Su Francesca Donato

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Su Francesca Donato, europarlamentare già eletta con la Lega e oggi molto attiva nel denunciare gli abusi del regime pseudosanitario, è il caso di sospendere il giudizio. Da un lato, le sue denunce sono circostanziate e condivisibili. Non facendo parte del Parlamento italiano, inoltre, non si è macchiata la fedina politica votando a favore dei vari decreti criminali emanati dai governi Conte II e Draghi (anche se al Parlamento europeo la sua condotta non è stata univoca). Dall’altro, non si può fare a meno di notare che è sistematicamente invitata in televisione, dove, nonostante il clima inospitale, si difende piuttosto bene. Questa diffidenza nasce da una consapevolezza: ogni regime che si rispetti ignora, oscura, dileggia e poi reprime la dissidenza. Sui mass media c’è spazio solo per fenomeni da baraccone da ridicolizzare e dare in pasto alle telefolle, collusi che parlano con lingua biforcuta, agenti del Nemico che fanno il doppio gioco. Sara Cunial, per citarne un’altra, non viene teleintervistata mai. Aguzziamo lo spirito critico e salviamoci dai falsi profeti: non saranno loro a tirarci fuori da quest’orrore.

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x