Home / ComeDonChisciotte / IL ROMBO SOVRANO DELLA SPAGNA E LA FINE DELL’EUROPA DELLA MERKEL

IL ROMBO SOVRANO DELLA SPAGNA E LA FINE DELL’EUROPA DELLA MERKEL

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
Telegraph.co.uk

La ribellione spagnola è iniziata, prima e più decisamente di quanto mi aspettassi.

Come molti lettori avranno già saputo, il Premier Mariano Rajoy si è rifiutato categoricamente di adempiere alle richieste di austerità della Commissione Europea e del Consiglio Europeo (sequestrato da Merkozy).

Prendendo quella che ha definito una “decisione sovrana“, ha semplicemente annunciato che intende di ignorare gli obbiettivi per il deficit dell’UE del 4,4% del PIL per quest’anno, fissando l’asticella al 5,8% (in calo dall’8,5% del 2011).In venti anni trascorsi a seguire da vicino gli affari dell’UE, non ricordo un atto di sfida tanto audace e aperto da parte di uno stato. Di solito gli argomenti sono sfumati. Le nazioni arrivano al limite, ma non lo oltrepassano mai.

Con una condotta appropriata, il signor Rajoy ha comunicato lo scoop subito dopo il summit dell’UE, senza averlo prima notificato alla commissione o ai colleghi
dirigenti dell’UE. E per questo è sembrato provar piacere nel buttare all’aria il libro delle regole e nel disconoscere l’intera struttura di controllo monetario dell’UE.

Ha sicuramente ragione nel prendere l’iniziativa. L’economia della Spagna si contrarrà dell’1,7% quest’anno con i suoi progetti modificati e la disoccupazione raggiungerà il 24% (o il 29% con il metodo di conteggio degli anni ‘90). Combinare tutto questo alla stretta fiscale maniacale – senza alcuna svalutazione compensatoria – è intellettualmente indifendibile.

Arriva un punto in cui una democrazia non può più sacrificare i propri cittadini per compiacere gli ideologhi reazionari che sono determinati a imporre le politiche di terra bruciata degli anni ’30. Ya basta.

Quello che sorprende è l’ondata di sostegno per il signor Rajoy che arriva dai commenti spagnoli.

Questo di Pablo Sebastián mi ha lasciato senza parole.

Una mia traduzione sommaria:

La Spagna non è un antico paese che permetterà di essere umiliata dalla Cancelliera Tedesca.”

Il comportamento della Commissione Europea verso la Spagna negli ultimi giorni è stato infame e ha superato i limiti di potere del trattato […] questi eurocrati pensano che sono i proprietari e i padroni della Spagna.”

La Spagna e le altre nazioni nell’UE sono seccate per le intromissioni della Cancelliera Merkel e per l’usurpazione della Germania, con l’aiuto della Francia di Sarkozy e la loro pretesa ‘presidenza esecutiva’ che non esiste nei trattati dell’UE.

Rajoy non deve arretrare di un millimetro. La posta in gioco è alta e il paese non può in alcun modo subire umiliazioni da una Cancelliera che sta facendo incetta di tutti i risparmi dell’Europa e che non ascolterà nessuno, come se fosse la despota assoluta dell’Unione. La Merkel e la Commissione dovrebbero pensarci a lungo prima di allungare le mani sulla sovranità di questa nazione – o di una qualsiasi altra – prima che se le brucino.”

È questo l’umore in fermento di una nazione antica e fieramente orgogliosa nell’anno III della depressione, probabilmente la peggiore che il paese ha subito dal 1640, o me ne sono persa una?

Per quanto riguarda il “Fiscal Compact” è stato reso lettera morta dall’iniziativa
spagnola.

Gracias a Dios. Se il testo dovesse entrare in vigore, le conseguenze sarebbero rovinose. Introdurrebbe l’Hooverismo nelle leggi dell’UE, e imporrebbe politiche
contrazionarie senza il consenso dei parlamenti futuri, compreso un qualsiasi Bundestag. E per questo, probabilmente viola la costituzione tedesca.

Non potrà essere

attuato in ogni caso perché le realtà politiche dell’UE

stanno già mettendo i bastoni fra le ruote, e si intrometteranno sempre

di più. Il presidente François Hollande of France lo farebbe a pezzettini.

Il Blocco Latino si sta svegliando.

**********************************************

Fonte: Spain’s sovereign thunderclap and the end of Merkel’s Europe

05.03.2012

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

Pubblicato da supervice

  • imsiddi

    prevedo che presto subentrerà un governo tecnico spagnolo

  • mariomonti

    Grande!

  • ws

    ahahahahah grandissimo !

    pero’ di sicuro senza l’ applauso del defenestrato … buffoni come berlusconi ci sono solo in italia 🙂

  • lpv

    Dovranno creare le condizioni.. qualche mese di attacchi speculativi, spread alle stelle, propaganda ad hoc sui giornali europei, concordata col PSOE che cavalcherà l’onda.. possibile.
    Anche se per ora non ci sono le condizioni.. Piuttosto mi stupisce questo rigurgito di dignità di Rajoy.. sarà vera gloria?

  • Hamelin

    Ho pensato anch’io la stessa cosa non appena finito di leggere l’ultima riga…

  • gabro

    Vero…:) Ma non è detto. Qualcosa si muove dietro le quinte del “potere”…circa un centinaio (forse a anche di più, comunque aumentano di settimana in settimana) di CEO di grandi istituti bancari in mezzo mondo, da novembre del 2011 ad oggi, hanno rassegnato le dimissioni dai rispettivi posti milionari, chi è indagato e chi ha già deciso di non ricandidarsi una volta scaduto il mandato…i topi abbandonano la barca prima che affondi?! Il tempo lo dirà….bye bye New World Order!!!

  • MIRDAD

    FINALMENTE UNO CON I COSIDETTI.

  • gabro

    Goldman Sachs: FBI ferma Dir. Generale
    1 Marzo 2012

    Goldman Sachs: l’FBI apre un’inchiesta per criminalità
    contro il Direttore Generale

    Il Direttore Generale della Goldman Sachs Group Inc., David Loeb (da non confondersi con Sébastien, il pilota di rallye, David manipola i rallyes borsistici…) è stato messo sotto inchiesta criminale dall’FBI per “insider trading”.

    Mario Draghi della Riserva Federale Europea (BCE o Banca Centrale Europea) ex vice-direttore per l’Europa della Goldman Sachs tra il 2002 e il 2005, esperto di Wall Street, deve avere le orecchie che fischiano mentre scrivo queste righe.

    D’altra parte, per festeggiare l’avvenimento, l’impiegato della stampante d’euro ha pesato ancora (zecca – torchio monetario ndt) 530 miliardi di moneta falsa (ossia senza copertura ndt) per le finestre di destinazione delle banche.

    Dopo Rajat Gupta, un vecchio dirigente della Goldman, che ha avuto a che fare con la giustizia in maggio per “insider trading”, l’analista di valori tecnologici, Henry King è stato anch’esso preso di mira dall’inchiesta, secondo il Wall Street Journal.

    Loeb, negozia con numerosi fondi speculativi, e lavora in stretta collaborazione con Henry King. L’inchiesta rivela che essi offrono dei consigli da “insider trading” alfine di coprire dei clienti di fondi di investimento…

    DAVID LOEB

    Circa 120 persone sarebbero implicate in questo affare e l’FBI ha già proceduto dal 2007 all’interpellanza di 64 persone per “insider trading”, di cui 59 sono state condannate in prima istanza secondo Bloomberg…

    Non è la prima volta che l’FBI investiga sulle attività illegali della Goldman Sachs. Rajat Gupta, 63 anni, un ex direttore della struttura finanziaria, è stato arrestato l’ottobre scorso e accusato di avere dato dei consigli segreti a Raj Rajaratnam, un amministratore di fondi che sconta attualmente una pena carceraria di 11 anni, per lo stesso reato.

    Il governo pensa che l’investitore miliardario Warren Buffet, avendo 5 miliardi di dollari di investimento presso la Goldman Sachs, sarebbe stato avvertito, alla vigilia del giorno più critico della crisi finanziaria, secondo il New York Times.

    La caccia al calamaro-vampiro gigante è aperta!

    Michael Douglas, attore nel film, Wall Street, ha d’altronde scelto di apportare il suo sostegno al Bureau Federale d’Investigazione (FBI).

    Ecco la traduzione scritta di quello che dice:

    (All’inizio piccola parte del film)

    “Il punto è, Signore e Signori, l’avidità, in mancanza di una parola migliore, è adatta. L’avidità è così.

    Salve, sono Michael Douglas.

    Nel film Wall Street, rappresento Gordon Gekko, un avido funzionario dirigente che ha imbrogliato per profitto, mentre gli investitori innocenti hanno perso i loro risparmi.

    Il film è finzione, ma il problema è reale. La nostra economia è sempre più dipendente dal successo e dall’integrità del sistema finanziario dei mercati. Se un affare sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è.

    Per ulteriori informazioni su come è possibile identificare le frodi sui titoli, o per segnalare insider trading, contattare l’ufficio locale dell’FBI oppure on line a http://www.fbi.gov.”

    Traduzione: Sebirblu.blogspot.com

    Fonte: gold-up.blogspot.com

    Questa volta, per lo meno, è stata citata la notizia anche su qualche giornale italiano, eccone uno:

    Wall Street Italia, 29 febbraio 2012

    Ennesimo scandalo Goldman Sachs: manager indagato per insider trading.

    New York – Non solo esodo in massa dei dirigenti, scatenato tra l’altro in parte proprio dalla reputazione sempre più dubbia della banca americana. Goldman Sachs ora deve fronteggiare l’ennesimo scandalo.

    Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, le autorità federali Usa stanno infatti indagando su David Loeb, managing director del colosso, nell’ambito di una inchiesta su insider trading che sarebbe legata ai titoli tecnologici e ai clienti hedge fund di Goldman.

    41 anni, Loeb è l’ultimo dirigente di Goldman a essere finito nel mirino della giustizia dopo Rajat Gupta, altro dirigente (ora ex) di Goldman, che sarà processato a maggio per insider trading. Indagato è anche Henry King, analista del settore tecnologico della banca.

    L’FBI ha intanto reso noto che l’operazione “Perfect Hedge”, il nome dato all’inchiesta ha portato già a 64 arresti e a 59 persone che sono state condannate o hanno fatto mea culpa.

    E ancora dalla stessa fonte:

    Manipolazione Libor: nel mirino Citigroup e grandi big finanza.

    Il dipartimento di Giustizia Usa avvia un’indagine penale su come viene stabilito il valore del Libor.

    New York – Di nuovo guai per i big della finanza, del calibro di Citigroup, HSBC Holdings, Royal Bank of Scotland e UBS. Gli istituti di credito, insieme ad altri la cui identità non è stata resa ancora nota, sono finiti nel mirino del dipartimento di Giustizia Usa. E’ quanto riporta Reuters.

    Motivo: la possibile manipolazione del Libor, il tasso interbancario che è anche tasso di riferimento al quale le banche si erogano prestiti tra di esse, il benchmark globale che viene preso come riferimento per stabilire i tassi sui mutui e per calcolare anche i derivati.

    L’indagine vuole appurare se i trader delle banche contattate abbiano tentato di influenzare i movimenti al rialzo o al ribasso di questo tasso variabile.

    Un cambiamento nel tasso potrebbe infatti garantire guadagni di decine di milioni di dollari, nel caso in cui un trader abbia scommesso in modo corretto sulla direzione del Libor. La Banca Svizzera ricopre un ruolo chiave nelle indagini, visto che ha deciso di farsi avanti e di cooperare con le autorità.

    Fonte: Wall Street Italia

  • gabro

    Putin dichiara guerra a George Soros
    1 Febbraio 2012

    Putin dichiara guerra a George Soros & Co.

    di Corrado Belli

    Le speculazioni su questa notizia sono molte e le motivazioni penso siano più che legittime e motivate.

    La cosa che più dovrebbe far riflettere i Capi di stato occidentali è come ha fatto Putin a liberare la Russia da coloro che volevano portarla al totale sfascio economico-sociale e sbattere in galera tutti coloro che ci hanno tentato, sono forse i Lubawitschern che influenzano Putin?

    Fatto sta è che Putin è leale alla Russia e al suo Popolo, non permetterà mai a nessuno sin quando ci sarà lui al comando in quella Nazione, di svendere la sua Patria e la Patria dei russi nelle grinfie del NWO.

    Per questo ha ordinato di rilasciare un mandato di cattura Internazionale nei confronti di George Soros che è stato preso con le mani nel sacco mentre si preparava a mandare aiuti finanziari a quella che si definisce opposizione in Russia, che ultimamente ha fatto scendere in piazza decine di migliaia di persone raccontando bugie e mistificazioni, imbrogli durante le elezioni.

    Adesso il mister Soros ha poco spazio per continuare i suoi sporchi giochi con la speculazione che ha messo in ginocchio tutto il sistema finanziario mondiale e sempre in collaborazione dei Rothschild, Rockefeller ed altri sciacalli.

    Il discorso di Putin che è stato ufficialmente emanato dalle Autorità Russe:

    Oggi viene emesso pubblicamente il seguente comunicato dalla Federazione Russa e il suo Primo Ministro Vladimir Putin; è stata fatta richiesta per un mandato di cattura Internazionale nei confronti del Terrorista Finanziario, dell’Ungherese Valuta-Mogul George Soros; i Servizi segreti Russi hanno scoperto che Soros stava usando Derivati Danesi con altre valute straniere per iniziare un attacco contro le Azioni in Valuta russa sul mercato.

    Da notare che Soros usava questi Derivati con l’aiuto di banche Lussemburghesi, cosa che è severamente vietato dopo il contratto fatto dagli stati della UE denominato Basel II.

    Sia l’IMF (International Monetary Fund) e l’Interpol Europea hanno emesso un “Red Notice” che corrisponde all’arresto immediato non solo nei confronti di Soros, ma anche contro gli Squali della Finanza, Bush, Clinton organizzazione criminale, Marc Rich e la sua ditta che si trova in Svizzera, la Broker-Richfield Commodities.

    Per questo motivo il Premier russo Putin ha incontrato ultimamente lo Chef della Federal Reserve Bermard Bernake facendogli chiaro che la Federazione Russa non accetterà che si faccia uso di queste persone come Soros e Rich per commettere atti criminali sul mercato dei Derivati e della Finanza che hanno portato alla destabilizzazione Sociale in tutto il globo.

    Sia fatta la volontà di Putin e che cominci la caccia a questi criminali e ai loro complici Banchieri Rothschild, Rockefeller.

  • gabro

    Di Jacopo Castellini – Da settembre dell’anno scorso ad oggi sono 122 i dirigenti di banche e loro diramazioni ad essersi dimessi. Una lista probabilmente destinata ad allungarsi.
    Premessa. Faccio mie le considerazioni di americankabuki.
    Le circostanze per le quali questi individui hanno rassegnato le proprie dimissioni non mi sono note, dunque non intendo esprimere un giudizio su ciò. Ma la sincronia con cui avvengono così tante dimissioni desta curiosità e può essere considerata una linea di demarcazione della Storia di non poca importanza. Non intendo emettere giudizi sui singoli individui, nè avrei elementi per farlo, ad eccezione dei più noti.
    La lista che segue include banche, organismi d’investimento, fondi sovrani, fondi azionari, fondi pensionistici ed altre organizzazioni bancarie ombra. La differenza tra queste diverse entità non è facilmente individuabile: alcune sono banche, altre sono di proprietà di banche, alcune investimenti nelle banche, altre possiedono interi settori industriali (come a Hong Kong e in Giappone).
    La lista non comprende il Governatore della Banca Centrale del Kenya, che è sotto pressione affinché rassegni le dimissioni, ma non lo ha ancora fatto, idem per il Governatore della Banca Centrale dell’Uganda. Alcune di queste notizie sono riportate in italiano qui.
    Fonte: americankabuki.blogspot.com

    9/01/11 (USA NY) Bank of New York Mellon Chief Robert P. Kelly Resigns in a Shake-UP
    http://goo.gl/NdW7q
    09/20/11 (SCOTLAND) SCOTTISH WIDOWS (RETIREMENT INVESTMENT SAVINGS FUND) There could be no Scottish representative on the board of Lloyds Banking Group, owner of Bank of Scotland, in future after it announced the departure of Lord Sandy Leitch, the chairman of Scottish Widows and group deputy chairman.
    http://goo.gl/Dx8qs
    9/25/11 (SWITZERLAND) UBS CEO Oswald Gruebel quits over £1.5bn rogue trader crisis
    http://goo.gl/WCeqB
    9/28/11 (SWITZERLAND) SNB Bank Council: Fritz Studer resigns as per end-April 2012
    http://goo.gl/7dNiD
    10/29/11 (CHINA) China Construction Bank Corp Chairman Guo Shuqing resigns
    http://goo.gl/fdd9v
    10/29/11 (CHINA) Agricultural Bank of China Ltd Chairman Xiang Junbo resigns
    http://goo.gl/yWX9R
    11/01/11 (INDIA) More directors of the Beed district bank resign
    http://goo.gl/HD8BQ
    11/02/11 (UK) Lloyds Banking Group chief executive, António Horta-Osório, is to take leave of absence on health grounds for six to eight weeks, the BBC has reported. (STILL OUT AS OF 2/24/12 – DEFACTO RESIGNATION)
    http://goo.gl/3L9gE
    11/21/11 (JAPAN) UBS’s Japan Investment Banking Chairman Matsui to Resign
    http://goo.gl/OiDiq
    11/29/11 (USA) R. David Land Submits Resignation from the Boards of Directors of Peoples Bancorp. and Seneca National Bank
    http://goo.gl/XncOc
    12/15/11 (UK) Senior private banker James Fleming resigns from Coutts [private bank]
    http://goo.gl/ANN5B
    12/23/11 (USA VA) Bank feud: Chairman Mark Giles quits VNB
    http://goo.gl/dFDpH
    12/23/11 (USA VA) Bank feud: Board Member Claire Gargalli quits VNB
    http://goo.gl/kowkW
    12/23/11 (USA VA) Bank feud: Board Member Leslie Disharoon quits VNB
    http://goo.gl/kstLp
    12/23/11 (USA VA) Bank feud: Board Member Neal Kassell quits VNB
    http://goo.gl/NrrPZ
    1/01/12 (NIGERIA) United Bank for Africa Plc Victor Osadolor resigns
    http://goo.gl/b6AoA
    1/01/12 (ISRAEL) Israel’s Bank Leumi CEO Galia Maor steps down after 16 years
    http://goo.gl/xwlFt
    1/03/12 (USA VA) Suffolk Bancorp president and CEO J. Gordon Huszagh steps down
    http://goo.gl/joExI
    1/03/12 (UK) Arbuthnot Banking Group: Neil Kirton resigned from the Board
    http://goo.gl/SKE7j
    1/03/12 (UK) Arbuthnot Banking Group: Atholl Turrell left the Board.
    http://goo.gl/bzZtQ
    1/05/12 (UK) Saunderson House [Private Bank] CEO Nick Fletcher steps down
    http://goo.gl/zvo1L
    1/09/12 (SWITZERLAND) SNB Chairman Philipp Hildebrand resigns
    http://goo.gl/5qsUu
    1/19/12 (SPAIN) Spanish bank Santander’s Americas chief Francisco Luzon quits
    http://goo.gl/jEY7Y
    1/30/12 (UK) Butterfield Private Bank head Danny Dixon Steps Down
    http://goo.gl/sdY1p
    1/20/12 (JAPAN) Normura’s head of wholesale banking Jasjit Bhattai quits
    http://goo.gl/6FuWe
    1/21/12 (Greece) Institute of International Finance negotiator Charles Dallara quits
    http://goo.gl/NbPlt
    1/21/12 (Greece) Institute of International Finance negotiator Jean Lemierre quits
    http://goo.gl/E3AkE
    1/29/12 (NEW ZEALAND) New Zealand Reserve Bank Gov Alan Bollard to Step Down
    http://goo.gl/BwUgv
    1/31/12 (SCOTLAND) Royal Bank of Scotland former CEO Fred Goodwin Stripped of Knighthood
    http://goo.gl/CoLVS
    2/01/12 (SOUTH AFRICA) ABSA [Barclay’s Bank] deputy CEO Louis von Zeuner resigns
    http://goo.gl/IP8nH
    2/01/12 (UK) Lloyds Bankging Group head of wholesaleTruett Tate quits
    http://goo.gl/OqRVo
    2/01/12 (UK) Llyods Banking Group Tim Tookey leaving end of February
    http://goo.gl/vjO5M
    2/02/12 (VENEZUELA) Banking Crisis Arne Chacon arrested for Banking Corruption
    http://goo.gl/bb5sh
    2/05/12 (USA – NY) Morgan’s investment banking chairman Joseph Perella quit
    http://goo.gl/pG2jF
    2/05/12 (USA – NY) Morgan Stanley investment banking Tarek Abdel-Meguid quit
    http://goo.gl/bRv9K
    2/06/12 (INDIA) Dhanlaxmi Bank CEO Amitabh Chaturvedi quits:
    http://goo.gl/OhCEb
    2/7/12 (USA) Bank Of America’s Mortgage Business Chief Barbara Desoer Retires
    http://goo.gl/i7AUY
    2/07/12 (INDIA) Kotak Mahindra Bank Falguni Nayar quits
    http://goo.gl/fP03J
    2/07/12 (IRAN) Iran denies central bank resignation rumor (don’t believe until its denied?)
    http://goo.gl/PiQSy
    2/09/12 (VATICAN) Institute for the Works of Religion (IOR) Four Priests (names were not disclosed) charged In Vatican Banking Scandal. CEO Paolo Cipriani and bank president Ettore Gotti Tedeschi (a member of Opus Dei) are under investigation.
    http://goo.gl/tW8Sj
    2/9/12 (UKRAINE) National Bank of Ukraine deputy governor Volodymyr Krotiuk quits
    http://goo.gl/8BuXy
    2/10/12 (KOREA) Korea Exchange Bank chief Larry Klane steps down
    http://goo.gl/DBKdc
    2/10/12 (INDIA) Tamilnad Mercantile Bank CEO A K Jagannathan resigns
    http://goo.gl/wMl5g
    2/13/12 (KUWAIT) Kuwait Central Bank CEO Sheikh Salem Abdulaziz Al Sabbah resigns
    http://goo.gl/GFvIy
    2/14/12 (NICARAQUA) Nicaraqua Central Bank President Antenor Rosales resigns
    http://goo.gl/iQ0n8
    2/14/12 (UK) Social finance pioneer Malcolm Hayday quits Charity Bank
    http://goo.gl/uHp6C
    2/15/12 (WORLD) World Bank CEO Zoellick resigns
    http://goo.gl/dHDSm
    Did the White House tell the World Bank president that he’s out?
    http://goo.gl/wUOgb
    2/15/12 (SLOVENIA) Nova Kreditna Banka Maribor CEO Andrej Plos resigns
    http://goo.gl/SNsVI
    2/15/12 (SLOVENIA) Nova Ljubljanska Banka d.d. CEO Bozo Jasovic resigns
    http://goo.gl/TyYiJ
    2/16/12 (UK) The Financial Services Authority Margaret Cole is to step down
    http://goo.gl/yT6rS
    2/16/12 (GHANA) Databank Group Executive Chair Ken Ofori-Atta steps down
    http://goo.gl/c7PtU
    2/16/12 (SAUDI ARABIA) Saudi Hollandi Banks Managing Director Geoffrey Calvert Quits
    http://goo.gl/CtmOU
    2/16/12 (AUSTRALIA) ANZ Bank Australia CFO Peter Marriott resigns
    http://goo.gl/I7Alo
    2/16/12 (UK) Royal Bank of Scotland Sr Equities Trader Jason Edinburgh Arrested
    http://goo.gl/WczHh
    2/16/12 (UK) Royal Bank of Scotland director equities bus. Vincent Walsh director Arrested
    http://goo.gl/I7Alo
    2/16/12 (UK) Marex Spectron senior trader Michael Elsom Arrested
    http://goo.gl/I7Alo
    2/16/12 (AUSTRALIA) Royal Bank of Scotland Austrailan CEO Stephen Williams resigns
    http://goo.gl/4r16D
    2/17/12 (USA) Goldman Sachs CEO Lloyd Blankfein out as by summer
    http://goo.gl/UjpzD
    2/17/12 (SWITZERLAND) SNB Council President Hansueli Raggenbass resigns
    http://goo.gl/1n1Nr
    2/18/12 (PAKISTAN) The Bank of Azad Jammu & Kashmir executive Zulfiqar Abbasi resigns
    http://goo.gl/G0woP

    2/20/12 (RUSSIA) Head of Russian Bank Regulator Gennady Melikyan Steps Down
    http://goo.gl/Unuez
    2/20/12 (SWITZERLAND) Credit Suisse Chief Joseph Tan resigns
    http://goo.gl/F5twL
    2/20/12 (ISRAEL) Bank Leumi le-Israel Ltd: Zvi Itskovitch resigns
    http://goo.gl/aA0RW
    2/20/12 (USA WA) First Financial Northwest Director Spencer Schneider Quits
    http://goo.gl/6Dj0i
    2/21/12 (ARGENTINA) Central Bank of Argentina (BCRA) Gen Mgr Benigno Velez, resigns
    http://goo.gl/DuMrm
    2/21/12 (BANGLADESH) Nitol Insurance Co. Ltd director Abdul Matlub resigns
    conflict of interest with director seat on unknown bank
    http://goo.gl/aEmwB
    2/21/12 (BANGLADESH) Nitol Insurance Co. Ltd director Selima Ahmad resigns
    conflict of interest with director seat on unknown bank
    http://goo.gl/aEmwB
    2/21/12 (BANGLADESH) Nitol Insurance Co. Ltd director Abdul Musabbir Ahmad resigns
    conflict of interest with director seat on unknown bank
    http://goo.gl/aEmwB
    2/21/12 (BANGLADESH) City General Insurance Co. Ltd director Geasuddin Ahmad resigns
    conflict of interest with director seat on unknown bank
    http://goo.gl/aEmwB
    2/21/12 (BANGLADESH) Social Islami Bank Limited director Taslima Akter resigns
    conflict of interest with director seat on Eastland Insurance Company Limited
    http://goo.gl/aEmwB
    2/21/12 (JAPAN) CITIBANK JAPAN: Bakhshi is taking over duties from Brian Mccappin, who the bank said in December would resign after the unit was banned for two weeks from trading tied to the London and Tokyo interbank offered rates.
    http://goo.gl/Z1rnw
    2/22/12 (HONG KONG) DZ BANK project finance head Tim Meaney quits
    http://goo.gl/ppKno
    2/22/12 (USA) Goldman Sachs Hedge Fund Group Chief Howard Wietschner to Retire
    http://goo.gl/x4Zsr
    2/23/12 (SOUTH AFRICA) Richard Gush resigns from Standard Bank
    http://goo.gl/DTL5S
    2/23/12 (SCOTLAND) Royal Bank of Scotland Group director John McFarlane resigns.
    http://goo.gl/KoEUI
    2/24/12 (INDIA) Breaking: ICICI Bank GC Pramod Rao resigns
    http://goo.gl/5eUqU
    2/24/12 (HONG KONG) Citigroup Pvt Bank Global Real Estate Kwang Meng Quek Resigns
    http://goo.gl/JIC9A
    2/24/12 (NEW ZEALAND) FSF Executive Director Kirk Hope resigns
    http://goo.gl/6UJau
    2/24/12 (USA) Evercore Partners Head Eduardo Mestre steps down
    http://goo.gl/n5RLY
    2/25/12 (AUSTRALIA AND NZ) Goldman Sachs Chairman Stephen Fitzgerald quits
    http://goo.gl/nMTLW
    2/27/12 (GERMANY) Deutsche Bank Americas chief Seth Waugh steps down
    http://goo.gl/8lxSw
    2/27/12 (BAHRAIN) Khaleeji Commercial Bank CEO Ebrahim Ebrahim quits
    http://goo.gl/yKjzL
    2/27/12 (FRANCE) Societe Generale’s Investment Banking Chief Michel Péretié Steps Down
    http://goo.gl/IJ5Lw
    2/27/12 (MALAYSIA) Elaf Bank CEO Dr El Jaroudi resigns
    http://goo.gl/eVCS5
    2/27/12 (INDIA) Kotak Mahindra Bank Ms Falguni Nayar Quits
    http://goo.gl/pTbII
    2/27/12 (GERMANY) Equiduct chairman Artur Fischersteps down
    http://goo.gl/Q0dWR
    2/27/12 (BAHRAIN) – Mumtalakat Holding [Sovereign Wealth Fund] CEO Al Zain resigns
    http://goo.gl/hhHSm
    2/27/12 (IRAN) Bank Melli CEO Mahmoud Reza Khaavari Resigns – Flees to Canada!
    http://goo.gl/DDEUk
    2/27/12 (IRAN) Bank Saderat CEO Mohammad Jahromi resigns
    http://goo.gl/ZD0mc
    2/27/12 (UK) Lloyds Banking Group Glen Moreno steps down
    http://goo.gl/dsXcE
    2/28/12 (HONG KONG) Hang Seng Bank CEO Margaret Leung Ko May-yee quits
    http://goo.gl/Uo800
    2/28/12 (CHINA) Bank of China International ECM global head Marshall Nicholson quits
    http://goo.gl/26MYq
    2/28/12 (SINGAPORE) DBS security head Jim Pasqurell quits, cites health reasons
    http://goo.gl/NDJze
    2/28/12 (HONG KONG) Bank of America’s Asia-Pac. mrkts Brian Canniffe quits
    http://goo.gl/cRkCP
    2/28/12 (BELGIUM) KBC’s CEO Jan Vanhevel is to retire after a career spanning 41 years.
    http://goo.gl/1rCWd
    2/28/12 (CANADA) Ontario Securities Commission chairwoman Peggy-Anne Brown quits
    http://goo.gl/HIYXv
    2/28/12 (AUSTRALIA) Bank manager Colin John Carleton jailed nine years for $3m theft
    http://goo.gl/ggPvq
    2/28/12 (SRI LANKA) Sri Lanka Com Bank CEO Amitha Gooneratne retires
    http://goo.gl/YxvNA
    2/28/12 (SOUTH AFRICA) REDEFINE INCOME FUND director Gerald Leissner resigns
    http://goo.gl/F0UgN
    2/28/12 (ITALY) UNICREDIT: Chairman Dieter Rampl not available for a new mandate
    http://goo.gl/7aLRU
    2/28/12 (UK) Bank of England Sir David Lees re-appointed Chair of Bank of England and gives notice of resignation at end of 2013
    http://goo.gl/LkJhV
    2/28/12 (IRELAND) State Street Global Advisors Cash Funds plc Director Keith Walsh resigns
    http://goo.gl/n6uoM

    2/29/12 (AUSTRALIA) Perpetual portfolio manager Matt Williams steps down
    http://goo.gl/Jh9jd
    2/29/12 (UK) Honister Capital CEO Richard Pearson steps down
    http://goo.gl/014or
    3/1/12 (MALAYSIA) RHB Bank Bhd deputy managing director Renzo Viegas quits
    http://goo.gl/wACrI
    3/1/12 (ITALY) Italian Banking Association Chairman Giuseppe Mussari talks to reporters in Rome after he and seven other executives offered to resign in protest over new banking-fee rules included in the government’s legislation on boosting competition.
    http://goo.gl/3llyT
    3/1/12 (USA FL) Florida Venture Forum [Venture Capital] Exec Dir Robin Lester quits
    http://goo.gl/nA8g9
    3/1/12 (USA) PineBridge Investments said Win Neuger has resigned as chief executive. Neuger helped build AIG’s third party asset management business, PineBridge still manages AIG assets
    http://goo.gl/SI7kT
    3/1/12 (SINGAPORE) UBS Singapore – James Tulley is leaving Switzerland’s largest bank, it is not clear where he is going.
    http://goo.gl/BGugF
    3/1/12 (USA NH) Piscataqua Savings Bank CEO Jay Gibson retires
    http://goo.gl/uEqDV
    3/2/12 (CHINA) China Construction Bank Corp, the assistant general manager and head of corporate banking Mickey Mehta quits
    http://goo.gl/B9dR0
    3/2/12 (USA) Deutsche Bank Student Loan CEOJohn Hupalo quits to start student loan counseling firm.
    http://goo.gl/8kZuc
    3/2/12 (UK) Bank of England Sir Mervin King resigns in June, Lord Sassoon tipped as replacement.
    http://goo.gl/ZEUwf
    3/2/12 (BOTSWANA) Barclays Bank Botswana managing director Wilfred Mpai forced to resign
    http://goo.gl/npBe2
    3/2/12 (HONG KONG) New Century Group Hong Kong Ltd [investment house and leisure group] Wilson Ng resigns
    http://goo.gl/wFSV8
    3/2/12 (USA) Citigroup Richard Parsons to step down as chairman
    http://goo.gl/BhZ0F
    3/3/12 (AUSTRIA) Volksbank AG (VBAG) The contract of CEO Gerald Wenzel will not be extended
    http://goo.gl/w99tD
    3/3/12 (ETHIOPIA)Dashen Bank’s board dismisses presidentLeulseged Teferi
    http://goo.gl/Y801M
    3/4/12 (KOREA) Hana Financial Group Inc, prominent figure in the history of South Korean finance Kim Seung-yu , resigns
    http://goo.gl/fmNxY
    3/4/12 (USA) JP Morgan prop trading chief Mike Stewart quits
    http://goo.gl/gubPj
    3/5/12 ( SAUDI ARABIA) Al Rajhi Bank CEO Abdullah bin Sulaiman Al Rajhi has resigned
    http://goo.gl/pNx0l
    3/5/12 (UK) Jupiter fund co-manager Tony Nutt steps down
    http://goo.gl/RPqOp
    3/5/12 (UK) Jupiter fund co-manager John Hamilton steps down
    http://goo.gl/RPqOp
    3/5/12 (NEW ZEALAND) Insured Group Bill Jeffries has resigned as chairman and director
    http://goo.gl/gX7wu
    3/5/12 (USA) Reliance Bancshares chairman Patrick Gideon resigned
    http://goo.gl/u6BT4

  • gabro
  • imsiddi

    c’é anche da considerare che il Premier Mariano Rajoy, sa già che verrà rimpiazzato e allora cerca di fare “bella figura”, un pò come ha fatto Papandreou.

    Non si riesce a capire se i ratti stiano realmente lasciando la nave che affonda, o hanno capito che adesso il governo andrà giù pesante e se rimangono verranno linciati dal popolo.

    vedi lo stesso Monti, nessuno può dirgli che ha portato l’Italia nel baratro, xké lui é entrato quando l’Italia era già in crisi (questo é quello che i Media hanno cercato di farci credere).

    mah.. stiamo a vedere

  • daveross

    Gli piacerebbe all’inglese una frammentazione dell’Europa continentale, eh…!

  • daveross

    Ps: e vogliamo parlare della rivoluzione scozzese? Non penso che il Telegraph ne parli così a fondo…

  • RicBo

    effettivamente quello che stupisce in questa storia è l’assenza assoluta di questa notizia nei media italiani. praticamente tutti, manifesto compreso ! capisco che per i servi sciocchi di Rcs, Debenedetti, Travaglio e c. l’opera di Monti non deve essere contraddetta da un Rajoy qualsiasi perchè si dimostrerebbe che il re è nudo, ma il manifesto..

    A dimostrazione che Rajoy ha avuto ragione, a una settimana dalla dichiarazione non è successo praticamente nulla. I ‘mercati’ non si sono spettinati per niente, il differenziale (non chiamiamolo spread per favore, usiamo l’italiano) dei Bonos è rimasto ai livelli soliti, decimo più decimo meno. Merkel, Rehn e Barroso hanno protestato, ma senza troppa convinzione, visto che hanno perso già per strada il Regno Unito, la Rep.Ceca e quasi sicuramente anche l’Irlanda.

    Forse il governo spagnolo ha considerato due cose:
    un nuovo ciclo politico in Francia e poi in Germania è alle porte, che prevedibilmente si trasferirà alle istituzioni europee.
    Poi è anche una questione di numeri. Sforando il parametro imposto risparmia 13 miliardi di euro quest’anno, ed acquista la fiducia dei “mercati” sull’onorabilità del proprio debito. Dall’altro lato, rischia una multa per infrazione fra 3 o 4 anni di .. 2 miliardi (pagabili a rate). Non c’è paragone.
    Se tanti altri cominciassero a fare così (e la Francia probabilmente lo farà, il Belgio è nella stessa situazione spagnola, l’Olanda segue a ruota) ne vedremo delle belle.

  • Tao

    Il premier spagnolo Mariano Rajoy ha annunciato a Bruxelles che ha deciso di infischiarsene delle austerità che la UE (alias, la Merkel) vuole imporre alla Spagna. L’eurocrazia voleva che il governo ispanico abbassasse limite del deficit al 4,4 per cento del Pil di quest’anno (era stato dell’8,5 % l’anno scorso); Rajoy ha fatto sapere che, invece, il suo governo si è posto un limite del 5,8 per cento. “Decisione sovrana”, ha detto. Punto e basta.

    A questo punto, il “Fiscal Compact” – ossia il trattato con cui 27 paesi, sotto dettatura germanica, si sono impegnati a inserire l’obbligo di pareggio nella Costituzoione e a far controllare i loro conti, preventivamente, dai Commissari – è lettera morta. Monti se ne accorgerà? L’economia spagnola è in recessione da tre anni e si contrarrà quest’anno dell’1,7%: il primo ministro Rajoy ritiene che il suo Paese abbia già dato, e non abbia bisogno di ulteriori strette di bilancio che hanno il solo effetto di aggravare la depressione. L’opinione pubblica è tutta con lui, a giudicare dai commenti sui giornali: “Il Paese non è in vena di subire umiliazioni da un Cancelliere che si appropria di tutti i risparmi d’Europa e non ascolta nessuno, come fosse il padrone assoluto dell’Unione”.

    Frattanto in Olanda, nel Nord ricco, Geert Wilder, leader del Partito della Libertà (destra populista) ha proposto l’uscita dall’euro: “L’euro non è nell’interesse dell’Olanda. Vogliamo essere padroni in casa nostra, torniamo al fiorino”. Wilder ha citato uno studio inglese, secondo cui per tenere insieme l’unione monetaria costerà ai nordeuropei 2400 miliardi di euro, se Italia e Spagna entrano nella situazione di Grecia o Portogallo. Geert ha detto inoltre: prima dell’euro, l’Olanda è cresciuta al ritmo del 3% annuo per tre anni; dopo l’introduzione dell’euro, è all’1,25%, meno di Svezia e Svizzera che si sono tenute la divisa nazionale. L’attuale governo olandese, di minoranza, ha bisogno dell’appoggio esterno del partito di Wilders per durare.

    Maurizio Blondet
    Fonte: http://www.rischiocalcolato.it
    Link: http://www.rischiocalcolato.it/2012/03/good-morning-europa-rajoy-affonda-il-fiscal-compact-e-lolanda-ripensa-al-fiorino-di-maurizio-blondet.html
    6.03.2012

  • Galileo

    Tipico articolo tendenzioso e falso.

    Il Signor Rajoy non ha preso nessuna iniziativa e non è vero che ha rifiutato categóricamente di adempiere le “richieste” di austeritá dell’Unione Europea, non solo, le aveva giá accettate ancor prima di essere electo. Ha ritardato le “richieste” al 2013, giá que è impossibile per la Spagna (terra di saccheggio della troika, como Portogallo, Irlanda, Italia, Grecia e Portogallo – PIIGS) adempierle per il 2012.

    Non so a che serve questo scritto falso e tendenzioso, spero solo che la redazione di ComeDonChisciotte verifichi meglio quello que pubblica. La traduzione si vede chiaramente che è fatta con il traduttore di Google.

  • Galileo

    Il governo tecnico gìa esiste e si chiama Rajoy

  • Galileo

  • rocks

    questo è siginificativo per chi sosteneva che il contributo pubblico ai giornali consente il pluralismo. Anzi, il giornalismo italiano peggiora nonostante il finanziamento pubblico.

  • RicBo

    Galileo, io ci vivo in Spagna e ti dico: Rajoy ha finto di accettare tutte le imposizioni europee per vincere le elezioni, ovvio che non può rifiutarle tutte o fare come fecero in Argentina dieci anni fa, sarebbe un suicidio ed è pur sempre ideologicamente dentro la destra neoliberista. Ha preso tempo. Per il 2013 chi vivrà vedrà, nel frattempo Francia e Germania avranno atteggiamenti diversi.