Processo alla mascherina

Elenco dei capi d’accusa

di Lidia Sella
comedonchisciotte.org

I) Incongruenze di ordine giuridico
La mascherina è un trattamento sanitario. L’obbligo di indossarla entra in contrasto con l’articolo 32 della Costituzione, in base al quale un trattamento sanitario può diventare obbligatorio per disposizione di legge, senza però violare i limiti imposti dal rispetto della persona umana. La salvaguardia della dignità dell’individuo è garantita anche in sede internazionale, con il Trattato di Oviedo, la Carta di Nizza e la Convenzione Europea dei Diritti dell’Uomo. E a tali norme è possibile derogare soltanto qualora il trattamento sanitario venga subordinato al consenso informato.
Numerose Corti italiane si sono poi pronunciate sull’illegittimità dell’intero impianto normativo di secondo grado che, in aperto contrasto con la Costituzione, ha limitato fortemente la libertà degli Italiani. L’ordinanza del Tribunale di Roma del 16 dicembre 2020, sulla scia di quanto già evidenziato dal Giudice di Pace di Frosinone (sentenza n. 516 del luglio 2020), ha statuito che la dichiarazione dello stato di emergenza, adottata dal Consiglio dei Ministri il 31 gennaio 2020, è illegittima. Illegittimo, e quindi da disapplicare, risulta pertanto ogni atto amministrativo conseguente. Compreso dunque l’obbligo di indossare la mascherina.
Per difendersi da gendarmi zelanti e concittadini ipocondriaci, il popolo lombardo può appellarsi all’ordinanza della Regione Lombardia (n. 547 del 17 maggio 20) che consente, in subordine alla mascherina, di indossare qualunque altro indumento atto a coprire naso e bocca.

II) Schizofrenia delle politiche sanitarie
Walter Ricciardi, in veste di consulente del Ministero della Salute, il 25 febbraio 2020 ha dichiarato che «per le persone sane, le mascherine non servono a niente».
Nel verbale numero 12 del 28 febbraio 2020 il Comitato Tecnico Scientifico ha consigliato di “usare la mascherina solo se si sospetta di essere malati o se si assistono soggetti anziani.”
Il 3 aprile ̕ 20, in conferenza stampa, il capo della Protezione Civile Angelo Borrelli ha sostenuto che, se si rispetta il distanziamento sociale, la mascherina è inutile.
Il 6 aprile 2020 l’OMS ha suggerito le mascherine esclusivamente a malati e personale sanitario. E ne ha sconsigliato un uso generalizzato, rischioso per la salute.
Le più recenti linee guide dell’OMS (febbraio ̕ 21) e i dati forniti tanto dal Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC) che dall’omologo istituto americano CDC, hanno confermato le scarse evidenze scientifiche sull’utilità delle mascherine e ne hanno viceversa stigmatizzato gli effetti nocivi.
E persino il Piano Pandemico del 2006 raccomandava l’adozione di mascherine solo per pazienti con sintomatologia sospetta e per gli addetti all’assistenza medica. Mentre per gli asintomatici sconsigliava le mascherine chirurgiche, anche nei luoghi pubblici.
I politici però fanno orecchie da mercante. Si ostinano a farci credere che, se ci impediscono di respirare, è perché hanno a cuore la nostra salute. Mentono, è ovvio. Ma come biasimarli? Mascherine, e relative multe, offrono loro l’opportunità di tassare anche l’aria che respiriamo.

III) Scarsa efficacia protettiva
Il Coronavirus, con un diametro tra gli 80 e i 160 nanometri, misura 0,16 micron. È dunque assai più piccolo di un globulo rosso, che al confronto, con i suoi 7 micron, assume quasi le proporzioni di un gigante. E siccome il tessuto di una mascherina presenta invece pori larghi centinaia di micron, la microscopica particella del SARS-Cov-2 penetra senza fatica all’interno di una barriera filtrante tanto esile.
Le mascherine lasciano inoltre passare l’aria sia lungo i lati che attorno al naso. E non proteggono gli occhi, pur sempre un potenziale bersaglio di infezione da SARS-CoV-2. Infine andrebbero utilizzate una sola volta, per
6/8 ore al massimo, e poi buttate via. Una regola cui, di fatto, si attengono in pochi.

IV) Danni alla salute
L’uso prolungato della mascherina compromette il corretto svolgimento della funzione respiratoria. Invece di introdurre ossigeno, mandiamo in circolo una sostanza tossica, l’anidride carbonica. Come cibarsi di feci e dissetarsi con l’urina. Tale condizione genera diversi disturbi: ipossia (insufficiente presenza di ossigeno nei tessuti), ipercapnia (anidride carbonica nel sangue in misura superiore alla norma), dispnea (alterata respirazione per ritmo o frequenza, associata a fatica oppure a sofferenza), aumento della pressione sanguigna, extrasistole, emicranie, giramenti di testa, lipotimia (svenimento), riduzione dell’attività cerebrale, stato confusionale, letargia e incremento dell’acidosi tissutale che, con il tempo, potrebbe indurre patologie tumorali.
Nello spazio tra il volto e la mascherina si crea un ristagno di vapore acqueo, pabulum ideale per virus e funghi o per microbi e batteri che abitano nella nostra bocca. La mascherina ne ostacola la naturale esalazione e, una volta reinspirati, rischiano di scatenare polmoniti.
L’utilizzo della mascherina comporta conseguenze nefaste anche sul piano della psicobiologia e del corretto sviluppo cerebrale.

V) Disastro ecologico
Non biodegradabili e indistruttibili per almeno 450 anni, le mascherine rappresentano una piaga ecologica planetaria. Fabbricate con polipropilene, contengono sostanze tossiche, come metalli pesanti e bisfenolo A. Dopo l’uso, si trasformano in un ricettacolo di microorganismi patogeni. Poiché non vengono smaltite in modo corretto, nel degradarsi rilasciano microparticelle di plastica che, se penetrano nelle falde freatiche, inquinano le acque potabili. In mare, nei laghi e nei fiumi, i pesci ne restano soffocati.
Su scala globale, se ne sfornano 43 miliardi al mese e ne vengono impiegate tre milioni al minuto. Strano che Greta Thunberg non abbia scagliato uno dei suoi stupidi anatemi contro una simile emergenza. I padroni del mondo, proprietari degli stabilimenti che producono mascherine a ritmi vertiginosi e con utili da capogiro, ora ne hanno forse silenziata la voce? La più grande industria di mascherine al mondo, la cinese BYD, è controllata da Black Rock, una multinazionale con un patrimonio da 7 trilioni di dollari, fra i primi azionisti non solo di Apple e Google ma anche delle più potenti farmaceutiche, quali Glaxo, Novartis, Johnson&Johnson, etc. Così il cerchio si chiude.

VI) Riduzione in servitù, tortura, furto di identità
In termini simbolici, la mascherina richiama la museruola, il bavaglio, la mordacchia. Al cospetto del padrone bianco, gli schiavi africani erano tenuti a coprirsi la bocca con una pezza di stoffa.
Da decenni i burattinai del Great Reset lavorano a recidere qualunque nostra identità naturale e culturale, ovvero nazione, territorio, lingua, moneta, sesso, famiglia. Non mancava che un ultimo baluardo da annientare: il volto. Se il traguardo è robotizzarci, puntare al transumanesimo e al transgender, inserire microchip sottocutanei per la sorveglianza di massa, a che cosa serve che i sudditi possano riconoscersi, parlare, sorridere?
È tanto radicale il sovvertimento operato che, se prima erano i terroristi e i rapinatori a circolare camuffati da un passamontagna, oggi devi sentirti un delinquente quando cammini per strada a volto scoperto.
D’altronde non si è trattato di un fulmine a ciel sereno. Le oligarchie finanziarie spesso dichiarano i loro intenti con largo anticipo.
Da molti anni, in effetti, nelle vetrine dei negozi, campeggiano manichini decapitati o senza volto.
Nel 2010 la Fondazione Rockefeller pubblicò un dossier intitolato “Scenari per il futuro della tecnologia e dello sviluppo internazionale”, che preconizzava una pandemia. Fra le misure di contenimento, vi figurava l’obbligo di portare la mascherina.
Nel video per la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra (2012), infermieri in mascherina danzano fra letti di ospedale, oscuri demoni terrorizzano piccoli malati e lo stadio che ospita l’evento riproduce la forma di un virus.
I nostri governanti, al servizio delle lobby mondialiste, hanno di recente annunciato che la popolazione italiana dovrà indossare la mascherina persino in zona bianca, (quella contraddistinta da non più di 50 casi positivi su 100 mila abitanti). Il germe della paura va evidentemente tenuto in vita con ogni mezzo, e il più a lungo possibile, per paralizzare in noi la capacità di pensare. E reagire. Obiettivo raggiunto, quantomeno a giudicare dal rapporto CENSIS 2020, secondo cui il 58% dei nostri connazionali è disposto a rinunciare alla libertà personale in favore della salute. Siamo ridotti insomma a complici dei nostri aguzzini. Invece dovremmo finalmente scendere nelle piazze, orgogliosi, compatti, determinati, al grido di: “Giù la maschera e su la testa, Italiani”.
Quante volte ci hanno ripetuto che vivevamo in un’epoca di pace fra le più durature della Storia? Ecco perché in molti, sul principio, non si sono accorti che era scoppiato il terzo conflitto mondiale. L’unica differenza, rispetto al Novecento, è che al posto dei bombardamenti stavolta hanno fatto ricorso alla guerra batteriologica e al martellamento mediatico. Ma dopo un anno di malasanità, falsificazione dei dati, orge di corruzione e paralisi socio-economica, adesso basta: occorre spezzare il sortilegio, mettere fine a questo incubo.
Morire, prima o poi, si dovrà comunque. Ma almeno non avremo vissuto da servi obbedienti. Levarsi dalla faccia questa maledetta mascherina costituirà un segnale, il nostro primo atto di ribellione contro chi ci ha rubato diritti, scuola, lavoro, viaggi, svago, cultura. Contro i despoti del Nuovo Ordine Mondiale che mirano a soffocare la nobile fiamma dell’essere umano e a spegnere il faro della nostra antica civiltà.
Lidia Sella
Milano, 20 Marzo 2021

Pubblicato da Tommesh per Comedonchisciotte.org

Notifica di
50 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Violetto
Utente CDC
1 Luglio 2021 12:52

Trovo questo approccio tendenzioso.

Se gira un virus che si contagia per via aerea che nei luoghi chiusi e/o affollati si COSTRINGA all’uso della mascherina è una cosa di buon senso e basta.

Potresti essere portatore di un virus potenzialmente mortale a tua insaputa, quindi mettiti quel cacchio di mascherina se sali su un autobus o giri al supermercato e non rompere le balle!

sono cose cosi ovvie, cosi banali che le obiezioni sono ridicole inutili e persino fastidiose quando vengono ripetute ottusamente.

Si può poi discutere delle varie disposizioni non logiche legate alla mascherina come l’uso all’aperto e altrettanto si puo discutere dell’applicazione del tutto esagerata che certe persone ne hanno fatto come portarla da soli in macchina.

MI auguro che la buona educazione di mettersi la mascherina se si è raffreddati/influenzati etc quando si entra in luoghi pubblici al chiuso rimanga anche se con lo scarsissimo senso civico dell’italiota medio ho i miei forti dubbi.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
Individualista
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 13:02

Credo ti sia sfuggito l’aspetto fondamentale: la grandezza del virus e la sua facilità di penetrare la museruola. Adesso comprendi? Ma se dici che la si deve indossarare anche per il raffreddore ho forti dubbi che tu possa comprendere.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Individualista
1 Luglio 2021 17:25

la mascherina non è un modo assoluto di evitare i contagio e di contagiare ma aiuta.

Se sono in una stanza con gente malaticcia preferisco aabbiano la mascherina anzichè no. E ancora questa è una cosa talmente elementare che mi imbarazza doverne parlare con gente adulta e non bambini dell’asilo

ma che cazzzzz

rocks
Utente CDC
Risposta al commento di  Individualista
1 Luglio 2021 21:51

Il virus non viaggia da solo ma attraverso le goccioline d’acqua espulse mentre si parla. Le gocce d’acqua sono quelle che la mascherina scherma.
Per il resto sono assolutamente d’accordo sul danno ambientale. Avrebbero dovuto raccomandare l’uso di mascherine riutilizzabili e basta o inventarne in materiale degradabile. L’ossessione per la sicurezza a breve dell’uomo (tra l’altro non globalmente condivisa) e la trascuratezza per l’ambiente è stata ancora una volta la prerogativa di questa raccomandazione.

Tipheus
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 13:38

“Puoi essere portatore di un virus potenzialmente mortale”….
Ora in un certo senso ciò è sempre stato. Non possiamo vivere con le ossessioni di Michael Jackson. Ma si rende conto che quel “potenzialmente” è talmente basso da essere praticamente nullo? O lei crede nella narrazione ufficiale? Crede davvero che ci sia la peste in giro? Crede veramente ai 130.000 morti di Covid? Lei pensa che se io sto sul treno, a 3 metri di distanza da qualunque altra persona, sto bene, non mi cola il naso, non c’è folla, sono comunque un pericoloso untore? Se crede una cosa del genere è preoccupante, per lei naturalmente. Ci sono fior di statistiche che hanno dimostrato l’assoluta irrilevanza di questo obbligo dato dal confronto tra paesi confinanti che l’hanno o no. Tipo i due Dakota. Faccia pure lei un minimo di ricerca e si liberi di questo pregiudizio. Del resto, se non ha colto il significato simbolico e le reali motivazioni che spingono per la loro adozione, non avrei altro da aggiungere.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  Tipheus
1 Luglio 2021 17:29

ma chi lo ha detto che credo ci sia una peste in giro??

Se hai un banale raffreddore dovrebbe essere abitudine civica andare in metropolitana o entrare in un supermercato con una mascherina.

Questo sto dicendo.

FIguriamoci con un virus “potenzialmente” letale.

Sulle incongruenze di questa “””pandemia”””” ho scritto abbastanza echi mi ha letto sa cosa penso.

Ma ritengo che poi si vada oltre e si inizi a sparare cose senza usare piu la logica.

COn tutte le incongruenze relative alla narrazione rispetto a questa pandemia ritengo auspicabile in comportamento civico in cui di fronte a un virus che si tramette per via aerea, che sia un raffeddore o una grave polmonite, abituarsi a metteresi una mascherina per rispett degli altri

LO stesso rispetto che si ha quando si evita di sparare peti in ascensore con altre persone,oppure di scaccolarsi il naso e tirare le caccole a destra e sinistra mentre si è in un ristorante.

E’ davvero facile facile capire

McBane
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 13:44

Ognuno di noi di sicuro ha portato a spasso virus trasmissibili per via aerea a sua insaputa. Virus che girando e girando e girando alla fine forse saranno arrivati a qualche anziano indebolito, a qualche persona con patologie gravi e pregresse, che purtroppo ha dovuto salutarci. Perchè fino al 2020 nessuno si preoccupava di poter essere un potenziale assassino? Le mascherine le hanno inventate l’anno scorso? Non mi risulta. Chissà quanti morti ognuno di noi ha sulla coscienza, visto che molte malattie non scendono dal cielo sul malcapitato di turno, ma ci arrivano passando da persona a persona, e ognuno di noi potenzialmente è l’anello di una catena che infine per qualcuno risulterà fatale. Eppure fino a ieri nessuno pensava al povero novantenne nella RSA che avrebbe potuto lasciarci per una polmonite. Anzi, gli eroi che venivano in ufficio anche con 38 di febbre, occhi rossi, nasi gocciolanti e starnuti turbinanti me li ricordo solo io? E le pubblicità della donna in carriera distrutta dal raffreddore, ma che si rialza dopo una bevuta di tachipirina e si tuffa nel cinema? Che fine hanno fatto? Fino all’anno scorso era accettata e tollerata la presenza dei virus, ora sembra che non si… Leggi tutto »

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  McBane
1 Luglio 2021 17:33

mi pare di aver scritto in merito ad altre questioni e resto sempre male quando la gente fa fatica a capire un testo scritto

boh

McBane
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 20:46

Quello che non capisco ancora è questo: dov’erano i paladini della mascherina quando qualcuno moriva di polmonite o influenza a causa di virus trasmessi per via aerea? I defunti erano troppo pochi, o troppo poco importanti? E che dire di quelli convinti che l’influenza sia stata sconfitta dalle mascherine? Perchè non inveiscono contro i dannati medici, che per tutti questi anni hanno nascosto questo segreto e ci hanno permesso di diffondere virus e batteri facilmente catturabili con un cencio di poliestere?!

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da McBane
LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 15:45

Mi dispiace sentirti dire queste cose perché a volte dici cose molto condivisibili ed intelligenti ma a volte, come in questo caso la fai fuori dal vaso. Io ho già spiegato in altri articoli e nel forum del perché le mascherine non funzionano, che in parte anche questo articolo ha fatto, del fatto che non c’è uno studio scientifico serio che dimostri la loro efficacia (vai su PubMed). Poi credo esistano in giro un qualche centinaio di migliaia di SPECIE di virus. Che tra l’altro hanno milioni di anni di vita, probabilmente le prime forme di “vita” sulla terra. E che il nostro genoma è composto da quasi il 10% di virus, senza poi contare i batteri che sono 10 volte il numero delle nostre cellule. Col tuo ragionamento dovremmo andare in giro con la tuta da palombaro. Se è questo il mondo che vuoi, accomodati. Ma devi portarci delle prove scientifiche di quello che dici. Le chiacchere stanno a zero.
Ripensaci bene che puoi fare di meglio.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
1 Luglio 2021 17:31

certo che funzionano limitatamente all’espulsione di grosse particelle.

Non sono “la soluzione” ma una questione di educazione d civica che dovremmo acquisire.

Pisciando in autobus non contagi nessuno eppure non lo fai
Metterti una mascherina prima di salire su un autobus se sei raffreddato o influenzato dovrebbe essere la stessa cosa

E non c’entra nulla la pandemia

e aggiungo che fare queste discussoni inutili sulle mascherine è il motivo per cui poi si viene buttati in mezzo ai terrapiattisti

si puo benissimo ragionare sulle incongruenze della narrazione sul covid senza necessariamente dover sostenere che mettere la mascherina è del tutto inutile sempre e comunque e addirittura dannoso

Noto che la maggioranza della gente ragiona a compartimenti stagni
Quelli che credono alla narrazione mainstream poi credono a tutto sempre e comunque

esattamente all’oppposto ci sono gli “anti” che non riescono a distinguere le cose equindi se la narrazione sulla pandemia è piena di incongruenze allora anche mettersi una mascherina è sempre sbagliato o sempre inutile

non è un modo giusto di ragionare

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 17:53

Qui la logica stride un po’. Stai paragonando mele con pere secondo me.
Le mascherine non sono educazione civica. Non starnutire in faccia a qualcuno si. Allora a questo punto sarebbe educazione civica andare sempre con casco integrale e guanti di gomma, così non puoi contagiare nessuno.
Poi se uno è raffreddato o peggio influenzato forse è meglio che se ne stia a casa.
E no non funzionano. Forse con i batteri un poco ma non credo che uno con la polmonite abbia la forza di andare sull’autobus. Ripeto Pubmed è a disposizione con svariate ricerche fatte. Prenditi la briga di leggerne qualcuna come ho fatto io e ne riparliamo. Basta che non tiri fuori studi fatti sui manichini (purtroppo è vero l’hanno fatto) se non un vaffa è assicurato.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da LuxIgnis
Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
1 Luglio 2021 18:01

si continua a non capire.

L’educazione civica sta nel fatto di mettersi nei panni degli altri.

CHe sia una polmonite o un raffreddore mettersi una mascherina in certi contesti dovrebbe diventare una norma di buona educazione a prescindere dalla reale capacità della mascherina di evitare di contagiare.

E’ piuttosto ovvio che le mascherine non filtrano i virus ma filtrano le “particelle piu grosse”.

Ora, se questo vale per un raffreddore, figuriamoci per un virus su cui esiste una tale narrazione, vera o no, che è quindi potenzialmente letale o comunque provocare vari tipi di problemi, e di cui la gente ha comunque paura.

Ostentare la propria “svegliezza” come quegli imbecillli sugli aerei che hanno piantato casini per non metteresi la mascherina è invece ostentazione di enorme stupidità.

Articoli come questo lo sono altrettanto.

C’è anche scarsa probabilità che funzionino e il virus non è poi tanto letale?
Non fa niente!

LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 18:05

Si si continua a non capire. E sei tu a non capire. Se hai la polmonite o il raffreddore te ne stai a casa. A CASA e non metti la mascherina. Nessun paziente era stato mai costretto a mettere la mascherina PRIMA de sto azz di COVID. Nessuno.
Fai come vuoi e portami sti azz di articoli scientifici se vuoi continuare a parlare.

Tu scrivi
CHe sia una polmonite o un raffreddore mettersi una mascherina in certi contesti dovrebbe diventare una norma di buona educazione a prescindere dalla reale capacità della mascherina di evitare di contagiare.

Ti rendi conto di quello che hai scritto?
Te lo riscrivo a modo mio:
Che sia una polmonite o un raffreddore tenere un cornetto di corallo appeso al collo in certi contesti dovrebbe diventare una norma di buona educazione a prescindere dalla reale capacità del cornetto di evitare di contagiare.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da LuxIgnis
CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
1 Luglio 2021 19:47

Senza dimenticare poi che il mondo “di prima” non ha mai portato la mascherina e non mi sembra sia stato sterminato dall’influenza o dal raffreddore o quant’altro…, semmai il contrario, visto che la popolazione mondiale è cresciuta in maniera esponenziale, ed è questo il motivo di quanto sta accadendo. Siamo troppi ed i pretesi signori del mondo vogliono sfoltire abbondantemente e, virus chimera e terapie geniche a parte, quale modo migliore di indebolire l’organismo umano? Riducendogli l’ossigeno, obbligandolo a vivere di aria viziata e senza sole sul viso, creando diffidenza tra gli esseri viventi fino a renderli nemici solo per la mancanza di quello straccio sul viso, felici come cani di stare al guinzaglio e con la museruola. Sento spesso parlare della mascherina come “segno di rispetto” per gli altri, ma dove stavano gli altri quando venivo mandato affanc..o perché facevo notare che avevano occupato un parcheggio per disabili, o uno scivolo, o un marciapiede, che bloccavano l’uscita di un garage o il passaggio di un’ambulanza: i gesti che denotano la massima inciviltà possibile. Chi ha paura di morire, è meglio che non nasca proprio, perché la morte è sempre dietro l’angolo e per tanti la vita è stata fin… Leggi tutto »

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  CptHook
1 Luglio 2021 19:52

Dimenticavo: il raffreddore come l’influenza hanno la grande virtù di obbligare l’organismo a sviluppare difese immunitarie in maniera naturale, sono una forma di allenamento del sistema immunitario ed è proprio la circolazione di queste due patologie quella che maggiormente contribuisce a stare in buona salute, perché il corpo impara a difendersi.
L’unica cosa da fare, almeno quando arriva la brutta stagione, è prendere qualche buon integratore e, se ti ammali, te ne stai tre giorni a letto al caldo, assumendo molti liquidi ed il tuo organismo farà il resto.

loziopino
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 16:15

Non rompere le balle tu.Se hai queste paranoie indossala tu la mascherina cosi sarai protetto da eventuali virus mortali, rilasciati in giro da gente che non la indossa, e potrai campare anche 110 anni.

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  loziopino
1 Luglio 2021 17:32

io non ho alcuna paranoia.

Da sempre se al supermercato in fila c’è uno con la tosse catarrosa che mi tossisce vicino ovviamente essendo una persona intelligente evito di respirare vicino a lui

ma che ci vuole?

ma vi hanno fritto il cervello vero?
Boh

IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 17:37

Non condivido quello che dici ma mi batterei fino alla morte affinchè tu la possa indossare…ihihhi
Violetto volevo dirti che mi piace leggerti, hai sempre una visione altra, il mio cervello gradisce, poi ci vuole un certo coraggio a scrivere certe cose in questo spazio, complimenti.
Approfitto per dire due cose sull’aspetto del buon senso civico, argomento di cui a mio avviso si potrebbe discutere all’infinito. Credo che una persona, prima di venirmi a dire come devo comportarmi, dovrebbe fare il possibile (e anche di più) per tenersi in ordine: giusta alimentazione, giusto pensare, giusto esercizio, giusto atteggiamento ecc. ecc. a quel punto, ascolterei con interesse. Non posso condizionare il mio vivere in funzione di persone in completo disfacimento, ed è quello che sta succedendo, la miseria!

Violetto
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
1 Luglio 2021 17:41

condizioni il tuo vivere in funzione degli altri sempre, lo hai sempre fatto.

Non ti comporti a casa tua sul tuo divano da solo allo stesso modo che su un autobus pieno
PER FORTUNA (vale per tutti).

Puoi avere l’abitudine di non lavarti e me francamente non interessa nulla e non voglio modificare il comportamento di nessuno.

Ma se sali su un autobus è una buona norma civica per rispetto degli altri, farsi una doccia per evitare di impestare l’autobus e far sentire a tutti la tua ascella quando ti appendi per non cadere.

Non sei mai stato in un autobus, treno o altro incazzandoti di sentire le puzze di ascelle degli altri?

Per capire certe cose basta un secondo mettersi dalla parte opposta.

Ti piace mentre sei al cinema che quello nella poltrona dietro la tua tossisca e starnuti felicemente?
Non ti è mai capitato di uscire con qualcuno con il raffreddore ed esserne contagiato?

NOn pensi mai che quello che sbadiglia senza mettersi la mano davanti la bocca è un maleducato perchè ti “costringe” a guardargli dentro la bocca e magari sentire il suo alito?

dai

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Violetto
IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 18:10

Le persone puzzano perchè eliminano tossine, si riempiono di tossine quotidianamente, col cibo e coi pensieri, non c’è doccia che tenga, ma questo è un atro discorso. A volte i miei vicini amano grigliare fuori la sera, sono costretto a cenare in casa per via del puzzo di cadavere cotto, ma glielo concedo, a loro piace così e sicuramente rientrano a loro avviso in un comportamento normale, di buon senso civico, ma anche questo è un altro discoro, non ci perdiamo. Quello che volevo far notare è che qui c’è una gran paura di ammalarsi, fondamentalmente perchè il corpo è in disordine; per via di tutti questi corpi malconci e impauriti anche a me e ai miei figli viene chiesto di usare questo straccetto tappa bocca, la cosa non mi piace. L’ultima volta che mi sono ammalato ero ancora adolescente, è successo prima che cambiassi le mie abitudini, ai miei figli non è mai successo di prendere influenze, che tra l’altro ormai vengono definite “stagionali”, come se ci fosse una stagione idonea ad ammalarsi, ma che ragionamenti perversi! Spero di essermi spiegato

CptHook
Staff CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 19:59

Questo video su FB a proposito del tema in oggetto forse potrebbe aiutarti a capire i “veri” termini della questione, specialmente la conclusione:

https://www.facebook.com/groups/numero6.morris/permalink/1109093979582552/

Buon ascolto.

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Violetto
1 Luglio 2021 23:30

Violetto, capisco quello che vuoi dire, che la mascherina un po’ aiuta e che quindi è giusto sfruttare questo margine. Secondo me, se si considerano però tutti gli elementi, si giunge alla conclusione che l’uso in pubblico della mascherina non ha senso. Il prof. Bhakdi ha detto che l’unica situazione in cui si deve portare la mascherina è quando si ha a che fare con una persona molto malata o molto anziana, ad esempio in una rsa. Anche in chirurgia viene ritenuta indispensabile in certe operazioni, non in tutte. Soltanto una persona sintomatica può contagiare: forse sarebbe bene che coloro che hanno dei sintomi stessero a casa a curarsi, invece di andare in giro a diffondere patogeni. Questo dovrebbe essere il comportamento auspicabile, che dovrebbe venire accettato anche dai datori di lavoro. Altri elementi da considerare sono: portare la mascherina è dannoso, obbliga a reinspirare i virus espirati, può causare la malattia; la maggior parte delle persone non sa usarla, la tocca o la usa più volte; i virus devono girare, perché più si diffondono e meno pericolosi diventano; il sistema immunitario deve essere tenuto in esercizio, ogni volta che viene in contatto con un patogeno, riceve un benefico “up… Leggi tutto »

Pfefferminz
Utente CDC
Risposta al commento di  Pfefferminz
2 Luglio 2021 12:27

Aggiungo:

Se provi ad immaginarti il virus largo un metro, i fori della mascherina sono larghi 8 chilometri in proporzione, quindi i virus possono entrare e uscire a proprio piacimento.

I chirurghi portano la mascherina perché la maggior parte dell’aria espirata, esce dai lati e può venire meglio aspirata dai dispositivi presenti in sala operatoria.

Nel corso di una giornata inspiriamo e espiriamo un sacco di umidità. Se questa venisse bloccata dalla mascherina, alla sera quest’ultima sarebbe fradicia. Il fatto che ciò non avvenga, significa che l’umidità passa la mascherina.

Conclusione: mascherine = non sense

IlContadino
Utente CDC
1 Luglio 2021 13:00

Me la leverei volentieri, il problema è che non l’ho mai messa. Disagi, occhiatacce, ammonimenti, interdizione, discussioni… Di questi tempi il non indossare la mascherina è davvero un atto rivoluzionario, quando vado in giro mi sento come Che Guevara nella Sierra Maestra, o victoria o muerte…ahaha
Ma alla fine sono solo uno stupido che semplicemente continua ad usare le orecchie per il loro scopo originale: ascoltare. A guardarmi attorno mi viene l’idea che a volerle usare come punto di fissaggio si finisce col perdere la capacità d’ascolto, bocca chiusa, orecchie sorde e occhi davanti alla tv, come le tre scimmiette. Ma io sono un rivoluzionario, meglio, uno stupido che si ostina ad andare in giro a volto scoperto, un delinquente alla rovescia

Mario Poillucci
Utente CDC
Risposta al commento di  IlContadino
1 Luglio 2021 13:49

Dillo a me!!!!! Sapessi quanta gente ho mandato a ca..re siccome contestavano il non uso della ”mascherina” da parte mia!!!!! I virus dentro le mascherine cantano, ballano e fanno spettacoli!! Ma a chi lo dici????? Poi di temperature torride, vento h24 che desertifica e 50 gradi in CANADA, IN CANADA ebbene non frega un cactus a nessuno! Mi dispiace per pargoli, bambini, adolescenti e giovani!!! Non sanno cosa li attende a breve!!!!! Mahhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!!!

LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  Mario Poillucci
1 Luglio 2021 15:46

Ne parlavo stamattina con un amico dei 50 in Canada. La riflessione dell’amico è stata: ma lì non fa freddo?
Una volta forse…

emilyever
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
1 Luglio 2021 16:33

Ma siamo proprio sicuri che questi gradi non fossero Fahrenheit? perchè ho letto le notizie delle morti, della città di Lytton evacuata per un incendio ecc, ma poi se vado su google meteo scrivendo i nomi delle città canadesi più note, e ci inserisco anche Lytton, mi vengono i soliti 23 gradi centigradi. Per carità, l’ho fatto appena ora, può darsi si sia raffreddato o bisogna tener conto che là adesso sarà ancora mattina, però questa storia delle temperature record va seguita, perchè l’anno scorso Mentana disse che era stato il giugno più caldo di sempre, e non mi sembra proprio.
Magari sarò paranoica, ma non vorrei che si facessero passare per morti di caldo gente che ha avuto un infarto per le vaccinazioni…

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da emilyever
LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
1 Luglio 2021 16:49

Guarda sono andato a controllare, ed è confermato che si tratta di gradi celsius. D’altronde se fossero stati Fahrenheit sarebbero stati molto pochi in Celsius anche per il Canada in questo periodo.
In questo articolo parla di 46,6° Celsius (116 Fahrenheit) nella costa sud ovest del Canada (Nord ovest degli USA – Portland 44.4°)
https://nexusnewsfeed.com/article/climate-ecology/more-record-smashing-heat-forecast-as-canada-us-northwest-bake
In quest altro articolo viene confermato il fatto dell’ondata di calore in queste zone. L’articolo pone l’attenzione sul fatto che il Global warming non c’entra nulla.
https://www.sott.net/article/454908-AccuWeather-meteorologist-Global-warming-not-to-blame-for-Northwests-heatwave

Un altro articolo dove la temperatura ha raggiunto i 49,6° e 130 morti
https://www.bbc.com/news/world-us-canada-57654133

I primi due siti sono notoriamente molto scettici nei confronti del Global Warming (il secondo articolo è chiaro) quindi credo siano affidabili.
Invece mi è anche capitato di leggere che nel sud Brasile ha fatto la neve! Oltre a pesanti inondazioni in varie parti del mondo.
Il tempo è molto pazzo, ultimamente..

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da LuxIgnis
Ulisside
Utente CDC
Risposta al commento di  emilyever
1 Luglio 2021 17:02

Della città di Lytton non sono riuscito a trovare fonti sicure, ma per quanto riguarda Vancouver molte delle temperature sparate in questi giorni dai nostri media si riferiscono alla temperatura “percepita”. Quindi sono attorno o inferiori ai 30 gradi ma abbastanza arbitrariamente ti dicono che sono percepiti come oltre 40 a causa dell’umidità

LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  Ulisside
1 Luglio 2021 17:56

Non sono temperature percepite sono temperature registrate nelle stazioni metereologiche. Vedi gli articoli che ho postato prima.
Andando ora a vedere il meteo di Lytton mi da sui 34° come massima ma con venti a 74 km/h che credo raffreddi un bel po’.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da LuxIgnis
Mario Poillucci
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
1 Luglio 2021 18:21

Salve!!! 1000 anni addietro non ero presente ma, credo, che Groenlandia voglia significare ”terra verde”! Le cose cambiano ma tutto ciò che avviene attualmente, repentino, pilotato, gestito sia ben altro di altra natura e di origine criminale!! E’ diverso, molto diverso!!! Ma al sommo, geniale, immenso ”homo sapiens” (ridiculus) non frega un cactus!! Ci sono in corso di malsana opera vacanze, calcio ed altre turpitudini!!!! Ne vedremo, purtroppo per noi, di sconcezze immonde a breve!!!! Stammi bene!!!!!!!

LuxIgnis
Utente CDC
Risposta al commento di  Mario Poillucci
1 Luglio 2021 18:39

Ehm non è che abbia capito molto quello che dici.
Io riporto un fatto che è successo e che ultimamente succede spesso con eventi estremi del tempo, freddo o caldi che siano.
Quale ne siano le ragioni, naturali, non naturali, global warming, cicli solari e chi più ne ha ne metta, onestamente non ho gli strumenti per poterne sapere di più. Qualche teoria mi convince di più altre meno, ma non sono fatti su cui basarmi.
Che l’uomo sia (ridiculus) invece è un fatto.

McBane
Utente CDC
Risposta al commento di  Mario Poillucci
1 Luglio 2021 20:37

La Groenlandia la chiamarano così nella speranza di attirare coloni, ma di verde ha sempre avuto molto poco.

Papaconscio
Utente CDC
1 Luglio 2021 13:29

La Realtà è quella cosa che se smetti di crederci, non sparisce.

Tipheus
Utente CDC
1 Luglio 2021 13:41

Comunque: la mascherina è soltanto prodromica al vaccino. Serve a tenere la tensione alta per poi sventolare una improbabile liberazione solo ai punturati. Se dovesse crollare, come spero, la narrazione vaccinale, dopo 6 mesi al massimo nessuno parlerà di mascherine in nessuna parte al mondo. Si accettano scommesse. Resterà per qualche tempo qualche celebroleso che avrà difficoltà a uscire dal cul de sac psicologico in cui l’ha ficcato la TV. Ma piano piano spariranno anche loro.

McBane
Utente CDC
Risposta al commento di  Tipheus
1 Luglio 2021 13:49

Oggi sono ottimista, ma cautamente. Sento sempre più vacinados che dicono: “Ma tanto a ottobre ci richiudono, tanto arriva la variante delta, lamda, omicron…”, o ancora “Ho fatto il vaccino, ma non mi sento ancora tranquillo”. Forse la fiducia nella Scienza sta vacillando, magari un po’ troppo tardi, ma qualche scricchiolio inizio a sentirlo.

Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  McBane
1 Luglio 2021 13:58

E’ proprio di ieri un questo dialogo con un collega.

“Maurizio ti sei vaccinato?”
“Ma non ci penso proprio”
“Bravo, io sto sentendo certe cose che mi sono pentito di averlo fatto”
… ma come, non eri consenziente e informato quando lo hai fatto?”

In ogni caso, arrivano i primi pentiti.

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da Maurizio
McBane
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
1 Luglio 2021 16:25

Si pentono, ma non hanno capito che non si torna indietro. Per carità, io spero vivamente che alla fine non si avveri il disastro che alcuni già annunciano, però anche se ormai dovrei esserci abituato, mi sorprendo ancora di quanto spenti siano i cervelli di buona parte delle persone. Anche di alcuni di cui mai avrei sospettato.

lurisia
Utente CDC
Risposta al commento di  Tipheus
2 Luglio 2021 11:54

Sintesi perfetta!

Maurizio
Utente CDC
1 Luglio 2021 13:52

La cosa più esilarante, si fa x dire, è che da lunedì vedo pochissime persone indossarla all’aperto in confronto a prima.

Quindi significa che prima non la indossavano tanto x proteggersi, ma più che altro perché era obbligatoria (tra l’altro solo in determinate situazioni).

Ma si sa… l’obbligo era per il nostro bene, per tutelare la nostra salute, e adesso che il cittìesse ha detto che va bene senza è perché siamo in zona bianca no??

Io penso che se gli “scienziati” dicessero che mettersi un dito ar cxlo ogni mattina fa bene alla pelle e ringiovanisce, inizieremmo a vedere in giro tante dita marroni.

Papaconscio
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
1 Luglio 2021 14:38

Da un po’ di tempo ho preso l’abitudine di camminare carponi perché ho sentito, non ricordo dove o da chi, che il vairus circola solo a un metro di altezza dal suolo.

Maurizio
Utente CDC
Risposta al commento di  Papaconscio
1 Luglio 2021 15:44

e comunque camminare carponi fa bene perché rinforza le braccia, lo ha detto il cittìesse

IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
1 Luglio 2021 14:45

Ahahahaaaaa… qualcuno userebbe la destra, altri la sinistra; lo sfaticato infilerebbe il mignolo, il diligente il pollice, il giudicatore l’indice, il fedele l’anulare, l’anticonformista il medio.
A me fortunatamente da ragazzo hanno insegnato:”Ricordati sempre figliolo, il buco di cxlo è una strada a senso unico” ihihi
Ma qua è pieno di gente che non sa che direzione prendere, ci vorrebbe un vigile ad indicare il retto percorso;-)

loziopino
Utente CDC
Risposta al commento di  Maurizio
1 Luglio 2021 16:23

A proposito del dito non ci scherzerei più di tanto. Se questo autunno scopriranno che questo “vairus” riesce a penetrare anche per via anale, prevedo un riciclo casalingo di tappi di vino e spumante!!

Maurizio
Utente CDC
1 Luglio 2021 14:21

Tornando al titolo comunque, se processo fosse, si vincerebbe con l’avvocato d’ufficio, ma anche con uno studente al 1° anno di giurisprudenza.

ton1957
Utente CDC
1 Luglio 2021 14:52

Si ma, nel precesso c’é solo l’accusa? posto che non le uso, sono fastidiose servono a nulla e condivido le proccupazioni per l’ambiente, peró terrorizzare mi pare prerogativa di bigpharma…..lasciamolo a loro il ruolo che tanto sanno fare bene.
Trattamento sanitario? incostituzionale? mutande sempre, ciabatte e cuffia in piscina, sono trattamento sanitario incostituzionale, casco e cintura di sicurezza non hanno effetti collaterali (anche ambientali)? mi pare che ci si svegli un pó tardi con le libertá personali.
Poi c’é anche del buono nell’uso delle mascherine, non vedo piú certe facce da culo e gente che ti parlava (sputacchiando) a due dita dalla faccia (tanto che a volte mi preoccupavo, vuole dirmi qualcosa o vuole infilarmi la lingua in bocca?) anche i sintomi post bagnacauda sono spariti per merito della mascherina.
Come d’uso nel linguaggio scientifico moderno, le mascherine vanno assolte per ”vantaggi superiori alle problematiche” scarsi ed irrilevanti effetti collaterali non possono essere utilizzati per negare i vantaggi economici delle aziende che le producono e dei consulenti chi ci fanno la cresta a suon di milioni.

uparishutrachoal
Utente CDC
Risposta al commento di  ton1957
1 Luglio 2021 17:02

Chiamatele come volete..ma la gente è divisa in umani e buzzurri.. Gli umani non hanno bisogno di mascherina..perché parlano con calma..e non ti si avvicinano sputacchiandoti in faccia per dirti cose senza senso.. E poi hanno virus educati che non si permetterebbero mai di aggredirti..ma solo di scambiarsi impressioni e punti di vista.. Ultimamente sono stato aggredito nel mio spazio aereovitale da due figuri che approfittando del mia atteggiamento calmo e meditativo si sono permessi di ingaggiarmi quasi fisicamente per così dire fare due chiacchiere.. Avrei voluto mettermi la mascherina protettiva degli sputacchi ma non volevo mortificare..e sono ricorso al sigaro toscano come inchiostro fumoso per difendermi..prendendo esempio dalle seppie.. La mascherina qualche volta difende..non contro il virus.. ma contro gli umori plasmatici venefici che ci ammorbano.. Anche prima della loro nascita per tutti..cercavo di difendere lo spazio vitale di almeno un metro per difendermi.. Insomma..se è irritante vedere abbassare o alzare la mascherina al passaggio di due pedoni silenziosi..lo è anche parlarsi in faccia senza ritegno..ma sappiamo che la sensibilità non è tra i buzzurri..e l’uso consapevole di qualsiasi cosa implica esercizio di attenzione superiore che difetta nella stragrande maggioranza degli esseri umanoidi che siamo obbligati ad incontrare.. Per… Leggi tutto »

Ultimo aggiornamento 1 mese fa effettuato da uparishutrachoal
LuxIgnis
Utente CDC
1 Luglio 2021 15:53

Giusto per arricchire l’articolo quando dice che le mascherine sono un presidio medico chirurgico. Purtroppo no, l’hanno pensata bene. Se prendete una confezione di mascherine, sono certo per quelle in cotone e quelle chirurgiche, non so per FFP2, c’è scritto ben chiaro anche se a volte piccolo che non sono intese come presidio medico chirurgico ed in alcune addirittura che non proteggono da nessun patogeno!
Capito?
Invece un’altra cosa, oggi passando come al mio solito di fronte al centro vaccinale di Ostiense Roma di cui avevo già detto che non avevo mai notato una gran fila di astanti, oggi invece era addirittura chiuso. Ma non c’era la corsa alle vaccinazioni?

IlContadino
Utente CDC
Risposta al commento di  LuxIgnis
1 Luglio 2021 16:04

Un parente che lavora come farmacista fuori UE ha fatto il corso all’abilitazione per inoculare la sacra pozione, lamenta il fatto di avere il frigo pieno di fialette inutilizzate, a detta sua la gente proprio non vuol capire l’importanza del punzecchio, sti ignoranti, li devono convincere uno per uno, e nemmeno così funziona.
A volte le buone notizie arrivano per vie traverse;)

50
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x