LA CINA INTRODUCE SILENZIOSAMENTE UN NUOVO SISTEMA FINANZIARIO

DI BENJAMIN FULFORD
The Silver Bear Cafe

La Cina sta nascostamente introducendo un nuovo sistema finanziario basato sul renminbi (Yuan) che sta per diventare pienamente convertibile, secondo una fonte cinese di alto livello. Inoltre la Cina sta acquistando mille tonnellate di oro per sostenere un nuovo fondo progettato per sviluppare e commerciare tecnologie sin qui proibite. Il fondo avrà base fuori dalla Cina e sarà controllato da eminenti membri della comunità cinese di oltremare. L’aquisto di oro richiederà del tempo a causa della logistica del trasporto, e i cinesi sperano di poterlo testare appieno. Sia il governo cinese che l’MI6 confermano ormai i rapporti che indicano che gran parte dell’oro venduto dal Federal Reserve Board negli ultimi dieci anni è, di fatto, tungsteno placcato in oro.

D’altra parte il renminbi è ormai convertibile con le valute sudamericane, col rublo, con le valute mediorientali, lo Yen, le valute del sudest asiatico e le valute africane. “Introdurremo lentamente il nostro nuovo sistema finanziario in parallelo col vecchio e speriamo che la gente migri costantemente verso di esso”, ha affermato il funzionario cinese.Nel frattempo l’ultimo incontro del G20 è finito in acrimonia e caos. La leadership occidentale è totalmente in rotta e rimarrà in tale stato sino a che la bancarotta del Federal Reserve Board non diventerà evidente anche a quella parte di opinione pubblica occidentale che ha subito un lavaggio del cervello. Ci si aspetta che questo avverrà a Gennaio o Febbraio. Sia l’MI6 che l’esperta fonte del governo cinese prevedono il crollo del dollaro della Federal Reserve per quel periodo.

Si sentono anche diversi rapporti che indicano che molti personaggi del Pentagono o di altre agenzie USA di ogni tipo con cittadinanza sia USA che israeliana sono recentemente fuggiti in Israele. I nodi stanno venendo al pettine.

La Cina propone di sostituire il dollaro USA con il dollaro di Hong Kong

Ad un incontro finanziario top secret previsto per questo weekend, la Cina proporrà di
sostituire il dollaro USA con il dollaro di Hong Kong, secondo una fonte anziana del MI6. La proposta è presa in seria considerazione da coloro che appoggiano il nuovo sistema finanziario.

Come abbiamo precedentemente riferito, gran parte dei dollari USA mai creati sono poggiati sull’oro a un tasso di un ventottesimo di grammo per dollaro. I fraudolenti dollari fiat del Federal Reserve Board, emessi dopo il 28 Settembre 2008, non lo sono più. E nemmeno alcuno dei dollari provenienti dai fraudolenti “derivati”. Perciò, per sostituire il dollaro USA col dollaro di Honk Kong, tutto ciò che serve è rinominare i dollari basati sull’oro. Qualunque nuovo dollaro di Honk Kong emesso sarebbe poggiato sul Renminbi, secondo la proposta cinese.

Le note della Federal Reserve crollerano al valore di 0.03 centesimi a Gennaio

Si può ormai dire che tutti i dollari USA connessi al commercio legittimo sono poggiati sull’oro a un tasso di un ventottesimo di grammo per dollaro. Le rimanenti note di debito della Federal Reserve presto crolleranno al valore di 0.03 centesimi, secondo fonti finanziarie di alto livello. Ciò significa che tutti i legittimi uomini di affari e lavoratori pagati in dollari USA non hanno nulla di cui preoccuparsi. Invece, gli artisti della truffa che vendono “derivati” finanziari, resteranno con lo 0.03% di quanto pensavano di possedere.

E’ sconcertante vedere quante persone intelligenti e “ben informate”, ancora non hanno idea di ciò che sta accadendo. Se si collegano i punti nella propaganda dei media ufficiali, dovreste poter vedere voi stessi senza dover andare sui cosiddetti siti “cospirazionisti”. Tra i paesi che hanno affermato pubblicamente che non useranno più i dollari per commerciare tra di loro, si trovano: Cina, Russia, Giappone, Sud America, Lega Araba, Turchia, Iran etc.

Titolo originale: “China quietly introduces new financial system”

Fonte: http://www.silverbearcafe.com
Link
16.11.2009

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ALCENERO

21 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Tonguessy
Tonguessy
26 Novembre 2009 1:10

A proposito di alternative currency: che fine ha fatto l’amero? Se ne parlava pochi anni fa e c’era chi giurava ci fossero dei container in Cina pronti per essere riportati negli USA allo scopo di sostituire la vecchia divisa, ormai troppo inflazionata. Pensate che io ne possiedo una moneta, ordinata in rete

redme
redme
26 Novembre 2009 1:51

….polca miselia….io dilei di mettele fuoli legge la “r”…..plepaliamoci….

stefanodandrea
stefanodandrea
26 Novembre 2009 2:12

Non ho competenze per asserire che le informazioni contenute nell’articolo sono veritiere e le previsioni fondate.
Però comincio fiduciosamente a sperare.

francesco67
francesco67
26 Novembre 2009 2:37

e chi te inviò? Alex Jones :))

GMRiccardelli
GMRiccardelli
26 Novembre 2009 2:44

ma che è questo delirio? non riesco a decidermi se ridere oppure sentirmi a disagio come di fronte a un handicap grave

micialover
micialover
26 Novembre 2009 2:54

Mah!!! Io ero convinto che il dollaro non fosse piu’ connesso all’oro dal lontano 1972 e pertanto il dollaro fosse fiat da allora!!!!!

Jack-Ben
Jack-Ben
26 Novembre 2009 3:59

caspita questo articolo ha un sapore tremendo qui sta parlando di mesi… ormai le previsioni di quel professore Russo secondo cui gli Usa si sarebbero sfaldati o sono state troppo in anticipo o forse non si avvereranno … ma questo signore parla di Gennaio Febbraio… la situazione e’ tragica se si dovesse avverare una situazione del genere vorrebbe dire la paralisi di tutto…. nell’occidente

LucaV
LucaV
26 Novembre 2009 4:24

Da quello che so io…si è trattato di una bufala.

LucaV
LucaV
26 Novembre 2009 4:25

La FED ha ancora riserve in oro…ma tra i dollari che ha stampato e l’oro che ha in cassa…possiamo esplicitamente dire che E’ LA REGINA DI TUTTI I FALSARI LEGALIZZATI.

LucaV
LucaV
26 Novembre 2009 4:28

Non è nulla di buono, tranquilli non vi agitate!
Si sta ripetendo quello che hanno fatto gli USA. Solo che adesso lo farà la CINA. Inflazioneranno di Yuan cinesi.
E tra un millennio (la sentenza ai posteri) verrà un nuovo Stato che si sostituirà alla Cina…
E vai con un altro giro di monopoli…

TitusI
TitusI
26 Novembre 2009 6:18

Vorrei lanciare una sfida agli utenti di CDC, sia quelli che trovano l’articolo realistico, sia quelli che lo trovano comico.
Nell’articolo ci sono delle affermazioni, tralasciando quelle non verificabili (Fonti anziane del MI6 o mmiiooo ccugggino…. :P) dice ad esempio cose incredibili tipo:

“La Turchia ha dichiarato pubblicamente che non utilizzerà più i dollari…”

un amero in premio a chi confuterà o confermerà questa affermazione (o una delle altre nella stessa frase) con informazioni verificabili, da parte di una fonte attendibile.

Vediamo se davvero siamo in grado di discernere le cose vere dalle fandonie.

TizianoS
TizianoS
26 Novembre 2009 7:22

Da quanto si legge in rete, gli USA si trovano in una crisi eccezionale per il pauroso aumento del debito pubblico, per la crisi del sistema finanziario e per la bolla immobiliare non ancora digerita.

Aggiungendo il grandissimo debito privato, che porta il debito totale negli USA a circa il 350 (TRECENTOCINQUANTA) % del PIL e la crescente disoccupazione ormai di molto sopra il 10%, non è da meravigliarsi che i cinesi siano molto preoccupati per la salvaguardia dei loro ingenti crediti in dollari, che ritengano le misure finora prese dall’Amministrazione insufficienti, e che pretendano dei provvedimenti draconiani.

Se ci sarà o meno il crackdown annunciato nell’articolo, è difficile dirlo. Certo alcune notizie che arrivano dagli USA sono abbastanza sinistre: Molte famiglie non riescono più ad affrontare le spese per seppellire i propri cari, e il cimitero di Detroit ha chiesto aiuto alle istituzioni per risolvere il problema.

vimana2
vimana2
26 Novembre 2009 7:31

Intanto david rockfeller si è fatto intervistare da fulford, nn penso che i rockfeller si facciano intervistare dal primo giornalista a caso ( ti chiedo anche di informarti sul come mai fulford ottenne l’intervista e cosa gli disse di seguito, se lo facesse qualunque altro verrebbe ucciso nel giro di pochi giorni oppure arrestato)….
Secondo te è una fonte del tipo ” mio cugggino”?
Bene allora i media ufficiali cosa sono?
Quindi l’importante è prendere in considerazione l’articolo nn crederci oppure nn crederci a priori….ciao.

TitusI
TitusI
26 Novembre 2009 9:13

Ciao Vimana2,
guarda che io non criticavo l’articolo, ma ti faccio notare che citare “fonti anziane dell’ MI6” e simile a dire “Mio cugggino…” è ovvio che se la sua fonte è quella, e vuole restare anonima ,non si può fare altrimenti.
Il punto è: se io decidessi di non fidarmi di Fulford che mezzi ho per verificare quel che dice?

A te risulta che la Turchia abbia dichiarato che non vuole più usare il dollaro negli scambi etc…?

Ciao 😀

vic
vic
26 Novembre 2009 9:30

Eccoci su un’amena isoletta al largo del Brasile. C’e’ una riunione molto curiosa, indetta dal noto gruppo segreto Tierra y Financia. Come al solito c’intrufoliamo invisibilmente ed ascoltiamo cosa si stanno dicendo. Giardiniere: Come dimensioni sono molto pratiche. (spande sul tavolo vari tipi di foglie ancora verdi e profumate) Gov Banca BR (prende le foglie una ad una, le accarezza, le soppesa, le osserva controluce, le annusa, ne mastica una lentamente): Buone, buone, ottime. Anche il profumo, sublime. Orefice (se le fa passare dal GovBBR): Fattibile, fattibile. D. de Simone: Mi dica gentile giardiniere, e’ garantito che poi le foglie ingialliscono e seccano? Giardiniere: Garantito. Le ho portato degli esemplari secchi, l’anno scorso erano verdi. Osservi. DdS: Eccellente lavoro, l’interesse negativo sul denaro funzionera’ in modo naturale. Materazzaio: Se mi consentite, vorrei sponsorizzare una serie di spot che incoraggino la gente a mettere questi nuovi soldi ecocompatibili sotto il materazzo, cioe’ dentro il materazzo. GovBBR: Si puo’ fare, a patto che rimangano i soliti spot commerciali che invitano al consumo, cough (colpo di tosse). Materazzaio: Signor governatore, la nostra industria la libererebbe dal gravoso compito di recuperare la moneta vegetale in circolazione ormai deperita, intendevo seccata. Giardiniere (si alza paonazzo):… Leggi tutto »

vimana2
vimana2
26 Novembre 2009 9:59

Mi sembra di si però nn ricordo bene ora, so che gli interscambi tra argentina-cina brasile-cina sono in yuan, che l’iran, russia e anche alcuni paesi arabi hanno cominciato a vendere il petrolio a paniere ( dollari e euro ed altro) mi informerò riguardo alla turchia che cmq si sta movendo contro israele con una determinazione mai vista prima e si sta alleando con la russia su molti aspetti della politica internazionale.

duca
duca
26 Novembre 2009 10:20
duca
duca
26 Novembre 2009 10:25
TitusI
TitusI
26 Novembre 2009 11:32

Beh, la Siria è “piccina” e non è certo amica storica degli americani…a differenza della Turchia…

Insomma se lo dicono IRAN Cuba Siria e Venezuela…cambia poco…ma se lo dicono che so
Brasile O Turchia O Cina O India….la cosa e’ ben diversa figurati se al posto delle O ci metto le E…ora leggo i link..;)

TitusI
TitusI
26 Novembre 2009 15:28

Si,buon lavoro hai spolverato il “buon” Purgatori…fuochino….vediamo chi fa di meglio! 😀

Boero
Boero
26 Novembre 2009 19:43

Non soltanto è credibile ma è anche molto probabile,ciò che invece secondo me è sballata la tempistica.