Home / ComeDonChisciotte / L’Organizzazione della Conferenza Islamica vuole creare un blocco commerci

L’Organizzazione della Conferenza Islamica vuole creare un blocco commerci

L’Organizzazione della Conferenza Islamica (OIC)ha detto che i paesi musulmani creeranno un blocco di commercio preferenziale entro la fine dell’anno per colmare il baratro tra i paesi ricchi e poveri di petrolio.

“Questo primo passo è molto importante per raggiungere l’obiettivo più ampio di una maggiore integrazione economica tra i paesi membri dell’OIC, ha detto il presidente del gruppo Abdullah Ahmad Badawi, primo ministro della Malesia ad un forum sul commercio dell’OIC a Putrajaya, vibino alla capitale malese Kuala Lumpur.

Ha aggiunto che le enormi disparità economiche tra i 57 stati membri dell’OIC sono una delle sfide maggiori che sta affrontando l’organizzazione. Fanno parte dell’ OIC l’Arabia Saudita, l’Iraq, l’Iran, gli Emirati Arabi Uniti e il Kuwait, le cui riserve di petrolio insieme ammontano a 700 miliardi di barili. Ne fanno parte anche paesi poveri come l’Afghanistan, la Sierra Leone e il Bangladesh.

Badawi ha detto che l’OIC sta negoziando per creare un sistema preferenziale di commercio con lo scopo di espandere gli scambi tra i paesi membri.

Anche il Marocco sta chiedendo all’OIC di utilizzare l’accordo commerciale come base per un’area di libero mercato.

Inoltre la Islamic Development Bank ha proposto che l’OIC crei una una società commerciale islamica internazionale, con un capitale versato iniziale di un miliardo di dollari.

Anche la Malesia vuole che la IDB stanzi un fondo monetario Islamico di 10 miliardi di dollari per infrastrutture in un altro tentativo di chiudere il divario tra le nazioni musulmane ricche e povere.

Fonte: http://www.islamonline.com/
Link: http://www.islamonline.com/cgi-bin/news_service/world_full_story.asp?service_id=1576

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da Olimpia Bertoldini

Pubblicato da Olimpia