Home / ComeDonChisciotte / APPELLO: LA SCIENZA MEDICA E NOI

APPELLO: LA SCIENZA MEDICA E NOI

DI MARZIAN
ComeDonChisciotte

Oltre un anno fa, Mickey Z (anarchico, vegan, cultore marziale, ed uno dei migliori blogger in circolazione) si chiedeva per quale ragione la “sinistra” potesse sospettare complotti pressoché in ogni ambito tranne che in quello medico: “Persino i radicali più sospettosi e miscredenti si intimidiscono in modo sorprendente davanti al mondo della scienza e della medicina. Credono senza problemi che il fluoruro nell’acqua, il mercurio nei denti, la carne degli animali e le radiazioni elettro-magnetiche dei cellulari non siano pericolosi. Mickey aveva ragione, ed anzi questo silenzio è una delle più imperdonabili colpe di gran parte dei siti (italiani ed internazionali) che si occupano di informazione alternativa. Qualora si inizi a studiare seriamente in cosa consista la “medicina” ufficiale, ci si rende facilmente conto che è una delle più grandi truffe di tutto il 20° secolo: cancro e chemioterapia, AIDS, vaccinazioni, emergenze virali, farmaci comuni, industria ottica, alimentazione. Non c’è pressoché nulla della medicina occidentale che non nasconda inconfessabili interessi economici, oltre che una sconcertante assenza di basi scientifiche.

La medicina è, molto più precisamente, la prima causa di morte in Occidente.

A differenza di altre “truffe” che caratterizzano l’immaginario del mondo contemporaneo, e alle quali ci siamo ampiamente dedicati, qui si tratta della possibilità diretta ed immediata di prolungare la vita propria ed altrui, di salvarsi dalla “medicina” stessa.

Ci sono associazioni, riviste, siti e singole personalità che da anni ed anni si battono contro la medicina ufficiale e propongono terapie alternative di straordinaria efficacia nell’indifferenza generale o, peggio, tra incredibili persecuzioni mediatiche, poliziesche e giudiziarie. Portare alla luce il loro lavoro è un imperativo morale, soprattutto in un paese dove personaggi come Veronesi (negazionista, tra le altre cose, della correllazione tra incidenza di cancro e presenza di inceneritori) sono considerati luminari della “lotta ai tumori”, mentre professori seri come il compianto Di Bella, o Tullio Simoncini vengono tuttora dileggiati o espulsi dall’Ordine dei Medici.

Lo scopo di questo mio breve post è rivolgermi esplicitamente ai blogger e ai siti affini al nostro affinché ci si impegni tutti a studiare cos’è realmente la “scienza medica” e a parlarne con una frequenza molto maggiore.

Propongo di seguito qualche link, per chi volesse iniziare ad approfondire e documentarsi.

ARPC (Associazione per la Ricerca e Prevenzione dal Cancro). Impegnata da oltre dieci anni contro il genocidio della chemioterapia. Nel sito è liberamente visionabile o scaricabile il classico “Kankropoli” di Alberto Mondini (fondatore dell’associazione). Da notare il frequentato forum, dove si può chiedere consiglio per ogni problema.

Il Tradimento della Medicina. Dedicato al nuovo libro di Alberto Mondini. Di particolare interesse la sezione “Documenti”.

La Leva di Archimede. Associazione per la libertà di scelta e corretta informazione. Regolarmente aggiornato.

Pensiero Laterale. Blog sulla medicina del regista ed architetto Gian Paolo Vallati.

Il Nuovo Mondo. Associazione nata nel 2006, impegnata nell’organizzazione di molti eventi.

Buono studio, e buona guarigione.

— Marzian
Fonte: www.comedonchisciotte.org
7.08.08

Pubblicato da God

  • oniat

    Caro Marzian
    il problema secondo me è proprio l’opposto, cioè il considerare determinati aspetti della medicina ufficiale con un criterio paranoico ed antiscientista. Se c’è una cosa che la sinistra deve fare è proprio liberarsi da quell’atteggiamento paranoico che la lega inesorabilmente a false credenze, mitologie da strapazzo e concezioni “metafisiche” su altri “mondi” negati e vilipesi in nome del profitto. La medicina cosiddetta ufficiale(in realtà la medicina dovrebbe essere una sola , quella che funziona), ha moltissimi difetti e molte colpe, ma qui la questione è il metodo: affermare qualcosa richiede l’uso di una metodolgia rigorosa che fa ricorso alla ricerca di laboratorio e a dati statistico-epidemiologici. Non si può dire che l’amalgama dentale fa male per partito preso o per una visione falsamente “naturalistica” della medicina o perchè si è convinti che le multinazionali, agendo in nome del profitto nascondano verità incoffessabili. Bisogna dimostrarlo seriamente. Non parliamo poi delle medicine alternative: una vera tragedia. L’omeopatia, i fiori di Bach ed altre assurdità del genere, sono pseudoscienze senza fondamento che diffondono solo ignoranza e falsità e se permetti costituiscono un serio danno per la sinistra. Molti bloggers, da questo punto di vista,fanno un gran lavoro di ecologia mentale e di bonifica dalle falsità, sbugiardando gente come Di Bella ed esperti della fandonia di ogni genere. Purtroppo la maggior parte sono in lingua inglese.
    Concludo dicendo che sono d’accordo nel dire che la medicina ufficiale ammazza molta gente, ma non dimenticare che ne ammazza parecchie anche l’ignoranza. Parecchie persone sono morte per aver abbandonato le cure convenzionale affidandosi a guru “alternativi”.

  • zufus

    Scusa Oniat, ma il tuo è il classico commento privo di basi scientifiche.
    Opinioni (rispettabilissime) ma senza alcun fondamento razionale.
    La medotologia rigorosa, che tu invochi per le “pseudomedicine”, evidentemente non vale per i possessori della verità rivelata.
    Caro Marzian, è inutile aspettarsi dalla sinistra (ammesso che ancora significhi qualcosa) più di questi commenti.
    Sono i migliori alleati dei propri becchini.

  • oniat

    Pardòn , mi rendo conto solo adesso che l’omeopatia e i fiori di Bach hanno basi scientifiche molto serie, grazie per avermelo fatto notare. Vedi quello che io cercavo di dire è che non ho bisogno di dimostrare che la fatina dei denti non esiste, perchè semplicemente non c’è nessun motivo di crederlo, a meno che tu non voglia credere che alle favole. Non è razionale un’affermazione del genere?Non pretendo di fare un discorso scientificamente valido, qui parliamo di buon senso, ma pretendo che chi fa affermazioni del tipo “l’omeopatia cura questo e quest’altro”, lo faccia. E’ chiedere troppo? O devo credere per fede che l’acqua fresca sia curativa? La paranoia è forse un criterio razionale? La mitologia dei fiori di Bach o dell’osteopatia è un criterio razionale? Dobbiamo considerale scienze veritiere a prescindere? Chi, come il sottoscritto lavora in un ambito di ricerca, sa distinguere un’affermazione scientificamente fondata da una fandonia pura e guarda caso non riesco a vedere un barlume di fondatezza nelle medicine alternative. Siamo in tanti sai. Chi credi che sia il cognitariato di cui qualche saputone parla? C’è chi straparla e c’è chi lavora sul campo. Lungi da me dal negarti il diritto di parola, ma non mi venire a dire che non faccio un discorso razionale, perchè io almeno ci provo a fare le cose per bene,sapendo perfettamente che sono fallibile, e mi rifiuto di bermi le idiozie della cultura alternativa, solo perchè qualcuno si è messo in testo che sono cose di sinistra.Se poi vuoi far morire di AIDS qualche disgraziato dicendogli che è una frottola delle multinazionali come sta succedendo negli USA accomodati. Oppure torturare qualche bambino autistico con i chelanti con la scusa dei vaccini al mercurio, questo sta alla tua coscienza. I becchini mi sa tanto che sono quelli come te(rispettabili per carità)

  • lino-rossi

    l’attacco all’omeopatia ed ai fiori di bach fatto nei commenti sopra è segno evidente dell’abnorme impreparazione di chi l’ha fatto.

    prima di dire altre baggianate in stile cicappesco ti invito a leggere, con la tua parte conformista lasciata tranquilla, AQUA di Roberto Germano, bibliopolis editore (chi attacca la memoria dell’acqua è solo un ignorante).

    quando avrai colmato la voragine che ti porti appresso se ne potrà riparlare.

    il richiamo di Marzian è sacrosanto, soprattutto in relazione al rigore SCIENTIFICO nella sua espressione più alta.
    facciamo un esempio: il metodo Buteyko.
    si asserisce, testi di medicina “ufficiale” alla mano (CHE SONO FONDAMENTALI PER TUTTI), che il metodo che TUTTI (“medici olistici” e “medici per compartimenti stagni”) raccomandano per respirare, E’ SBAGLIATO (Fiamma Ferrero – Attacco all’asma… e non solo – bis edizioni). ciò provoca la diffusione di malattie importanti quali l’asma, l’ipertensione arteriosa, ecc..
    i soloni “ufficiali” conoscono perfettamente questa faccenda, ma non lo dicono a nessuno (neppure ai medici conformisti). come mai?
    perchè con il metodo Buteyko quelle malattie si GUARISCONO senza assumere farmaci. come la mettiamo con il PIL? chi glielo va a dire agli oligarchi di big-pharma che ci sono delle tecniche per guarire da malattie importanti (che normalmente procurano clienti ed introiti) senza mettere mano al portafogli?

    il problema è tutto qui.

    se sei uno di quelli che pensa che la vitamina C assunta a forti dosi sia MORTALE (Come vivere più a lungo e sentirsi meglio – Linus Pauling) oppure che per guarire dai tumori bisogna fare la chemio e la radio (Digiuno contro cancro – Umberto Cinquegrana), non posso che invitarti a svegliarti. quando si è alle strette non c’è tempo per meditare (prevale l’atto conformistico ed acefalo – ma la strada per la salute è stretta ed in salita, mentre quella per la morte prematura fra mille tormenti è larga ed in discesa, culturalmente parlando). molto meglio prepararsi adeguatamente quando si è in salute.

    perchè i medici col bollino non dicono queste cose?
    due ordini di risposta:
    – formazione culturale finalizzata all’imbeccata della casa farmaceutica; “il medico non vuole pensieri”.
    – chi glielo va a dire alla muliera che i 10.000 euro al mese (fra SSN e marchette) per un bel po’ non entreranno più perchè si è scoperto che ci sono dei modi per guarire senza ascoltare le case farmaceutiche (perennemente in cerca di clienti ed introiti)?

    le affermazione fatte sopra a proposito di Di Bella sono ripugnanti. SI PREGA DI STUDIARE CON DETERMINAZIONE PRIMA DI EFFETTUARE ALTRE AFFERMAZIONI GRATUITE. quando non si conoscono BENE le cose è meglio stare zitti. si fa sicuramente una figura migliore.

  • lino-rossi

    “chi attacca la memoria dell’acqua è solo un ignorante”
    questa frase è mia e non di Roberto. lui l’ha messa fra le righe.

  • oniat

    Non fai che rafforzare quello che ho già detto. Sono rassegnato, mi sa che la vostra sia una sorta di patologia mentale, simile al disturbo delirante, che come sappiamo è caratterizzato da un’idea o idee false, che non sono soggette ad alcuna confutazione, malgrado le evidenze contrarie.
    Purtroppo però, in questo caso, è una malattia contagiosa e molto pericolosa. La sinistra può stare tranquilla, ci sarà sicuramente un fiore di Bach che la guarirà da tutti i suoi mali e alla fine la verità trionferà.

  • lino-rossi

    osservo che confuti le ragioni della memoria dell’acqua nell’unica maniera nella quale sei capace: non affrontando l’argomento.
    se fossi stato un minimo più prudente avresti preso tempo, letto il libro di Germano e dopo, solo dopo, avanzato delle osservazioni.

    invece prevale il dogma.

    ma il problema è tuo e di coloro che si fidano di quelli come te, non certamente il mio. puoi farti avvelenare e squartare quanto ti pare da chi ti pare.

  • oniat

    Lo sto leggendo. Davvero divertente. Il fatto è che pur di non ricunciare alle proprie convinzioni ci si attacca a tutto. Prima la convinzione poi le prove, non mi pare un buon sistema. Comunque sempre acqua fresca è.

  • marko

    L’omeopatia ROTFL

    http://it.youtube.com/watch?v=BWE1tH93G9U

    Ah, fatemi sapere se esiste qualche test in doppio cieco definitvamente positivo sull’omeopatia, eh?

  • danpar84

    Salve a tutti! Questo e’ il mio primo commento su questo interessantissimo sito, spero che che questo scambio di idee sia proficuo x tutti! Torniamo all’articolo…
    Il problema di fondo e’ che la medicina, ufficiale e non, NON e’ una scienza, perche’ non e’ possibile applicarle il metodo scientifico. Le teoria della medicina non sono “falsificabili” (Popper docet), e i fenomeni che descrive non sono riproducibili. La medicina dal mio punto di vista e’ semplicemente statistica. Esempio: dire che il fumo uccide e’ sbagliato, semmai si dice che il fumo aumenta la possibilita’ di contrarre tumori al polmone. Eppure c’e’ gente che fuma 40 sigarette al giorno e vive senza problemi, e altri si beccano un tumore al polmone senza aver mai fumato…e’ vero anche le cause di un tumore al polmone possono essere altre…ma il vero problema che in realta’ nessun medico e nessun ricercatore sa il vero motivo di un tumore, e per “vero motivo” intendo cosa accade a livello atomico-molecolare, non a livello cellulare. La scienza riguardo alla fisica e alla chimica delle cellule non sa quasi una cippa, ma la fisica e la chimica molecolare sono ben note anche perche’ essendo sistemi meno disordinati e complessi sono di piu’ facile comprensione. Cosi’la fisica consente di installare un singolo atomo di dopante ogni 10 milioni di atomi di silicio puro con una precisione quasi assoluta, invece la medicina non e’ ancora in grado di comprendere perfettamente come il virus HIV uccide le cellule!
    Cosa centra tutto cio’ con l’articolo? Il problema e’ che se la medicina non sa ancora quasi nulla dei meccanismi che regolano il corpo umano non puo’ dire a priori che questa o quella medicina alternativa sono sbagliate. Il discorso e’ valido anche all’inverso: non si puo’ dire che la medicina alternativa sia migliore di quella ufficiale perche’ se anche i loro rimedi funzionano neanche i medici “alternativi” sanno il perche’.
    Il discorso di Lino Rossi sulla memoria dell’acqua e’ illuminante in cio’: ci sono molte prove a favore del fatto che questo fenomeno e’ fisicamente vero, ma siccome nessuno, nemmeno gli scopritori, sanno darne una spiegazione, viene bollata come un fenomeno impossibile. Vi dico che anche per me sembra incredibile, ma nn sarebbe la prima volta che la fisica scopra qualcosa che fa a pugni con il senso comune (la relativita’ vi dice niente?). Facendo una lettura di vari siti riguardo a questo fenomeno si leggono tante persone che si pronunciano pro e altre contro. Quello che mi ha colpito sono i commenti di chi nn ci crede dicendo che in questa ricerca si e’ fatta “selezione dei migliori risultati”!. Ragazzi, io sono uno studente di fisica che negli ultimi mesi sta lavorando a stretto contatto con il mondo della ricerca, e lo sanno tutti che i risultati mostrati per qualsiasi articolo scientifico vengono selezionati scegliendo i migliori. I risultati non compresi vengono semplicemente censurati! Un saluto a tutti.

  • lino-rossi

    hai tu problemi di comprensione della lingua italiana?
    AQUA – R. Germano – bibliopolis

  • lino-rossi

    se lo stai leggendo comincia a fissare dei punti.

  • lino-rossi

    la risposta è nella QED: Qed Coherence in Matter – Giuliano Preparata – World Scientific.
    ma quelli del cicap non sono in grado di comprenderla e ciò che non sono in grado di comprendere, per loro, non esiste.

  • lino-rossi

    sull’HIV ti consiglio “La rivoluzione silenziosa della medicina del cancro e dell’AIDS” – Heinrich Kremer.
    a città del messico sono completamente fuori strada, ma in maniera politicamente corretta.

  • zufus

    Il controllo in doppio cieco è semplicemente uno dei tanti metodi di verifica.

    Non è applicabile in tutti quei casi dove il farmaco è altamente personalizzato, indirizzato alla caratteristiche specifiche ed individuali del paziente, come nel caso dell’omeopatia.

    Pensare che il doppio cieco sia una sorta di prova assoluta ed incontrovertibile è indice di un pensiero riduzionista e semplicistico.

    Continua pure a rotolarti dalle risate, arriverai sicuramente da qualche parte interessante.

  • danpar84

    Quando avro’ un po’ di tempo potrei darci un’occhiata…ricordi se per caso il fenomeno della memoria dell’acqua e’ legato anche al concetto di entanglement e di teletrasporto quantico (niente a che vedere con Star Trek eh!)?
    Piuttosto il libro che mi consigli riguardo all’HIV vorrei sapere se e’ il solito libro divulgativo dove l’autore espone le proprie teorie e basta, oppure si parla anche di esperimenti, di risultati oggettivi (nn quelli che un ricercatore crede di vedere, ma le vere osservabili misurate!). Un libro divulgativo alla Piero Angela, tanto x intenderci, nn mi serve, quelli li leggevo quando avevo 10 anni…

    ps: cmq devo anche dire grazie al sig. Piero Angelo, e’ stato grazie ai suoi libri e alle sue trasmissioni che mi sono appassaionato alla scienza!

  • lino-rossi
  • lino-rossi

    la memoria dell’acqua c’entra con la elettodinamica quantistica coerente. su questo punto il contributo di Preparata è decisivo. il “teletrasporto quantico” non l’ho mai incontrato nei documenti di Preparata, ma lo stato entangled si.

  • oniat

    Quale metodo proponi allora? La storia della personalizzazione è proprio il pretesto che i cultori delle medicine alternative accampano per sottrarsi a qualsiasi sistema di verifica, con la scusa che il metodo scientifico non può monopolizzare l’intera realtà.
    Il fatto è che se posso capire il Dott Hannemann che era un uomo dell’ottocento e ragionava secondo i principi di un empirismo ingenuo di allora( un po’ come di Bella),non riesco proprio a capire i suoi epigoni odierni. Nemmeno i risultati pubblicati da Lancet (2005 2007 con 110 sperimentazioni su larga scala), li convinceranno mai, se uno vuol credere, una volta smentita un’ipotesi ne cerca subito un’altra ancora più assurda della precedente(vedi la storia della memoria dell’acqua). Perchè?Perchè a loro non interessa la verità o qualcosa che le si avvicini, a loro interessa solo credere. Sono fedeli di una chiesa.
    Comunque per il momento il doppiocieco è un sistema ottimo. Si faccia avanti chi ne trova uno migliore.

  • danpar84

    ho letto il primo link…sembra interessante!

  • lino-rossi

    allora non l’hai letto AQUA! pensi di poterne conoscere i contenuti mediante osmosi? se questo è rigore scientifico …

  • lino-rossi

    il libro segnalato lo è molto di più perchè affronta gli argomenti in maniera organica. si vedrà anche a cosa serve l’azoto.

  • lino-rossi

    a questo punto è possibile comprendere le due posizioni:
    1) quella dei conformisti, gli aristotelici, rigorosamente ancorati alle verità di regime (big-pharma) – anche perchè leggono solo ciò che il regime gli passa; per loro la memoria dell’acqua non esiste! gli 8 milioni di italiani che usano l’omeopatia sono dei creduloni.
    2) quella degli uomini liberi, i galileiani, che prima leggono sia la letteratura di regime che quella alternativa e POI, ragionando con la loro testa, prendono delle posizioni che possono essere anche, a volte, anticonformiste. per loro la memoria dell’acqua esiste ed i farmaci omeopatici con CH oltre 12 (senza più il principio attivo) possono funzionare (se il medico omeopatico ci prende – ma questo è un altro discorso). questi ritengono che i medici per compartimenti stagni ed i cicappini sono dei conformisti che si rifiutano di guardare in faccia la realtà.

    alla fine chi l’avrà di vinta? pierino angela o Galileo?

    i conformisti a questo punto ribattono: e gli altri 50 milioni di italiani che non la usano cosa sono? rimbambiti?

    sono semplicemente disinformati; cosa può essere chi è informato da pierino angela se non disinformato? perchè non si fa in prima serata un quark veramente scientifico aperto ai non conformisti?

  • oniat

    Mi sa che è proprio all’opposto. La sai quella del bambino al quale , per dimostrargli che Babbo Natale non esiste gli fanno vedere un filmato dove si vede chiaramente che babbo natale è il papà, che mette i regali soto l’albero e il bambino pur di non rinunciare alla favola natalizia si convince che è tutta una congiura per fargli dimenticare Babbo Natale. Beh! quel bambino assomiglia tanto a quelli come te. Comunque mi sono documentato : la storia della memoria dell’acqua che già conoscevo a grandi linee mi sembra del tutto infondata: fantametafisica.

  • lino-rossi

    segno evidente che NON hai letto AQUA, non hai letto “Dai quark ai cristalli”, non hai letto “Qed Coherence in Matter”.
    se ti può interessare non sei solo: sei in buona compagnia (nella strada molto larga ed in discesa). la QED coerente ha forti implicazioni anche in altri campi quali la fusione fredda. quelli che riconoscono valide solo le verità che escono dalla bocca di pierino angela accusano Preparata di essere un ciarlatano, coloro che lo seguono dei dementi, dicono che la FF non esiste, ecc. (sul web c’è tutta la diatriba).
    ma, nell’ambito della imminente ICCF14 (Washington DC, 9-16 Agosto 2008) la relazione generale, sul cosidetto “Fleischmnann-Pons Effect” (FF), verrà tenuta dal Vice-Ammiraglio Pete Nanos (George Peter Nanos – Wikipedia).
    il Vice-Ammiraglio Nanos è il secondo in comando della “Defense Threat Reduction Agengy”.
    voi conformisti stata appollaiati sulle vostre angelesche ed obsolete verità mentre i militari sono fortemente interessati alla FF che sta in piedi grazie alla teoria messa a punto da Preparata; la stessa che spiega la memoria dell’acqua.
    http://www.energeticambiente.it/fusione-fredda-e-trasmutazioni-nucleari-bassa-energia/14711764-conferenza-iccf14-su-fusione-fredda-e-trasmutazioni-bassa-energia.html
    ma parlare con chi pregiudizialmente si rifiuta di leggere dei libri è tempo perso. esattamente come mettere la cravatta al maiale.

    “Comunque mi sono documentato : la storia della memoria dell’acqua che già conoscevo a grandi linee mi sembra del tutto infondata: fantametafisica.”

    SEI ANDATO A VEDERE SULLE PUBBLICAZIONI DI PIERINO ANGELA E DEL CICAP?
    mi fai divertire troppo. mi dispiace solo per quei poveretti che continuano a farsi avvelenare e squartare pagando nel contempo le marchette.

    sinistra e radicali sono da tempo i molossoidi di big-pharma: vedi il referendum 2005 sulla Procreazione Medicalmente Assistita; vedi la gestione del SSN.

  • danpar84

    Non è così semplice oniat…a volte succede davvero che ti vengano mostrate delle “finte prove” per dimostrare “finte verità”…è successo con l’11 settembre e ed è successo anche con la scienza. Non hai idea di quanto lavoro viene cestinato e/o censurato durante una ricerca perchè non viene compreso. La colpa nn è tutta degli scienziati, il problema è che i finanziamenti sono “a tempo” e sono mirati verso certi risultati, se ne vengono trovati al finanziatore la cosa non riguarda! Io ho letto l’articolo del chimico-fisico svizzero Louis Rey e sembra un lavoro ben fatto, con esperimenti riproducibili. Questo lavoro sembra dimostrare che lo spettro di acqua con alta percentuale di principio attivo e la stessa acqua successivamente altamente diluita hanno gli stessi spettri, come se l’acqua avesse un “certo ricordo” del passato. Se il lavoro è genuino basterebbe che altri team di scienziati rifacessero l’esperimento, ma dal 2003 in poi mi risulta che nessuno ci abbia provato…e qui un po’ di malafede, non da parte degli scienziati ma da parte dei finanziatori, ce la vedo!
    Che poi quell’acqua sia veramente curativa è tutto da dimostrare, e anche per me è molto difficile da credere…ma questo è la scienza! Tutta la meccanica quantistica è piena di leggi assolutamente fuori dal pensare comune…hai mai letto i lavori di Hugh Everett III sul multiverso? Sembra follia eppure è scientificamente possibile!

  • oniat

    In linea di massima non vedo contaddizioni con quanto vado dicendo.
    In parole povere mi preoccupano certi salti logici davvero aberranti che stanno dietro le affermazioni di certi “alternativi”: siccome, ad esempio, Big Pharma fa pressioni sul mondo della ricerca e magari falsifica i risultati della ricerca stessa a proprio vantaggio, ALLORA il metodo scientifico non ha fondamento. Non solo , ma si da credito a teorie fondate sulla mitologia e sul pensiero magico. Tutto questo in nome spesso di una pruralità di punti di vista e di modi di percepire la realtà che si vogliono equivalenti. Dico cose scontate lo so, ma anche le cose apparentemente scontate alle volte non lo sono affatto.
    Vorrei che la sinistra abbandonasse il pensiero magico e le mitologie da strapazzo, sono malattie dalle quali ci dobbiamo liberare.
    Perchè lasciare alla destra la logica e l’efficacia dell’azione?

  • lino-rossi

    il metodo scientifico è valido per tutti. ci sono quelli che non lo applicano, come i conformisti, e quelli che viceversa lo applicano, come gli uomini liberi. il pensiero magico è solo nella testa dei conformisti, in quanto ritengono che “altri” opereranno in maniera da danneggiare i propri interessi a vantaggio dei loro.

  • lino-rossi

    “… vedi la gestione del SSN”, finalizzata esclusivamente a:
    – foraggiare la lobby dei medici;
    – foraggiare il sistema politico;
    – foraggiare big-pharma.

    la cura delle persone non è neppure valutabile come sottoprodotto, a meno che per “cura” non si intenda la terapia per peggiorare lo stato di salute dei pazienti, rendere “croniche” le malattie, in maniera da accrescere/perpetuare i clienti ed i profitti.

    rammento che l’ordine dei medici diffidò i propri iscritti dall’applicare il MdB, ben prima che si avviasse la sperimentazione ufficiale (criticabile in infinite maniere). segno evidente che:
    – l’ordine dei medici ha proprietà magiche e preveggenti circa l’esito di eventi che dovranno avvenire nel futuro (forse, perchè non si sapeva neppure se la sperimentazione ufficiale ci sarebbe stata oppure no);
    – il primo atto che dovrà fare una società “liberata” sarà quello di sciogliere tutti gli ordini dei medici.

  • SempreIo

    Gentili signori, ricercatori, studiosi ed economisti,
    mi permetto di intervenire da paziente.
    E’ desolante.
    Avete completamente ignorato il destinatario delle cure, il malato, una persona.
    Persona che, nella malattia, non è interessata a big-pharma (marzian), alla sinistra paranoica (oniat), a un mago in TV (marko), all’atomo (danpar84), ad Angela, Galileo e al vice ammiraglio Nanos (lino-rossi).

    Come paziente, non ho il dovere di conoscere tutta la letteratura scientifica su di un metodo o di un farmaco prima di sottopormi ad una cura, dovrò fare un atto di fede, comunque, che si tratti di medicina ufficiale o alternativa.
    Potrò usare cautela, buon senso – e sesto senso – ma alla fine dovrò fidarmi di un medico, di quello che avrò scelto, che sia dottore in medicina, omeopata, naturopata, guaritore o sciamano.

    Per me, paziente, il medico – qalunque tipo di disciplina segua – dovrebbe essere un serio professionista, padrone della sua sapienza e rispettoso di me, che sono in difficlotà, che sto chiedendo il suo aiuto.
    Qui non riesco ad essere oggettivo perchè, da consulente, ragiono allo stesso modo con cui opero – in altro campo – e mi pongo ai clienti (“i pazienti”):
    quando si rivolgono a me, vengono anzitutto ascoltati, poi conosciuti, in tutti o quasi i settori della loro azienda, e solo dopo, con i dati raccolti e in base alla mia preparazione, alla mia esperienza, alla consultazione di casi di studio di colleghi/concorrenti e alle mie capacità, elaboro un progetto che sottopongo al cliente, spiegando tutto, approfondendo anche i minimi dettagli tecnici, se vorrà sapere. Spesso accade che si senta spiegare il perchè non ho scelto altre soluzioni, che esistono e che potrebbero essere comunque adatte.

    Allora vi chiedo: perchè non posso essere un cliente, per un medico, ed aspettarmi che mi ascolti, analizzi la mia situazione, studi la cura per me e me la proponga spiegando? Magari dicendomi che esistono anche altre possibilità.
    Nel caso del medico non è raro che l’ascolto e la raccolta dati si limiti al sintomo, già ben che incasellato in una tabella, la quale a sua volta prevede un protocollo da applicare e, in buona parte dei casi è fatta, è trovata la cura. Una cura.
    Questo tipo di situazione per me significa soltanto superficialità, sia da parte del curante, che si basa su casi e non considera la complessità di quella persona, sia da parte del malato, che subisce una decisione invece di capire e – solo dopo – lasciar applicare.

    Ecco tutto qui, senza pretesa di essere depositario della Verità, e con la certezza che nessuno lo è, vorrei poter essere un paziente che si rivolge ad un professionista/consulente – ufficiale o alternativo – a cui deciderà se affidarsi.
    Con cognizione e non ciecamente.

    Ciao a tutti,
    Alessio

  • SempreIo

    Per Marzian, vorrei fare un appello a te:
    cautela nel diffondere questo argomento.

    “La medicina è […] la prima causa di morte in Occidente” il link al PDF non funziona (errore 404).
    Non mi aiuta nello studio e nella guarigione, anzi, mi infastidisce e forse insospettisce: perchè non funziona? Erano baggianate e le hanno tolte oppure l’autore dell’articolo c’ha provato, tanto chi va a vedersi i link?

    Mickey Z
    Che valore ha quel primo paragrafo? Un “anarchico, vegan, cultore marziale” che fa considerazioni sul rapporto tra sinistra e medicina.
    Potrebbe essere stato più utile citare qualche ricercatore indipendente – se ne esistono – o qualche pubblicazione conosciuta per il suo rigore nel riportare i dati di studi e ricerche nel campo medico – se ne esistono -.

    Ma tu hai idea di quali siano i modelli per i conformisti, perchè presumo che a loro bisognerebbe rivolgersi, giusto?
    In alternativa al modello conformista: uno alto poco più di un metro e sessanta, con poco più di settant’anni, reduce da un’ottantina di trattamenti di ringiovanimento, pezzo da novanta della vita politica e imprenditoriale italiana; tu cosa proponi: uno dei migliori blogger in circolazione. Un po’ poco, non credi?

    Il link truffe.
    Enunciazione tanto forte, quanto desolante è l’impatto all’apertura della pagina. Riporto la citazione più corta È morta di quattro medici e due farmacisti (Molière), ce n’è altre 10.
    Per favore, dimmi secondo te qual’è l’idea che suscita una pagina del genere – solo forma – a chi ha fede nela medicina ufficiale, il suo primo pensiero, quello che conta. Onestamente.

    Sui collegamenti suggeriti.
    Facendo entrare nell’elenco anche il sito da cui si sarebbe dovuto scaricare il PDF.

    garynull.com
    Marzian, sostieni che la medicina occidentale (ufficaile?) nasconde “inconfessabili interessi economici”, bene, Gary Null in questo si differenzia e non nasconde nulla: vende CD, DVD, Libri, filtri per acqua e aria, vitamine, integratori, magneti e tanto altro.
    Lascio Gary, con la convinzione che il suo cognome sia rivelatore. Peccato che, per alcuni, potrebbe comunque rimanere associato al “natural living”.

    La Leva di Archimede
    una miniera di informazioni e rinnovato di recente, se non lo confondo con laleva.cc.
    C’è solo una piccola e strana relazione che non ho intenzione di approfondire con la sezione di Sepp e di altri sul sito newmediaexplorer.org di “Robin Good”, esperto in comunicazione, web, annunci google, amazon e altro. Sono sicuro sia tutto cristallino, ma rimane la domanda: perchè? Perchè Sepp, da presidente – come sembra su lalva.cc – dell’associazione, pubblica link verso il suo sito di communication agent che tratta gli stessi argomenti del sito laleva.org?
    Non era più utile, forse, concentrare le forze in un unico luogo e svilupparlo in modo da essere sempre più ricco ed esaustivo, invece di far uscire l’utente dal sito?

    Pensiero laterale
    un blog sulla medicina curato da un regista e architetto. La prossima volta che ho mal di denti chiedo consiglio ad un piastrellista: sempre di ceramiche si tratta.
    Scusami, mi sono permesso di scherzare. No, il sito non l’ho letto perchè non vedo correttamente i testi, mancano 4 o 5 lettere prima del rientro a capo e non riesco a concentrarmi nella lettura. Mia mancanza.

    Il Nuovo Mondo, editore di disinformazione.it ordina le nostre dispense.
    Mah, sarà che dopo “Nine eleven” non riesco a credere più a nulla, no lo so, però mi riesce difficile da prendere come esempio per il “buono studio” e la “buona guarigione”.
    Tra gli articoli attualmente in home page ci sono due con fonte ecplanet.com, zeppo di annunci google tra i quali batitalia.com (British American Tobacco) per cui penso non servano commenti, e Zero Diet, dei magneti da applicare alle orecchie per dimagrire o ZeroSmoke altri (gli stessi?) magneti per smettere di fumare.
    Per Zero Diet la pubblicità è, apparentemente, doppia: google e pro-advertising.
    Che c’è di male mi chiederai. Eh, c’è che l’azienda che pubblicizza zerodiet è stata oggetto di indagine e da parte dell’Autorità garante della concorrenza e del mercato che ha poi intimato la modifica di alcuni messaggi promozionali perchè ritenuti ingannevoli. Oltre ad una multa di oltre 20.000 euro. Ma l’AGCM è stata assai bonaria, oppure il sito è cambiato, perchè c’è una quantità di piccole “stranezze” che dovrebbero condurre ad una soluzione ben più drastica. Un esempio: il citato Istituto Superiore di Igiene Alimentare: l’italianissimo e autorevolissimo Vizoki Institut za Higijenu Prehrane Belgrade.
    Mi dirai che non si cliccano i banner, gli annunci google e simili. Vero, ma non siamo tutti esperti e smaliziati navigatori del web, visti i 6960832 hit di ShinyStat di ieri sera (09/08/2008) e i 6963322 di oggi pomeriggio.

    Cosa salvo.

    Veronesi. Già … stimato luminare dalla parte della medicina ufficiale, per chi volesse un rapido riscontro suggerisco due video per valutare chi tra
    Umberto Veronesi, Patrizia Gentilini e Stefano Montanari racconta frottole:
    http://www.youtube.com/watch?v=q30ray4fAa8
    http://www.youtube.com/watch?v=5E6lm7bbhxM
    Io penso il primo, ma è un’opinione personale.

    Di Bella. Non conosco la composizione e l’efficacia del coktail di farmaci da lui sperimentato, ma ero già documentato su tutta la vicenda amministrativa, procedurale, politica e giuridica che lo ha coinvolto. Travolto.
    Mi verrebbe da dire complotto e boicottaggio, però cerco di essere moderato e mi limito a dire soltanto poca trasparenza da parte delle istituzioni.

    Il Tradimento della Medicina ricco e ben fatto.
    Contiene anche un’interessante spunto di riflessione per chi associa la medicina alternativa alla sinistra. Sul sito infatti si può leggere una bella recensione firmata dall’associazione CasaPound, di tutt’altro orientamento.

    ARPC Manca di appeal, che non guasterebbe e antepone un po’ troppe citazioni al contenuto vero e proprio, ma sembra esagerato, in senso positivo. Inizierò il buono studio da qui.
    Grazie per la segnalazione.

    Alessio

  • marzian

    il link al PDF non funziona (errore 404)

    Attualmente, funziona: http://www.gnhealth.com/articles/pdf/foundarticles1/lef/Death%20by%20Medicine.pdf

    Che valore ha quel primo paragrafo? Un “anarchico, vegan, cultore marziale” che fa considerazioni sul rapporto tra sinistra e medicina.

    Il progressismo di Mickey Z si rifà ad un principio per cui l’autorità va messa in discussione in quanto autorità. E se questa autorità (la Chiesa, lo Stato, la Famiglia, il Servizio Sanitario) non può giustificare il suo potere, va combattuta.

    Ma tu hai idea di quali siano i modelli per i conformisti, perchè presumo che a loro bisognerebbe rivolgersi, giusto?

    Non direi: l’informazione alternativa (ci sono dentro da parecchi anni, ormai) viene prodotta prevalentemente per una minoranza ricettiva, a cui mi sono rivolto.

    Marzian, sostieni che la medicina occidentale (ufficaile?) nasconde “inconfessabili interessi economici”, bene, Gary Null in questo si differenzia e non nasconde nulla: vende CD, DVD, Libri, filtri per acqua e aria, vitamine, integratori, magneti e tanto altro.

    Hai ragione: ma Gary Null almeno specula su cure efficaci (o quantomeno non dannose), Veronesi & Co. su montagne di cadaveri.

    La prossima volta che ho mal di denti chiedo consiglio ad un piastrellista: sempre di ceramiche si tratta.

    Potrebbe non essere una cattiva idea: magari il piastrellista ha letto qualcosa sulle amalgame dentali e sugli effetti benefici del magnesio che il tuo dentista non ha letto, o ha scelto di ignorare.

    Scusami se non rispondo a tutti i punti, ma temo sarebbe sterile: mi sembra di aver capito che almeno un paio di link li terrai da conto. L’effetto che mi proponevo l’ho sortito 🙂

  • danpar84

    Caro Alessio…nn puoi paragonare la medicina alla “consulenza”! Potresti anche trovare un medico che come dici tu ti ascolta, ti analizza e di propori la cura spiegandotela e magari aggiungendo che ci sono altre possibilità, anzi pensandoci bene qualcuno lo conosco, ma se la Ricerca non fa passi avanti serve a ben poco. Se tutte le cure che ti propone o che ti spiega sono fallaci a che serve? Magari il medico te le dirà in buona fede, convinto di esserti d’aiuto!

    E’ necessario fare una netta distinzione tra medici e ricercatori: i medici non sono onniscienti, nessuno ha la bacchetta magica x aiutare i pazienti! Le loro conoscenze si basano per lo più su ricerche fatte ad hoc, di cui loro conoscono solo i risultati finali e non come sono stati ottenuti. Neanche i ricercatori sono onniscienti, ma influenzano pesantemente la medicina. Sono loro a dare le linee guida ai medici. Con questo non voglio dire che i medici sono delle pecore, perchè con il lavoro che fanno non hanno neanche il tempo di documentarsi approfonditamente, devono perciò fidarsi dei colleghi pagati dalle case farmaceutiche.

    Purtroppo se una casa farmaceutica non ha interesse a curare una malattia, la ricerca non si fa. Altrimenti come me lo spiegate che negli anni passati con pochi mezzi sono stati quasi debellati l’ebola e il vaiolo e da quasi 20 anni con i mezzi attuali con l’HIV non si fanno passi avanti?

    E se hai l’Aids accomodati pure a chiedere la consulenza di vari medici…

  • SempreIo

    Ciao marzian,
    è certo che con me ha sortito effetto il tuo appello, sono vicino all’informazione libera, altrimenti non sarei qui a leggere e, ogni tanto, a commentare.

    Non ti capisco quando nella risposta – difesa – al mio appello mi rispondi dicendo che l’autorità va combattuta e, poco sotto, sostieni che l’informazione alternativa sia fatta per una minoranza ricettiva.

    Aiutami, come si fa a combattere il potere e l’autorità rivolgendosi ad una minoranza?
    Peraltro ricettiva, come sostieni, quindi non bisognosa di convincimento perchè già convinta.

    O meglio, cosa intendi per combattere: il compiacersi tra un ristretto gruppo di intellettuali che vaneggiano convinti su presunte superiorità oppure avere più cautela nei messaggi – e nella citazione delle fonti di informazione – in modo da far avvicinare, per gradi, chi non fa parte della già acquisita minoranza ricettiva?

    Se pensi al primo caso, è chiaro il motivo per cui non riusciamo ad incontrarci.

    Ciao,
    Alessio

  • lino-rossi

    la classe medica è largamente impreparata per dare alla clientela un’informazione esaustiva.
    nei commenti sopra riportati ciò risulta evidente.
    non solo non conoscono ma, sulla base di dogmi aristotelici che la scuola gli inculca “scientificamente”, non vogliono conoscere.

    chi frequenta la scuola può tranquillamente trovare il barone/trombone di turno che, a lezione, si prende il disturbo di inveire contro Linus Pauling perchè ha scritto che la vitamina C a forti dosi è decisiva per debellare importanti patologie (assolutamente non risolvibili in altra maniera).
    quei poveri studenti, se non hanno maturato un sufficiente senso critico, saranno per tutta la vita succubi di quelle frustrazioni del barone/trombone.
    le nuove leve sono assai più conformiste di quelle di 20-30 anni fa.

    per sopravvivere è necessario quindi:
    – prima farsi un solido bagaglio sul funzionamento delle faccende fondamentali (cos’è la malattia, cos’è la salute, quali processi portano dalla salute alla malattia e viceversa);
    – poi, dopo la fase di cui sopra, scegliere uno o più medici che dimostrano sufficiente apertura mentale e coerenza alle NOSTRE convinzioni (impresa quasi impossibile – rammentare la faccenda dei 10.000 euro mensili e della muliera).

    se non ci si mette in testa che la nostra salute passa attraverso la nostra cultura siamo destinati a diventare carne da cannone di big-pharma.

    segnalo infine che il 98% dell’attuale farmacopea è finalizzata a curare i sintomi e non le cause. la rimozione della causa della malattia non è oggetto dell’attuale scienza medica.
    hai la diarrea? ti danno un farmaco astringente.
    ti viene il sangue dal naso? ti cicatrizzano il punto di fuoriuscita del sangue.
    hai la maculopatia? ti rimuovono, in un modo o nell’altro, la macchia.
    hai il glaucoma? ti fanno diminuire la pressione oculare o meccanicamente o chimicamente.
    hai l’ipertensione arteriosa senza cause apparenti? te la abbassano chimicamente.
    http://it.youtube.com/user/buteykoclinicitalia

    ma non è possibile risalire alla causa? gli chiede una persona normale.

    ti fanno il sorrisino ebete facendoti capire: cosa vuoi capire tu di medicina? paga e sta zitto!

  • lino-rossi

    i cambiamenti vengono SEMPRE da ristrettissime minoranze.

  • lino-rossi

    Ci sono due macro-modi di intendere la guarigione:

    1) eliminazione dell’aggressore;

    2) rafforzamento del soggetto aggredito.

    Possono essere intesi come paradigmi. Chi si muove nel primo difficilmente riesce ad intravvedere l’esistenza dell’altro.

    Hai dei batteri? Vai con l’antibiotico.

    Hai dei virus? Vai con dei prodotti antivirali.

    Hai delle metastasi? Vai con la chemio o la radio.

    Il ragionamento è molto semplice e non fa una piega. Sono convinti come dei pompieri quando buttano l’acqua su un incendio. I pompieri però ora lo sanno che a volte buttare l’acqua è inutile o controproducente. I medici no. Armati fino ai denti sparano a zero su tutto ciò che si muove, esattamente come fanno gli amerikani al fronte.

    https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=2878
    questo intervento è ancora valido, a meno del passaggio nel quale ipotizzavo, sbagliando, che prima delle vaccinazioni non c’era la sindrome di down. lo ipotizzava Gerhard Buchwald in “Vaccinazioni – Il business della paura”; ma evidentemente è una ipotesi sbagliata.

  • SempreIo

    Anche vero, ma minoranze composte da ricchi/influenti o da vegani/blogger?
    Io parteggio per i secondi – magari vegetariani – sia chiaro, però penso sia necessario un netto allargamento del consenso prima di attuare una rivoluzione.
    Educando al pensiero, all’analisi, al ragionamento, perfino all’anticonformismo. Per diffenziarsi dal “SEMPRE”, anche nel medoto.

    Alessio

  • oniat

    Abolire vaccini, antibiotici, antivirali, chiemio e radio per dar retta a qualche pazzo che non ha uno straccio di prova a conferma delle sue assurdità se non il fanatismo dei suoi seguaci. Davvero un’idea brillante! Ed è per queste brillanti idee che qualcuno ogni tanto ci lascia le penne, come quella povera ragazza che è stata indotta a rinunciare all’insulina perchè il diabete è “un’infiammazione del pancreas” o le numerose vittime di di Bella che alla fine(ma questo non viene detto perchè si mettono in risalto solo le presunte guarigioni), finiscono in un reparto di ematologia quando ormai è tropo tardi.
    Per quanto riguarda aristotele vattelo a ripassare, se c’è qualcuno vicino al concetto di sostanza( le energie vitali, i flussi di energia, la causa prima delle malattie e cose del genere) o di categorie(vedi il dottor Hannemann o simili), questi siete voi. Galileo procedeva secondo un criterio di osservazione e di valutazione adeguato ai suoi tempi. Voi siete addirittura prearistotelici, siete al pensiero magico, gli albori della civiltà.
    Comunque,per inciso, non mi azzardarei a togliere gli antiipertensivi ad uno che soffre di ipertensione essenziale, lo condanneresti a morte certa,nè a sospendere l’uso dei vaccini , sarebbe una tragedia biblica.
    Questo non è uno scontro fra te e me o fra conformisti come li chiami tu e quelli in gamba come te, questo è lo scontro cruciale fra chi vuole un reale progresso(anche umano Alessio, perchè è vero che se gli “alternativi” hanno successo lo devono anche al cinismo e alla mala fede di buona parte dela medicina ufficiale) e chi invece rimane aggrappato all’idea salvifica di una verità altra che i miscredenti si rifiutano di vedere e i maligni celano accuratamente.
    Ultima cosa: se l’omeopatia funziona veramente, curati.

    Buone vacanze

  • SempreIo

    danpar84
    Precisazione, ho parlato di medici professionisti/consulenti – che siano dottori in medicina, omeopati, naturopati, indifferente – non di medicina come consulenza.
    Per capirci, possiamo considerare il medico come l’interfaccia con cui il paziente entra in contatto con la medicina (ancora una volta, ufficiale o alternativa)?
    E, a proposito di medico e consulenza, mi sembra di ricordare che, come pazienti, si riceva un “parere medico”.
    Quello che fa un consulente, fornire pareri, in qualsiasi campo operi.

    Su cura e spiegazione
    So, rimango nel mio piccolo, però penso ai miei clienti se si sentissero dire “devi fare così”, senza i “perchè”, alle loro facce allibite prima e alle grasse risate qualche secondo dopo.

    E hai rafforzato ulteriormente la mia convinzione: esigo che a curarmi sia un serio professionista. Se non lo fornisce il SSN (è una vergogna), finchè posso, lo cerco da privato.
    Converrai con me che è pauroso, come paziente, sapere o anche solo sospettare che i medici “conoscono solo i risultati finali e non come sono stati ottenuti” e che “non hanno neanche il tempo di documentarsi approfonditamente”.
    Per me uno così è un ciarlatano, niente di più.

    lino-rossi
    “Hai dei batteri? Vai con l’antibiotico.”
    Si, ma, ad ampio spettro!

    Alessio

  • lino-rossi

    secondo Aristotele la forza è uguale alla massa per la velocità. ha ragione anche in questo?

    durante le vacanze leggi qualche libro sulla QED coerente.

    non sono io, ma garattini che ha detto che si fa abuso degli antibiotici. è un ciarlatano anche lui?

    non ho criminalizzato i farmaci, che quando ci vogliono ci vogliono. criminalizzo i medici che non sanno usarli.

    non farmi dire delle cose che non ho detto e non penso. i progressi della medicina (e della chirurgia) non li butto certamente nell’immondizia. vedo che ti piace attribuirmi l’amore per il “magico”. hai preso male. finora sei tu che affermi delle cose, come la critica all’omeopatia, e poi non sai tirare fuori neppure una sillaba a difesa del tuo dogma.

  • lino-rossi

    se il batterio è l’effetto della malattia (e non la causa) e se la presenza di quel batterio non è nociva, io quell’antibiotico NON lo prendo. se viceversa mi può nuocere, sia esso causa od effetto, allora lo assumo.

  • danpar84

    “Converrai con me che è pauroso, come paziente, sapere o anche solo sospettare che i medici “conoscono solo i risultati finali e non come sono stati ottenuti” e che “non hanno neanche il tempo di documentarsi approfonditamente”.”
    Certo che convengo con te…ma la realtà è questa!

  • fengtofu

    Ricordo ai detrattori degli “stregoni” che nessuno ancora batte la religione detta Medicina Moderna quanto a rituali sanguinari, mortalità delle vittime, costi economici, sociali ed umani, e questo pur riconoscendo tutte le guarigioni, i miglioramenti, la competenza e la compassione di moltissimi medici ecc. In Italia oggi è stimato in 63 morti AL GIORNO il tasso di errore nel SSN (fonte, l’ora ex ministro Sirchia, circa 4 anni fa quand’era al governo) per cui, le vittime delle medicine alternative sono meno dello 0.001% rispetto a queste, e spesso dovute a propria, mal compresa paura di accanimento terapeutico, con scelta sbagliata e fatale. Ovvio che ci sono anche casi di idiozia o malafede del terapista come quello del diabete visto come infiammazione, che vanno perseguiti.
    La verità è che nessun sistema è assoluto o perfetto, le medicine antiche o diverse partono da presupposti diversi e molto di esse è ancor valido e lo sarebbe di più, se suffragato da ricerche serie e scientifiche, che non si fanno perchè la vera faccia del Moloch della chiesa di Angela, Pannella e vari ordini del Medici (che forse saranno pure pieni di massoni?) è una faccia dedita al culto della morte e del denaro a tutti i costi, del resto è proposta dagli stessi regimi e persone dell’imperialismo più bestiale e cruento, made in USrael ed occidente. Non sono ferrato in omeopatia ma l’ho vista funzionare in famiglia ed altrove, ma vorrei ricordare la straordinaria Med. Classica Cinese con le sue varie arti come agopuntura e ginnastiche mediche, la sua allieva spuria di origine maoista detta MTC, l’Ayurveda indiana e tibetana, le varie arti anche sciamaniche di tutti i popoli che vanno comunque comprese e studiate molto, prima d’essere giudicate. Tra i moderni mi piace ricordare R.G.Hamer che investiga e tratta i tumori sulla base di un conflitto psichico insanabile da cui risulta il male, e che chiede ad Israele se è vero che per soli ebrei il suo metodo sia usato già da tempo in segreto, ricevendo da allora una delle tipiche “caccie per antisemitismo” da parte dei tenutari di Guantanamo, dalla UE e da quelli che circondano il lager neonazista chiamato Gaza.
    Sulla critica al diseasestablishment (sistema fabbrica-malattie) si legga W.Dufty, Robert Mendelssohn, e mille altri odierni o recenti, ma soprattutto ci si documenti seriamente prima di sentenziare, rendendoci conto quanto molti di noi hanno per la “Scienza” quel sacro fuoco bigotto e progressista che la rende una pseudo-religione, coi suoi riti, coi suoi sacramenti, colle sue vittime a centinaia di migliaia.

  • lino-rossi

    la tragedia biblica è l’abuso dei vaccini. se li difendi in maniera così acritica non resta che sperare che ti informi un po’ anche su di essi ( http://www.comilva.org ). ma quando a scuola insegnavano a ragionare con la propria testa dove ti eri cacciato? ti rendi conto che sei succube a tutti i luoghi comuni?
    speriamo che pierino angela non dica che gli asini volano!

  • lino-rossi

    attento che Hitler era vegetariano. a parte la battuta (vera), concordo con te, anche se penso che in passato abbiano prevalso le tresche poco chiare e comunque ostili alla collettività. hai mai votato per la privatizzazione dell’intero sistema bancario italiano, che all’inizio del 1990 era completamente “pubblico”? i partiti che hai votato ti hanno detto che l’avrebbero fatto? hai votato per la cessione gratuita di bankitalia ai banchieri privati? ecco alcuni esempi di come funzionano le cose in realtà; altro che educare al pensiero, all’analisi ed al ragionamento. questi, se non stai attento, ristabiliscono lo “ius prime noctis”.

  • oniat

    leggiti questo:
    http://www.epicentro.iss.it/temi/vaccinazioni/pdf/Piemonte.pdf
    una cosa un po’ più seria…
    Credimi sull parola l’omeopatia non è una cosa seria , come tutte (o quasi ) le medicine alternative. Non è questione di prove, la cosa è sbagliata dall’inizio( per l’appunto gli asini non volano e se anche mi presenti un trattato che mette insieme fisica quantistica, calorimetria, elettromagnetismo e magia nera che mi dimostri , in maniera molto sofisticata e dettagliata, che invece gli asini volano, io non ci perdo molto tempo) Non bisogna confondere l’apertura mentale con le idee senza fondamento.

  • oniat

    Ecco questa si chiama paranoia in gergo spregevolmente tecnico. Le medicine alternative hanno una mortalità dello 0,0001% ? Bene se hai una coronaropatia non farti un by-pass prenditi i fiori di bach e magari un po’ di Serenase, vedrai che camperai a lungo.

  • lino-rossi

    sei irrecuperabile.

  • lino-rossi

    sbagli sempre il bersaglio. chi non usa la SCIENZA con intelligenza siete voi conformisti. le conseguenze della vostra sciagurata condotta sono la frustrazione e la disperazione dei pazienti che, lasciati al loro destino, incorrono in ciarlatani che li “finiscono”. i colpevoli di questo stato di cose sono la politica ed il SSN che si sono consegnati nelle mani di big-pharma. e voi gli tenete il moccolo, invece di dire le cose come stanno. VERGOGNATEVI.

  • oniat

    Ma rispondi sempre tu? Io non mi vergogno affatto. Curo le persone e faccio ricerca e lo faccio con scrupolo e con razionalità(non aristotelica). Curiosità: sono l’unico fra i miei colleghi che ha deciso di non vedere nessun informatore farmaceutico e di non accettare le loro prebende. Spero che molti seguano il mio esempio. Ho deciso di fare una campagna contro questa follia alternativa per cercare di limitare i danni, sebbene per fortuna la ggente cominci a redersi conto che le medicine alternative funzionano solo se non hai niente da curarti.
    Curati va!
    A proposito che fai di mestiere?

  • lino-rossi

    sta tranquillo che mi curo, e mi curo attraverso medici. non lo faccio da solo perchè medico non sono, anche se partecipo attivamente alla varie fasi del lavoro medico sulla mia persona (non dev’essere facile avermi come paziente, se si ha la testa bacata). mi occupo di energia. ma se vuoi capire qualcosa, sia di energia, sia di medicina, devi per forza arrivare alla radice fisica dei fenomeni e lì casca l’asino. la memoria dell’acqua c’è, eccome se c’è! ma fin tanto che ti rifiuterai di leggere ciò che ti ho indicato non è possibile che te ne convinca. se fossi prudente, però, dovresti approfondire gli argomenti prima di dire stupidaggini, come hai fatto a più riprese.
    cosa vuoi che ti dica, oltre che a rinnovarti censura? studia ragazzo, studia.

  • sultano96

    lino lei sostiene di conoscere l’antroposofia? Avevo dei seri dubbi in proposito, dopo aver letto i suoi interventi sulla medicina si sono conclamati. Rudolf Steiner ha tenuto 6000 conferenze e molte persone, tra le quali anche lei, dichiarano di aver consapevolezza della materia in conseguenza ad una sporadica quanto superficiale presa visione. Ciò succede anche all’interno delle organizzazioni che si effiggono di tale marchio, perchè i loro componenti si innamorano dell’idea senza nulla conoscere o sperimentare circa la scienza dello spirito. Leggendo l’articolo e tutti i commenti in coda si evince facilmente la giustezza della mia affermazione: tutto idealismo niente pragmatismo, daltronde lei stesso, avendo sempre insegnato, non ha fatto che alimentare il primo trascurando il secondo, il tempo è sempre limitato per tutti.
    Non c’è miglior medico di se stessi.
    Come si può soluzionare il caso dell’individuo che crede di trovare conforto nel medico solamente quando si manifesta la patologia?
    Come si può trasmettere all’ammalato la conoscenza che l’incubazione, della stessa malattia, può essersi maturata in 30 anni?
    Che senso ha sostenere che prevenire è meglio che curare, quando con alcune pillole o al massimo con un trapianto di organo o diavolerie di qualunque natura (consone o inconsone) si arriva ad un esito positivo?
    Forse che con gli antibiotici o l’omeopatia o l’ayurveda si vince la morte?
    Come si può far condividere a chi non vuol sentire (non c’è peggior sordo….) che siamo in una evoluzione discendente?
    Devo forse ingaggiare una guerra di religione con onomap o chi per lui?
    Perché non lasciare che ognuno si cucini sul proprio brodo?
    Forse il piatto che ne risulterà non si esaurirà in lui?

  • sultano96

    lino ho scritto onomap ma mi riferivo ad oniat, chiedo venia.

  • lino-rossi

    credo che abbia confuso i miei interventi con quelli di altri.
    conosco Steiner e riconosco che in moltissimi aspetti ha colto nel segno (educazione, agricoltura, medicina). non sono disponibile a prenderlo tutto in blocco. al gioco del “prendere o lasciare” non ci sto. prendo solo ciò che fa scopa con le mie convinzioni e con l’esperienza assoggettabile al metodo scientifico. fuori di questo campo, non mi interessa.

    l’agricoltura biodinamica, in estrema sintesi, funziona quasi omeopaticamente attraverso i “preparati biodinamici”, che in piccolissime dosi sortiscono effetti su grandi appezzamenti di terra. il principio è lo stesso della medicina sana: in un terreno forte e sano nascono piante forti e sane. purtroppo, per il nostro medico conformista, anche l’agricoltura biodinamica funziona, a saperla fare. proprio come per la medicina, a saperla fare.

  • sultano96

    lino sono un imprenditore agricolo ed applico il metodo biodinamico, il mio intento è di far chiarezza e non di polemizzare, perciò mi permetto di consigliarle una rivisitazione circa le sue conoscenze sull’omeopatia e la biodinamica, la prima è un limone la seconda una navicella spaziale.
    Dal momento che è tra i pochi, nel web, che scrivono con sufficiente cognizione di causa, a differenza della totalità che si crede enfiteuta della verità (vedi oniap), onde evitare la veicolazione di menzogne, causa prima di involuzione sociale e di amoralità, si legga di Rudolf Steiner “Corso sull’agricoltura”. La gente non può meravigliarsi quando si accorge di covare una qualsiasi malattia, come fossero destinatari di chissà quale sfortuna, ma devono farsi un profondo esame di coscienza, una catarsi, e valutare che tipo di moralità abbiano condotto fino a quel momento! Ciò che hai seminato raccogli! Poi, puoi sempre illuderti che un qualche tipo di apprendista stregone possa soccorrerti, quest’ultimo ne sarà estremamente soddisfatto, visto il ritorno economico che riceverà.
    La prego di rispondere al post in modo completo ed esaustivo, visto che dal precedente ha estrapolato solamente un concetto, non voglio assimilarla ai cicappisti o sedicenti tali od ad un qualsiasi altro oracolante. Grazie e cordialità.

  • lino-rossi

    non vedo contraddizione fra l’omeopatia e Steiner, tant’è che uso comunemente farmaci omeopatici riconducibili a Steiner. ciò che mi consiglia di leggere fa parte della mia libreria da parecchi anni, tant’è che tratto, seppur in maniera non professionale, l’agricoltura biodinamica. non vedo contraddizioni con le Sue convinzioni.

    ho moltissimo da ridire invece sulle sue convinzioni (e di Bellia) relative al signoraggio che Steiner non approverebbe certamente. sono molto deluso dalla cocciutaggine dei signoraggisti nel non voler guardare in faccia la realtà.

  • sultano96

    lino non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire, questo l’ho già sostenuto nel mio primo commento, non esistono farmaci omeopatici riconducibili a Steiner, vada a consultare il prontuario Veleda.
    Il buon Rodolfo sostiene che un avviso va portato una sola volta, la reiterazione dello stesso significa caricarsi del Karma del prossimo, cosa che non intendo assumermi.
    Il Bellia non l’ho sposato quindi quello che sostiene sul signoraggio va iscritto esclusivamente alla sua persona.
    Per quanto mi riguarda la sfido a trovare una qualsiasi mia esternazione che vada oltre al significato etimologico di signoraggio, perciò lei non mi può assimilare a nessuno, sono uso a ragionare con la mia testa e non mi faccio influenzare nemmeno dalla reincarnazione del fondatore dell’antroposofia, non solo mi è simpatico anche Nitzsche che è inviso allo Steiner!

  • oniat

    Il libro di germano con mia somma perdita di tempo l’ho letto. Il problema è che chi vuol credere per forza si inventa qualsiasi cosa. Qui comunque non parliamo di fisica quantistica, di calorimetria, di conduttività o altro,qui stiamo parlando di prove di efficacia e quella dell’omeopatia e pari al placebo(sarò “cicappesco”, ma questa è la verità).
    Immagino che i 110 studi pubblicati da Lancet nel 2005 e la successiva metanalisi nel 2007, che provano chiaramente l’inefficacia dell’omeopatia , non contino niente(la voce del nemico).
    Quanto ai mistici e agli sciamani come questo Sultano niente da dire, se non che se fossero di destra quelli come lui almeno farebbero danno da un’altra parte.
    Mi auguro che in questo sito ci sia anche qualcuno con la testa sulle spalle.
    Passo e chiudo

  • sultano96

    oniat lei ha esternato questo concetto:”Quanto ai mistici e agli sciamani come questo Sultano niente da dire, se non che se fossero di destra quelli come lui almeno farebbero danno da un’altra parte”. Potrebbe usare una semantica comune in modo da essere capito dal destinatario del suo commento, o lei essendo di sinistra, depositaria della verità assoluta, è certo della sua chiarezza espositiva? Dov’è che avrei parlato di medicina sciamanica o mistica? In quanto al danno che procurerei continuo a maledire sia l’evoluzionismo che il creativismo che mi hanno, obbligatoriamente ed inevitabilmente, affiancato a vivere ad essere come lei, trancianti nel loro giudizio, degni della sinistra, senza minimamente conoscere il loro prossimo, complimenti, seguiti che è su una buona strada, i frutti del vostro comportamento gli avete già raccolti, nei fallimenti statali, del socialismo reale, sparsi per il pianeta.
    Mi corre l’obbligo di ricordarle che in Italia la destra NON esiste, per me Berlusconi e Bertinotti pari sono, perchè da Forza Nuova a Rifondazione Comunista sempre di collettivo e quindi di statalismo si tratta, in effetti il già Benito aveva instaurato esclusivamente politiche sociali, l’individualismo non era previsto nelle sue sinapsi, il suo DNA era scaturito dal socialismo, giocoforza se uno nasce minerale non può diventare volatile, sempre attaccato al suolo rimane. In effetti la storia ha dimostrato la giustezza di questa mia affermazione, perchè i comunisti si sono posti l’etichetta di democratici, l’importante NON è la sostanza ma l’idea. Metaforicamente ad una bottiglia di vino clinto si è tolta l’etichetta e se ne è frapposta una con la dicitura brunello di Montalcino, questa è la sua medicina!

  • lino-rossi

    http://www.naturalshop.info/vetrina_news.asp?Codice=WW514272

    e questo, della Weleda, cos’è? un rimedio allopatico?

    Lei fu protagonista su questo sito di un dialogo con me sul signoraggio nel quale assunse posizioni distorcenti la realtà. se distorcere la realtà lei lo ritiene “etimologico” … buon per lei. a me di dire cose distorcenti la realtà non piace.

  • lino-rossi

    vedi? il problema è più serio! non sei capace neppure di leggere. ma hai guardato solo le figure? prova a leggerlo attentamente e vedrai che qualcosa ti entrerà in testa.

    non hai tirato fuori neppure un argomento di contestazione. forza. prova ad articolare delle argomentazioni, anzichè blaterare. apri il libro, individui la paginetta da contestare e scrivi.

    qui stiamo parlando di memoria dell’acqua. sei stato tu a tirare fuori l’argomento. non fare il furbo. se vuoi un testo redatto da un medico (e da un fisico) ti consiglio “Omeopatia e bioenergetica. Le medicine alternative: dalla stregoneria alla scienza” di Del Giudice Nicola – Del Giudice Emilio. se fossi un tuo paziente brutta me la vedrei.

  • lino-rossi

    quindi anche le piante dell’università di Bologna, cresciute in maniera diversa in funzione del trattamento, omeopatico e non omeopatico, si sono fatte fregare dall’effetto placebo?

    sarà dura resettare i dogmi inculcati nella testa dei medici. non avete neppure il senso del ridicolo.

  • lino-rossi

    secondo te chi finanzia The Lancet?

    ti mancano proprio le fondamenta del ragionamento civico.
    voi vi fate le seghe con le statistiche degli scagnozzi degli oligarchi e la gente che si fida di voi … MUORE.
    https://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=article&sid=4913

    non lo so se la gente, quando capirà cosa gli avete fatto, avrà la necessaria pazienza. in fondo la colpa è loro: come si fa a dare fiducia a chi vuol aumentare il PIL grazie alla tua malattia?

  • oniat

    Mi dispiace, non sono aduso al turpiloquio, ma tu sei prorio un idiota saccente.
    APPELLO URGENTE:
    Non date retta a queste persone, la loro apparente buona fede è sintomo di malattia mentale cronica ed inguaribile e vi condurrà alla tragedia.

  • lino-rossi

    a meno che la cosa non vada letta in altra maniera, ed in questo caso ti rivolgerei le mie scuse, ovvero che le principali funzioni dell’attuale “medicina”, coerentemente ai paradigmi egemoni, sono:

    1) aumentare il PIL;

    2) eliminare più persone possibile in modo da salvare il pianeta dall’umanità.

    in questo caso il vostro compito lo stareste portando a termine in maniera egregia, anche se c’è ancora, in Italia, un ampio margine di miglioramento, soprattutto, per aumentare il PIL, fatturando tutte le marchette.
    impeccabile invece, per la salvezza del pianeta, lo sterminio dei sottosviluppati con l’AZT. che meraviglia la conferenza di città del messico! che scienziati! ma quanto sono buoni! ti immagini che bello vivere sulla terra con meno di due miliardi di persone? che pacchia!

    visto che fa così bene, perchè non te lo prendi a colazione? se ne metti pochissimo un’altra ventina d’anni potrai camparli.

  • lino-rossi

    quanto AZT mi consigli a colazione?

  • lino-rossi

    confermi a tutti che l’argomentare non è il tuo forte. dogmi a volontà, ma argomentazioni … nisba. forza. non è difficile. ormai il libro l’hai comprato e tanto vale usarlo intelligentemente facendo funzionare il cervello.

    medicina moderna: ZERO ARGOMENTAZIONI SCIENTIFICHE, “CURA” DEI SINTOMI E BUSINESS

  • lino-rossi

    allora? l’hai trovata la pianta che si fa ingannare dall’effetto placebo? prova a chiedere a pierino angela ed ai suoi supporter del cicap! magari l’hanno trovata.
    non mi risulta che accusare i medici di ammazzare le persone sia “turpiloquio”: è rigorosamente documentato. tant’è che c’è pure il termine forbito.
    http://it.wikipedia.org/wiki/Iatrogenesi

  • lino-rossi

    Il 1° imperativo dei precetti di Ippocrate recita: primo non nuocere.

    ma … dimmi un po’ … quando hai fatto il giuramento eri distratto? o avete imparato troppo bene la lezione dei pharmavendoli, al punto da mettere in disparte Ippocrate?
    lo sai che anche con i farmaci omeopatici si possono fare dei danni, a non saperli usare? all’ennesima potenza con la fitoterapia. ma questo è troppo difficile per te.

    c’è chi intende il materialismo come la negazione della sfera spirituale.
    c’è chi intende il materialismo come la negazione di ciò che non si vede. i campi elettromagnetici quantistici per questi ultimi non esistono. voi medici negazionisti dell’omeopatia e dei fiori di Bach rientrate in quest’ultima categoria. siete nè più nè meno che dei materialoni!

  • sultano96

    La Weleda tra le altre cose è anche una commerciale, quindi tratta anche medicamenti che non siano squisitamente antroposofici ma di altra natura, come quello omeopatico da lei indicato ed in occasione la ringrazio per la segnalazione. Le avevo suggerito di visitare la ditta prima indicata perchè potesse sincerarsi sulla diversità tra i farmaci in questione. Ma se insiste su questo tasto la sfido a citarmi qualsiasi accostamento fatto da Steiner, sul testo che dichiara di possedere o su qualsiasi altro di detto autore, tra i due metodi. Le suggerisco di chiedere aiuto a Carlo Bertani che sostiene di conoscere l’antroposofia e dichiara, anche in questo forum, di essere un suo estimatore.
    Qui mi fermo perchè lei è aduso a menar il can per l’aia, mettendomi in bocca dichiarazioni da me mai rilasciate, circa il signoraggio, non casco nella sua rete! Il mio pensiero non si appiattisce su quello comune che gira nel web circa l’argomento a lei tanto caro!
    Se troverà similitudini documentate dal Rodolfo tra l’antroposofia e l’omeopatia sono a sua completa disposizione per seguitar la dissertazione, altrimenti una sterile polemica come quella intercorsa tra oniat e lei non mi intriga e non rientra nei miei orizzonti karmici.
    Con rispetto, cordialità.

  • Truman

    Presumibilmente una citazione fatta da lino rossi contiene qualche refuso o errore concettuale.

    Il prof Cinquegrana chiarisce di non aver mai affermato in alcun modo che

    per guarire dai tumori bisogna fare la chemio e la radio.

    Ciò del resto è in carattere con il titolo del libro citato:
    Digiuno contro cancro – Umberto Cinquegrana).