Francesi, tutti a terra! L’aereo lo prenderanno presto solo i signori della guerra

DONA A COMEDONCHISCIOTTE.ORG PER SOSTENERE UN'INFORMAZIONE LIBERA E INDIPENDENTE:
PAYPAL: Clicca qui

STRIPE: Clicca qui

Di Tomaso Pascucci per ComeDonChisciotte.org

Negli ultimi tre anni, non sono pochi ad aver pensato che nel contesto europeo l’Italia sia stata scelta come principale laboratorio d’ingegneria sociale declinata in salsa pandemica, ma la crisi virologica non è che una manifestazione di una più vasta agenda di governo mondiale attraverso il caos che comprende anche lo spauracchio da CO2. Che la Francia sia stata designata come sommo incubatore di quest’altra crisi? A giudicare dall’articolo 145 della legge 2021-1104 (1), promulgata il 22 agosto 2021, sembrerebbe proprio di sì!

Sospeso dalla Commissione europea il 15 dicembre 2021, per sospetta violazione dell’articolo 20, paragrafo 1, del regolamento CE 1008/2008 (2), ma convalidato infine il 1° dicembre 2022 dalla stessa Commissione, a seguito di emendamenti apportati dal governo francese (3), l’articolo in questione rivoluziona in prospettiva il trasporto aereo interno alla Francia. La misura stabilisce che non debbano più essere operate tutte le tratte aeree interne al territorio francese destinate al trasporto passeggeri per le quali esiste un’offerta ferroviaria alternativa, rispondente ad alcuni criteri. Se il collegamento ferroviario consente di effettuare, con una discreta frequenza giornaliera, il tragitto in meno di due ore e mezzo, senza dare luogo a corrispondenze, allora il collegamento aereo si trasforma in un lontano ricordo e addio alle belle hostess!

Avrete diritto solo al ferroviere-bigliettaio e a prezzi, in proporzione, più alti. A prima vista, tale cambiamento non appare altamente lesivo delle nostre libertà fondamentali, visto che, nonostante la diversa tipologia di vettore, la mobilità viene comunque fatta salva; i criteri elencati sopra rimangono stringenti; la messa al bando dei voli interni incriminati ha una durata temporanea di tre anni, eventualmente rinnovabile. Sennonché, si comincia sempre con tagli impercettibili alle libertà, per poi ritrovarsi, taglio dopo taglio, chiusi in una morsa o ingabbiati in un’esistenza la cui qualità è nettamente scaduta nel frattempo.

D’altronde, vi sareste mai immaginati nell’anno 1995, tanto per fare un esempio, che avrebbero impedito ai viaggiatori di spostarsi in aereo all’interno della Francia? Molto probabilmente l’avreste considerato come uno scenario distopico, tanto più distopico che si accompagna ad una miriade di interventi che si insinuano come un cancro nella Società. Sì, perché l’articolo 145 costituisce una sola unità di ben 305 articoli, l’uno più aberrante dell’altro, che compongono la legge 2021-1104.

Come lo lascia intendere il suo preambolo, la legge 2021-1104 nasce per lottare «contro lo sregolamento climatico e il rafforzamento della resilienza nei confronti dei suoi effetti» (4). In nome di un assioma contestato da una parte non indifferente della comunità scientifica internazionale (5), ossia che la CO2 antropica è interamente responsabile di un aumento delle temperature e di fenomeni metereologici estremi, secondo proporzioni inedite per la storia della Terra, il Governo francese si permette così di stravolgere l’esistenza dei cittadini francesi.

Poco importano i costi economico-sociali o di tipo civilizzazionale che questa ideologia colorata di verde comporta, tutto è sacrificabile sull’altare della zero CO2,, perfino la vita, come vedremo. Oltre al ridimensionamento della fruibilità dei voli interni, la legge 2021-1104: obbliga i produttori di tutti i beni e servizi commercializzati a segnalare ai consumatori l’impatto CO2 dei medesimi (art.2); introduce nelle scuole un’educazione da impartirsi in tutte le materie volta a far comprendere agli alunni «le sfide ambientali, sanitarie, sociali ed economiche della transizione ecologica e dello sviluppo sostenibile » (art. 5); dilata le competenze del Comitato di educazione alla salute, istituito nell’anno 2000 in tutti gli istituti scolastici, e con a capo i presidi d’istituto, per farvi rientrare anche l’educazione alla cittadinanza e all’ambiente e promuovere «progetti di educazione alla sessualità e all’alimentazione » (art. 6); rivede la classificazione degli edifici in quanto a prestazione energetica, aggiungendo il parametro CO2 nella determinazione delle categorie (art. 148); stabilisce la soppressione, entro il 1° gennaio 2028, di due categorie di classificazione degli edifici in quanto a prestazione energetica (i.e. la F e la G), obbligando di fatto i proprietari a ristrutturare i loro beni immobili per soddisfare al dogma zero CO2 (art. 174) ; conia il reato di « ecocidio », il cui contrasto prevede anche l’utilizzo di droni (art. 280 e 282).

Queste elencate, non sono che alcune delle tante innovazioni asfittiche introdotte dalla legge 2021-1104, la quale segnala la Francia come apriprista in Europa, se non a livello globale, per la strumentalizzazione di una crisi climatica funzionale ad una irreggimentazione della società e all’implementazione di politiche altrimenti inaccettabili e inimmaginabili.

La soppressione dei voli di linea interni ne è un chiaro esempio, ma anche il delinearsi di una politica finalizzata a scongiurare (e ad impedire a termine) la procreazione. Non serve disporre di doti divinatorie per capire dove vadano a parare i « progetti di educazione alla sessualità » da attivarsi in base all’art. 6 sintetizzato sopra.

Uno potrebbe chiedersi, cosa c’entra la sessualità con l’ecologia? Moltissimo, se si parte dall’assunto truffaldino che un aumento della popolazione determina inevitabilmente un accrescimento delle emissioni di CO2, le quali a loro volta sono all’origine di tutti i nostri (presunti) mali. Pertanto, e vai con lezioni nelle scuole attraverso le quali colpevolizzare la genitorialità ed incoraggiare, di contro, il solo godimento sessuale! Oramai, l’ambiente politico e mediatico è saturo di quest’ideologia mortifera. Basti considerare che parallelamente alla spinta legislativa, che presto integrerà anche il proclama di Emmanuel Macron sulla distribuzione gratuita nelle farmacie di preservativi per i giovani fino a 25 anni (6), la stampa s’impegna a diffondere l’utilità del depopolamento (7).

Se dai un’alitata al vicino senza essere sierato, provochi morti. Se fai figli o prendi l’aereo, emetti CO2 e crei altre ecatombe!

Intanto, i signori della guerra, ossia gli inventori delle guerre al virus e alla CO2 provvisti di licenza d’uccidere alla James Bond, il siero lo distribuiscono/vendono e basta, di figli ne fanno tanti e l’aereo lo prendono per fare 50 km (8).

Di Tomaso Pascucci per ComeDonChisciotte.org

Tomaso Pascucci, storico – Université de Franche-Comté.

NOTE

(1) https://www.legifrance.gouv.fr/jorf/id/JORFTEXT000043956924.

(2) L’art. 20 del regolamento CE 1008/2008 consente ai paesi comunitari di diminuire o rifiutare l’esercizio dei diritti di traffico aereo, in presenza di alternative e senza creare situazioni di concorrenza sleale tra gli operatori, qualora sorgessero gravi minacce all’ambiente. Prima della Francia, nessun paese si era avvalso dell’art. 20.

(3) https://eur-lex.europa.eu/legal-content/FR/TXT/?uri=uriserv%3AOJ.L_.2022.311.01.0168.01.FRA&toc=OJ%3AL%3A2022%3A311%3ATOC.

(4) Il passaggio citato, così come quelli successivi, sono una nostra traduzione dal francese.

(5) Per una critica alla doxa sul riscaldamento globale di origine antropica, vedi, a titolo d’esempio : Franco Battaglia, Uberto Crescenti, Mario Giaccio, Luigi Mariani, Enrico Miccadei e Nicola Scafetta, Clima, basta catastrofismi. Riflessioni scientifiche su passato e futuro, Milano, 21mo secolo, 2019 ; Michael Shellenberger, L’apocalisse può attendere. Errori e falsi allarmi dell’ecologismo radicale, Milano, Marsilio, 2021 ; Sergio Pinna, Climatologia e riscaldamento globale. Una guida introduttiva, Lucca, Edizioni La Vela, 2022 e Luca Marini e Roberto Graziano (a cura di), Ecotruffa. Le mani sul clima, Lucca, Edizioni La Vela (in corso di stampa).

(6) https://www.lemonde.fr/sante/article/2022/12/09/les-preservatifs-seront-egalement-gratuits-pour-les-mineurs-a-partir-du-1er-janvier-annonce-emmanuel-macron_6153747_1651302.html e https://www.francetvinfo.fr/sante/la-gratuite-du-preservatif-en-pharmacie-concernera-aussi-les-mineurs-annonce-emmanuel-macron-sur-twitter_5535264.html.

(7) https://www.lemonde.fr/idees/article/2022/11/09/reduire-la-population-contribuerait-a-l-attenuation-du-rechauffement-climatique_6149100_3232.html e https://www.lexpress.fr/monde/face-a-l-explosion-demographique-renoncer-aux-enfants-pour-sauver-le-climat_2183176.html.

(8) https://www.agi.it/estero/news/2021-11-04/ue-jet-privato-polemica-su-von-der-leyen-14438099/.

ISCRIVETEVI AI NOSTRI CANALI
CANALE YOUTUBE: https://www.youtube.com/@ComeDonChisciotte2003
CANALE RUMBLE: https://rumble.com/user/comedonchisciotte
CANALE ODYSEE: https://odysee.com/@ComeDonChisciotte2003

CANALI UFFICIALI TELEGRAM:
Principale - https://t.me/comedonchisciotteorg
Notizie - https://t.me/comedonchisciotte_notizie
Salute - https://t.me/CDCPiuSalute
Video - https://t.me/comedonchisciotte_video

CANALE UFFICIALE WHATSAPP:
Principale - ComeDonChisciotte.org

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
60 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
60
0
È il momento di condividere le tue opinionix