Riflessione di un folle: il Great Reset è verità

ASCOLTATE LE PAROLE DI UN FOLLE!!! solo così salverete l’umanità dalla follia diabolica di quello che hanno programmato per la Vostra vita e quella dei Vostri figli

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Gli “Dei” della scienza economica non contemplano la deflazione salariale infinità, senza che essa porti il popolo alla schiavitù.

di Megas Alexandros (alias Fabio Bonciani)….. dalle riflessioni di un folle!!!

Ci sono dei momenti della vita di un uomo e della storia dell’umanità, quando tutto sembra perso e non si riesce a capire dove sia la strada maestra, dei momenti in cui comprendere ed orientarsi nei labirinti delle falsità alla ricerca di quella che è l’unica verità sembra impossibile, dei momenti in cui pochi uomini di buona volontà  hanno la capacità di rendersi conto che il male è veramente ad un passo dal vincere sul bene….. ecco, è in quei momenti che ascoltare le riflessioni e le parole di un folle può cambiarti la vita e renderti protagonista dell’impresa di salvare l’umanità.

E’ tutto chiaro quello che stanno facendo, o meglio quello che hanno programmato per noi e per i nostri figli. Il “Great Reset” è verità e non è altro che una riedizione in salsa “moderno-socials”, di quello che è il “framework” della storia dell’umanità dalla nascita del mondo, ovvero l’eterna lotta di classe, dove l’aristocrazia che si ritiene tale per diritto divino, scende a patti di ogni genere con il diavolo, per sottomettere il popolo ignaro.

La parola più consona che si sposa con “sistema economico” è “equilibrio”, proprio il contrario di quello che comporta la lotta di classe, dove lo squilibrio sempre più marcato è alla base della sottomissione. Più grande è la diversità di ricchezza e quindi di potere, e più facile è sottomettere ed essere sottomessi. Quindi un sistema economico che non è in equilibrio mai può essere considerato un sistema giusto e democratico che permetta al mondo di vivere nella pace.

Il problema degli squilibri e delle disuguaglianze che caratterizza l’umanità dalla nascita del mondo, è un problema che neanche Nostro Signore Gesù Cristo è riuscito a risolvere, ma non per questo l’uomo, nel percorso della sua vita, può essere assolto dal dovere di non provarci, almeno nel tentativo di rendere tale squilibrio nei limiti dell’accettabilità. Perché è bene essere chiari, è a causa dell’estremizzazione di tale divario, che da sempre si sono consumate le più grandi sciagure dell’umanità.

Allora, abbiamo di fronte a noi il solito scenario che puntualmente si ripropone a scadenze intervallate da brevi periodi di accettabile equilibrio, da una parte ci sono le élite che passano dal fallimento del loro progetto di sottomissione, al riarmo strategico ed organizzativo per tentare un nuovo assalto e dall’altra abbiamo il popolo, dove la maggior parte ignara, si ritrova a vivere in alternanza periodi di schiavitù più o meno dura, nella speranza che qualcuno venga a liberarlo definitivamente.

E’ estremamente chiaro che, per chi ha tutto, soldi e ricchezza infinita, il “Potere” con la “P” maiuscola, significhi ben altro; per loro l’orgasmo massimo è il potere sull’uomo, sulla vita degli uomini, ovvero l’insaziabile e diabolico desiderio di determinarne i loro destini.

E’ più che evidente che tutto questo prefigura il disegno di “Satana”, che vive la sua vita nell’infinito desiderio di raggiungere “DIO”, ossia colui che ha il potere ultimo sulla vita di ogni essere umano. Come del resto, è altrettanto evidente che tutti coloro che girano intorno a questo potere segreto e massonico abbiano venduto la loro anima al diavolo e siano fuori dalla grazia di “DIO”.

Il principale tema su cui viene esercitato il potere sull’uomo è il “LAVORO” – avere qualcuno che “sgobba” per te è il massimo orgasmo che certi menti malate e demoniache mirano a raggiungere dalla nascita del mondo. Pensate alla tratta degli schiavi in tempi antichi, fino a chi si comprava lo schiavo nei mercati rionali all’epoca dei romani. Ma, nel susseguirsi della storia di esempi e varianti alla schiavitù ne potremmo identificare quanti ne vogliamo, per esempio al tempo dei feudi, si lavorava nei campi del Signore, si prendeva quel poco che ci era concesso per mangiare ed il resto veniva trasferito al Signore stesso, unico ad avere la titolarità sulle proprietà del feudo.

E’ chiaro che, sia lo schiavo che lavora in catene con le armi puntate addosso, che il lavoratore retribuito con i diritti garantiti da uno Stato democratico moderno, entrambi sono fondamentali per raggiungere l’equilibrio in un sistema economico. Ma è altrettanto chiaro che tale equilibrio viene raggiunto con metodi che, essendo agli antipodi l’uno con l’altro, comportano una sostanziale diversità nelle condizioni di vita degl’uni rispetto agli altri.

L’indispensabilità degli schiavi che lavorano incatenati con le armi puntate si è resa necessaria fino a quando nel mondo è comparsa la moneta, o meglio fino a quando qualcuno ha deciso di usare la moneta e non le armi, per rendere la schiavitù più accettabile allo schiavo – il quale avrebbe lavorato lo stesso ma senza catene e senza il gendarme al suo fianco, solo perché costretto a farlo, per potersi procurare i soldi necessari a pagare una tassa.

Infatti se pensate al paradosso, mentre oggi, nonostante tutti i mezzi e le tecnologie a nostra disposizione, rinunciamo volutamente a costruire opere necessarie, solo perché ci dicono che mancano i soldi – nell’antichità le opere le facevano eccome, senza porsi minimamente il problema se c’erano i soldi o meno, l’unica cosa che si chiedevano era: se c’erano schiavi a sufficienza.

Quello che ha reso nel tempo la schiavitù accettabile, anzi a dirla tutta, quello che ha capovolto totalmente la situazione e interrotto brutalmente lo “status” di eterna sottomissione del popolo all’élite, è stato l’avvento degli Stati democratici moderni, i quali hanno cominciato a fare un uso della moneta, che in precedenza era a totale ed esclusivo vantaggio dell’élite, nell’interesse della maggioranza.

Da questo momento il mondo ha avuto uno sviluppo esponenziale, in termini di benessere e qualità di vita, rispetto ai secoli precedenti. Basti pensare alla crescita numerica, mai vista prima, della popolazione, che in soli 100 anni è passata dai 2 miliardi degli inizi del 900′ agli attuali 9 miliardi circa – arrivando ad una vita media di 83 anni, cosa impensabile un secolo fa. Per non parlare dello sviluppo della tecnologia, l’uomo dopo essere andato a cavallo per 2000 anni, in 100 anni è andato addirittura sulla Luna.

Eh si cari miei, questo “folle” che sto ascoltando ha proprio ragione, quando afferma che l’avvento degli Stati democratici, le loro Costituzioni e la moneta usata per il popolo sono gli elementi principali che hanno interrotto per alcuni anni l’eterna sottomissione del popolo all’élite, facendo credere al mondo che la “democrazia” potesse essere realtà.

Ma questo (purtroppo per l’umanità), non era più accettabile per le famiglie che ritengono cromosoma esclusivo del loro “DNA”, il diritto assoluto di poter sottomettere.

Dovevano immediatamente riprogrammare tutto, e per fare questo era indispensabile distruggere le Costituzioni moderne, far sì che i governi ed i parlamenti non fossero più espressione democratica del popolo ma istituzioni dove cooptare i propri “adepti”, fratelli di loggia asserviti e ligi al potere, oltre naturalmente, cominciare a riprendere in mano il controllo della moneta.

Rispetto al passato, dove per domare le folle bastava far credere loro che il Signore era tale per volere di DIO, oggi di fronte ad anni di istruzione, all’avvento delle TV, della stampa ed dei socials che hanno reso il popolo illuminato, certamente il lavoro dell’élite si è fatto più complicato. Ma, loro forti della loro tenacia, delle loro ricchezze, del loro potere e sfruttando l’ingenuità del gregge, che credeva queste famiglie ormai rinchiuse nei loro castelli… si sono riorganizzati e con un piano di decenni ed una pazienza certosina hanno ripreso in mano anche il controllo dell’istruzione e dell’informazione. Lo hanno fatto con il mezzo più infallibile: i soldi; corrompendo tutti quelli che era possibile corrompere – e, “credete a questo folle”, quelli che si sono venduti l’anima al diavolo e la faccia ai loro figli sono veramente tanti.

Bene, anzi male…..!!! siamo arrivati a questo punto, ti fanno mancare la moneta e quella che ti fanno avere è debito che dovrai restituire, questo è il sistema-euro, ma anche nei paesi dotati di sovranità monetaria le cose non sono tanto diverse, basti pensare al paese dove la democrazia è più longeva, gli Stati Uniti, dove ancora oggi una assurda legge che pone un limite numerico al debito pubblico, è la scusa che permette ai vari politici che si alternano al governo, di mantenere costante e far sentire la “durezza del vivere” al loro popolo.

Ti tolgono i diritti e le libertà principali, quelle faticosamente conquistate con il sangue dei nostri antenati – la libertà di muoverti, di girare, di decidere per la tua vita e per i tuoi figli; ed in questo la pandemia del Covid-19 ha giocato, indiscutibilmente, un ruolo fondamentale. Sono quasi due anni che in virtù di una supposta paura, la gente accetta tutto e di più, dal girare costantemente con una mascherina che impedisce di approvvigionarsi della medicina naturale, quotidiana e più benefica del mondo…. “il sorriso degli altri”, per non parlare del non poter frequentarsi nei luoghi pubblici, fino all’imposizione di quella che è la misura più nazista mai vista dalla fine della seconda guerra mondiale…. il “green-pass”.

Tutto questo fa parte del piano, statene certi: “il folle ha ragione!!!” – non possono riportarci alla schiavitù antica, per la quale sarebbe necessario l’esercito, sarebbe troppo appariscente per il mondo moderno e globalizzato di internet, c’è il resto del mondo che guarda e giudica, pensiamo alla Russia ed alla sua galassia del mondo dei balcani, al mondo Arabo, che sono fuori dal progetto del “Great Reset”, come sono fuori dall’attuale caricatura del cristianesimo imposta dal Vaticano e dall’attuale Papa non eletto da Dio, sostenitori con il loro assordante silenzio di questo progetto.

Allora tutto deve essere fatto in perfetto stile di “Satana”, in maniera subdola e con l’inganno, lastricandoti di marmo le strade per l’inferno. Il vaccino è per la tua salute, non aumentare il debito pubblico è per il bene dei tuoi figli così non avranno debiti da ripagare e mentre ti convincono che sia un bene che un Stato che può emettere la sua moneta dal nulla, ti debba tassare sempre di più per finanziare la spesa pubblica, dall’altra parte, tagliano fondi per istruzione, sanità, sicurezza dei trasporti, ecc. – ma il debito (che poi un debito non sarebbe!!!) aumenta non diminuisce, contribuendo a quello che è il più grande trasferimento di ricchezza tra classi, mai avvenuto nella storia dell’umanità.

Questi sono gli strumenti con cui le élite stanno portando a compimento il loro piano, Vi chiederete quale sia il punto di arrivo…. ma il “folle”, inascoltato, ce lo ha già detto, da tempo….. finiremo con il reddito di cittadinanza, sufficiente alla sopravvivenza, versato su una tesserina in moneta digitale di banca centrale, ma non per tutti, solo per coloro che accetteranno di impiantarsi un microchip sottopelle, con il quale controlleranno ogni tuo sentimento. Per gli altri, i pochi rimasti, senza il “marchio della bestia”, se non verranno uccisi, non rimarrà che cercare salvezza altrove!!!!

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
79 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
79
0
È il momento di condividere le tue opinionix