ASSASSINARE BARACK OBAMA ?

DI CHAMI SHALEV
Haaretz.com

L’articolo pubblicato nell’Atlanta Jewish Times sostiene che l’omicidio del presidente americano potrebbe essere un modo efficace per ostacolare il progetto nucleare iraniano

Il proprietario ed editore dell’Atlanta Jewish Times, Andrew Adler, ha suggerito al premier israeliano Benjamin Netanyahu di prendere in considerazione di ordinare alla squadra di attacco del Mossad di assassinare il presidente degli Stati Uniti Barack Obama in modo che il suo successore possa difendere Israele dall’Iran.
Adler, che si è poi scusato per il suo articolo, ha stilato una lista di tre opzioni che Israele può adottare per contrastare le armi nucleari iraniane. La prima è quella di sferrare un colpo preventivo contro Hamas e Hezbollah; la seconda consiste nell’attacco agli impianti nucleari; la terza è quella di “dare il via libera agli agenti del Mossad con base negli Usa per rimuovere un presidente considerato ostile nei confronti di Israele, così in modo da permettere all’attuale vicepresidente di prendere il suo posto e di ordinare energicamente che la politica statunitense includa il supporto allo Stato di Israele nella distruzione dei suoi nemici”.

Continua Adler: “Si, potete leggere ‘la tre correttamente’. Ordinare un’azione contro un presidente
in modo da mantenere l’esistenza di Israele. Riflettete. Se avete pensato
a questo scenario alla Tom Clancy, non credete che questa imperscrutabile idea è stata dibattuta nelle sfere più interne di Israele?

Adler ha chiesto scusa il giorno seguente alla pubblicazione: “Sono davvero spiacente; vorrei non averne fatto menzione alcuna”, ha dichiarato Adler alla Jewish Telegraphic Agency. In un’intervista per Gawker.com, Adler ha negato che stesse promuovendo l’omicidio di Obama.

L’American Jewish Committee vdi Atlanta ha emanato una dura condanna per l’articolo di Adler, dichiarando che le sue proposte sono “incredibilmente scioccanti”.

Mentre prendiamo atto delle scuse

del signor Adler, siamo sbalorditi dal fatto che inizialmente possa

aver detto una cosa simile. Come ha persino potuto concepire un’idea

talmente contorta?”, ha affermato Dov Wilker, direttore dell’American

Jewish Committee di Atlanta: “Senza dubbio, il signor Adler

deve delle scuse immediate al presidente Obama, come anche allo Stato

di Israele ed alla sua comunità di lettori dell’Atlanta Jewish.

Anche Abraham Foxman, Direttore Nazionale

della Lega Anti-diffamazione, ha criticato aspramente Adler, dichiarando:

Non ci sono assolutamente scuse, giustificazioni, ragionamenti

validi per questo tipo di retorica. Non rientrerebbe neanche nella narrativa.

La retorica irresponsabile si metastatizza in una ancora più

pericolosa. Le idee espresse nell’articolo del signor Adler riflettono

una parte delle retorica estremista che purtroppo esiste

– persino in alcuni settori della nostra comunità

– e che maliziosamente etichetta il presidente Obama come ‘nemico

del popolo ebraico’. La mancanza di giudizio del signor Adler come editore

e giornalista pone seri interrogativi sulla sua idoneità

nella direzione di un giornale.”

**********************************************

Fonte: Uproar after Jewish American newspaper publisher suggests Israel assassinate Barack Obama

21.01.2012

Traduzione per www.comedonchisciotte.org a cura di ROBERTA PAPALEO

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
5 Commenti
vecchi
nuovi più votati
Inline Feedbacks
View all comments
5
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x