Tempio Pausania, reintegrata dottoressa non vaccinata

Un secondo giudice si è espresso a favore di un medico che non si è voluto sottoporre al farmaco sperimentale.

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Il provvedimento è stato decretato al tribunale di Tempio Pausania, dove il giudice ha accolto il ricorso della dirigente medico sospesa dal 26 aprile di quest’anno.

A difenderla, l’avvocato Liliana Pintus che ha sollevato l’illegittimità costituzionale dell’obbligo di vaccinazione.

La misura estrema di interruzione del lavoro della dottoressa era stata decisa dalla ASL n. 2 Gallura e dal Consiglio direttivo dell’Ordine dei medici chirurghi.

La dottoressa ha infine dichiarato di avere maturato settanta giorni di ferie arretrate e duecento ore di permessi oltre ad aver già contratto il virus, da cui si è nel frattempo negativizzata.

Il magistrato oltre a stabilirne il reintegro ha disposto che le vengano corrisposti anche gli stipendi maturati dal giorno della sospensione fino a quello di effettivo rientro in servizio.

Pubblicheremo la sentenza appena sarà disponibile.

 

FONTE:

 

Sara Iannaccone, 20.07.2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix