I MEDIA OCCIDENTALI COMPLICI DEL “BAGNO DI SANGUE UMANITARIO” DELLA NATO

FONTE: Global Research

I giornalisti stranieri intrappolati
in un albergo deserto a Tripoli

I giornalisti stranieri che erano obbligati

a rimanere in albergo durante il conflitto sono ora intrappolati nell’edificio

visto che praticamente tutto lo staff e il personale di sicurezza è

fuggito per salvarsi la vita.

Il giornalista Mahdi Nazemroaya del

Center for Research on Globalisation è a Tripoli e ha rilasciato

una dichiarazione dal vivo a RT, dicendo che la situazione è critica

e che le prossime ore saranno decisive.Secondo il giornalista, il Consiglio

di Transizione dei ribelli ha ordinato ai cecchini di controllare l’area

intorno all’albergo dove soggiornano i giornalisti stranieri

per assicurarsi che non si avvengano scene caotiche nei paraggi. C’è

una calca di persone esaltate che cantano slogan di vittoria, che sparano

nell’aria e la situazione è sempre più tesa.

“Non ci è personale di sicurezza,

gli unici sono i giornalisti che controllano il perimetro [dell’albergo]

per sé stessi”, ha detto Mahdi Nazemroaya aggiungendo che i ribelli

hanno controllato la documentazione degli ospiti presenti nell’albergo,

visto che lo staff lo aveva abbandonato, e hanno scoperto che

alcuni dei giornalisti che sostavano nell’albergo non erano giornalisti

per niente.

Mahdi Nazemroaya ha detto “che sono

state usate tattiche jugoslave, con la NATO che ha bombardato le infrastrutture

militari e civili per fare strada ai ribelli.

“La NATO ha fatto tutto da sola e

i loro dirigenti devono essere ritenuti criminali di guerra per aver

ucciso i civili”, ha detto, domandandosi perché la NATO si è impegnato

nel rovesciare Muammar Gheddafi mentre i regimi del Qatar e del Bahrein

hanno soppresso la democrazia e stanno uccidendo la loro gente senza

essere ritenuti responsabili.

I saccheggiatori hanno già rubato

i computer e gli schermi dal primo piano dell’albergo, e sono entrati

nelle stanze arraffando quello che potevano.

I giornalisti nell’albergo ormai

deserto sono nel panico, affiggendo segnali con le scritte “TV”

e “STAMPA” ovunque possono, anche su di sé.

I giornalisti stanno sperando senza

grandi possibilità che verranno evacuati dai contingenti internazionali

delle Nazioni Unite, e on dalla NATO. Nazemroaya dice che si è riunita

una folla fuori dall’albergo con l’obbiettivo manifesto di seminare

il panico e intimidire la stampa.

I ribelli libici dicono di avere il

controllo della maggior parte di Tripoli.

Due dei figli di Gheddafi sono stati

arrestati con alcuni report che suggeriscono che il leader

stesso sia in una unità cardiaca specialistica in una città a 14 chilometri

a est dalla capitale.

Dopo una notte di caos nella capitale,

le folle si sono riunite nella piazza centrale della città sventolando

le bandiere della rivoluzione.

*****************************************

Fonte: http://www.globalresearch.ca/index.php?context=va&aid=26121

22.08.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
2 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
2
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x