LA NATIONAL SECURITY AGENCY HA PARTECIPATO ALLO SVILUPPO DI WINDOWS 7

A CURA DI RÉSEAU VOLTAIRE

La National Security Agency (NSA) ha annunciato di aver partecipato allo sviluppo di Windows 7, nuovo software della Microsoft.

Richard Schaeffer, il direttore aggiunto dell’agenzia incaricato della sicurezza dei sistemi informatici, ha rilasciato dichiarazioni il 17 novembre 2009 davanti alla sottocommissione Terrorismo e Sicurezza della Commissione delle Leggi del Senato degli Stati Uniti.

La collaborazione tra NSA e Microsoft è un segreto di Pulcinella sin dai tempi dall’accordo giudiziario stabilitosi tra il governo degli Stati Uniti e il gigante informatico. Nonostante ciò, questa è la prima volta in cui se ne sia parlato ufficialmente.

In materia di sicurezza informatica, la questione non è sapere se si sia o meno protetti dagli intrusi esterni, ma chi ha le chiavi. In altre parole, il dipartimento di sicurezza dei sistemi d’informazione della NSA adempie ai suoi doveri fintanto che si dimostri in grado di vegliare colui che detiene le chiavi di sicurezza dei software più utilizzati negli Stati Uniti. Eppure, Window 7 è sul commercio mondiale, e questo apre delle prospettive formidabili allo spionaggio made in USA.


[La sede della NSA a Fort Meade nel Maryland]

Dal canto suo Microsoft smentisce il fatto che la NSA abbia la possibilità di entrare nel Software Windows 7, ma l’azienda non ha alcun mezzo per garantirlo.

Ad oggi, nessuno Stato ha vietato il software Windows 7 per proteggere i suoi cittadini dallo spionaggio statunitense.

Titolo originale: “La NSA a participé au développement de Windows 7”

Fonte: http://www.voltairenet.org/
Link
24.11.2009

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di RAMONA RUGGERI

20 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
nettuno
nettuno
22 Dicembre 2009 15:07

per stare tranquilli installate Linus e non avrete problemi anche con l’antivirus.

lucamartinelli
lucamartinelli
22 Dicembre 2009 16:15

l’amico Nettuno ha ragione. mi chiedo per quale motivo Linux sia poco diffuso anche tra chi non condivide il sistema illuminato imperante. sara’ per pigrizia mentale. come possiamo pretendere di cambiare le grandi cose se non riusciamo a cambiere nel nostro piccolo? coraggio, linux funziona benissimo e non costa nulla. questo articolo mi permette di sostenere ancora una volta, a costo di passare per visionario, che se avessimo consapevolezza e fossimo uniti, ci convinceremmo che siamo milioni e se milioni di persone smontano windows il sig. Bill Gates finirebbe a rovistare nei bidoni della spazzatura (si fa per dire….) saluti

obender71
obender71
22 Dicembre 2009 16:28

Bello Linux, peccato che non ci siano i programmi che mi/ci servono.

Poi se le applicazioni esistenti si installassero con un wizard di installazione come con windows sarebbe meglio. Se no avete voglia a definirlo sistema operativo per tutti.

marzian
marzian
22 Dicembre 2009 16:37

E’ estremamente improbabile che non ci siano alternative disponibili: basterebbe spendere un po’ di tempo per cercarle. E se proprio non ci sono, puoi sempre ricorrere all’emulatore Wine.

Inoltre, tutte le distribuzioni piú recenti (cioé: degli ultimi anni), hanno wizard di installazione semplicissimi.

cloroalclero
cloroalclero
22 Dicembre 2009 16:47

basta mettere ubuntu che soddisfa quasi tutte le esigenze. Quei 5 o 6 programmi di windows che necessitano possono essere lasciati su xp in dual boot con ubuntu. Per navigare ecc linux è perfetto, c’è qualcosina da imparare ma poca roba fattibile.

ComeDonkeyKong
ComeDonkeyKong
22 Dicembre 2009 18:28

Sulle distribuzioni GNU/Linux più diffuse (tipo Ubuntu) c’è pressoché tutto ciò che serve ad un utente normale, anzi, molto spesso sono programmi che funzionano anche meglio, e in modo più stabile rispetto ai corrispondenti Microsft o di altre aziende. Se proprio si vuole usare un certo tipo di programma pensato per windows si possono usare gli emulatori, come Wine, oppure le virtual machines, che si possono lanciare per il tempo strettamente necessario per lavorare con il programma in questione. In caso di problemi, ci sono poi le community online, oltre che una miriade di manuali molto chiari, che sono di grande aiuto.
Oltretutto, secondo me è anche salutare leggere gli scritti e i discorsi di Richard Stallmann, illuminanti anche in tema di libertà di espressione e di libera circolazione delle idee e della cultura.
Certo, se Microsoft deve proprio lavorare con la NSA, almeno si facesse dare una mano per rendere più stabili i suoi squallidi prodotti.

obender71
obender71
23 Dicembre 2009 2:47

E’ estremamente improbabile che non ci siano alternative disponibili: basterebbe spendere un po’ di tempo per cercarle. E se proprio non ci sono, puoi sempre ricorrere all’emulatore Wine.

Ne l’uno ne l’altro. Ci sono programmi, non pochi tenderei a credere per esperienza personale, che non vanno sotto Wine.

Per quanto riguarda i wizard di installazione intendo per le applicazioni, non per il sistema operativo. L’ultima volta che ho provato ho lasciato perdere per quello. Poi ho visto che i software che mi interessano non vanno su Linux, per cui per me è bello ma inutile.

Potrei usarlo per navigare in maniera “sicura” ma non ci credo neanche un po’ che l’NSA & Co. vanno in difficoltà se usi Linux invece che MS.

Jack-Ben
Jack-Ben
23 Dicembre 2009 5:10

Quoto o Ubuntu o LinuxMint vanno meglio di m$ e sono free in ogni senso.. chi opta m$ e grida giustizia… sicuramente ha qualche lacuna in conoscenze informatiche ecc eccc

Jack-Ben
Jack-Ben
23 Dicembre 2009 5:11

Quoto in Toto

luigiza
luigiza
23 Dicembre 2009 6:34

Linux manca di un decente servizio di directory ed é incapace di gestire un dominio. In ambito aziendale non decollerà mai ma coprirà sempre funzioni ancillari.
Per un uso privato invece in certi casi può andare bene e spesso anche meglio di Windows.

Jack-Ben
Jack-Ben
23 Dicembre 2009 7:04

forse non hai letto bene il testo… ti stanno spiando quelli della m$ e poi manipolano le tue sinapsi… lascia perdere le favole delle direttori..Linux e il miglior Os per server del mondo pensa solo a big G. prima di scrivere allontanati da m$ se no parli come Bill Gates cioe’ un surrogato…

brunotto588
brunotto588
23 Dicembre 2009 11:43

Io girerei così il problema, che è un po’ più complesso: a chi serve veramente Internet ? ( Perchè va bene sostituire il sistema operativo, ma appena cominci a girare per il web sei di nuovo monitorato … ) DOMANDA: perchè in un clima così totalitario si permette ( e si incoraggia ) l’ apparente libertà di Internet ? ( e non hanno nessun interesse a censurarlo, sia chiaro, come non hanno interesse a sequestrarti la Tv ) … RISPOSTA: perchè, fatto il dovuto rapporto costi / benefici, Internet diventa non solo l’ appendice della Tv ( agendo con gli stessi meccanismi di disinformazipone ), ma soprattutto perchè diventa una formidabile FINESTRA DI CONTROLLO. E se esistono spyder in grado di aggiornare quotidianamente tutto il web, a maggior ragione tali dati possono essere opportunamente incrociati per fornire statistiche non solo commerciali, ma sull’ opinione pubblica ( quale tv o giornale permette un simile riscontro in tempo reale ? ), sulla reazione emotiva di fronte ad un evento, ecc. Insomma attraverso il web è possibile monitorare non solo la “razionalità e livello di comprensione degli eventi” delle masse, ma il loro stato emozionale. Cosa assai più importante, perchè ogni pubblicità, come… Leggi tutto »

surfgigi
surfgigi
23 Dicembre 2009 11:56

in cina si usa linux….le potenzialità di questo sistema operativo sono di gran lunga superiori a windows.ultimamente lo ha adottato il vietnam e (forse) anche le scuole svizzere.

cirano60
cirano60
23 Dicembre 2009 12:22

Riguardo all’ultimo commento non so cosa voglia dire “manca un decente servizio di directory.. ” di indecente sono i sistemi operativi windows . Sono andato avanti per un pò di anni con le varie versioni win e pensavo che quello fosse l’unico SO disponibile di qualità. Ci si abituava a tutti gli inconvenienti che questo presentava come: clessidre dal tempo infinito, shermi blu, le ore necessarie per la installazione ( era considerata una iattura dover riinstallare il sistema) tutte cose che ritenevo “normali”. Ebbene già da otto anni esisteva un mondo parallelo del software che io profano ritenevo adatto solo ad esperti dell’informatica invece non era così, il mondo Linux rende la vita estremamente piacevole a noi normali e può offrire soluzioni di estrema complessità per il settore professionale( altro che servizio di Directory citate sopra). Ora che adopero Linux(versione Ubuntu) posso dire che non c’è possiblità di paragone tra di loro per tutto ciò che concerne la stabilità , la facilità d’uso, aggiornamenti, tempo di installazione etc tutto a gratis senza dover spendere parecchi euri per la versione “base” o centinaia di euri per le versioni “professional” per non parlare delle versioni “server professional” ebbene il sistema Ubuntu,,che si… Leggi tutto »

obender71
obender71
24 Dicembre 2009 4:44

chi opta m$ e grida giustizia… sicuramente ha qualche lacuna in conoscenze informatiche ecc

Sicuramente. Poi però non venite a gridare giustizia voi linuxari se non riuscite ad allargare il bacino di utenza.

Jack-Ben
Jack-Ben
24 Dicembre 2009 7:26

m$ e un Os che dovrebbero regalarlo nelle patatine ma che invece lo vendono a un prezzo assurdo…… forse un giorno la storia lo spiegera’ come il più grande Pacco che l’umanità abbia mai creato

castigo
castigo
24 Dicembre 2009 10:42

LA NATIONAL SECURITY AGENCY HA PARTECIPATO ALLO SVILUPPO DI WINDOWS 7

e dove sarebbe la novità??
ah, sì, che questa volta l’hanno detto……
beh, forse così molti cominceranno a capire perché è il s.o. più diffuso, e perché sia sempre stato così facile scaricarlo craccato……

marzian
marzian
24 Dicembre 2009 16:36

Di grazia, quali sono questi programmi di cui hai bisogno?

fengtofu
fengtofu
24 Dicembre 2009 23:06

LINUX !!!! mannaggia linus è un fumetto, un deejay…..

djsdong
djsdong
26 Dicembre 2009 10:24

usate LINUX UBUNTU. LIBERO, GRATIS E PER TUTTI.