La Verità, la Menzogna e il Mondo

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

Narra una leggenda che la Verità e la Menzogna un giorno si incontrarono nelle vicinanze di una grande fontana. La Menzogna vide che la Verità era bella e autorevole nei suoi magnifici vestiti. Ci pensò un po’ su e disse: “Oggi è una giornata meravigliosa!”
La Verità guardò verso il cielo e sospirò perché effettivamente la giornata era bella. A quel punto, la Menzogna disse alla Verità: “Guarda quest’acqua, sembra fresca e chiara, facciamo un bagno insieme!”
La Verità ci pensò e concluse che non le avrebbe fatto male fare un bagno, sentì l’acqua e riscontrò che era davvero molto rinfrescante e piacevole. Quindi entrambe si spogliarono e iniziarono a fare il bagno godendosi il momento.
Ma, improvvisamente, la Menzogna uscì di nascosto dall’acqua, indossò i vestiti della Verità e fuggì via cominciando ad andare in giro nei panni della Verità. Tutti la ammiravano e solo pochi la guardavano con sospetto.
Quando la Verità si accorse dell’accaduto, furiosa, uscì dalla fontana e rincorse la Menzogna per riprendersi i suoi vestiti, era completamente nuda perché mai e poi mai avrebbe indossato i panni della Menzogna. Ma il Mondo, vedendo la Verità nuda, era imbarazzato e inorridito per la sua spudoratezza e distolse lo sguardo da lei con rabbia e disprezzo.
La povera Verità alla fine si andò a nascondere in un pozzo e scomparve dalla vista della gente. Fu così che, da allora, la Menzogna gira per il mondo vestita come la Verità soddisfacendo i bisogni della società, mentre la Verità va cercata.

* * *

Questa antica storia, che mi raccontavano da piccola e di cui si possono trovare anche in internet varie versioni, sottolinea l’amara realtà: il fatto, cioè, che la maggior parte della gente sia più disposta ad accettare ‘una bella menzogna’ piuttosto che ‘la nuda verità’.
La Menzogna è facile e permette di sentirci parte della massa.
La Verità, al contrario, è faticosa. Va cercata con determinazione. Richiede approfondimento, studio, coraggio e pretende che siamo disposti a lottare. Prima internamente, dentro di noi, poi anche fuori, nel mondo, perché chi dice ad alta voce una verità scomoda sistematicamente viene ignorato o denigrato, se non isolato, odiato e fatto fuori. È sempre stato così nella storia. E sempre sarà.
La scelta rimane nostra: vivere da inconsapevoli, o peggio da complici, oppure diventare dei cercatori. E questo è un lavoro individuale duro che può, alla fine, comportare di mettere in discussione molte certezze. Ma è anche una grande opportunità di crescita.
Nell’immagine che ho scelto, ‘La nuda verità esce dal pozzo’, dipinto a olio su tela del 1896 dell’artista francese Jean-Leon Gerome, una donna nuda e urlante esce da un pozzo. Rappresenta, appunto, la Verità che esce dal fondo della nostra coscienza ed è armata di una sorta di frustino per svegliarci e scuoterci.
__

VB

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
4 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
4
0
È il momento di condividere le tue opinionix