navigazione Tag

liberismo

Processare l’Italia

marcodellaluna.info Due vecchi dirigenti e bancari miei conoscenti già parecchi anni fa mi raccontavano di quando le banche italiane importarono dall’America i metodi della McKinsey (che però non erano quelli ufficialmente noti come Metodo McKinsey 7S, ma un’altra cosa), quella McKinsey che adesso Draghi ha incaricato di preparare il Recovery Plan per l’Italia, e che negli USA autorevoli esponenti democratici (Sanders, Buttgieg) contestano come fucina di tecnocrazia antisociale. L’essenza di…

Craxi non era un liberista

Bettino Craxi riteneva che lo sviluppo economico fosse condizione necessaria per il progresso sociale. Nel contempo, però, egli era anche ben conscio che di per sé lo sviluppo economico non è condizione sufficiente ad avviare una fase di prosperità generalizzata e che, per evitare il distacco tra il progresso economico e il progresso sociale, è necessario rafforzare il ruolo insostituibile dello Stato e dell’impresa pubblica come motore della ricerca e dell’innovazione, come garante della…

La morte dell’idea liberale

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Il raduno del G20 della scorsa settimana a Osaka è stato un segnale: ha fatto capire quanto il mondo sia cambiato. I capisaldi della nuova configurazione sono Cina, Russia e India, con l'UE e il Giappone appendici facoltative e l'integrazione eurasiatica come priorità assoluta. L'ordine del giorno era stato chiaramente preparato da Xi e da Putin. La May, Macron e Merkel, i leader europei che non meritano affatto questo titolo, sono stati…

Il governo tiene nonostante le tante ‘manine’, perché il potere logora chi non ce l’ha

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Nel mondo della globalizzazione sono saltate tutte le regole della modernità, quella per intenderci dei grandi progetti progressisti del passato, Illuminismo, Idealismo, Marxismo, sostituiti da una poltiglia indifferenziata di idee, che rientrano nel campo di alcune categorie, nuove o indifferenziate, tipo populismo, sovranismo, nazionalismo, liberismo. Sarebbe buona cosa e giusta capirne il senso, ma naturalmente l'opinione pubblica spesso lo…

Si fa presto a dire Cottarelli

DI MARCO GIANNINI comedonchisciotte.org Non c'è dubbio che le politiche di austerity abbiano aggravato il tasso di disoccupazione e ridotto la sicurezza di spesa (e non solo) dei cittadini. Storicamente quando la disoccupazione è alta si crea una competizione al ribasso di diritti e salari resa ancor più ingente in presenza di eccessiva immigrazione e puntualmente in Italia un Governo ha approvato il Jobs Act confermando quanto previsto da Gianni Agnelli. In Italia infatti i sacrifici…

Flat Tax, il re è nudo. Pronti a vivere come in Belize ??

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org O il sole o il welfare? Non vale più. Ora il treno della Flat Tax è partito, quello che contribuirà al definitivo massacro del welfare e dei diritti. Non è presente in nessun Paese dell'Europa occidentale, dove la qualità della vita è ancora mediamente alta. È presente invece nell'Europa dell'est e nel terzo mondo. La Flat Tax è una bufala, sarebbe meglio chiamarla «flop tax», perché è dannosa per il welfare, riveste la funzione di un Robin Hood al…

Bagnai: cretini di sinistra, l’immigrazionismo è colonialismo

FONTE: LIBREIDEE.ORG «Il nostro paese è stato distrutto da quelli che ci propongono come panacea i lavoratori altrui, dopo averci proposto come panacea la moneta altrui. E un paese distrutto, semplicemente, non ha risorse per aiutare nessuno». Parola di Alberto Bagnai, che sul blog “Goofynonics” rilancia un intervento già abbozzato anni fa, destinato ai suoi studenti della Sapienza, corso di laurea in “economia della cooperazione internazionale e dello sviluppo”. La tesi:…

Ma l’Europa si è Macronizzata il cervello ?

DI ROSANNA SPADINI comedonchisciotte.org Grande festa nei palazzi dell'oligarchia francese, alla notizia della vittoria dell'ultra europeista Emmanuel Macron, un volto, una pattumiera.  Il miglior champagne è fluito a fiumi chez Bernard Arnault, proprietario del gruppo LVMH (Moët Hennessy Louis Vuitton), a capo del secondo patrimonio francese, undicesimo nel mondo, il terzo in Europa e il 13° a livello mondiale nel 2015, con una ricchezza stimata 37,2 miliardi di dollari. La messa in scena…

Nella Russia degli anni Novanta i Clinton imposero carestia e genocidio

DI CALEB MAUPIN lesakerfrancophone.fr I media americani traboccano di dichiarazioni infondate che accusano la Russia di macchinare per favorire la sconfitta di Hillary Clinton nelle elezioni di novembre. Malgrado l’assenza di prove concrete, la Clinton continua a insistere affermando che la Russia sarebbe responsabile della fuga di mail del Partito Democratico e i grandi media danno ampio spazio a queste accuse. Per quale ragione i russi agirebbero in queso modo? Per la…