Home / Cinema / MICHAEL MOORE IN ITALIANO

MICHAEL MOORE IN ITALIANO

DI GIANLUCA FREDA
Blogghete!

Sicko di Michael Moore è il documentario che vorrei far vedere a tutti coloro che ci hanno raccontato per anni che gli Stati Uniti erano il paese più rispettoso dei diritti umani del mondo, un vero faro di democrazia. Vorrei sbatterli col muso sullo schermo e pagargli un biglietto di sola andata per la felice terra dei loro sogni.

Sicko è il documentario che vorrei far vedere a chi sputa sul comunismo senza mai fermarsi un attimo a riflettere su quanto gli dobbiamo. Senza un influsso socialista sull’Europa oggi saremmo ridotti come i pazienti americani: buttati a morire per strada (no, non è un luogo comune, ma la pura realtà, come sa chi ha visto il film) quando non hanno una tessera dell’assicurazione sanitaria. E anche quando ce l’hanno, perché le compagnie d’assicurazione inventano mille cavilli per negare ai loro assicurati le spese per le cure che sarebbero loro dovute.

Mi piacerebbe far vedere questo film a tutti coloro che si lagnano dell’arretratezza europea. Me compreso, che guardando il film mi sono sentito un po’ meno sfigato a vivere in Italia. Vorrei mostrare a tutti lo sbigottimento di un americano quando scopre che nei nostri paesi la sanità è gratuita, le medicine, che in America costano come oro, vengono vendute a poco prezzo o fornite gratis ai meno abbienti; vorrei fargli vedere la faccia di un americano come Moore nello scoprire che in Europa abbiamo medici che vengono a visitarci a casa con una telefonata, asili a poco prezzo (in alcuni paesi, almeno), assistenza per i bambini e gli anziani fornita dallo stato. Nel film, a un certo punto, si vede una classifica dei paesi più avanzati sul piano dell’assistenza sanitaria. Gli USA sono al 37° posto, dopo il Costa Rica e subito prima della Slovenia. Beh, lo sapete? Incredibile ma vero, l’Italia è al secondo posto, subito dopo la Francia. Se vi sembra assurdo, date un’occhiata al sistema sanitario di quello che ci hanno venduto per anni come il paese più avanzato del mondo e poi sappiatemi dire.

Per chi avesse già il film di Moore, ma non conoscesse l’inglese e non trovasse i sottotitoli in italiano, ve li ho preparati io e potete scaricarli QUI.

Gianluca Freda
Fonte: http://blogghete.blog.dada.net/
Link
03.07.2007

Pubblicato da God

  • marzian

    Ho avuto modo di vedere il film – con gli impeccabili sottotitoli di Gianluca, che ha fatto un lavoro superbo – e non posso esimermi dal consigliarvelo caldamente.

    Michael Moore non è un raffinato documentarista o un intellettuale, ma un regista/attivista che si rivolge ai cittadini degli Stati Uniti: in questo contesto, il lavoro che ha fatto e continua a fare è semplicemente straordinario.

  • Affus

    Cazzo , ora se in europa abbiamo una sanità migliore , il merito è tutto dei comunisti assassini e mangiabambini !
    Assurdo !
    Hai mai sentito parlare di come sono nate le scuole in europa ? chi ha creato i primi ospedali veramente gratuiti per i poveri nel mondo ? Lo si deve ai comunisti, vero ?
    Hai mai sentito parlare di lebbrosari gestiti da religiosi in Africa ? Certo, sono cose a cui dovrebbe pensare lo stato , ma in assenza di stato ci ha pensato la carità della CHIESA .
    LO sa come sono nate le maggiori banche in italiane ?

    Lei ha una deformazione mentale tale che se c’è stato qualcosa di buono sulla terra , lo si deve tutto ai proletari che ultimamente non lo sono più perchè non vogliono più figliare , perciò siete in crisi ideologica .
    Butti via i paraocchi prima di scrivere certe cose .
    Io vedo ancora in giro vecchietti che ora percepiscono la pensione grazie al libretto di lavoro e alle marchette fatte mettere da Mussolini ! Ma su questa campana non ci senti , vero ?
    In Germania , Svezia, Francia , Inghilterra ecc. i comunisti non ci son mai stati e le cose vanno meglio che da noi dove i comunisti nelle strutture sanitarie stanno rovinando tutto !

  • vraie

    affus ha dimostrato l’indimostrabile:
    il pubblico è privato e il privato è pubblico
    ….. ma la Santissima&Pelosissima carità supera qualsiasi teoria e brilla nell’alto dei cieli (dell’immaginario di affus)
    … che Mussolini sia meglio di Prodi non ci sono dubbi!

  • Affus

    E ora voglio farti una rivelazione , scaturita da una mia considerazione sul perchè continua ad esistere ancora questa ideologia demoniaca nonostante ha portato alla rovina interi continenti .
    Il comunismo nonostante ha riempito la terra di cimiteri e di tragedie, continua a risorgere dalle sue macerie solo grazie al cattolicesimo ! Il comunismo viene alimentato con le idee e con uomini solo grazie alla funesta deformazione che viene fatta del messaggio cristiano nel mondo , nel seno del quale è sempre esistito con nomi diversi a secondo delle epoche storiche .
    Giuda disse tra se : “si poteva vendere quel vaso profumato e il ricavato darlo ai poveri !” . Ecco ,Giuda era un comunista !
    In Italia i più grossi e pericolosi comunisti provengono dall’ area delle associazioni umanitarie cattoliche , anzi un tempo soprattutto dall’Azione Cattolica. Questa associazione cattolica, senza una vera identità ,ancora adesso è più il male che fa alla Chiesa e all’italia che non il bene . Li vengono formati i futuri apparati del futuro partito comunista italiano e non più alla Frattocchie . Lo ha capito anche Bertinotti .
    L’attuale Dottrina Sociale della Chiesa , che nessuno ancora sa cosa sia ,non è altro che un piccolo manuale della Teologia della Liberazione , cioè una parodia dell’idelogia comunista .
    Il bello è che i massimi fautori di questa teologia sono stati tutti condannati dal Sant’ Uffizio , l’ultimo è stato il gesuita Joe Sobrino , ora ricoverato in manicomio.

  • lino-rossi

    Affus: “L’attuale Dottrina Sociale della Chiesa, che nessuno ancora sa cosa sia, non è altro che un piccolo manuale della Teologia della Liberazione, cioè una parodia dell’idelogia comunista.”

    Questa, dal mio punto di vista, và inquadrata meglio. “Attuale” da quando parte? dal Concilio Vaticano II°?
    Oppure comprende anche la “quadragesimo anno”?

    Ritengo che la comprensione di questi particolari sia indispensabile per poter interpretare fino in fondo il Suo pensiero.

    Grazie.

    Ai fautori del comunismo raccomando la lettura di questo libro:
    http://reformed-theology.org/html/books/bolshevik_revolution/
    così come chiedo per qual motivo il signoraggio delle monete cubane non arrivi al Popolo cubano.

    La contrapposizione destra/sinistra è funzionale al mantenimento del potere ASSOLUTO nelle mani dei banchieri privati, che sono tutt’altro che stupidi: infatti la goldaman sachs foraggia sia prodi, sia draghi, sia monti, sia gianni letta.

  • lino-rossi

    http://reformed-theology.org/html/books/best_enemy/index.html .

    a chi apprezza il comunismo storico non dovrebbe mancare neanche la lettura del libro sopra riportato, unitamente al FATTO che la banca centrale sovietica (GOSBANK) dal 1937 era privata con almeno un americano nel consiglio di amministrazione: Armand Hammer.

  • sound73

    In risposta a Affus che ha scritto “In Germania , Svezia, Francia , Inghilterra ecc. i comunisti non ci son mai stati e le cose vanno meglio che da noi dove i comunisti nelle strutture sanitarie stanno rovinando tutto !”
    A prescindere da Comunismo e no, io vivo da 4 anni Inghilterra e la sanita’ e’ allo sfascio e Gordon Brown, per il suo mandato, ha dichiarato di risistemare tutto. Cosi’ come le scuole(altro buco nero).
    Perche’ non vieni a vivere qui prima di sparare a caso.
    Qui la sanita’ e’ gratis e non c’e’ da pagare il ticket. Pero’ ogni mese ti tolgono dalla busta paga in media 300 sterline(ovvero circa 470 euro) per uno stipendio medio. Fai un po’ i tuoi conti e vedrai che e’ meglio pagare il ticket occasionalmente.
    I migliori dottori sono indiani o pakistani e non inglesi.
    I feti degli aborti non li cremano perche’ costa troppo(circa £30 sterline a feto) ma li buttano nell’ inceneritore dell’ ospedale.(polemica di qualche mese fa accaduta a Cambridge).
    Ci sarebbe da dirne molte ma servirebbe troppo tempo.

  • remox

    Concordo sia con Affus sia con Lino Rossi. Il comunismo è stato un esperimento “giacobino” animato dalla solita lobby “etnica” con i capitali della stessa che, inevitabilmente, ha prodotto la più grande tragedia della storia dell’umanità in quasi mezzo mondo.
    Quindi continuare a dire che il comunismo aveva lati buoni è da pazzi, perchè esso è monolitico nella sua struttura che, per la propria ideologia, non può che scaturire nell’oppressione.
    Il comunismo c’entra poco o niente con il socialismo (stupisce che i sinistroidi ancora non l’abbiano capito).
    Il modello continentale europeo fu (e dico fu) quello dell’economia sociale, una sorta di via di mezzo fra socialismo e liberalismo.
    Comunque sia si tratta di sigle che non tengono conto che il morbo parte da chi si nasconde dietro al cartello bancario, accentratore di ricchezza a discapito della comunità.

  • marko
  • Bozo

    Vi chiedo, nel massimo rispetto delle vostre opinioni, di fermarvi un attimo a riflettere su chi veramente sia Michael Moore.

    In giro per il mondo, di giornalisti ce ne sono tanti ma bisogna conoscere loro e conoscere quello che hanno fatto, da dove vengono, chi li sovvenziona e così via prima di assegnare le palme di “Santo” del momento a persone che poi potrebbero rivelarsi dei mistificatori.

    Michael Moore è stato citato in giudizio da un Marine degli Stati Uniti, ferito in un incidente di manutenzione su un BlackHawk il cui carrello è esploso portando con sè tutte e due le sue braccia.

    Ha montato il servizio sui Marines, mentre parlavano di come si sentivano demoralizzati e imbottiti di antidolorifici *in ospedale* (perchè è in questo contesto che ha intervistato questo Marine) in un contesto completamente diverso lasciando ad intendere che i Marines combattevano regolarmente drogati e che erano altamente demotivati.

    Io con i Marines ci ho chattato spesso e vi assicuro che non la pensano così. Molti di loro hanno totalmente in odio Michael Moore.

    Io non esprimo giudizi…particolarmente negativi sul suo confronto.
    Ho visto Farheneit 9/11 ma non è che consideri ciò che dice in maniera diversa da come considero quello che dice il Papa, Prodi o il salumiere sotto casa mia.

    Vi riporto questa notizia così come io l’ho ricevuta…dalla rete (nel mio caso tg5.com verificato su cnn.com).

    A buttare merda sulla gente che non può replicare (perchè vi ricordo che in un film non è che la vittima dell’inchiesta può replicare) è bravo pure mio cugino che ha 6 anni ma non s’è mai visto cosa lui propone di fare per cambiare il sistema o cosa fa nel suo piccolo per aiutare gli altri (a parte incassare i soldi di chi guarda i suoi film evidentemente).

    Non dico che la società americana sia migliore o peggiore della nostra. Il vivere civile, in questi tempi bui, è solo un’utopia, per una legge fondamentale del creato: Se c’è da mangiare per 3 e siamo 5, 2 moriranno di fame. La democrazia segue questo principio:

    Se siamo 100 si puo’ gestire, se siamo 10.000.000 già non è gestibile più a causa del voto di scambio…già non è più democrazia.

    Vi saluto (e mi congratulo per il bellissimo blog) lasciandovi un URL pertinente sull’argomento, che dovreste vedere.

    Vi anticipo che l’autore è recentemente deceduto a seguito di una grave malattia. Penso che dopo aver visto il suo film non vi dimenticherete del suo nome.

    http://video.google.com/videoplay?docid=-1656880303867390173

  • gigiromano

    Ho avuto la fortuna di trascorrere un anno negli USA e ho conosciuto gente meavigliosa, ospitale e grandi lavoratori. Un giorno correndo in bici fui rincorso da un cane che mi rincorse e mi addento’ il polpaccio della gama destra, senza ferirmi. Quella sera stessa a cena con degli amici, raccontai l’evento e sebbene fosse tarda serata, mi consigliarono di andare al pronto soccorso. Mi ci recai, raccontai il fatto, mi fecero accomodare in uno stanzino per farmi l’iniezione antitetanica, nello spazio di meno di due minuti arrivarono due poliziotti che vollero sapere tutto del cane, per identificarlo e, se si fosse ripetuto l’incidente, mi dissero che lo avrebbero abbattuto, senza pensaerci su troppo. Mi fecero l’iniezione ed andai via. Costo zero.
    Con questo non voglio dire che Michael Moore non abbia raccontato la verita’, ma che gli usa sono un grande paese con tante sfaccettature.
    Da una indagine recente che trovai sul New York Times, il 70% degli americani ritiene che chi e’ povero, e’ pienamente responsabile del suo stato, e’ considerato uno sfaticato, e’ vittima del suo modo di vivere e di pensare.
    Cioe’ di lavoro negli USA ce ne e’ tanto. Basta darsi da fare. Il mercato del lavoro e’ difficile ma di opportunita’ ce ne sono a migliaia. Noi in Italia non ne abbiamo neppure un idea di quante gli USA ne creano ogni giorno.
    Ovviamante ci sono migliaia di casi di gente sfortunata che ne ha passate di tutti i colori, e per queste categorie certamente il Congresso USA prima o poi, mi auguro, che li aiutera’ e trovera’ i fondi.
    Il problema sono le lobby di Washington.

    Per quanto pero’ riguarda la statistica del OMS che ha stabilito che l’Italia e’ al secondo posto dopo la Francia, la trovo una colossale bugia. Ma chi ci crede, nessuno ci crede, nessun quotidiano, settimanale, telegiornale, Ministro della Salute, ne ha parlato. E come mai? secondo voi se qualcuno a livello governativo ci avesse creduto, governo di destra o di sinistra che sia, non si sarebbero
    fatti belli, facendosi un po’ di pubblicita’?

    A parte “le isole felici” di ospedali italiani che funzionano a livelli qualitativi europei, e mi auguro che saranno tanti, siete mai entrati in ospedali romani, siciliani, napoletani, e avete mai notato il livello pauroso di disorganizzazione in cui versano? la scarsa pulizia, i parenti che devono portare tutto da casa, dalla carta igienica, dai servizi igienici da terzo mondo, il pessimo cibo; senza dimenticare i numerosissmi casi di malasanita’ italiana, vedi strumenti di camera operatoria ritrovati nello stomaco, assieme a garze, di innumerevoli pazienti, ecc..

    Andate invece a visitare le cliniche dei primari degli ospedali, dove vengono dirottati i pazienti danarosi, e troverete quello che in Francia e’ la norma. Miei amici che hanno portato loro parenti in Francia, e ogni anno se ne contano a migliaia che preferiscono gli ospedali francesi, hanno detto che il servizio ricevuto e l’organizzazione e l’efficienza trovata, oltre che il paziente sempre al centro dell’attenzione, tutto gira intorno alle sue necessita’, quanto pagato e’ pari ad un hotel a cinque stelle. E invece l’organizzazione mondiale della sanita’ ci vuol far credere che siamo secondi in classifica mondiale.
    Che Germania, Inghilterra, Spagna, Olanda, ecc vengano dopo l’Italia e’ estremamente difficile da credere.

    Mi piacerebbe conoscere i criteri usati dall OMS per fare questa indagine.

    Se qualcuno si ricorda l’ inchiesta del giornalista dell’Espresso, credo che si chiami Maurizio Gatti, all’Ospedale San Camillo, e tutto quanto trovo’, fotografo’ e denuncio’, mi vien da ridere.