Lech Walesa: “Bisogna ridurre la popolazione della Russia a meno di 50 milioni”

L'ex Presidente polacco e premio Nobel per la Pace incita un reset degli abitanti e lo smembramento del Paese: "Per la sicurezza mondiale"

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale "Ultime Notizie".

Secondo l’ex Presidente della Polonia, Lech Walesa, il problema alla radice della Russia è la quantità dei suoi cittadini.

Infatti in un’intervista rilasciata ai media francesi, ha invitato l’Occidente a ridurre la popolazione del Paese a meno di 50 milioni.

La sua proposta parte dalla considerazione che, anche in caso di fallimento dell’operazione militare speciale in Ucraina, il problema Russia non sarebbe risolto: “tra cinque anni avremo la stessa cosa, tra 10 anni ci sarà un altro Putin“.

Walesa ha fatto una dichiarazione grave e preoccupante: la popolazione russa, è stata implicata in un discorso totalmente discriminante e delirante da un uomo che, tra le altre cose, vinse il Premio Nobel per la pace.

Lì vivono 60 popoli che sono stati assorbiti nello stesso modo in cui oggi vengono assorbiti gli ucraini. Dobbiamo aiutare questi popoli a sollevarsi. Dobbiamo cambiare il sistema politico russo o ridurre la popolazione della Russia a meno di 50 milioni, solo lo smembramento dell’attuale Russia garantirà la sicurezza mondiale.
Ora ci sono due sistemi: da una parte le democrazie e la NATO, che vogliono espandersi, ma con mezzi democratici, corteggiando le decisioni dei popoli.
Dall’altro lato, Russia e Cina, che ricorrono ai vecchi metodi di annessione.
La Russia avrebbe dovuto essere distrutta, ma Gorbaciov era troppo intelligente per farlo. All’epoca ci siamo detti: C’erano Stalin, Breznev, ma Gorbaciov è simpatico. Così li abbiamo lasciati in pace.
La Russia aspettava tempi difficili e ora vuole continuare la sua politica secolare e continuare ad annettere nazioni al suo impero.
È stato un nostro errore. Volevo fare le cose in modo diverso, ma non mi è stato permesso

 

FONTI:

Sara Iannaccone, 03.08.2022

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
15 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
15
0
È il momento di condividere le tue opinionix