GLI STUPIDI IDIOTI DELL’EUROPA E IL LORO TRATTATO FARLOCCO

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
Telegraph.co.uk

Quanti capricci e quanta stupidità.

I leader di Francia e Germania

hanno più o meno buttato fuori la Gran Bretagna dall’Unione Europea

per il bene dei trattati che non offrono alcuna soluzione alla crisi

in corso, tanto meno a qualsiasi crisi futura. È il palazzo dell’UE

al suo peggio, credendo che il veleno sia una buona medicina.È rischioso fare delle conclusioni

immediate su una storia sempre più rapida, ma sembra che l’UE possa

presto ridursi a un guscio, con una nuova unione formata attorno ai

paesi della zona centrale.

Sono state dette molte cose su David

Cameron, se abbia gestito la cosa bene o male. Lascio questo dibattito

ai miei colleghi. Quello che mi colpisce da ex corrispondente dell’UE

è quanto tutto questo sia minaccioso per il progetto dell’Unione

Europea.

Una nazione – una importante –

potrebbe per la prima volta cominciare a proseguire per conto proprio.

L’aura di inevitabilità storica che aveva spinto l’Europa verso

un’unione più marcata per metà secolo si è sgonfiata. Sì, la Croazia

si unirà fra poco, come ha cinguettato trionfalisticamente Sarkozy,

ma non è davvero la stessa cosa (senza voler offendere gli slavi del

Sud).

Una confusione totale si insinuerà

nelle strutture legali dell’UE. Per chi lavorerà la Commissione Europea?

Per chi la Corte Europea? Ci sarà caos per un bel po’. Questo è

l’incubo che i funzionari hanno sempre temuto.

E a che scopo? Tutti questi contrasti

per un piatto di lenticchie, per un trattato farlocco? L’accordo non

è uno “sporco compromesso“, ha detto Angela Merkel.

Bene, invece proprio di questo si tratta per quei politici dell’eurozona

che cercano una svolta.

Dà un po’ di trucco al vecchio

Patto di Stabilità senza cambiare la sostanza (anche se ci saranno

controlli preventivi sui bilanci). Questo “comparto fiscale

non farà la minima impressione sui mercati globali, e sono loro i giudici

che contano in questa prova del fuoco.

Sì, c’è una maggiore disciplina

per i peccatori fiscali, ma senza alcuna trasformazione in arrivo. Persino

il vecchio “Piano Marshall” della riunione di luglio è andato

a rotoli.

Non ci sono istanze per la condivisione

del debito, nessun trasferimento fiscale, nessuna iniziativa verso un

Tesoro dell’UE, nessuna autorizzazione bancaria per il fondo di salvataggio

ESM e nessuna modifica al mandato della Banca Centrale Europea.

In breve, non c’è alcuna cesura

che possa convincere gli investitori asiatici che questa unione monetaria

abbia un governo affidabile o persino un futuro.

La Germania ha tenuto la barra esclusivamente

sui deficit fiscali anche se tutti oramai devono aver capito

che questa crisi non è stata causata dai deficit fiscali (Grecia

a parte). Spagna e Irlanda erano in attivo, e l’Italia aveva un

surplus primario.

Come ha detto Sir Mervyn King la scorsa

settimana, il disastro è stato causato dagli squilibri nelle partite

correnti (il passivo della Spagna, l’attivo della Germania) e dai

flussi di capitali che hanno avviato il boom del credito privato.

Le proposte per il Trattato evadono

l’argomento chiave.

Francia e Germania hanno davvero causato

questa frattura, lanciando un attacco alla City che ha davvero poco

a che fare con la crisi dell’UEM? Sì, credo di sì.

Dato che Merkozy non potranno mai accettare

che la debacle europea derivi dall’euro stesso, da un 30 per

cento di disallineamento tra Nord e Sud e da una bolla del settore bancario

per 23 trilioni di euro dovuta alla troppa leva che i regolatori tedeschi,

francesi, olandesi e belgi hanno lasciato avvenire… per questo, è

ovvio, credo che dovessero cercare un capro espiatorio.

Dovevano attizzare una caccia alle

streghe contro qualcuno, perché non i banchieri anglosassoni?

Ci sono conseguenze spiacevoli in arrivo. I politici tedeschi e francesi

in particolare dovrebbero porre grande attenzione nell’incitare la

rabbia populista contro un gruppo che è una preda troppo facile. Ci

siamo già passati da questa strada.

Non ci sono dubbi che questi gravi

eventi saranno spiacevoli per il Regno Unito, ma tutto questo verrà

spazzato via entro breve da fatti più ben salienti. Gli agenti dell’Europol

non hanno nemmeno iniziato a trovare una soluzione fattibile per la

propria unione monetaria deforme e impraticabile, e forse questa soluzione

neppure esiste. Il sistema sbanderà da una crisi all’altra fino a

che esploderà nel livore.

Quindi, potrebbe emergere un gruppo

separato (non i 10 “out” contro i 17 “in”, un concetto

ridicolo), quanto piuttosto un composito insieme anglo-nordico-svizzero

che potrebbe non essere una cattiva idea per la periferia e che potrebbe

cominciare a solidificarsi con uno strato esterno seduttivamente comodo.

La sola esistenza di una costellazione

simile potrebbe modificare i calcoli della Spagna, che si potrebbe stancare

dei dettami e della recessione franco-tedeschi, o potrebbe far dire

ai portoghesi che il troppo stroppia.

E la Francia, per dire, vuole davvero essere stretta in un umido abbraccio con una Germania ancora più forte? Lo scopo principale dell’unione monetaria per Parigi era quello di legare la Germania con i lacci di seta. La Francia ora si vede con le mani legate a causa dell’UEM, ridotta al ruolo di assistente.

Ma quel vano e isterico piccolo uomo che ora abita l’Eliseo presto se ne andrà. Un dirigente apparirà ancora una volta con una “certaine idée de la France“.

Per la Gran Bretagna, impossessiamoci del momento della liberazione, e godiamocelo.

**********************************************

Fonte: Europe’s blithering idiots and their flim-flam treaty

09.12.2011

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di SUPERVICE

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
13 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
13
0
È il momento di condividere le tue opinionix