L’Africa ignora Zelensky: il comico mimetizzato si aggira per gli Stati Uniti

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

Di Lyuba Lulko, pravda.ru

I Paesi africani ignorano il presidente ucraino Volodymyr Zelensky perché capiscono che è Washington a sostenerlo.

 

Owei Lakemfa, ex segretario generale dell’Unione dei lavoratori africani, attivista per i diritti umani, giornalista e scrittore, ha scritto un articolo [1] per il quotidiano nigeriano Today. Nell’articolo, l’autore riflette su come l’Occidente abbia cercato di coinvolgere l’Africa in una guerra europea [la Seconda Guerra Mondiale]. Scrive l’autore:

Le risorse africane furono sequestrate per finanziare quella guerra che, come la prima, fu essenzialmente una guerra tutta europea in cui il resto dell’umanità fu costretto a schierarsi.

Oggi, ha aggiunto, 77 anni dopo, l’Europa e il suo “cugino americano” usano la propaganda, le rivendicazioni dei diritti umani, le minacce e i veri e propri ricatti per trascinare l’Africa in un altro conflitto europeo.

 

51 Paesi africani ignorano la tragica commedia di Zelensky

Secondo Owei Lakemfa, è a questo scopo che “pervaso da un senso di autostima, l’impudente presidente ucraino Volodymyr Zelensky il 20 giugno 2022 ha convocato i presidenti africani in un incontro virtuale”.

Tuttavia, nonostante le pressioni del presidente francese Emmanuel Macron e del cancelliere tedesco Olaf Scholz, solo tre presidenti africani hanno partecipato all’incontro: l’organizzatore e presidente dell’Unione Africana Maki Sall, che è anche presidente del Senegal, il presidente della Costa d’Avorio Alassane Ouattara e il presidente della Repubblica del Congo Denis Sassou N’Guesso. Tutti e tre questi Paesi sono ex colonie francesi.

Le autorità di 51 Paesi africani hanno semplicemente ignorato il comico ucraino.

Zelensky è un guerrafondaio

Lo scrittore nigeriano ha sottolineato che Zelensky si è mostrato come un guerrafondaio in abiti civili. Non ha cercato la pace, ma si è schierato dalla parte di una delle parti in conflitto e ha irragionevolmente dichiarato la Russia “nemica”.

Zelensky è stato ostile anche nei confronti degli africani, ha detto Owei Lakemfa. I rifugiati africani in Ucraina sono stati discriminati fin dall’inizio del conflitto. Zelensky ha poi affermato che qualsiasi studente africano che avesse lasciato l’Ucraina non sarebbe stato il benvenuto una volta finita la guerra. Inoltre, l’Ucraina recluta illegalmente africani come mercenari per il servizio militare. Brahim Saadoun, marocchino, è stato condannato a morte nella regione di Donetsk.

 

L’Africa è ostaggio degli Stati Uniti

Il discorso di Zelensky ai leader africani è stato noioso e inutile, ha dichiarato l’autore. L’Africa non è ostaggio dei russi, come sostiene Zelensky. L’Africa è ostaggio di coloro che si rifiutano di usare i mezzi diplomatici per porre fine alla guerra. Afferma di nuovo l’autore:

Zelensky e i suoi padroni a Washington e a Bruxelles sono interessati solo all’invio di altre armi all’Ucraina, per mantenere il complesso industriale bellico occidentale occupato e redditizio e dove possono testare le loro nuove armi.

L’Occidente sa che l’Ucraina non può vincere, ma continua a portare avanti il conflitto militare per indebolire la Russia e rafforzare il proprio controllo egemonico sul mondo.

Owei Lakemfa è dispiaciuto per Zelensky:

Saltellando in maglietta verde e pantaloni mimetici facendo discorsi interminabili, vive nell’illusione di essere il grande presidente di guerra destinato a sconfiggere la Russia e a salvare il mondo da un drago assetato di sangue e dal suo impero del male. Zelensky è come un uomo che dà fuoco alla propria casa, rifiuta di spegnere l’incendio e poi grida che si tratta di una calamità universale per la quale merita una villa in sostituzione. Noi africani non possiamo farci abbindolare da un simile fenomeno da baraccone; non abbiamo alcuna eredità nella casa di Zelensky.

Dall’inizio dell’operazione speciale, Volodymyr Zelensky ha parlato davanti ai parlamenti di diversi Paesi e alle organizzazioni internazionali a scopo propagandistico. Tuttavia, queste campagne di pubbliche relazioni, accolte con scetticismo in tutto il mondo, non portano la pace da nessuna parte.

Di Lyuba Lulko, pravda.ru

 

NOTE

[1] https://www.today.ng/opinion/africans-inheritance-house-zelensky


Fonte: https://english.pravda.ru/world/152894-africa_zelensky/

Traduzione di Costantino Ceoldo per ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
5 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
5
0
È il momento di condividere le tue opinionix