alle 10,3 persone ogni 10.000. Negli stessi Stati Uniti, l’analisi svolta dal Centre for Disease Control and Prevention (CDC) [Centro per il controllo e la prevenzione della malattia], dei dati sui residui dei pesticidi condotta su 9282 persone su tutto il territorio nazionale, ha rivelato che fra coloro ai quali sono stati analizzati campioni di sangue e di urine, il 100% presentava residui di pesticidi. [10] Adesso questo è un fenomeno globale ed ha causato senza dubbio gravi problemi di salute (disturbi immunitari, nascita di bambini sottopeso, e molte altre malattie degenerative). Ma manca un impulso.

“Ci possiamo aspettare di vedere cancri multipli in un’unica persona. Questi cancri multipli non correlati fra loro presenti nello stesso individuo sono stati riportati in Yugoslavia e in Iraq in famiglie che non avevano mai avuto una storia di cancro. Non si è mai verificato nei precedenti studi sul cancro”, “un nuovo fenomeno”, dice Leuren Moret. Ma la debolezza nella gestione dei dati, nelle tecniche investigative e nella formazione di personale medico e paramedico verrà impugnata dai governi nei paesi colpiti, corrotti dall’amministrazione USA e dagli interessi delle corporation e cullati dalla ninnananna dei media mainstream, per convincere la popolazione che l’avvelenamento da UI è uno dei tanti rischi ambientali benigni con i quali dobbiamo vivere, come è stato fatto da analisti con “materia grigia impoverita” in quattro studi appoggiati (direttamente o indirettamente) dal governo USA. [11, 12, 13, 14]

Conseguenze a lungo termine

Ancora vivo nella nostra memoria è l’esempio di Chernobyl. Gli scienziati dicono che Chernobyl non è stata un’esplosione nucleare; è stato solo un alto, caldissimo fuoco nel combustibile nucleare. Comunque il fallout radioattivo di Chernobyl ha contaminato per molto tempo terreni e bestiame in tutta Europa e in Scandinavia, e la radiazione si può ancora tracciare nella terra e in alcuni esseri viventi. Le regioni intorno a Chernobyl dovrebbero rimanere inabitate per un tempo stimato che va dai tre ai seicento anni! [15] L’uranio impoverito è orribile; caratteristica comune ai maniaci omicidi che controllano l’amministrazione USA.

Ora, proiettiamo questo fatto scientifico su un solo paese, l’India. È stata colpita l’intera regione nordoccidentale, compreso l’Himalaya. Tutti i fiumi perenni che scorrono dall’Himalaya nelle pianure del Gange (il Gange e lo Yamuna con centinaia di affluenti) e nel Pakistan (i cinque fiumi: Indus, Satluj, Jhelum, Ravi e Chenab), contamineranno la più vasta e antica zona agricola alimentare del mondo. Questa regione ha un’alta popolazione di bestiame che contribuisce al fabbisogno agricolo, di combustibile e di cibo e di India e Pakistan che a causa della contaminazione moriranno o dovranno essere distrutti.

La regione nordoccidentale è anche la regione che economicamente sta crescendo più velocemente, e si prevede che raggiunga l’Europa nel 2020. La migrazione da regioni orientali con una crescita più lenta ha gonfiato la popolazione transitoria nell’India occidentale, e stiamo parlando di migrazione stagionale di milioni di lavoratori in soprappiù senza azienda agricola/terra, quasi 5 milioni vivono nella sola Delhi cercando in qualche modo di sopravvivere. Povere, fisicamente deboli a causa di un’alimentazione inadeguata, senza accesso ad appropriate strutture mediche, queste persone saranno colpite gravemente. Quando contraggono una delle 90 strane malattie indotte dalle radiazioni, non sanno neanche che cosa li ha distrutti, che cosa ha distrutto le loro famiglie, e che cosa a volte li ha uccisi. Sto parlando di numeri nell’ordine dei milioni, ogni mese, nelle regioni identificate.

Distruzione delle civiltà più antiche del mondo

Tornando alle due regioni come insieme, non bisogna dimenticare che questa zona ha dato al mondo tutte le religioni moderne: induismo, buddismo, giainismo, ebraismo, cristianesimo, islam, Sikhism, the Baha’i faith, e centinaia di fedi. Persone da tutto il mondo confluiscono in queste regioni per portare omaggio ai loro messia e i loro dei, tranne il papa, chiaramente.

E nonostante tutte queste strane cose, queste regioni hanno sostenuto la vita, hanno creato ricchezza, e sostenuto gran parte della popolazione finché sono arrivati i coloni europei all’inizio del XVIII secolo che, anno dopo anno, hanno distrutto la sostenibilità di questa regione, saccheggiato il popolo e le sue risorse naturali. E quando il loro impero è caduto, hanno passato il controllo su queste regioni agli USA. E cos’ha fatto il governo statunitense? Ha distrutto non solo alcune delle maggiori civiltà che il mondo abbia mai conosciuto, ma stanno distruggendo il loro popolo.

La dottoressa Rosalie Bertell dice, “I veterani e i civili (in queste guerre) SONO STATI esposti all’UI; e questo UI inalato rappresenta un rischio gravemente aumentato di danno al sistema immunitario e di cancri letali”. “Quelli immediatamente sottovento muoiono (o moriranno) velocemente, nel giro di ore o giorni. Quelli più lontani ci metteranno di più” [15] Il resto del mondo potrà soffrire di una morte prematura con dolori inimmaginabili.

Cosa possono fare le persone?

Non c’è tempo per stringere le mani di qualcuno. Le persone di questo villaggio globale devono unire le forze in una non-cooperazione pacifica e non violenta coi governi che mentono e uccidono. Formiamo tutti dei piccoli comitati locali e chiediamo ai nostri governi di liberarsi dell’UI. Mobilitazioni per aiutare i veterani e i civili che stanno soffrendo senza differenze di razza, classe sociale, credo o religione. Diciamo a qualsiasi persona in qualche modo connessa col governo, alla società civile, alla polizia e ai membri delle forze armate che ci sono dentro tutti fino al collo. E per finire informatevi, educate la vostra famiglia e il vicinato; leggete le centinaia di documenti autorevoli scritti dagli scienziati. C’è motivo di aver paura se siamo tutti condannati a morte per un crimine che nessuno di noi ha commesso? Se continuiamo a cooperare con questi maniaci omicidi, questo li renderà più arroganti. Il potere è nelle vostre mani.

Arun Shrivastava è consulente aziendale di fama riconosciuta.
Si può contattare all’indirizzo: arun1951@yahoo.com

Referenze [articolo continua sotto!!!]

[1] Depleted Uranium: The Trojan Horse of Nuclear War, LEUREN MORET / World Affairs ¬ The Journal of International Issues; 1July, 2004. http://www.mindfully.org/Nucs/2004/DU-Trojan-Horse1jul04.htm
[2] “Blowing in the wind”, produced by xxxx, a must see documentary
[3] Documenti della Dr. Rosali Bertell: (i) Depleted Uranium as a Weapon of War, August 1999 and (ii) Update on Depleted Uranium and Gulf War Syndrome, Parts 1 to 3; Human Studies; 1 January 2005
[4] “This is not just a little spike on the charts and much worse is coming,” says Karl WB Schwarz, www.rense.com/general69soar.htm
[5] http://www.census.gov/main/www/popclock.html
[6] http://www.who.int/mediacentre/news/releases/2003/pr27/en/
[7] Khuri FR, Herbst RS, Fossella FV; Emerging therapy in non-small call lung cancer; Ann Oncol; 12:739-44; 2001.
[8] (i) “Military Toxics Project: Information Sheet ¬ June 2003; (ii) Heads roll at Veterans Administration: Mushrooming depleted uranium (DU) scandal blamed”; Bob Nichols; Project Censored Award Winner; www.sfbayview.com/012605/headsroll012605.shtml
(iii) Cfr. anche “It Turns out Depleted Uranium Is Bad for NATO Troops in Kosovo; [What About Everyone Else?]”; di Felicity Arbuthnot; 26 October, 2000.
[9] http://www.wcrl.ars.usda.gov/cec/java/capitals.htm
[10] Analisi di residui di pesticidi nei campioni di sangue dai villaggi nel Punjab; CSE/PML/PR-21/2005; condotta dal Centre for Science and Environment in collaborazione con il Pollution Monitoring Laboratory, New Delhi; 2005. Questo documento si riferisce al rapporto CDC.
I seguenti 4 articoli dal nr 11 al nr 14, perlomeno sottovalutano i problemi dell’UI o peggio sono fuorvianti. Quindi siete avvertiti.
[11] Toxicological Profile for Uranium. Washington, DC: ATSDR, US Public Health Service, US Department of Health & Human Services, September 1999.
[12] Harley N, Foulkes E., Hilbourne L, Anthony R, Hudson A., A Review of the Scientific Literature As It Pertains to Gulf War Illnesses, Volume 7: Depleted Uranium, RAND Corporation, National Defense Research Institute, Santa Monica, CA, 1999.
[13] Institute of Medicine, National Academy of Science. Committee on Health Effects Associated with Exposures During the Gulf War, Gulf War and Health, Volume 1. Depleted Uranium, Sarin, Pyridostigmine Bromide, Vaccines, 2000.
[14] Office Of The Special Assistant To The Deputy Secretary Of Defense For Gulf War Illnesses. Environmental Exposure Report: Depleted Uranium, December 13, 2000.
[15] Nuclear Bunker Buster Bombs against Iran: This Way Lies Madness; Stephen M. Osborn, 14 March, GlobalResearch.ca
http://www.globalresearch.ca/index.php?context=viewArticle&code=OSB20060314&articleId=2093

Annesso 1

Patologie generali conosciute causate dall’interiorizzazione di particelle di uranio impoverito; lista stilata da Leuren Moret in seguito aD interviste con i veterani della Guerra del Golfo e le loro famiglie (lista parziale)

1. parti anormali e difetti alla nascita

2. metabolismo anormale del seme: contiene amine e ammonium alkaline;

Sintomi acuti autoimmunitari (scompenso polmonare, epatico, renale); leucemia mileoide acuta (letale nel giro di giorni o settimane)

3. depressione acuta del sistema immunitario

4. scompenso respiratorio acuto

5. asma

6. deficienze autoimmunitarie

7. Sindrome dei Balcani – sangue nelle feci e nelle urine

8. perdita del controllo delle funzioni corporee

9. cancro osseo

10. danno cerebrale

11. tumori cerebrali

12. Sindrome del seme urente

13. sensazioni ustionanti

14. perdita di calico nel corpo

14. segni o sintomi cardiovascolari

15. sensibilità chimiche

16. Sindrome da Affaticamento Cronico

17. disturbi cronici renali ed epatici

18. leucemia mileoide cronica

19. infezioni respiratorie croniche

20. cancro del colon

21. confusione

22. diarrea

23. problemi di digestione

24. vertigini

25. Sindrome di Epstein Barr

26. incremento dei fluidi

27. fibromialgia

28. segni/sintomi gastrointestinali

29. affaticamento generale

30. alterazioni genetiche

31. carcinoma ghiandolare

32. Sindrome della Guerra del Golfo

33. cefalea (grave)

34. patologie/attacchi cardiaci

35. pressione sanguigna alta

36. minzione molto frequente

37. linfoma di Hodgkin

38. deficienza immunitaria

39. infezioni

40. insomnia

41. movimenti involontari

42. dolori alle articolazioni/muscoli/gambe

43. insufficienza/danno renale

44. leucemia

45. carcinoma del fegato

46. perdita di sensibilità alle dita

47. Morbo di Lou Gehrig –ALS

48. bassa saturazione dell’ossigeno nel sangue (HbO2 bassa)

49. basso volume polomonare

50. danno polmonare

51. cancro al polmone

52. cancro linfatico

53. linfoma

54. melanoma

55. perdita della memoria

56. gusto/sapore metallico

57. agenti fermentanti nel microplasma/infezioni sconosciute

58. violenti sbalzi dell’uomore

59. omicidio/suicidio

60. cancri multipli

61. mieloma multiplo

62. mieloma

63. dolore muscolare

64. danno nervoso

65. malattia degenerativa neuromuscolare

66. linfoma non-Hodgkin

67. altri tumori maligni

68. carcinoma del pancreas

69. morbo di Parkinsons

70. grande e piccolo male

71. rash cutanei

72. disfunzione reattiva delle vie aeree

73. QI ridotto

74. disturbi respiratori

75. fiato corto

76. patologia del seno frontale

77. cancro della pelle

78. danno della pelle: ghiandole sudoripare che contengono particelle di UI

79. infezioni della pelle

80. macchie cutanee

81. perdita dell’olfatto

82. disturbi del sonno

83. irrigidimento delle dita

84. sgretolamento dei denti

85. cancro della tiroide

86. malattia tiroidea

87. incapacità di camminare

88. febbri insolite/sudori notturni

89. insolita perdita di capelli

90. problemi della vista

91. perdita di peso

(Fine dell’articolo)

La nostra affiliata per la disinfestazione da UI di recente ha analizzato alcune persone in Bahrain e in effetti sono state esposte all’UI. Non sono stati in grado di costituire un gruppo abbastanza ampio per ottenere una proiezione della percentuale della popolazione del Bahrain che è positiva all’UI, ma sarà comunque abbastanza alta. Inoltre è un’esposizione all’UI che non sarebbe dovuta mai avvenire. Il Bahrain rientra nella cartina sopra, e nella tabella si può vedere quante persone sono potenzialmente affette anche solo in quell’unico paese.

Nel campione di popolazione analizzato, circa l’80% è risultato positivo all’UI.

Le implicazioni sono molto superiori però, se si considera l’Aldermaston Report (cfr. TROVATE TRACCE DI URANIO IMPOVERITO NELL’ATMOSFERA IN INGHILTERRA, ndt.) che ha individuato tracce di UI addirittura nel Regno Unito dopo i bombardamenti in Afghanistan nel 2001 e in Iraq nel 2003. La questione del Desert Storm non è mai finita perché durante i 12 anni di sanzioni e di No-Fly Zone, sia l’amministrazione Clinton Gore che quella Bush¬ Cheney hanno continuato a bombardare con armi all’UI, addirittura colpendo obiettivi non militari, come centrali per il trattamento dell’acqua, discariche, ecc. per “bombardare l’Iraq e farlo tornare all’età della pietra”, per citare il sionista neocon Edward Luttwak.

La lista sopra di effetti negativi sulla salute a causa dell’esposizione all’UI può essere riprodotta praticamente dovunque negli Stati Uniti, intervistando veterani di qualsiasi gruppo dell’esercito o della marina statunitensi, e facendo le appropriate analisi mediche. Questi sono gli stessi tipi di test che la Veteran Administration (VA) non vuole eseguire, non informando accuratamente il paziente veterano sulle sue reali condizioni di salute. Perché? Perché diventerebbe una prova schiacciante contro il governo degli Stati Uniti.

Se il governo USA lo ammettesse e cominciasse a fornire le cure adeguate ammetterebbe di aver commesso crimini di guerra e crimini contro l’umanità.

Un singolo atomo di UI può sconvolgere la salute di un corpo umano ed è ancora peggio se questa persona è stata esposta in particolare allo Stronzio 90, U-236, Plutonio 239 o Nettunio 239 che decade in Plutonio. Sono tutte particelle create dall’uomo e vengono prodotte solo attraverso di reazioni nucleari all’interno di centrali nucleari. Ognuno di questi isotopi è conosciuto per essere estremamente mortale e dannoso per la salute di chiunque vi entri in contatto.

Esperti medici e scientifici sanno da anni che il radon è pericoloso per la salute, si concentra nelle fondamenta degli edifici e causa cancro del polmone e altri tipi di tumori maligni. Il governo USA però non dice nemmeno che il radon non sia dannoso.

Ma allora cos’è il radon?

http://www.epa.gov/RadonPubs/physic.html

2. Cos’è il radon?

Il radon-222 è un gas radioattivo rilasciato durante il decadimento naturale di torio e uranio, che sono elementi comuni e naturali che si trovano in dosi variabili nelle rocce e nel suolo. Inodore, invisibile e insapore, il radon non viene percepito dai sensi umani.

Il radon-222 decade in elementi radioattivi, due dei quali (il polonio-218 e il polonio-214) emettono particelle alfa che sono altamente efficaci nel danneggiare i tessuti polmonari. Questi prodotti del decadimento del radon alfa-emettenti sono implicati in una relazione causale con cancri del polmone negli esseri umani.

Il radon si crea durante il lento decadimento dell’uranio che si trova normalmente nell’ambiente. È un gas mortale senza odore né colore.

http://www.epa.gov/radon/

“Sappiamo che il radon è cancerogeno. Questa ricerca conferma che l’inalazione di bassi livelli di radon può portare al cancro del polmone”.

Ora, se è mortale come gas in cantina, quanto più pericoloso e mortale sarà, se il decadimento accade nel corpo umano?

Come rivelato nella ventunesima edizione di Uranio Impoverito, l’uranio è un metallo nella classe degli actinidi che riesce a legarsi ad altri elementi creando ibridi, fluoridi, cloridi, idruri, ossidi, uranati, una forma solubile in acqua conosciuta come uranile e organometalli. Si sa anche che ha un’affinità per i fosfati e nel corpo umano può emettere particelle alfa che possono rompere entrambe le catene del DNA perché va per cosí dire “a colpo sicuro” all’interno del corpo umano.

Sono rimasto sbalordito ed infuriato quando a Landstuhl, in Germania, i medici e gli infermieri hanno confermato che stavano trovando dei soldati positivi all’UI e che gli era stato ordinato di non fare nessuna registrazione scritta, di prendere campioni di sangue, di congelarli e che il Pentagono li avrebbe analizzati fra due o tre anni. Questa signori non è altro che negligenza criminale, tanto per chiamarla col suo nome…

Bisognerebbe fermarsi a riflettere che i leader del paese della libertà e la casa dei prodi in realtà sono semplicemente un gruppo di codardi e criminali di guerra, che rifiutano di affrontare le conseguenze delle loro stesse azioni.

I nostri soldati sono tra le persone nelle condizioni fisicamente migliori di tutto il pianeta quando cominciano il loro servizio, ma tornano a casa malati cronici. Questo è un dato di fatto ed è qualcosa che il governo USA non vuole si sappia. Preferirebbero ignorare il problema, ma diciamo che troppo è troppo nel negare il problema fino alla morte, sia in senso figurato che letterale.

Ci stiamo muovendo per usare un arsenale di metodi di disintossicazione, medicina interna e nanotecnologia e una nuova generazione di apparecchi medici per il corpo umano.

In un certo modo, sarà un tipo diverso di guerra, ma questa sarà per salvare coloro che sono stati trascurati ed abbandonati dal loro stesso governo.

La prossima volta che vedete uno degli idioti di D.C. che sorride di fronte alle telecamere insieme alle truppe, ricordatevi tutti che siete appena venuti a sapere dell’UI. Non sono dei grandi leader; sono persone dure e disumane in tutti i sensi. Sono criminali di guerra colpevoli di genocidio e dovrebbero essere visti e trattati come tali.

L’UI, lo stronzio 90, U-236, il plutonio 239 e il nettunio 239 che decade in plutonio causano il genere di anormalità elencate sopra, e alcune altre, che non sono presenti nella lista. Anche il vaccino antiantrace causa un inizio precoce di amiloidosi in percentuali largamente superiori rispetto alla popolazione adulta normale, e questo può causare il melanoma, una forma mortale di cancro.

Loro (democratici, repubblicani, industria della difesa) stanno distruggendo le vite e la salute di decine di milioni di persone e quindi non sono in grado di governare questa repubblica. L’unica cosa che si meritano è un tribunale, una giuria e che si faccia giustizia per le loro azioni.

Cordiali saluti,

Karl

Karl W B Schwarz (kwbschwarz2@snet.net)
Fonte: http://www.rense.com/
Link: http://www.rense.com/general70/deple.htm
20.03.2006

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da OLIMPIA BERTOLDINI

VEDI ANCHE:
TRAPOCK PEACE CENTER

DEPLETED URANIUM TURNS TO POISON GAS

HORROR OF US DEPLETED URANIUM IN IRAQ THREATENS WORLD

DEPLETED URANIUM – A KILLER DISASTER

Pubblicato da Olimpia

  • LonanHista

    nel forum c’è un thread che riguarda le scie chimiche e gli ipotetici danni che creano alla salute.(anche se bisognerebbe tenere conto che la mole del traffico aereo potrebbe essere causa della ricaduta di polveri da combustione,anche perché non risulta che gli aerei siano dotati di marmitte cataliche o accorgimenti per prevenire l’inquinamento dell’aria).
    L’uranio impoverito che si diffonde,è trasportato dall’aria?
    oppure è semplicemente “trasportato”?(nel senso di lasciato cadere?).

    ps.bisogna considerarle tutte le ipotesi!