Presidente Bielorussia a FMI: sulla CoVid-19 noi non siamo marionette come gli italiani!

Il FMI ci chiede di modellare nostra risposta al Coronavirus su quella italiana: quarantena, isolamento, coprifuoco. Questo non ha senso. Non balleremo al ritmo di nessuno!

 

di Giuseppina Perlasca

postato su Scenarieconomici.it, Luglio 28

 

Il presidente bielorusso Aleksandr Lukashenko si è incontrato per ottenere un prestito per il proprio paese con gli emissari del Fondo Monetario Internazionale e della Banca Mondiale lo scorso giugno. L’incontro, avvenuto a giugno, non ha avuto, nel suo contenuto, problemi di carattere finanziario, ma i problemi sono sorti per le condizioni extra-economiche che il FMI voleva porre.

Ecco come si è espresso Lukashenko a proposito di questa condizione:
“Sentiamo la richiesta, ad esempio, di modellare la nostra risposta al coronavirus su quella italiana. Non voglio vedere ripetere la situazione italiana in Bielorussia. Abbiamo il nostro paese e la nostra situazione.
È pronto a finanziarci dieci volte di più rispetto a quanto offerto inizialmente come segno di elogio per la nostra efficace lotta contro questo virus. La Banca mondiale ha persino chiesto al Ministero della sanità di condividere l’esperienza. Nel frattempo, il FMI continua a richiedere da noi misure di quarantena, isolamento, coprifuoco. Questo non ha senso. Non balleremo al ritmo di nessuno”, ha detto il presidente.

La Bielorussia è uno dei pochi paesi europei a non aver adottato rigide misure di contenimento del coronavirus. La situazione senza restrizioni è tale che anche i servizi non essenziali rimangono aperti. La lega calcistica della Bielorussia è ancora in corso. L’unico tipo di restrizione che la Bielorussia ha fatto finora è che le vacanze scolastiche sono state prolungate. Però i dati ufficiali parlano di una mortalità e di una diffusione molto inferiori rispetto a quella di altri paesi dell’Europa occidentale.

Per quanto non siano considerati affidabili, comunque sono interessanti e meriterebbero uno studio. Del resto che autorità ha il FMI per chiedere delle garanzie non economiche ai propri prestiti?  Da quando in qua il FMI può permettersi di chiedere delle condizioni non solo politiche, ma perfino sanitarie? Cosa c”è dietro questa richiesta?

Si tratta di una mossa che dà adito alle peggiori ipotesi complottistiche, e che sarebbe opportuno che il FMI dissipasse quanto prima.