navigazione Tag

Crollo impero americano

Il crollo dell’impero americano, parte II: l’economia

Joseph Jordan littoria.substack.com Se dovessimo individuare la chiave del successo dell'America durante le due guerre mondiali e lo stallo con l'Unione Sovietica, la troveremmo nella sua vibrante economia e nelle sue impressionanti capacità produttive. Questa evidente prodezza economica si è ormai ridotta ad un enigma. Una parte sostanziale del valore dell'impero americano è oggi immaginaria. Se, per interpretarla, ci affidassimo esclusivamente alla disciplina accademica…

Il crollo dell’Impero Americano, parte I: i dati demografici

Joseph Jordan littoria.substack.com Per quanto gli ideologi neo-conservatori/sionisti come Robert Kagan scrivano dell'eccezionale inevitabilità dell'ordine mondiale americano, tra la popolazione degli Stati Uniti c’è la netta sensazione che questo Paese non abbia un futuro. Questa impressione è giustificata? Gli studenti del declino imperiale possono hanno a loro disposizione osservazioni e paralleli storici per decidere. Certo, utilizzare lo storicismo per cercare di prevedere gli…

Le cinque variabili che definiranno il nostro futuro

Pepe Escobar sputnikglobe.com Alla fine degli anni Trenta, con la Seconda Guerra Mondiale in corso e pochi mesi prima del suo assassinio, Leon Trotsky aveva già una visione di ciò che avrebbe fatto il futuro Impero del Caos. "Per la Germania si trattava di 'organizzare l'Europa'. Gli Stati Uniti devono 'organizzare' il mondo. La storia sta mettendo l'umanità di fronte all'eruzione vulcanica dell'imperialismo americano... Con qualche pretesto e qualche slogan gli Stati Uniti interverranno…

A capofitto verso un Armageddon ‘di principio’

Alastair Crooke english.almayadeen.net Tutti noi abbiamo vissuto secondo un modello mentale che era servito ad anticipare gran parte di quello che è successo nel dopoguerra: tra l'America e qualche Stato recalcitrante le tensioni geopolitiche aumentano. La leadership del Paese viene demonizzata. Una coalizione di vassalli statunitensi riprende fedelmente il discorso d'odio. Vengono imposte sanzioni e iniziano i preparativi per il cambio di regime con la scelta di un "tipo in gamba" come…

2022 : L’anno in cui gli Stati Uniti raggiungeranno il punto di non ritorno

Dmitry Orlov cluborlov.wordpress.com Ho studiato il prossimo crollo degli USA per tutti gli ultimi 25 anni e ho pubblicato libri e articoli su questo argomento negli ultimi 15, con buoni risultati: L'Unione Sovietica 2.0 si sta sviluppando abbastanza bene. La tregua di 30 anni che era stata concessa agli Stati Uniti grazie al crollo dell'URSS è ormai scaduta; da allora, ogni sforzo di espansione imperiale (Afghanistan, Iraq, Siria, Libia, compresa la "cintura dei Paesi suicidi" dell'Europa…

Parliamo di missili

Dmitry Orlov cluborlov.com I missili sono importanti. Sono simbolicamente importanti, come la manifestazione più virile, maschile e fallica nel concorso per la miglior superpotenza. Per citare l'inno nazionale americano: "Il bagliore rosso dei razzi... ha dimostrato nella notte... che la nostra bandiera era ancora lì." Niente missili - niente bandiera - niente "casa dei coraggiosi." I missili sono strategicamente importanti: se i missili dell'avversario hanno la possibilità di distruggere…

Le mie previsioni per gli anni ‘20

DI DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Anche se molti commentatori ritengono più opportuno pubblicare le loro previsioni da un anno all’altro, io trovo che un singolo anno sia un periodo troppo breve per qualsiasi previsione significativa. Per me, cinque anni sono più o meno la dimensione giusta delle barre di errore da posizionare su qualsiasi previsione su base temporale, rendendo in questo modo possibile misurare nell’arco di un paio di decenni ogni cambiamento di una certa…

Che cosa ci aspetta dopo Trump – La Terza Guerra Mondiale?

FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org Chi di solito legge i miei articoli è consapevole del fatto che non sono mai stato un catastrofista o un allarmista. Ma forse è giunto il momento di riflettere su chi sarà eletto presidente dopo Trump (dopo l’attuale o il prossimo mandato) e che cosa significherà per le relazioni con la Russia e con la Cina. Come saranno i rapporti fra Stati Uniti Russia e Cina quando il 46° presidente degli Stati Uniti entrerà in carica nel 2025? Questa…

Mettere il mondo al riparo dal caos scatenato dagli USA non è compito facile

FEDERICO PIERACCINI strategic-culture.org La politica estera di Donald Trump dipende molto dallo sfruttamento degli strumenti tipici del potere imperiale: il terrorismo economico, le minacce di guerra, le pressioni diplomatiche, le guerre commerciali, ecc. Ma, con il ricorrere ad un vero e proprio imperialismo, si sta isolando internazionalmente dagli alleati tradizionali e contribuisce all’aumento delle tensioni sullo scacchiere globale, portandole ad un livello mai visto.…

Un egemone sotto scacco

DMITRY ORLOV cluborlov.blogspot.com Secondo l’opinione di molti commentatori, in ogni caso intelligenti e ben informati, una guerra tra Stati Uniti e Iran potrebbe scoppiare in qualsiasi momento. Le loro prove a favore di questa teoria consistono in alcune portaerei americane che si suppone siano in rotta verso il Golfo Persico, zona di mare che l'Iran ha minacciato di bloccare in caso di attacco. Per arrivare ad un risultato del genere, l'Iran non dovrebbe comunque fare nessuna azione…

Goodbye al dollaro

CHRIS HEDGES truthdig.com L’inetta e corrotta presidenza Trump ha dato involontariamente il colpo fatale all'Impero Americano con l'abbandono del dollaro come principale valuta di riserva del mondo. Sempre più nazioni in tutto il pianeta, specialmente in Europa, hanno perso la fiducia che gli Stati Uniti possano agire in maniera razionale e che, anche meno, possano fungere da guida nelle problematiche che riguardano la finanza internazionale, il commercio, la diplomazia e la…

Prendere per oro colato un modello apocalittico

DI DIMITRY ORLOV lesakerfrancophone.fr Mi è stato recentemente segnalato un certo sito web. Si tratta di un sito di informazione militare che contiene delle informazioni sugli armamenti di diversi paesi e che raccoglie anche delle informazioni a carattere militare. Non si tratta certamente dell'opera di un dilettante, anche se gli autori affermano che non ha fine di lucro, ed è costruito nel tempo libero. Una tale mole di informazioni adeguate e dettagliate su un argomento sensibile non…

La brillante strategia di Trump per distruggere l’egemonia del dollaro americano

MICHAEL HUDSON unz.com La fine dell’incontrastato dominio economico globale dell'America è arrivata prima del previsto, grazie agli stessi Neoconservatori che avevano regalato al mondo l'Iraq, la Siria e tutte le sporche guerre in America Latina. Proprio come la guerra del Vietnam aveva costretto gli Stati Uniti a rinunciare, nel 1971, al gold-standard, così la sponsorizzazione e il finanziamento delle guerre per il cambio violento di regime in Venezuela e in Siria (e l’aver…