Home / Attualità / La barbarie di Washington raggiunge nuovi livelli?

La barbarie di Washington raggiunge nuovi livelli?

DI PAUL CRAIG ROBERTS

paulcraigroberts. org

L’informazione che ONG con sede in Russia finanziate dall’estero stanno raccogliendo campioni di DNA russo per il governo americano mi è giunta dall’Italia dalla Germania e dal Regno Unito.

Ne ho trovato verifica in alcuni report in lingua inglese.

Qual è la ragione per cui il governo americano è interessato a studiare campioni di DNA russo? Mi viene subito in mente un’arma biologica su misura che colpisca solo i russi.

Washington, mantenendo i laboratori in Africa, ha eluso i propri vincoli nazionali che regolano le ricerche sulle armi biologiche.

Certamente, potrebbe esistere un’innocente spiegazione.

Ma perché le ONG finanziate dall’Occidente raccolgono campioni di DNA russo? Perché se il progetto è innocuo non spiegarlo ai russi e invitarli a prenderne parte?

Putin stesso si è allarmato.

Qui ci sono alcune fonti

http://www.pravdareport.com/russia/kremlin/31-10-2017/139067-biomaterial-0/

https://www.rt.com/news/408350-russia-intelligence-biological-samples/

https://www.trunews.com/article/why-is-russian-dna-being-collected

Questa è la nota della General Services Administration americana da parte della US Air Force per i campioni di tessuto e RNA della Russian Caucasian Synovial:

https://www.fbo.gov/index?s=opportunity&mode=form&id=5891545db8f955e347e3493a9575e7df&tab=core&tabmode=list&

E questo è da parte di uno scienziato del Regno Unito:

“Comprendere il DNA sottende il comprendere tutta la vita, e decifrarne i dettagli permette lo sviluppo di nuove cure… e armi, certamente. Anche negli anni ’80 quando studiavo biologia molecolare, era possibile usare enzimi di restrizione dell’endonucleasi per ricombinare il DNA in tutti i modi possibili, tra tutti gli animali, piante, e anche insetti. A Cambridge nei primi anni ’90, per la mia ricerca di dottorato, usavo quotidianamente batteri originari di colera da collezioni di focolai epidemici del XIX secolo, per dividere la tossina del colera in modo tale che la parte molecolare della ‘malattia’ fosse separata da quella immunogenica. Questa non era una procedura nuova né negli anni ’80 né negli anni ’90. Non avevo accettato la proposta di lavorare con un altro Premio Nobel a Cambridge perché volevo mettere a punto “healing vaccines” contro le malattie killer più diffuse nel genere umano : vaccini per malattie respiratorie e vaccini che causano diarrea per malattie gastrointestinali. Ero troppo ingenuo ed eccessivamente schematico per capire il motivo per cui l’esercito inglese volesse tanto incontrarmi all’epoca…”

Dopo anni di false accuse e di inganni contro la Russia da parte di Washington, questi ultimi sviluppi potrebbero far salire ancora di più la tensione.

 

Paul Craig Roiberts

Fonte: www.paulcraigroberts. org

Link.: https://www.paulcraigroberts. org/2017/11/01/washingtons- barbarity-reaches-new-heights/

1.11.2017

Tradotto per www.comedonchisciotte.org da GEA CAVOLI

 

Pubblicato da Davide

  • enzo

    La Russia ha una etnia molto diversifica e quindi un intervento sul DNA non avrebbe molta efficacia. La maggioranza dei Russi poi ha origine vichinghe, come i Tedeschi, allora anche Trump essendo tedesco-scozzese sarebbe in pericolo…….. Ma è chiaro che queste notizie da fantascienza sono messe in giro ad arte per screditare i complottisti con la testa sul collo facendoli passare tutti per idioti.

  • DesEsseintes

    PCR è veramente senza vergogna

  • gnorans

    C’è qualche ONG che raccoglie il DNA degli stronzi, specie quelli appartenenti agli alti livelli?
    Sarei interessato per una donazione …

  • SanPap

    era la trama di un film di fantascienza di serie B- (Standard and Poor) della fine degli anni ’70.

  • Gino2

    Beh la tesi di PCG è certamente (?) fantascientifica.
    Anche MaurizioBlondet si è lanciato in una interpretazione di questo tipo condendola comunque (probabilmente a sua insaputa) di alcune fake.

    Anche qua sotto leggo totale incredulità.
    Eppure, VladimirPutin questa dichiarazione la fa!

    Cioè se il motivo dell’arma biologica tarata su alcuni DNA è farlocca (siamo sicuri???) perchè raccolgono materiale genetico di quella etnia?
    Oppure Putin ha notizie false/sbagliate?

    • SanPap

      non è che non credo che non lo stiano facendo, è che penso che occorra sequestrare loro le tessere dei cinema d’essai prima che ci troviamo i baccelloni in cantina

  • Mario Poillucci

    Non mi sembra ci sia motivo per meravigliarsi più di tanto! La feccia americana sa benissimo che la Russia, militarmente, come tecnologia bellica ed armi sempre più perfezionate l’ha sopravanzata e di molto! Alla feccia del pentagono ed altre fetenzie analoghe, agli stranamore, ai pazzoidi criminali militaristi la cosa non può proprio andare giù! Li fa star male, li angoscia, li strozza, li fa crepare di bile (e magari crepassero tutti si respirerebbe aria più sana e pulita)!! Storicamente parlando analogamente non ci si può sorprendere! Ricordate cosa facevano alle tribù dei veri americani cioè i nativi? Distribuivano coperte infettate dal vaiolo, dall’influenza ed altro ed iniziava la carneficina! Subito dopo passavano le gloriose ”giacche blù” altra razzaccia di schifosi criminali e terminavano lo sporco, lurido, infame ”lavoro”! Nessuna meraviglia! Vladimiro stai in guardia e comincia a studiare per render loro pan per focaccia.

  • Mario Poillucci

    E, poi, ricordo male oppure è ”scomparso” dna sardo? Non sono i sardi buon per loro straordinariamente longevi? E non ci sono in Sardegna molti covi degli americanacci maledetti e funesti? Sarò un complottista ma siamo già a due indizi! Ne occorrono tre per concretizzare una prova; ci siamo quasi!

  • Mario Poillucci

    E, poi, sempre da complottista mi chiedo: come mai gli americanacci putridi con il criminale soros in testa, vogliono svuotare l’Africa trasferendo la popolazione in Europa? I cinesi sembra che acquisiscano immensi territori ed edifichino ecc.ecc.! Cosa sanno che noi non sappiamo? Cosa stanno tramando grazie al vile servilismo schifoso corrotto dei leccaculi staterelli quali l’italia per il tramite di lurida feccia politica di infima qualità, dannosa, rapace, egoista che venderebbe padri, madri ed affini in cambio del loro esclusivo tornaconto? Tre indizi!!!!!

    • Primadellesabbie

      Alcuni giornali africani hanno pubblicato, più di un anno fa, che i cinesi progettano di far emigrare 300 milioni di persone (forse riguarda anche il mistero delle città sorte dal nulla e disabitate).

      • Wal78

        La storia delle ghost city cinesi è una mega balla inventata dai nostri giornali grazie a delle foto ad effetto.
        Innanzitutto non ci sono città sorte dal nulla. Il termine città in Cina non ha lo stesso significato che ha per noi poichè la città è solo una tipologia di governo urbano e possono avere estensioni anche pari a regioni grandi come la Sicilia e la Lombardia (per esempio la città di Chongqing si estende per 80.000km quadri).
        Le famose ghost city non sono altro che mega quartieri, che vengono costruiti con largo anticipo proprio per programmare ed indirizzare lo sviluppo urbano prima delle migrazioni di massa. le “ghost city” vengono poi popolate nel giro di qualche anno.
        Ad esempio la più famosa e più mediatica di tutte Kangbashi è oggi quasi completamente popolata

    • ws

      Tecnicamente più che un arma di sterminio da “campo di battaglia” stanno studiando come ridurre la riproduttività e vitalita’ di “Etnie” “ostili” o quantomeno in grado di opporsi efficacemente al LORO disegno.
      Evidentemente il processo di sostituzione tramite “immigrazione” e altri fattori economico-culturali attualmente in corso per gli europei già LORO “sottomessi” non può applicarsi ai russi ( dove l’ incremento demografico è ripartito ) se non riducendo “biologicamente” la fertilità e la vitalità dei russi-russi rispetto alle etnie non-russe interne allo stato russo .

      • Franco Maraschi

        mi sa’ che hai fatto centro

      • deadkennedy

        penso che i vertici russi e cinesi Lo sappiano da mo e non credere che non siano attivati

    • Pedro colobi

      Soros, come prestanome delle gerarchie cosmopolite giudaiche intende portare decine di milioni di africani in Europa per iniziare quel meticciato globale, necessario per ridurre la capacità degli europei di difendersi dal progetto mondialista cioè, eliminazione delle frontiere, eliminazione della famiglia,eliminazione delle nazioni, eliminazione delle religioni, eliminazione della razza bianca, governo mondiale dell’elite finanziaria.

      • Mario Poillucci

        Non credo sia così semplice e temo fortemente che ci sia sotto qualcosa di molto più torbido e sporco e, comunque sia, dum romae consulitur Saguntum expugnatur!

        • deadkennedy

          concordo

    • Ocram59

      Svuotano solo l’africa che paga. I poverissimi Liberiani non si sono mai visti da queste parti tranne Weah che giocava nel Milan. Gli abitanti della Sierra Leone perché non vengono a flotte? E Togo, Benin, Burkina Faso? Lo Zimbawe ë uno stato fallito con l’hiv alle stelle. Ma loro vanno tutti in sudafrica a farsi sparare.

  • deadkennedy

    perchè secondo voi Russia e Cina sono stati a guardare? suvvia non prendiamoci in giro

  • Wal78

    PCR sempre più rincitrullito
    1) Le armi biologiche non esistono. Sono un’altra mega invenzione feticcio del complesso hollywoodiano e mediatico. Le armi chimiche, quelle sì che esistono e sono sempre esistite.
    2) Le guerre si fanno per distruggere e ricostruire perchè questo muove i soldi. Farlo con armi grosse, costose che vanno costruite con tanti materiali e consumano un sacco di petrolio fa fare ancora più soldi
    3) Per quanto si possa apprezzare una maggior veridicità e minor ipocrisia dal lato russo, la propaganda esiste da entrambe le parti. Anche a Putin giova a livello interno tener alta la tensione.
    4) Consiglierei a PCR ed altri come lui di centellinare quello di cui scrivono e tornare a pubblicare solo quando c’è veramente qualcosa di interessante, utile ed illuminante da dire e comunicare.

    • MarioG

      Scusi, ma dal momento che PCR è rincitrullito, lei vuole fare a gara con lui?
      Ora non esistono nemmeno le armi bioligiche!
      E perchè? Ma perchè non sono abbastanza costose!
      (Salvo poi dire che le armi chimiche sono sempre esistite… sono più costose?
      Come contraddirsi nello spazio di 2 righe e mezzo)

    • Paolo Zonno

      Le armi biologiche non esistono ? per dirne una, non c’è più obbligo di vaccinazione da anni contro il vaiolo, ma il CDC ne ha conservato campioni per “studio” (ovviamente, di conseguenza, lo hanno fatto anche russi e cinesi.. accà nisciun è fess..) e i soldati yankee , guarda caso, ne vengono vaccinati. Risultato: se, per fantapolitica, l’Europa decidesse di gettare a mare i soldati USA, con una bella bomba batteriologica la nostra popolazione sotto i 30 anni sarebbe sterminata. Che non ne siano capaci… chiedete a Cuba per le armi biologiche..(o ai pellerosse sterminati anche grazie alle coperte infette proprio di vaiolo che gli venivano distribuite nei lager, pardòn riserve) e chiedete ai giapponesi per quelle nucleari…

    • Divoll79

      Poi da’ agli altri dei rincitrulliti…..

    • Thor

      Tu dici che le armi biologiche non esistono. Allora perché esiste una Convenzione sulle Armi Biologiche (BWC) che vieta lo sviluppo, la produzione e lo stoccaggio di armi biologiche e batteriologiche? La convenzione non è soltanto sulla carta. E’ stata firmata da 170 paesi e risale agli anni settanta. Questo mi fa pensare che le armi biologiche siano una realtà, non una fantasia di Hollywood. E visto che gli Stati Uniti stanno combattendo una guerra ibrida contro la Russia, e le armi biologiche sono importanti in questo contesto, la cosa mi pare verosimile. PCR fa delle ipotesi che non mi sembrano campate in aria. Possiamo non essere d’accordo con lui, ma non mi sembrano “stronzate”, come affermi tu.

    • Gino2

      Dovresti giustificare la tua affermazione ” Le armi biologiche non esistono”.

      Dal mio punto di vista esistono, sono sempre esistite e sono sempre state usate, storicamente e attualmente.
      Quindi che cosa significherebbe che “non esistono”?

    • Cataldo

      Le armi “biologiche” esistono da quando esiste l’uomo, e si sono evolute con lo sviluppo della conoscenza. I primi esempi documentati di attacchi biologici risalgono alle guerre cinesi di 3000 anni fa.

  • Sandrokan

    Stanno studiando il DNA per capire come sia possibile che gli americani siano una massa di coglioni, mentre i Russi siano un popolo degno di tal nome.

    • deadkennedy

      la differenza la fa la storia in amerika è stata inventata a tavolino

  • Truman

    A qualcuno le affermazioni di PCR appaiono assurde.
    Andando a vedere il passato, ricordo che gli USA investirono cifre colossali nello sviluppo di un aereo a propulsione nucleare. Ora, un aereo a propulsione nucleare avrebbe il vantaggio dei sommergibili nucleari di non dover fare rifornimento. Però avrebbe bisogno di pesanti schermature intorno al reattore nucleare, che appesantirebbero troppo l’aereo. Insomma non è difficile calcolare a spanne che è un’idea sballata, eppure gli USA investirono nell’idea cifre colossali prima di abbandonarla.

    • Tonguessy

      Mah, quella dell’aereo nucleare potrebbe essere stata una mossa simile allo sbarco di Omaha Beach. Sbarazzarsi di una parte consistente di gioventù per rinverdire la carta della sociologia del dolore da giocare sulla scacchiera internazionale (Yalta). Oppure creare in vitro dei kamikaze che non si chiedano mai qual’è il loro destino e siano totalmente succubi del nazionalismo USA. In questi casi le pesanti schermature diventano inutili, quindi l’aereo si può fare.
      Ma poi: la guerra in Vietnam era davvero assurda? Oppure era normale per gli standard USA? Perchè se gli standard fossero quelli del Vietnam, Omaha Beach e aereo nucleare non ci sarebbe da stupirsi se siano stati catapultati anni luce dietro alle capacità militari russe, giusto per fare un esempio….

    • Gino2

      Il proibizionismo era di buon senso!
      Basta vedere chi si è arricchito….e subito si realizza che era di buon senso.

  • raffaello nencioli

    Ma la raccolta del DNA potrebbe non essere finalizzata a costruire armi biologiche, ma semplicemente fare una mappatura genetica del tipo caucasico, che negli Usa è per definizione l’uomo di razza bianca, una specie di carta di identità di una razza superiore dominante da realizzare nel XXI secolo. In fondo Putin ha detto che di queste attività non si preoccupa (lui biondo con gli occhi azzurri). Dovremmo preoccuparci noi, futura razza di schiavi, che siamo inondati di negri, gialli, rossi e destinati a diventare il grande melting pot delle classi subalterne.

    • Quasar

      piu’ ceh una mappatura il fine e’ una specie di “confronto” per vedere quanto quel dna puo’ essere “compatibile” con altro dna…per esempio hai due profili genetici e vuoi capire quanto i due siano “integrabili” lo chiedi ad un computer e questo ti da la % di “integrazione” (a volte anche pari a zero)…lo si sta facendo comunque anche in altri paesi, inclusa tutta l’europa, ma la cosa, ovviamente, passa abbastanza sotto traccia (come tutte le cose degne di attenzione)…

      il perche’ poi i russi abbiano sollevato il problema bhe…e’ complicato…

      • yakoviev

        Che vuol dire “integrabili”? Da punto di vista riproduttivo siamo tutti “integrabili”, appartenendo alla stessa specie. Accoppiandoci tra vari tipi umani, anche i più distanti, anche una eschimese con un aborigeno australiano, produciamo tutti prole infinitamente feconda. Penso che una mappatura genetica su larga scala possa servire, si, per motivi di studio anche storico, ma, fatta così di nascosto, possa servire anche per altri motivi non chiari e potenzialmente ostili. L’esigenza di vederci chiaro mi pare legittima

  • Gino2

    Qualcuno ha mai sentito parlare di Agenda21?

  • gix

    Non è necessario sterminare tutti quelli che abitano le lande russe, passando per la siberia fino alla Kamchatka. E’ più che sufficente creare problemi al sistema sanitario russo, con una epidemia di influenza che magari può fare qualche decina di migliaia di morti, magari in zone strategiche. Non sarà guerra batteriologica totale, ma sicuramente qualche fastidioso problema lo può causare

  • Mario Poillucci

    Qualcuno afferma che mr. Roberts è un ”rincitrullito”! Affermazione sciocca e temeraria! Sarebbe come dire che un falco pellegrino è un goffo pennuto impacciato oppure che l’aquila sia una specie di volatile affetto da miopia congenita! Mo và a cagher!!!!

    • Primadellesabbie

      Questo é un bel tema, le cose che aborriamo devono stare entro confini ben definiti, alla nostra portata, altrimenti come si fa ad avere delle opinioni?

      Esagerare si, ma con misura!

      Avere delle opinioni, amministrarle, difenderle, imporle, é la sublime finalità, mica altro.

      Ne abbiamo di morchia negli ingranaggi!

  • AlbertoConti

    Porsi domande non è mai sbagliato. Sbagliato sarebbe ignorarne le eventuali risposte. E qui di risposte convincenti non ne vedo, neanche l’ombra. Quanto al “governo” americano, che è come dire wall street + pentagono-cia, mai porre limiti di buon senso. Questo insegna l’esperienza.

  • deadkennedy

    non penso che russia e cina le armi batteriologiche le abbiano eliminate
    le hanno occultate da altre parti.

    • Cataldo

      C’è un motivo profondo di base per cui Cina e Russia, che sicuramente continuano in qualche modo le ricerche, non hanno bisogno di dedicare troppe risorse a questa tipologia di armi, ed è la postura strategica. I due colossi non hanno mai intrapreso guerre “offensive”, la loro strategia, dal dopoguerra ad oggi, è stata, tranne qualche caso limitato, in difesa, un contesto nel quale l’arma biologica e quella chimica sono ontologicamente meno utili.
      L’arma biologica è tendenzialmente volta ad un attacco, magari dissimulato e subdolo, piuttosto che ad una strategia difensiva.
      Le cose ovviamente nel tempo potranno cambiare, e la postura strategica si evolve nel tempo, ma la Russia non ha avuto difficoltà a far controllare dagli USA lo smantellamento dei suoi impianti di produzione e stoccaggio di armi chimiche: non era un elemento strategico della loro dottrina militare.

    • johnny rotten

      Puoi solo fare congetture, lo smantellamento in realtà viene controllato e verificato da più parti, se fosse vero quanto tu supponi ci sarebbero state denunce dalle controparti, che non ci sono state.

      • deadkennedy

        come per tutti…. infatti poi li fanno aprire in altri paesi sotto altro nome. senza polemica ovviamente quando parliamo di certi temi il complottismo è quasi un dovere

  • Cataldo

    La fonte di questa informazione è direttamente Putin, che ha reso pubbliche le risultanze di una analisi dei servizi di sicurezza, se ne ha parlato ci sono elementi concreti, non ricordo che abbia mai parlato a vanvera nei suoi discorsi pubblici.
    1) Le ong sono spesso legate strettamente al complesso militare-industriale-universitario, questo è un dato di fatto
    2) La guerra fredda ha visto porre in essere una serie infinita di tentativi di creare ed utilizzare armi biologiche, il problema è che è difficile inquadrare precisamente cosa sia o cosa possa essere un’arma biologica, questo non toglie nulla alla documentata attività.
    3) Putin non ha detto che si stia cercando di produrre un’arma biologica del tipo virus letale indirizzata ai russi, ha solo evidenziato che esiste una raccolta di dati che non ha una sua precisa collocazione scientifica verificabile dai russi.
    Come valutare questa notizia ?
    A mio avviso va collocata nella problematicità intrinseca dello sviluppo ed utilizzo dell’arma biologica. I militari, di tutte le latitudini e divise, odiano profondamente sia l’arma biologica che quella chimica, per motivi sostanziali, non le comprendono e per costituzione mentale non si fidano di quello che non conoscono perfettamente o i cui sviluppi sono avvolti da una alea di incertezza, basti pensare alle armi chimiche che con un salto di vento possono diventare suicide, o ad effetti aleatori in teatro condizionati dall’ambiente, tutti elementi che rendono estremamente riluttanti i militari a progettare ed utilizzare queste armi.
    I militari sono pero solo un elemento del complesso militare-industriale-universitario e non hanno potuto fare molto per impedire la ricollocazione all’estero dei laboratori proibiti negli USA, altra circostanza documentata che colloca l’informazione in un contesto inquietante.
    Truman ricordava giustamente la storia dell’aereo atomico, che illumina un aspetto della pianificazione strategica USA che è ampiamente sottovalutato, ovvero la sua straordinaria pervasività, tutte le strade che possono portare ad un vantaggio strategico sono esplorate.
    Sarei molto meravigliato che non si fosse al lavoro oggi su qualcosa da utilizzare, magari in modalità lontanissime da quelle che pensiamo debba avere un”arma”, e che funzioni si principi fisiologici al momento poco noti alla comunità internazionale, anzi, lo escluderei proprio.
    Le difficoltà enormi nella “weaponizzazione” di scoperte biologiche non deve far cadere l’allarme.

    • DesEsseintes

      Certo che si fanno ricerche sul DNA ma PCR ha scritto che forse lo fanno per creare armi biologiche su misura per i russi il che è una evidente stron xata che lui scrive per compiacere (e prendere in giro) i lettori più creduloni.

      Intanto gli indiani d’America hanno sicuramente una parte di DNA siberiano ma c’è il fatto abbastanza noto, credo, che i russi non sono un gruppo etnico dal patrimonio genetico uniforme, infine in America e in Europa è pieno di gente discendente da russi.

      Non è che ci voglia un insider informatissimo per immaginare che si facciano ricerche di genetica anche a scopi militari.
      Le farà sicuramente anche Putin.

      La verità è che nessuno dall’esterno è in grado di determinare quali siano gli scopi precisi.
      Non mi sembra serio inventarsi ipotesi a gratis.

    • raffaello nencioli

      Resta il fatto che la ricerca richiesta dal Pentagono è specifica, strettamente legata al tipo caucasico, come ci segnala Maurizio Blondet:
      “La rivelazione del presidente Putin è molto più che un sospetto. Nel luglio scorso, la US Air Force (dipartimento Air Education and Training Command) ha fatto una offerta pubblica per acquistare “campioni di acido ribonucleico (RNA) e liquido sinoviale di russi”. Nell’offerta si specifica che il materiale biologico, 12 RNA e 27 di fluido sinoviale – deve provenire da donatori russi di origine caucasica – quindi non asiatici o turcomanni – e che occorre la scheda completa: sesso, età,peso, altezza, storia medica. Molto indicativo: la Air Force non accetterà campioni provenienti dall’Ucraina.

      (Qui si può leggere il bando: https://www.fbo.gov/index?s=opportunity&mode=form&id=5891545db8f955e347e3493a9575e7df&tab=core&tabmode=list&)”

  • johnny rotten

    Ci sono in giro apolidi con il naso aquilino che vorrebbero capire come fanno i Russi ad avere il naso dritto, e sperano di trovare il perchè nel dna, tutto qui, forse.

  • Lupis Tana

    L B D W R N L?

    NO, è un parametro! t l

  • uomoselvatico70 uomoselvatico7

    Cazzate.
    Chiunque ne sappia un po’ più di uno zero assoluto in biologia e in genetica, vi dirà che QUANDO E SE MAI saremo in grado un giorno lontano, ( molto molto lontano..) di creare armi biologiche o chimiche in grado di colpire selettivamente solo certe popolazioni umane risparmiandone altre avremo raggiunto una tale conoscenza e comprensione dei più intimi meccanismi della vita e del D.N.A. che sia la morte per cancro che per parecchie altre malattie sarà soltanto un ricordo.
    Inutile dire che per allora, camperemo tutti un paio di secoli o giù di lì…
    Quando arriveremo a quel punto, allora e solo allora, chi sarà ancora vivo dovrà iniziare a preoccuparsi pure delle armi su base genetica.
    Come se non bastassero pure tutti gli altri metodi “tradizionali” per accoppare le gente….