Home / ComeDonChisciotte / IL QUARTO REICH TEDESCO HA CONQUISTATO L’EUROPA

IL QUARTO REICH TEDESCO HA CONQUISTATO L’EUROPA

FONTE: King World News

Con i timori che aumentano nel mondo

finanziario mentre la scadenza per il tetto del debito del Stati Uniti

si sta avvicinando, oggi King World News ha intervistato Jim

Rickards per darci la sua opinione sul punto in cui siamo. Una delle

cose che KWN si è stupita di venire a conoscenza è che mentre tutti

si sono concentrati sul problema del tetto del debito USA, i tedeschi

con la cooperazione dei loro fanti politici e finanziari sono riusciti

alla fine a espugnare l’Europa.
Jim Rickards ci spiega questa straordinaria

conquista: “Sta diventando sempre più chiaro che non c’era via

d’uscita, in altre parole ci sarebbe già dovuto essere un default

della Grecia, che sarebbe stato altamente distruttivo o avrebbe portato

la Grecia a lasciare l’Euro e anche questo non sarebbe un bel risultato.

Non tanto economicamente, ma politicamente, la Germania e la Francia

non lo vogliono perché porterebbe a disfarsi dell’intero progetto

dell’Euro che è in corso dai primi anni

’50.”

Rickards continua:

“E così alla fine la Germania

ha fatto quello che tutti pensavano che avrebbe dovuto fare, hanno accelerato

e hanno creato questa nuova istituzione (European Financial Security

Facility, l’ ESFS). Ma gli hanno attribuito nuovi poteri […]

In Europa per più di dieci anni è esistita la Banca Centrale Europea,

l’equivalente della Fed, ma non avevano allo stesso modo un Tesoro

dell’Europa.

Per capire meglio l’ESFS, per

la prima volta esiste un Ministero delle Finanze allargato a tutta l’Europa.

Non gli hanno dato questo nome, ma in fondo di questo si tratta, ed

è gestito dai tedeschi. Quindi, la Germania potrà dettare le politiche

fiscale di tutta l’Eurozona da questo momento in poi. Credo che ancora

i greci non abbiano compresa che la cosa sta in questi termini.

Loro (i greci) apprezzano che le

loro banche sono state puntellate, gli piace il fatto che il bilancio

per le manovre di austerity non sarà così duro come pensavano. Penso

che nel breve termine sia una cosa positiva per la Grecia perché si

non dovranno mettere una camicia di forza che altrimenti avrebbero dovuto

indossare. È probabilmente positivo per la crescita della Grecia ed

è meno distruttivo per i mercati, e questa è una buona notizia.

Le cattive notizie, almeno se parliamo

di Grecia, Italia, Spagna o Portogallo, è che da questo punto le politiche

fiscali saranno dettate dalla Germania. Questo è quello che chiamerei

il “Quarto Reich” finanziario. La Germania è riuscita ad ottenere

finanziariamente quello che non era mai stata in grado di fare militarmente

dai giorni del Sacro Romano Impero, ossia avere il controllo di tutta

l’Europa.”

Come gestirà l’Europa questo

Quarto Reich? Bisogna ancora vederlo in opera, ma se la storia è di

qualche aiuto sarà quello che i tedeschi considerano un’efficienza

coercitiva.

Jim Rickards ha parlato dettagliatamente

del mercato dell’oro e anche di come il risultato di tutta la questione

del tetto del debito influenzerà, tra l’altro, i prezzi dell’oro.

L’intervista di KWN

con Jim Rickards sarà disponibile fra poco e si potrà ascoltare CLICCANDO QUI.

***************************************

Fonte: http://kingworldnews.com/kingworldnews/KWN_DailyWeb/Entries/2011/7/28_Jim_Rickards_-_Germanias_Fourth_Reich_Has_Conquered_Europe.html

28.07.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

Pubblicato da supervice

  • biscotto

    Questo Jim Richards non gode di tanta popolarità per delle belle cose dette in passato, direi che è un perfetto sconosciuto, della serie l’opinione dal niente, non so se valesse la pena essere tradotto.

  • biscotto

    lo sanno anche i bambini che le politiche economiche vengono decise dagli Illuminati [il-filo-conduttore.blogspot.com], non dalla Germania, questo è depistaggio. Comanda il NWO e la Germania deve fare tutto quello che viene deciso dagli Illuminati

  • nuovorinascimento

    Salve….diciamo che concettualmente l’articolo riporta in micro dei dati abbastanza concreti e reali, ma sopratutto documentabili.
    Infatti non dobbiamo dimenticarci che la comunità europea (o meglio tutto il progetto inziale)è frutto dell’accordo dell’acciaio e del carbone siglato nel 51 fra i primi 6 paesi aderenti (anche l’Italia) ma in realtà non altro che un patto d’acciaio fra le locomotive economiche franco tedesche sulla spartizione delle risorse primarie e relative industrie, ponendo in secondo piano ogni altro paese europeo.
    Non concordo invece con l’autore riguardo le “modeste” controindicazioni sociali ed economiche che il salvataggio della Grecia comporterà alla popolazione ellenica…..andatelo a dire ai medici, ai professori, ai tassiti, ai giovani….andate a vedere come svenderanno porti e calette, come taglieranno fino alla morte la spesa pubblica rendendola inefficae e inefficiente.

    Ahimè bisognerebbe allargare un po l’orizzonte e spostarci sul macro…..dal micro a l macro….e allora concordo nel dire che purtroppo tutta l’Europa (con le sue gerarchie franco tedesche) sia stata imprigionata scientemente dai poteri anglo-americani al solo fine di indebolirla.

  • dana74

    ma ha senso attribuire alla finanza una nazionalità?
    La Germania è solo un distretto con il quale chiamare un “conto corrente” per la finanza.Chi detiene la finanza?