Apre la Scuola di Ippocrate, ambizioso cambio di paradigma

AVVISO PER I LETTORI: Abbiamo cambiato il nostro indirizzo Telegram. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale ufficiale Telegram .

Nasce la Scuola di Ippocrate, interessante progetto dell’Associazione IppocrateOrg che si è distinta negli ultimi due anni per l’instancabile lavoro dei medici che ne fanno parte, attivi nelle cure domiciliari ai malati di Covid fin dalla primavera del 2020.
La Scuola, che aprirà i battenti il prossimo 23 novembre, si rivolge non solo a laureati in Medicina e Psicologia, ma anche ad altre figure di cura in possesso di diploma di laurea, il che significa che verranno valutate anche altre candidature di laureati in discipline che abbiano comportato poi l’impiego in attività professionali riguardanti la cura della persona. 

Le  preiscrizioni sono già aperte e chiuderanno il 21 novembre. Scopo della Scuola è formare una nuova figura di terapeuta che, tornando ai fondamenti della professione medica, curi il paziente al di fuori di protocolli rigidi prefissati, tenendo conto della sua storia, dell’ambiente in cui è inserito, della sua unicità e che abbia un’attenzione particolare per le malattie cronico degenerative, vera pandemia del mondo moderno.
Un professionista con la visione globale, aperto anche alla filosofia, all’etica, all’epistemologia, alle recenti acquisizioni della fisica quantistica,  alle medicine complementari e ad altre discipline finora non considerate dalla formazione istituzionale, oltre che attento al fondamentale aspetto della prevenzione e dello stile di vita.

A presiedere le lezioni ci saranno eccellenze del mondo accademico internazionale come il professor Erik Baars, medico epidemiologo e ricercatore sanitario presso il Louis Bolk Institute olandese, la professoressa Nadia El-Hage Scialabbe, ecologa, ideatrice del concetto di sostenibilità nel mondo agricolo, il professor Giovanni Maio dell’Università di Friburgo e molti altri docenti e intellettuali che lavoreranno in sinergia unendo le competenze nell’intento di formare una nuova figura di professionista che sappia agire a favore del proprio paziente, lontano il più possibile da interessi economici e ideologici.

La durata del percorso di studi è biennale con un monte medio annuale di 100 ore, alle quali si aggiungeranno le ore relative ad aggiornamenti di pratica clinica. Il costo è di € 800 l’anno, pagamento che dovrà essere effettuato annualmente all’atto dell’iscrizione, ma è possibile frequentare le prime due lezioni di presentazione e decidere successivamente se proseguire il corso pagando la quota di iscrizione: la preiscrizione, infatti, è gratuita, mentre le iscrizioni con versamento della quota apriranno il 24 novembre e chiuderanno l’8 dicembre.
La didattica prevede corsi on-line e incontri in presenza che si svolgeranno durante un paio di weekend per ogni anno di corso e verteranno su un lavoro sul sé e sulla gestione concreta del paziente. Al termine del percorso biennale ci sarà un esame finale e verrà consegnato il diploma accademico “Memento Ippocratis“. 

Il corso è aperto a un massimo di 200 partecipanti.
Per le modalità di iscrizione e ulteriori informazioni consultare il sito www.scuoladippocrate.life

__

VB

 

Potrebbe piacerti anche
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix