Browsing Tag

Massimo Fini

La crociata di Massimo Fini contro il calcio moderno “Basta Var, donne allo stadio e telecronisti esagitati”

DI ANDREA FIORAVANTI linkiesta.it Il giornalista autore di "Storia reazionaria del calcio" (Marsilio Editori): "Lo spezzatino delle tv ha rovinato la ritualità del calcio. Ho visto giocare Berlusconi a 19 anni: era alto un soldo di cacio ma pretendeva di fare il centravanti e non passava mai la palla" Nel mondo ipertecnologico e politicamente corretto di oggi essere reazionario e scomodo è l'unica forma di rivoluzione. E Massimo Fini, il giornalista più controcorrente d'Italia, è…

Io sono sempre stato leale, ma adesso basta

DI MASSIMO FINI massimofini.it Nel 2003 il produttore e regista Eduardo Fiorillo mi propose di partecipare a un format che avrebbe chiamato Cyrano e che sarebbe dovuto andare in onda in terza serata su Rai Due diretta dal leghista Antonio Marano. Io non vi avevo nemmeno la parte del conduttore (per questo c’era la bella, brava e sperimentata Francesca Roveda) dovevo solo dare un filo coeso ai vari spezzoni dello spettacolo che trattavano di vecchiaia, di narcisismo, della morte cioè di…

“A Beppe Grillo ho dato solo consigli sbagliati – e oggi faccio fatica a non dirmi dell’Isis”: dialogo con Massimo Fini

DI DAVIDE BRULLO pangea.news Questo Governo s’ha da continuare. Da cannibale e mangiapolitici, da nietzschiano bastian contrario, ora sei un fan di questo Governo… “Dico che questo Governo, vincendo i sospetti dei più spregevoli, funziona. Di Maio e Salvini vanno abbastanza bene insieme, e credo che ciò dipenda dal fatto che c’è reciproca stima tra i due. Punto sul fatto che il Governo tenga, ma sia chiaro che sono più vicino, con tutti i distinguo, al Movimento 5 Stelle che alla…

“Scoprire se stessi è una scelta di fedeltà” (Intervista a Massimo Fini)

 DI L. STEINMANN interessenazionale.net Gli incontri con Massimo Fini per intervistarlo iniziano sempre con lo stesso copione. Dopo avere fissato l’appuntamento per telefono lo si va a trovare nella sua casa di Milano, foderata di libri, di targhe di premi letterari, di simboli degli indipendentisti corsi e di infiniti riferimenti a una vita, la sua, vissuta intensamente. Una volta incontratisi si inizia a parlare del più e del meno e così facendo comincia l’intervista senza neanche…

Anna Politkovskaja, il giornalismo indipendente e di chi ci stiamo dimenticando

DI PIETRANGELO BUTTAFUOCO ilfoglio.it Oggi il ricordo di Anna Politkovskaja. Una domanda: quando parlate ammirati di “giornalismo indipendente”, quando lo fate con la doverosa enfasi, propria delle testate più autorevoli – i grandi giornali che decidono rispetto a ciò che merita parola oppure no – mettete in conto anche l’avere imbavagliato da sempre gli irregolari, l’avere silenziato il dissenso, l’avere ridicolizzato o criminalizzato i signornò (rispetto ai signorsì con cui…

Massimo Fini: “Andremo a sbattere. O almeno io lo spero…”

DI SILVIA TRUZZI Ilfattoquotidiano.it L’esercizio del dubbio è la ginnastica che ha praticato con più assiduità e costanza (lui che di regolare non ha molto). Sulla scrivania c’è un poderoso tomo, "La modernità di un antimoderno". Tutto il pensiero di un ribelle, una sorta di Summa teologica (si parva licet) che raccoglie i saggi di Massimo Fini. Dove non dell’esistenza di Dio si trovano le prove, quanto di una catastrofe cui andiamo incontro con “l’ottuso ottimismo di Candide”.…