Tolti i sigilli alla Torteria di Chivasso.

Da ieri, 22 novembre, la Torteria di Chivasso non è più sotto sequestro.

Rosanna Spatari, la commerciante che aveva osato disobbedire alle norme anticontagio, potrà, pertanto, riaprire il suo locale.

L’apposizione dei sigilli era stata disposta, il 6 maggio scorso, dalla Procura di Ivrea e le operazioni di sequestro erano balzate, per giorni, all’attenzione delle cronache nazionali.

Dopo circa sette mesi, la Corte di Cassazione ha dato ragione alla titolare della Torteria ribelle accogliendo il ricorso del suo difensore, Avv. Alessandro Fusillo, il quale ha commentato in questi termini il dispositivo della Corte Suprema:

“La Cassazione ha ordinato la restituzione della Tortiera a Rosanna di Chivasso. Perché il fatto contestato non costituisce reato. Una vittoria per la disobbedienza civile, per lo stato di diritto e un importante segno di vitalità dei nostri magistrati.”

Notifica di
4 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
CptHook
CptHook(@cpthook)
Staff CDC
23 Novembre 2021 17:44

Chi la dura la vince…, e adesso vediamo se riuscirà anche a farsi risarcire 7 mesi di mancati guadagni…

LuxIgnis
LuxIgnis(@luxignis)
Utente CDC
Risposta al commento di  CptHook
23 Novembre 2021 18:07

E’ quello che ho pensato anch’io. E tutti questi mesi chi glieli ripaga?
Si certo farà causa ma andrà come al solito alle calende greche.
Ed è su questo che contano. Hanno torto marcio ma sanno che il torto verrà riconosciuto solo fra decine d’anni, e la faranno franca. Non è la prima volta.

JA
JA(@ja)
Utente CDC
23 Novembre 2021 19:28

Intanto in Tirolo passano alle vie di fatto:
Fuga dalla scuola in Alto Adige: 629 ritirati
I no mask promuovono l’educazione parentale accusando una «dittatura sanitaria». Numeri record negli istituti tedeschi.”
https://www.altoadige.it/cronaca/bolzano/fuga-dalla-scuola-in-alto-adige-629-ritirati-1.3062344

Covid, in Alto Adige è boom di scuole «clandestine» no vax: centinaia di alunni a lezioni nel bosco
Le famiglie li hanno ritirati dagli istituti e adesso frequentano le lezioni all’aria aperta per evitare le restrizioni anti covid: mascherine, distanziamento e vaccini sono banditi”
https://www.leggo.it/italia/cronache/covid_alto_adige_boom_di_scuole_clandestine_no_vax_centinaia_di_alunni_lezioni_bosco-6340331.html

Ultimo aggiornamento 7 giorni fa effettuato da JA
Primadellesabbie
Primadellesabbie(@primadellesabbie)
Utente CDC
23 Novembre 2021 22:38

Allora la magistratura, da qualche parte e ben camuffata, esiste!

Questa è una grande notizia, bisogna trovare il modo di diffonderla.

4
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x