navigazione Tag

relazioni internazionali

Cuba è l’antitesi di Israele, ed ecco perché!

Di Viktor Dedaj, legrandsoir.info Innanzitutto un promemoria, da più di 30 anni Cuba presenta ogni anno una risoluzione all’Assemblea Generale delle Nazioni Unite. Questa risoluzione invita tutti i paesi membri a condannare il "blocco economico, commerciale e finanziario" degli Stati Uniti contro Cuba. Il promemoria è sempre accompagnato da un documento che presenta un'analisi dettagliata delle conseguenze economiche e sociali e da un lungo elenco di esempi concreti. Tutte perdite dirette per…

Verso il Mondo Multipolare: la sfida del 2024

“Il mondo multipolare è una alternativa radicale al mondo unipolare.” Aleksandr Gel'evič Dugin Il 2023 “geopolitico” sarà certamente ricordato, in primo luogo, per il prosieguo delle ostilità nell’Est Europa e per la recrudescenza dello scontro in Medio Oriente. Due situazioni da un lato potenzialmente sempre più esplosive e dall’altro che certificano un cambio significativo dello scacchiere geopolitico internazionale. Un cambio che il 2024 continuerà sicuramente a…

Il sonno della ragione (e la mania di grandezza) genera “MOSTRI GEOPOLITICI” (e non solo)

Di Alessandro Fanetti per ComeDonChisciotte.org La storia dell’umanità, in primis nella sua dimensione sociale, è intrisa di rotture da un lato e dialogo costruttivo dall’altro. Per non andare troppo indietro nel tempo, ad esempio, nella relazione Romani – Etruschi siamo passati da una contaminazione positiva e vantaggiosa per entrambi ad uno scontro che ha portato alla sostanziale scomparsa dei secondi (come popolo sovrano e unito). E così via fino al Nuovo Millennio, questo Terzo…

Fare l’indiano in tutti i Modi: Nuova Delhi è l’ago della bilancia di questo mondo

Di Matteo Parigi per Comedonchisciotte.org I prossimi 9 e 10 settembre Nuova Delhi ospiterà la diciottesima edizione del G20. Narendra Modi ha già chiesto in piena linea con lo spirito del tempo presente di aggiungere l’Unione Africana in qualità di membro pieno e ufficiale del summit. Non è certo una coincidenza il fatto che Modi abbia preso in considerazione proprio l’istituzione panafricana creata da Gheddafi, tra l’altro in contemporanea ai preparativi per l’imminente(?) intervento…

“Army of 2030” per il dominio USA nel mondo

Di Alessandro Fanetti per ComeDonChisciotte.org In questo scontro decisivo e senza esclusione di colpi fra chi difende l’ordine unipolare sorto dalle ceneri della Guerra Fredda e chi aspira alla creazione di un ordine globale dominato da poli geopolitici diversi, il fattore militare non può ovviamente essere accantonato. Il conflitto in Ucraina e i venti di guerra intorno a Taiwan, così come la crisi in Niger, sono lì a dimostrarlo in modo lampante. Tutte le Grandi Potenze (e non solo),…

Unipolarismo vs Multipolarismo: résumé dagli albori al III Millennio

Di Alessandro Fanetti per ComeDonChisciotte.org Il MONDO UNIPOLARE sorto convenzionalmente dopo la dissoluzione dell’URSS (ma già dopo la Caduta del Muro di Berlino la situazione BIPOLARE era più che compromessa) ha vissuto il suo periodo “d’oro” fino ai primi anni del III Millennio. Periodo d’oro nel quale la Superpotenza USA non aveva reali rivali sul campo: L’America Latina e i Caraibi non erano in grado di rappresentare un vero pericolo per gli interessi statunitensi. Il “cortile…

CDC INCONTRA – Demostenes Floros – Energia di guerra: Come sará il prossimo inverno

Oggi incontriamo Demonstenes Floros, esperto di geopolitica ed energia parlando del ruolo dell'Italia nella gestione delle risorse energetiche in Europa, spaziando anche al Kosovo, la guerra in Ucraina ed altri temi correlati. LINK RUMBLE: https://rumble.com/v2u6ws2-energia-di-guerra-demostenes-floros-cdc-incontra.html?mref=cx41y&mrefc=5 LINK YOUTUBE: https://youtu.be/Yzifz5_ZaIU Conduce Leonardo Lisanti, regia di Giulio Bona.

Yemen: accordo con l’Arabia Saudita. La pace è vicina

Dal 2014 in Yemen domina il regno delle tenebre. In seguito al colpo di Stato del gruppo di ribelli sciiti ziadisti Huthi, l'Arabia Saudita, spalleggiata dalle armi di Obama e Israele, ha bombardato il paese ininterottamente, tanto che quella dello Yemen è diventata la più grande crisi umanitaria del mondo: centinaia di migliaia di morti, 25 milioni di yemeniti bisognosi di aiuti umanitari, 5 milioni a rischio di morire per fame, una epidemia di colera che è arrivata a colpire un milione di…