Home / ComeDonChisciotte / IL FMI DICE CHE L’EUROPA DEVE FARSI CARICO DELLA GRECIA O PATIRNE LE CONSEGUENZE

IL FMI DICE CHE L’EUROPA DEVE FARSI CARICO DELLA GRECIA O PATIRNE LE CONSEGUENZE

DI SIMON DUKE
dailymail.co.uk

Il Fondo Monetario Internazionale ha avvertito l’élite politica dell’Europa che sta giocando col fuoco per via dei suoi fallimenti nel contrasto alla crisi economica che sta divorando
la Grecia.

Il controllore che ha sede a Washington ha previsto che potrebbe scatenarsi una nuova ondata di agitazioni nei mercati finanziari se i leader europei puntelleranno ancora la disastrata periferia dell’eurozona.Nel suo rapporto quadrimestrale sulla
salute dell’economia globale, il FMI ha detto che il governo degli Stati Uniti dovrebbe smettere di rinviare le decisioni sofferte che sono richieste per tenere sotto controllo il forte deficit di bilancio.

Il direttore del FMI, Jose Vinals, ha detto: “Non ci possiamo permettere un’economia mondiale in cui decisioni di questa importanza vengono posticipate perché ci si permette di giocando col fuoco”.

Secondo il FMI, se questi problemi
non verranno presi di petto, nuovi “contraccolpi” potrebbero “riverberarsi
nel resto del mondo” che metterebbero in “seria difficoltà” le banche per poter raccogliere i fondi.

Il crudo messaggio rivolto ai leader dell’Unione Europea è giunto proprio mentre la Germania e la Francia stavano cercando di mostrare un fronte unito nelle trattative del secondo salvataggio per la Grecia.

Il Cancelliere Angela Merkel ha deluso le richieste dei tedeschi, affermando che i creditori delle nazioni mediterranee dovranno accollarsi una parte “sostanziale” del discutibile piano di salvataggio da 150 miliardi di euro.

Con un sorprendente cambio di direzione, Merkel ha evidenziato l’importanza di un nuovo piano che cercherà di persuadere i possessori delle obbligazioni a farsi carico di parte del peso su una base “volontaria”. Questo consentirebbe di dar più tempo alla Grecia per poter pagare i suoi prestiti.

Il compromesso ha allentato le paure di un imminente default che avrebbe potuto scatenare un’ondata di panico nei mercati finanziari. Il FTSE 100 è riuscito a recuperare le perdite precedenti chiudendo a 5714,94, 16,13 punti più in alto, mentre il costo per i prestiti della Grecia è calato dai propri massimi.
Il contrasto tra Francia e Germania ha messo a rischio una sovvenzione di 10 miliardi di sterline dell’Unione Europea e del FMI, di cui la Grecia ha bisogno con urgenza per evitare di non poter adempiere ai suoi obblighi.

Prima che la somma venga concessa, il governo di Atene dovrà prima approvare un nuovo pacchetto di tagli di austerity, severo e impopolare.

Il Primo Ministro greco, George Papandreou, ha sostituito il Ministro delle Finanze in un rimpasto di governo, avendo di fronte nei prossimi giorni il voto di fiducia.

Nel caso perdesse, il FMI potrebbe in teoria trattenere la propria parte della somma destinata al bailout.
Ma venerdì il Presidente del Consiglio Europeo era fiducioso di una pronta realizzazione di questo piano di salvataggio.

“Non è il tempo di dividersi in fazioni politiche, ci sono troppe cose a rischio”, ha detto Herman Van Rompuy.

****************************************

Fonte: http://www.dailymail.co.uk/money/article-2004839/Europe-deal-Greece-suffer-says-International-Monetary-Fund.html

17.06.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

Pubblicato da supervice

  • alvise

    Che vada in default la Grecia.Subiremo problemi anche noi?Muoia Sansone con tutte le banche e gli speculatori delle leve finanziarie.La Germania non sia così tranquilla, perchè avrà tutto il resto dell’europa contro.Non è che il popolo Francese e Inglese, lo si chiami pure popolino, non conosca i problemi che ci sono anche in casa loro, non si sa mai…Forse gli scettici, gli ingenui, quelli che gridano al “complottismo”, si renderanno conto finalmente che non era poi così complottismo quando abbiamo denunciato gli imbrogli nei mercati da parte di speculatori senza scupoli, che vogliono far ricadere le loro speculazioni andate male, sul popolo. L’FMI (o chi c’è dietro) vuole salvare la Grecia? Siiiiiiiiiiii, come no, maledetti bastardi!! Vuole salvare la Grecia, così come la risoluzione della NATO voleva ripristinare i diritti civili dei libici.Da una No-Fly è diventata una Si-Progrom.Maledetti ipocriti bastardi!!

  • nettuno

    Il default della Grecia viene solo rimandato di un paio di anni, il tempo necessario per preparare il collasso generale ove la speculazione guadagna quando ci sono i ribassi . Ma prima dell collasso , ovvero della sua morte , la Grecia deve vendere il sue proprietà. Ecco lo scommessa : PUT o CALL ?? Queste opzioni sono largamente impiegate a fini speculativi o come copertura finanziaria negli investimenti a medio/alto rischio: ad esempio un importatore può coprirsi/cautelarsi (almeno parzialmente) dal rischio di cambio nel lungo periodo sottoscrivendo un’opzione sul prezzo della merce oggetto dell’importazione qualora l’acquisto della stessa sia lontano nel tempo; questo consente all’importatore stesso di non acquistare anticipatamente né il bene né la valuta e addirittura di non acquistarlo affatto in caso di non convenienza economica alla scadenza dell’opzione stessa perdendo così esclusivamente il costo iniziale sul contratto d’opzione stessa e limitando così eventuali perdite maggiori.
    In caso di acquisto di opzioni call, infatti, la massima perdita possibile è il premio pagato più le commissioni di negoziazione dovute all’intermediario, mentre il guadagno è teoricamente illimitato; viceversa, nel caso di vendita di opzioni call, il massimo guadagno è il premio pagato dall’acquirente mentre la possibile perdita è illimitata. In caso di acquisto di opzioni put, che danno il diritto di vendere il sottostante al prezzo strike si ha un guadagno massimo del prezzo stesso meno il costo del contratto. Nel caso di vendita di azioni put si ha l’introito iniziale del costo della stipula del contratto, a scadenza si ha un introito nullo nel caso il prezzo strike sia minore del valore del bene sottostante, sia ha una perdita nel caso contrario poiché la controparte eserciterà l’opzione obbligandomi a comprare il bene ad un prezzo superiore a quello sul mercato.
    I Rabbini usurai Ebrei che sono i padroni delle banche centrali che tipo di opzione sceglieranno secondo voi quando verrà il momento di sacrificare la Grecia ?

  • AlbertoConti

    @nettuno: hai descritto uno dei giochi del casinò globale della finanza. Il vero problema (globale) è chiudere questo casinò, il cui esito sociopolitico non può che essere un casino globale. Il denaro è troppo importante per le masse, sempre più poveracce, per rubarglielo da parte di un elite di lestofanti, come si rubano le caramelle a un bambino. Questo è il punto, la cui soluzione, prima o poi inevitabile, è la fine del liberismo sfrenato, una falsa ideologia quanto sono falsi quelli che ci mangiano sopra, senza pagare. Ladri=speculatori finanziari è un’equazione che diventa sempre più chiara alle masse defraudate. Quando si raggiungerà la temperatura critica nulla potrà fermare la deflagrazione popolare, del resto già iniziata in Grecia, Spagna, Islanda, Equador, ecc. ecc. In questo casinò il FMI svolge il ruolo di direttore generale, di “garante” del sistema, ma non ce la farà ancora per molto, nonostante le puttane che lo dirigono.