I LAVORATORI MARCIANO SU WALL STREET

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

blankDI CRISTIAN SALAZAR
The Associated Press

Migliaia di lavoratori e rappresentanti delle associazioni sindacali lo scorso giovedì hanno marciato su Wall Street per esprimere la loro rabbia legata ai licenziamenti, all’intervento di salvataggio delle istituzioni finanziare sovvenzionato con i soldi di chi paga le tasse e alle discutibili pratiche di prestito operate dalle grandi banche.

La marcia è stata organizzata dalla AFL-CIO[1], un’associazione di gruppi costituiti a livello locale che racchiude al suo interno una variegata combinazione di sindacalisti, attivisti, disoccupati e proprietari di immobili minacciati dai pignoramenti.

“Queste persone sono dei pirati” ha detto la piccola imprenditrice newyorkese Karen Casamassima, che si è appellata al ‘patriottismo economico’ mentre teneva in mano un cartello che dipingeva un teschio ricoperto di gioielli con la frase ‘Terroristi Finanziari’.I partecipanti, sventolando cartelli con scritte ‘Wall Street è la Bancarotta della Nostra Economia’ e ‘Riprendiamoci l’America’, si sono trovati a City Hall Park e hanno poi marciato verso la Statua del Toro della Merrill Lynch, chiedendo credibilità e correttezza alle banche.

“Penso che Wall Street sia responsabile del collasso della nostra economia”, dice Bennett Silverstein, avvocato di Brooklyn, i cui risparmi sono stati azzerati dalla recessione.

All’inizio della giornata, alcuni schiamazzanti contestatori con i loro cartelli, in preludio alla manifestazione, si sono diretti verso l’ingresso di due edifici che accolgono le sedi di alcune banche in Manhattan’s Park Avenue.


[Reportage video di RussiaToday]

Più di cento persone sono entrate nel palazzo che ospita gli uffici di JPMorgan Chase. Intonando frasi del tipo ‘Scomparite, grandi banche!’ e ‘Potere al popolo!’, i manifestanti sventolavano una lettera indirizzata ai dirigenti con la richiesta di un incontro con il CEO.

Mezz’ora dopo sono stati tranquillamente condotti fuori dalla polizia, rimasta impassibile mentre i protestanti intonavano un “La polizia ha bisogno di un aumento”.

Quindi si sono diretti qualche isolato più in giù e si sono ammassati nella lobby del Seagram Building, dove la Wells Fargo e la Wachovia, la banca con la quale si è fusa nel 2008, hanno la sede.

I manifestanti reggevano cartelli con scritte ‘Salvate i Nostri Lavori’ e ‘Salvate le Nostre Case’. Uno di essi aveva una fotografia che ritraeva l’epoca della Grande Depressione. La polizia è arrivata a cavallo mentre alcuni lavoratori incuriositi guardavano la scena da dietro le finestre.

“Siamo qui oggi per fermare l’avidità corporativa che sta rovinando i nostri quartieri”, dice Andrea Goldman, 59 anni, di Springfield, Massachusstes, parte di un gruppo denominato “Alleanza per lo Sviluppo del Potere”.

Fran Durst, portavoce di Wachovia, ha detto che i manifestanti volevano consegnare una lettera alla banca, e così hanno fatto. Nessun altro commento è stato fatto su questa lettera.

Le altre banche non hanno voluto rispondere subito sulle richieste di commenti.

La “Securities Industry and Financial Markets Association”[1], della quale fanno parte diverse istituzioni finanziarie di Wall Street, si è rifiutata di commentare.

Copyright © 2010 The Associated Press. All rights reserved.

NOTE DEL TRADUTTORE

[1] La ‘American Federation of Labor and Congress of Industrial Organizations’ (http://www.aflcio.org) è nata nel 1955 come federazione volontaria all’interno della quale si riuniscono 56 associazioni sindacali dei lavoratori nazionali e internazionali.

[2] Associazione che rappresenta gli interessi di centinaia di banche, asset manager e aziende operanti anche nel settore finanziario (http://www.sifma.org).

Titolo originale: “Angry Americans March on Wall Street “

Fonte: http://www.informationclearinghouse.info
Link
30.04.2010

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di RACHELE MATERASSI

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
7 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
7
0
È il momento di condividere le tue opinionix