I MERCATI SI PREPARANO A FARE GUERRA A HOLLANDE

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

A CURA DI REPORTERRE

Se il futuro Presidente della Repubblica non liberalizza il mercato del lavoro in Francia, i mercati aggrediranno la sua finanza.

Crèdit Agricole – Cheuvreux – 22 aprile 2012

François Hollande e la rigidità del mercato del lavoro in Francia: il mercato picchierà entrambi le parti.

– Hollande dovrà chiarire la sua posizione in merito al mercato del lavoro e la riforma fiscale, quando sarà eletto Presidente il 6 maggio come è probabile. A tutt’oggi rimane elusivo sulle due questioni per mere – ma comprensibili- questioni elettorali: il chiarimento non farebbe altro che spingere gli elettori popolari verso gli estremi, complicando così l’equazione elettorale.– Ma Hollande ha già segnalato agli elettori centristi che non metterà in discussione le misure utili che ha preso il suo avversario, a cominciare dall’eliminazione delle nefaste 35 ore. Per il momento si è anche astenuto dall’annunciare un aumento sostanziale dell’intervento dello Stato, impegnandosi a non aumentare i lavoratori del settore pubblico.

– In ogni caso, Holland dovrà scontentare sia i mercati finanziari sia gli elettori, come Mitterand – di cui è stato consigliere economico – tra il 1981 e il 1983. Ma quale euro-pragmatista che è dovrà essere sensibile alla minaccia degli attacchi dei mercati nei confronti del debito francese, soprattutto a causa dell’ostilità dei partner dell’Euro-zona di fonte all’immobilismo francese.

– In conseguenza, nel peggiore dei casi (ma non il più probabile) i mercati lo obbligheranno ad una svolta simile a quella che si era verificata nel 1983. Ma Hollande dovrà dare delle garanzie alla sua sinistra, non foss’altro che per il fallimento del referendum del 2005 sulla Costituzione europea. I suoi partner europei farebbero quindi meglio a permettergli di far finta di ottenere qualche concessione da parte loro sulla politica della crescita, anche se non è pertinente.

Titolo originale: “Les marchés se préparent à faire la guerre à Hollande

Fonte: http://www.reporterre.net
Link
09.03.2012

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ARMORIQUE

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
3 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
3
0
È il momento di condividere le tue opinionix