Home / Attualità / Quello che non ci dicono su Kim il Coreano

Quello che non ci dicono su Kim il Coreano

DI MASSIMO BORDIN

micidial.it

Kim è un pazzo. Kim è un criminale. Kim è un dittatore. E’ il solito repertorio, reso però sempre più stucchevole da Presidenti occidentali che giocano tranquillamente a golf mentre bombardano Paesi che distano decine di migliaia di chilometri dai loro confini. Comunque, che Kim Pyonyang sia un leader decisamente fuori dai canoni democratici non ci piove: basti pensare che in Corea del Nord la naja dura una cosa come dieci anni, mentre dalle nostre parti ci si dava gravemente malati per dieci mesi effettivi. Fin qui la «narrazione» occidentale sul paffuto leader coreano – la reductio ad Hitlerum di tutti i nemici della Nato – ci può anche stare. Quello che invece non ci sta proprio per niente è paventare la pericolosità della Corea del Nord. Lasciando decantare questo racconto si finisce per giustificare la presenza della portaerei americana a ridosso delle coste coreane in queste ore.

Peccato che Kim sia pericoloso solo per la moglie, se si addormenta sopra.

La Corea del Nord risulta essere la quinta potenza mondiale per il numero dei soldati effettivi (oltre un milione di uomini) e per la capacità di mobilitare 6 milioni di riservisti, ma questo può far paura ai cugini della Corea del Sud, non agli Stati Uniti o all’Europa. Per far paura agli Stati Uniti e minarne la sicurezza occorre avere un’altra logistica e una capacità nucleare in grado di usare i vettori di trasporto degli ordigni. Detto diversamente, Kim NON è in grado di portare le sue bombe nucleari FUORI dalla Corea del Nord. E’ un po’ come uno che scoreggia sotto le lenzuola nel suo letto: può soffrirne solo lui. Tutti i test che Kim sta facendo nel sottosuolo vanno proprio in questa direzione, cioè tentare di   sviluppare missili intercontinentali capaci di trasportare ogive nucleari fino alla West Coast americana, ma non è affatto vicino al traguardo. Invece, cosa vien fatto credere per legittimare l’intervento americano? Che Kim potrebbe colpire Los Angeles e far saltare per aria la California, mentre anche per colpire la vicina Seul dovrebbe far ricorso ad armi convenzionali.

D’altro canto, abbiamo solo 3 opzioni possibili: o Kim ha la capacità nucleare ed è il pazzo che tutti dicono, ma allora non si capisce perchè non lancia i missili nucleari contro Los Angeles; oppure Kim non è pazzo ed ha la capacità nucleare, ma non la usa perchè non è pazzo. Infine, potrebbbe essere che Kim non ha le capacità tecniche  per far uscire gli ordigni dai suoi depositi, e quindi non c’è di che preoccuparsi.

Tutte e tre le opzioni rivelano che i provocatori sono gli Stati Uniti e che mostrano i muscoli sul pacifico dopo il palese fallimento in Siria. A differenza degli anni della Guerra Fredda, però, ora c’è il web ed è più facile capire e dimostrare questi fake. Già conosco l’obiezione: fare la guerra preventiva. Cioè la stessa formula che abbiamo visto miseramente fallire in Afghanistan, Iraq, Libia e Siria…

 

Massimo Bordin

Nota: titolo modificato per accordarlo alla modifica del titolo sul sito sorgente

Fonte: http://micidial.it

Link: http://micidial.it/2017/04/quello-che-non-ci-dicono-su-kim-il-coreano/

11.04.2017

Pubblicato da Davide

  • gilberto6666

    Da incorniciare!

  • Gino2

    ” E’ un po’ come uno che scoreggia sotto le lenzuola nel suo letto: può soffrirne solo lui.”

    😀 sintesi ricca di interessanti particolari e appetitose analogie! 😀

    • Tizio.8020

      E la moglie!

  • Giuliano

    Non sono un fan degli USA, tutt’altro, ma le deduzioni dell’articolo sono davvero sciocche: un pazzo avrebbe già usato l’atomica sugli USA, potendolo? Non è detto ! Significa venire annientato e non tutti i pazzi sono scemi. Ma forse lo farebbe messo alle strette, perso per perso. Inoltre le capacità che non possiede ora potrebbe svilupparle a breve. Con questo non giustificò Trump.

  • virgilio

    ma perche non attacchiamo israele loro hanno le armi attomiche e possono anche trasportarle!?
    e poi Bibi non e meno pazzo di Kim!

  • Annibale Mantovan

    Francamente tra Kim e Trump non saprei dire chi è più pazzo. Tra Kim e Obama o twoBush o Clinton qualche milione di persone defunte ti direbbero che preferirebbero vivere con Kim e farsi 10 anni di naia….Kim tutta la vita!

  • VanderZande

    Mi risulta che il nome del leader della Corea del Nord sia Kim Jong-un, e che Pyongyang sia la capitale dello stato. Io mi domando che razza di analisi politica possa uscire dalla testa di uno a cui mancano persino simili conoscenze di base. L’articolo manco lo ho letto.

    • Massimo Bordin

      in effetti, nella fretta ho cannato il titolo, subito corretto però. non è colpa mia se gli altri siti lo hanno copiaincollato appena uscito. comunque i dati presenti nel pezzo li ho ricavati da siti militari come dall’istituzionale rid, difesaonline, analisi difesa e persino da wikipedia. io il tuo post l’ho letto anche se un nome come vanderzande è peggio di un refuso…

  • gianni

    grande nord korea

  • cedric

    Invece di domandarsi se Kim Ping Pang Pong sia matto o meno sarebbe meglio chiedersi chi gli abbia fornito l’uranio arricchito o il plutonio per le bombe atomiche. Il trattato di non proliferazione vieta ai paesi nucleari aderenti di fornire armi nucleari o materiali adatti a costruirle a chi non le possiede
    http://www.isprambiente.gov.it/files/temi/trattato-non-proliferazione.pdf
    Al trattato hanno aderito 5 paesi con armi nucleari: Usa, Russia, Cina, Francia, Inghilterra. Se uno di questi, ad esempio Cina o Russia, avesse aiutato i nord coreani a farsi l’atomica tutti si sarebbero stracciate le vesti come accadde per l’uranio iraniano.
    Al trattato non hanno aderito India, Pakistan ed Israele (che hanno armi nucleari) e che quindi sono liberi di vendere a chiunque uranio arricchito, plutonio e tecnologie per farsi le bombe atomiche. In particolare uno di questi tre nel 1979 ha venduto dieci atomiche al sudafrica di De Klerk , ed una fu pure fatta esplodere nell’oceano indiano (incidente Vela) per provarne il funzionamento. Quando ci su il cambio di regime con Mandela qualcuno le riacquistò e dove siano finite le restanti 9 atomiche nessuno lo sa.
    Se le quatto atomiche che hanno fatto bum in corea del nord fossero di quella partita, ne resterebbero in giro solo altre 5, quindi basta aspettare che Ping Pang Pong finisca la scorta in cantina, poi anche lui tornerà nelle risaie a mondare le piantine.

    Dimenticavo, chissà chi gliele ha date…..

    • Alessandro Farolfi

      Guarda che anche la RDPdK ha effettivamente aderito al trattato di non proliferazione delle armi nucleari nel 1985,ma nel 2001 si è ritirata da questo trattato,appunto perchè da poco era entrata nel novero degli stati dotati di armamento nucleare!
      Poi questo Bordin ha infarcito il suo articolo di una marea di cazzate:
      1)il nome completo è Kim Jong Un,mentre Piongyang è il nome della capitale della RDPdK ,informarsi un pochino è troppo difficile vero?
      2)la RDPdK possiede già una ventina (ma forse anche più)di testate nucleari,mentre ha già missili i Tae Podong che sono mobili in quantità ignota capaci di una gittata di circa 4/5000 KM,in grado di incenerire tutte le città della Corea del sud,ricordo che Seoul(circa 10 milioni di abitanti)dista dalla frontiera appena 50/60 KM,con le basi USA annesse(ci sono circa 30000 militari USA stanziati)detti missili possono raggiungere anche quasi tutto il Giappone con altre basi USA annesse(x non parlare di Okinawa ovviamente)ma non solo attualmente i tecnici nord Coreani stanno sperimentando anche un missile con una gittata di oltre 6/7000 KM,il quale ha già messo in orbita almeno 2/3 satelliti,quindi ormai è cosa già fatta!
      3)x non parlare della consistenza delle forze armate nordCoreane(+ di un milione di uomini)dotati di alcune migliaia di carri armati e ben circa 21000 pezzi di artiglieria pesante,compresi i lanciarazzi BM/21 Grad(20 KM di gittata)BM/27 Uragan(35 KM di gittata)e BM/30 Smerch(70 KM di gittata) ovviamente senza contare le altre migliaia di cannoni sia semoventi che trainati di ogni calibro dal 122/130 mm fino al 152/180/203 mm.
      x ora mi fermo qui ma si potrebbe scrivere un romanzo sugli armamenti della RDPdK.
      Io solo un a cosa posso dire se quel pagliaccio di Trump dovesse ami attaccare la Corea del nord,poveri noi1
      ps
      ma avete mai guardato una carta geografica della RDPdK?se no dateci una occhiata scoprirete che oltre alla Cina che confina a nord(con frontiera il fiume Yalu)la RDPdK confina anche se x un breve tratto con la Russia di Putin,orbe secondo voi sia Xi Jingpin che Putin approverebbero la sparizione della suddetta corea del nord,che funge da stato cuscinetto,con il conseguente avvicinamento delle basi USA alla frontiera meridionale della stessa Cina,mentre anche x Putin ci sarebbe la medesima cosa con la più grande base aeronavale della Russia sul Pacifico cioé Vladivostok,che dista dalla frontiera nord Coreana solo circa un centinaio di KM,bene datevi una risposta pragmatica a questa domanda,ma soprattutto NON dovete credere ad una sola parola di quello che i media occidentali ci raccontano sia su KIm che sulla RDPdK,tanto sono cazzate colossali come quelle che ci propinano sulla Siria ora,come lo facevano prima sull’Iraq l’Afganistan e la Libia prima.
      un saluto di buona Pasqua
      Alexfaro

      • Sepp

        Lavori nell’intellingence?
        Sei un analista della cia?
        oppure un prof in pensione
        che odia gli errori di grammatica?

        • Alessandro Farolfi

          Amico bello se il tuo nick name è il soprannome di Joseph”Sepp” Dietrich ex comandante della 1^SS panzer division Leibstandarte Adolf Hitler,poi diventato SS-Oberst-Gruppenfurehr,tra te e me NON ci può essere NESSUN tipo di dialogo,capito?
          Alexfaro

          • Sepp

            Se io fossi veramente quello che tu dici, da esperto ti chiedo
            sempre con cortesia:
            sei dell’intelligence?
            ti ho forse offeso?
            Non ti conosco nell’ ambiente.
            cosa ti ha fatto questo comandante per essere
            cosi’ caustico?

    • Zerco

      Se le sono fatte proprio loro (detto da Gianandrea Gajani, molto attendibile in queste cose): è per questo che la Corea del Nord è VERAMENTE pericolosa per gli USA.
      Come l’Iran, perché era veramente pericoloso il suo programma nucleare? Perché se lo facevano loro.

      • cedric

        per amor di discussione: hai mai sentito parlare di centrifughe coreane per arricchire l’uranio? O anche di impianti di riprocessamento delle barre MOX per estrarre il plutonio? Gianandrea Gajani (uno che scrive su Focus, Oggi ed il sole24ore non mi da molto affidamento) può anche dire che i nord coreani le hanno assemblate da soli ma si guarda bene dal dire (lui ci tiene alla pelle) dove abbiano preso l’uranio arricchito al 99% o il plutonio: senza quelli si fa solo una bomba sporca, come quelli che scaricano i rifiuti ospedalieri radioattivi nel ticino.

        • Zerco

          e per altrettanto amor di discussione, hai mai sentito parlare di qualsiasi cosa della Corea del Nord?

          • cedric

            l’argomento era dove Kim Ping Pang Pong avesse preso l’uranio “military grade” per fare una bomba atomica, visto che per farne una servono 50 chili di uranio 235 al 99% (che non esiste libero in natura e bisogna separarlo dall uranio naturale) o 20 chili di plutonio (che nemmeno esiste in natura e bisogna farlo a mano).

            Per separare l’uranio 235 al 98% (per i reattori invece basta quello al 5%) servono le decine di migliaia di supercentrifughe che hanno usato gli iraniani. Visto che le fanno solo i tedeschi e gli americani (non sono mica quelle delle lavatrici) se le avessero lo saprebbe anche bruno vespa. Resta il riprocessamento delle barre MOX esauste dei reattori, peccato che tutti (AIEA e soci) controllano al grammo che russi e cinesi le ritirino senza che i coreani si siano tenuti un grammo di plutonio: se lo avrebbero fatto lo saprebbe il solito bruno vespa.

            Non c’è scampo: l’uranio o più probabilmente il plutonio glielo
            abbiamo dato noi occidentali, magari con una tripla triangolazione. Adesso che Ping Pong Pang lo usa c’è la scusa per piazzare i missili atomici in corea a due passi da Cina e Russia: una nuova cuba a parti invertite. Amen

          • Sepp

            Ottima analisi.

          • Alessandro Farolfi

            Quindi secondo te le famose centrifughe x la raffinazione dell’uranio sono fabbricate solo negli USA od in Germania?
            Allora rispondi ad una semplice domanda x la raffinazione del materiale fissile,delle bombe atomiche od all’idrogeno di Russia,Cina,India e Pakistan,le centrifughe dove le avrebbero trovate,magari gliele ha regalate babbo natale vero?
            X la Francia,l’UK,e forse anche Israele ci può stare che le centrifughe siano di fabbricazione USA o Tedesca,ma ne siamo sicuri,sicuri?
            Senti egregio Cedric,studia un pochino di più e vedi di raccontare meno balle x favore!
            un saluto,senza offesa
            Alexfaro

        • Sepp

          Adesso tutti addosso alla corea del nord.
          E’ un classico della letteratura, vengono
          creati mostri che vagano nella storia:
          nerone, messalina, borgia, enrico VIII,
          attila, gengis khan, dracula, hitler, stalin
          saddam ed ecco oggi
          il ciccioncellom asiatico Kim vattelapesca.

      • cedric

        ..

        • Zerco

          sei tu che sei pieno… di te

      • Sepp

        Ma daiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii.
        Leggi cosa ho scritto sopra, sopra.

    • Alessandro Farolfi

      Nessuno la RDPdK possiede miniere o meglio giacimenti di uranio in quantità sufficiente x allestire almeno alcune centinaia di testate nucleari,e dal 2006 ha già sperimentato almeno 6 bombe nucleari(una anche all’idrogeno sembra)x cui con l’uranio arricchito da un reattore nucleare e con il plutonio posseduto potrebbe agevolmente produrre in un arco di tempo abbastanza limitato alcune decine se non un centinaio di testate nucleari.
      ps
      Se volete approfondire andate su wikipedia alla voce uranio.
      un saluto
      Alexfaro

      • Sepp

        Lavori sempre alla cia dove ti
        ho visto l’ ultima volta?

        • Alessandro Farolfi

          Leggi la mia risposta al tuo commento che segue quello di Cedric di 3 giorni fa
          Alexfaro

          • Sepp

            Hai ragione, sei per come la vedo io,
            solo che io non mi fido delle analisi,
            per il semplice motivo che la corea
            esiste perche’ vogliono che esista,
            un po’ come la svizzera.

            poi le armi ch ha e’ un dettaglio

            molto trascurabile, se non le puoi
            usare o non ci sono.
            Ripiego e chiedo venia.

    • Sepp

      Immagina che l’america ha portato via i piani ai tedeschi,
      le spie americane li hanno dati ai russi, i russi insieme
      agli americani li hanno dati agli israeliani e poi li hanno
      dati ai pakistani.
      Come siano arrivati ai francesi e agli indiani questo
      non e’ un dato da sapere, ma di certo non con la sperimentazione.
      Anche noi avevamo l’atomico civile.

  • Se fosse attuato l’ accordo Cop21 di Parigi, la domanda di petrolio smetterebbe di crescere, è per questo che Trump…?…..http://lecorvettedellelba.blogspot.it/2017/04/trump-cop21-di-parigi-picco-della.html

    • Paolo

      Come gli altri accordi seguiti a malapena?

      • Gli accordi internazionali indicano una strada che ognuno poi segue secondo le proprie convenienze.
        La fine della crescita della domanda di petrolio è però davvero all’ ordine del giorno e le sue conseguenze sono imprevedibili, potrebbe comportare anche una guerra mondiale.

        Il basso prezzo del greggio e le difficoltà che i vari paesi hanno a diminuire la propria produzione, cosa che da sempre ha garantito alti prezzi al petrolio, potrebbe dipendere anche dal fatto che il p. molto presto potrebbe essere consumato meno di ora. E’ un tema da indagare, non una verità, ma va considerato seriamente.

  • Andrea

    La cosa più ridicola di questo articolo è il fatto che il nome della capitale nordcoreana viene usato come cognome di Kim Jong-un, lasciando intendere quanto ne conosca il redattore dell’articolo dei fatti, e di quanta valenza abbiano le opinioni espresse in un articolo dal titolo acchiappa click.

    • VanderZande

      Volendo approfondire la riflessione, nota che da anni ci vengono propinate balle allucinanti sulla Corea del Nord, sui suoi leader, su quello che accadrebbe li’ e su tutta la gente che regolarmente verrebbe macellata nei modi piu’ fantasiosi. Tutto senza approfondire o contestualizzare, tipo titolo di Cronaca vera. E cosi’ capita che il primo pseudointellettuale imbastisca un articolo di “approfondimento” su una cosa che capisce tanto come la vita sessuale dei minerali di canidrio del pianeta Qwmäl.

      Rispondi

    • Massimo Bordin

      in effetti, nella fretta ho cannato il titolo, subito corretto però! non
      è colpa mia se gli altri siti lo hanno copiaincollato appena uscito (ne scrivo 1-2 al giorno e qualche volta i refusi sfuggono). Comunque i dati presenti nel pezzo li ho ricavati da siti militari come
      dall’istituzionale rid, difesaonline, analisi difesa e persino da
      wikipedia. io il post qui sotto l’ho letto, anche se un nome come vanderzande è
      peggio di un refuso…detto questo, visto che siete fiscali sui refusi, ogni tanto andate al sito originale a controllare perchè come dovreste sapere comedonchisciotte copiaincolla i pezzi. Le capacità offensive di Kim Jong Un sono quelle descritte nel mio pezzo. Senza se e senza ma. Quando vedrò Los Angeles o anche solo Seul incenerite da Kim vi chiederò scusa

      • VanderZande

        Grazie per la precisazione e per aver cambiato il titolo. VanderZande sara’ pure strambo come nome, ma vivo al confine con l’Olanda, e qui suona addirittura musicale 😉

  • giulio pelernei

    Ottima sintesi.

  • VanderZande

    Ben detto. Tutto quanto. E mai abbastanza spesso. E mai forte a sufficienza.

  • PinoRossi

    Pensavo fosse un articolo sulla capitale e avessero dimenticato la virgola tra kim e pyongyang…

  • Derreavatar

    Le sfugge la possibilitá più logica: che non abbia ancora i mezzi ma li avrá tra qualche mese. Inoltre potrebbe colpire Seoul anche con armi convenzionali. Ma l importante è dire che gli USA soni sempre gli unici cattivi!

    • Massimo Bordin

      e anche se fosse? Gli Usa hanno l’atomica e l’hanno già usata. Ce l’ha anche l’arabia saudita, israle, agnellini insomma…

      • Derreavatar

        La sua faziosa dabbenaggine mi lascia veramente senza parole. Si legga Mordechai Ronshwald. Non so se si ricorda che una volta c’era una certa guerra fredda, che non era un antipasto, ma fenomeno storico per cui alla pressione di un pulsante sbagliato la civiltà su questa terra sarebbe finita per sempre . Lei è più anziano di me, ma ha la memoria corta. Se per miracolo siamo ancora qui è soltanto grazie all’ equilibrio delle forze in gioco in quegli anni , e ad altri fattori che sarebbe tempo sprecato spiegarle, legati alla fine dell’ URSS . ora tornando ad oggi, ogni nuovo personaggio in possesso di armi nucleari è una possibile scheggia impazzita che può causare nuovamente il terrore nucleare su questa terra ( perchè le armi non sono sparite) facendo saltare i delicati equilibriattuali , e penso che chiunque con un briciolo di cervello ed onestà intellettuale non possa fare spallucce di fronte a nuovi arsenali atomici perchè , tanto, sono contro gli odiati USA. Le ricordo infine che le due coree sono ancora formalmente in guerra e che la corea non è un paese diversamente democratico , è una dittatura e basta.

        • Derreavatar

          Non mi auguro guerre preventive, bombe intelligenti , rambo e delta force. Spero solo in serie sanzioni economiche che portino al disarmo, non le chiacchiere inutili di Obama.

        • Alessandro Farolfi

          Egregio Derreavatar, c’è un particolare che anche tu hai dimenticato di citare,che gli unici e soli(almeno fino ad oggi!)ad aver sganciato ordigni nucleari su civili inermi delle città Giapponesi,Hiroshima e Nagasaki sono stati i tuoi”amati”Statunitensi!
          Hiroshima 06/08/1945,Nagasaki 09/08/1945(con il totale arrotondato sicuramente x difetto di circa 200000 vittime)
          Quindi anche tu hai la cd”memoria corta”
          X cui se tanto mi da tanto…(sei un fazioso come od anche peggio di Bordin!
          un saluto
          Alexfaro

        • Massimo Bordin

          Grazie, riferirò questa insulsa lezioncina di storia da bar che mi ha rifilato ai miei professori universitari di storia contemporanea Casali (che ora insegna all’Accademia Militare di Modena) e Cardini (oggi il più famoso storico del Paese). Esami entrambi superati con 30 e lode … Sul resto le ha già risposto Farolfi qui sotto.

  • Asmod

    Da quant’è che esistono gli “ammerigani” c’è sempre un “bau bau” internazionale dal quale ci devono salvare. Ieri saddam, ghedaffi… oggi Kim. La Russia a giorni alterni.

  • Giorgio

    Gli Usa oggi si pongono al di sopra di ogni legge, e considerano la Dichiarazione dei Diritti dell’uomo del 1948 una”letterina a babbo natale”, come disse l’ambasciatore di Reagan, Jeane Kirkpatrick, riferendosi in particolare all’articolo 25, che parla dei diritti economici dell’uomo. Le banche le imprese si arricchiscono con le crisi economiche e con le guerre. Le crisi sono create dalle stesse banche, tagliando i crediti ed esigendo pagamenti. Le guerre sono un’ineguagliabile fonte di profitti per le banche e le imprese, in quanto permettono di accrescere il debito dei paesi e di esportare grandi quantitativi di armi. Il mondo di oggi è dominato dal potere dell’oligarchia Usa, un potere avido e basato sulla menzogna. Come osserva crudamente Gore Vidal: “I loro cuori sono chiaramente altrove, a far quattrini, lontano dai nostri finti templi romani, dove, ahimè, ci rimangono solo le loro teste, che sognano la guerra, preferibilmente contro paesi deboli e periferici”

  • Adriano Pilotto

    Basti pensare al servizio militare della vicina Svizzera per capire i canoni democratici?

  • Davide

    “o Kim ha la capacità nucleare ed è il pazzo che tutti dicono, ma allora non si capisce perchè non lancia i missili nucleari contro Los Angeles” ….. perchè appena lo farebbe la Corea del Nord sarebbe cancellata dalla cartina in meno di un paio d’ore????

    • Alessandro Farolfi

      Mai sentito parlare di”deterrenza nucleare”?
      Ora prendendo ad esempio il poker se tu bluffi con il tuo avversario,facendogli credere di avere buone carte in mano invece hai solo una coppia minore,se quello viene a vedere che fai?,Certo puoi rilanciare ma ad un certo punto se lui possiede più risorse delle tue devi mostrare le carte che hai in mano,x cui se lui ha ad esempio un full,d’assi od altre carte superiori alle tue,tu perdi tutto quello che hai più il piatto e game over.
      Ora devi capire la psicologia degli Orientali(ma anche gli Arabi che la pensano in parte così)i quali hanno il terrore di perdere come si dice la faccia(o meglio la dignità ed il rispetto)di fronte al mondo se fanno una cazzata e gli va male,x cui quando hanno un contenzioso con qualcuno loro possiedono quasi sempre un asso nella manica,mostrandolo solo se sono con le spalle al muro,ed è una cosa che noi cd”occidentali”non riusciamo a capire,perchè siamo intrisi di”buonismo e politically correct”ormai fino al midollo,cosa che deriva dalla nostra educazione ancestrale cristiana ma soprattutto è così x noi cd”cattolici”(anche se io sono ateo)
      un saluto
      Alexfaro

  • Maria Francesca Febo

    Bravo!

  • Andrea

    Per gli ammiratori di Orwell, consiglio la lettura di questo post: LA GUERRA E’ PACE 2.0

    https://www.facebook.com/ministeroamore/posts/1393057900753504:0

  • Zerco

    Sottoscrivo tutto, ma contesto: scureggiare sotto le lenzuola non è sofferenza, è poesia.

  • Paolo

    La mia è una stupidaggine fantapolitica, ma cosa potrebbe accadere se la Corea del nord non fosse veramente odiata e isolata dalle altre potenze asiatiche come sembra?

  • chissà se qualcuno condivide con me questa valutazione: ci dicono continuamente che la Corea del Nord è un paese chiuso, da cui nulla trapela. Certo, si può trovare il nordcoreano disposto a spifferare tutto a suon di dollari o di altri benefici (o mancati malefici) ma, ripeto, è un paese chiuso da cui è difficile uscire ed è difficile entrarvi (ci dicono) allora mi chiedo come cavolo fanno i paesi e l’informazione anglosassoni (nordamericani) e filoanglosassoni ad essere così informati al punto da sapere che il presidente è un pazzo, che ammazza gli zii, che si fa le bombe, che sono bombe di un certo tipo, che i nordcoreani sono poveri, denutriti, terrorizzati dal presidente e tante altre belle cosette. (A momenti) neanche degli usa riusciamo a padroneggiare tante informazioni. Solo io ho questa perplessità?

    • Alessandro Farolfi

      Hai pienamente ragione ma la principale fonte delle cd”notizie”(o meglio bufale colossali)che ci vengono raccontate sulla RDPdK,tho ma guarda un pò è la sud Corea(o meglio i suoi servizi segreti con la stampa al seguito)stato che ma guarda che strana coincidenza risulta ancora formalmente in guerra con il nord,infatti a Panmunjeon piccolo villaggio nel mezzo del 38° parallelo fervono(si fa x dire ovviamente!)i colloqui x stipulare un vero trattato di pace dopo l’armistizio o meglio la tregua che dura dal 1953,tra le delegazioni ufficiali delle 2 Coree e gli stati loro alleati(USA,ed altri x il sud,Cina ed altri x il nord)trattative che durano ormai da ben 64 anni,se questo vi pare normale….
      ps
      Ecco perchè le tante bufale e bugie colossali contro la RDPdK ed i suoi leaders che si sono succeduti.
      Come diceva Winston Churchill:>In guerra la prima a morire è la verità!>
      un saluto
      Alexfaro

  • Sepp

    Io chiedo sempre: cosa stanno sperimentando
    in corea che poi noi proveremo?

  • marco schanzer

    Kim vuole solo godersi il suo piccolo mondo . Puo’ fare arrivare la bomba sulla corea del sud , presidio USA . Il motive per cui viene dipinto , cosi’ male , come pericoloso , e’ che gli USA vogliono fare il bis della Ucraina , e portarsi sul confine cinese . Per aprire la strada a una bella mattanza di cinesi . Il Sistema Washington , non sa riformarsi .

  • Gas

    quante cazzate e quanta gente che ci crede
    che pena
    sul serio, che pena

  • Gas

    quello che non dite voi sul pazzo nord coreano:
    – se visiti il paese devi avere accompagnatori, non puoi girare senza di loro, se fai foto devono controllare quali puoi portare
    – le religioni sono proibite, pena il campo di lavoro, una decina di anni se cercavi di fare il missionario
    – servizio militare obbligatorio, durata 6-10 anni a seconda del sesso e della specializzazione
    – obiezione di coscienza (Ahhhahaha)
    – esenzione per motivi medici: non esistono nord coreani inabili al servizio militare, parola degli ufficiali del suo esercito
    – pensare in modo diverso dal leader, avere una diversa opinione in campo politico a prescindere da come la si esprime: FUCILAZIONE
    queste alcune delle cose
    poi ci sono gli atti di pace che la nord corea ha fatto al sud, come affondamento di navi, colpi di artiglieria, bombe su aerei passeggeri, soldati infiltrati che uccidevano civili…
    ahhh giusto, kim è nemico dell’america quindi deve essere buono

  • Gas

    atomiche a bassa potenza
    connettilo tu il cervello alla realtà e lavati la bocca prima di nominare obama