Il vaccino alla base militare di Augusta, poi un malore e il decesso: “nessuna correlazione” ma disposta l’autopsia

augustanews.it

E’ accaduto nella notte tra lunedì e martedì nell’abitazione di Misterbianco dove il sottoufficiale viveva con la moglie e due figli

Prestava servizio alla base militare di Augusta il sottufficiale di 43 anni morto nella notte tra lunedì e martedì scorso per un arresto cardiaco, nella sua abitazione di Misterbianco, in provincia di Catania, doveva viveva con la moglie e due figli.

Il militare, originario di Corleone, nel palermitano, la mattina di lunedì si era sottoposto al vaccino anticovid19 di AstraZeneca, in corso di somministrazione da alcuni giorni anche all’interno dell’ospedale militare megarese. Una volta ritornato a casa non avrebbe accusato sintomi fino a quando, nella notte, sarebbe arrivata la febbre, cha pare non scendesse neanche con i farmaci. Dopo qualche ora il decesso. Vani tutti i tentativi dei sanitari del “118” di strappare il militare alla morte.

Sulla tragica e improvvisa scomparsa del 43enne è stata aperta un’inchiesta della Procura di Siracusa per capire le cause del decesso e se ci possano essere, in qualche modo, eventuali connessioni con la vaccinazione avvenuta poche ore prima.

Intanto, ieri, come conferma la Marina militare, sono state sospese le somministrazioni del vaccino all’ospedale militare di Augusta per consentire al medico di effettuare tutte le segnalazioni del caso.

“Non ci sono evidenze – dice il procuratore Sabrina Gambino – che il decesso sia legato alla somministrazione del vaccino, al momento non risulta alcuna correlazione. Avvieremo gli accertamenti sul caso e sarà l’autopsia a stabilire quali sono state le cause della morte“.

Fonte: https://www.augustanews.it/augusta-muore-militare-di-43-anni-per-arresto-cardiaco-poche-ore-dopo-il-vaccino-accertamenti-in-corso/

Pubblicato il 10.03.2021