Accolta richiesta di annullamento contro “vaccino” Biontech

Ricorso per annullamento contro l’approvazione del vaccino BioNTech – Primo vaccino sotto attacco, previste ulteriori azioni legali

Di Christian Euler

Un colpo legale contro i produttori di vaccini. L‘avvocato Renate Holzeisen di Bolzano ha presentato un ricorso di annullamento ai sensi dell’articolo 263 del TFUE contro la decisione di esecuzione della Commissione UE relativa all’autorizzazione centralizzata del vaccino “Comirnaty” insieme ad una richiesta di procedura accelerata alla Corte Europea. Il caso è stato assegnato questa mattina dalla cancelleria della Corte europea con il numero T-96/21.

La premessa: i cittadini dell’UE che sono in prima linea nella strategia di vaccinazione Covid specificata dalla Commissione UE – soprattutto gli operatori sanitari e di assistenza – sono personalmente e direttamente colpiti nel loro diritto fondamentale ad un alto livello di protezione della salute, all’integrità fisica e alla tutela della salute, perché sono dimostrabilmente esposti a enormi pressioni verso la vaccinazione obbligatoria. Allo stesso tempo, le autorizzazioni alla commercializzazione dei vaccini sperimentali Covid sono state concesse a livello centrale dalla Commissione europea – senza la necessità di ulteriori processi decisionali negli Stati membri. Il fatto che la Commissione UE spinga costantemente gli stati membri ad aumentare il numero di vaccinazioni è anche direttamente rilevabile dalle pubblicazioni di comunicazione della Commissione UE.

Per i non avvocati: l’azione di annullamento è uno dei provvedimenti disponibili davanti alla Corte di giustizia dell’Unione europea. La parte richiedente chiede l’annullamento di un atto adottato da un’istituzione, un organo o un organismo dell’Unione europea….

La causa attuale si concentra sul vaccino mRNA 19 “Comirnaty”.

I richiedenti sono 36 altoatesini, che lavorano tutti nel settore della sanità o dell’assistenza e che sono sottoposti a vaccinazioni obbligatorie sempre più frequenti. La pressione è immensa e va dalla pressione sociale moralizzante fino a quella delle conseguenze del diritto del lavoro. Secondo Holzeisen, l’aggressione contro coloro che non sono disposti a sottomettersi a questi “vaccini” sperimentali ha recentemente raggiunto un picco in Italia quando il virologo di casa e del tribunale del governo italiano ( in pratica l’equivalente italiano di Drosten), ha espressamente richiesto l’”abbattimento” degli oppositori al vaccino Covid e un lockdown che dovrebbe durare almeno altri due o tre mesi.

“Abbiamo da tempo superato i limiti di ciò che è tollerabile”, avverte l’avvocato, che è anche accreditato presso le più alte corti italiane….Traduzione a cura di Nogeoingegneria Fonte articolo originale

Accolta la richiesta di annullamento contro il vaccino – diffamazione del legale – La democrazia capovolta

Di Christian Euler

Ora sarà la Corte europea a pronunciarsi sul vaccino BioNTech. Reitschuster.de ha riportato ieri in esclusiva l‘azione di annullamento contro l’approvazione del farmaco Comirnaty. Il presidente della Corte ha deciso di accettare la richiesta, nonostante il suo numero di pagine superi il massimo di 50.

Il ricorso di annullamento è già stato inviato alla Commissione europea dalla cancelleria del Corte di primo grado europeo. La Commissione ha ora tempo fino al 4 marzo per presentare le sue osservazioni su una procedura di decisione accelerata.

Quindi, la procedura legale, a quanto pare, funziona. Ma ciò che è successo ieri, lontano da questo, subito dopo la pubblicazione del nostro contributo, rivela ancora una volta ciò che sta andando male nel nostro paese (ndr: e non solo in Germania):

Non appena il ricorso di annullamento davanti alla Corte europea è stato reso pubblico, l’avvocato Renate Holzeisen di Bolzano è stata diffamata su Wikipedia e descritta come una teorica della cospirazione. Si poteva leggere che aveva lasciato il partito, di cui era membro fondatore, per protesta.

È stato il contrario”, sottolinea Holzeisen a Reitschuster.de, “sono stato praticamente l’unico avvocato in tutto l’Alto Adige per mesi a sostenere la popolazione nei suoi diritti fondamentali per quanto mi è possibile.” I suoi ripetuti tentativi di cancellare le voci denigratorie su Wikipedia non hanno avuto successo. Le voci continuavano a essere pubblicate da sole. Solo quando ha ricevuto un sostegno importante, tra gli altri dal microbiologo e immunologo Martin Haditsch, e ha minacciato un’azione legale da parte sua, Wikipedia ha cancellato le insinuazioni diffamatorie.

Un mondo sottosopra. Il disprezzo colpisce tutti i cittadini che rivendicano il loro diritto fondamentale di esprimere le loro opinioni, e in questo caso anche di esercitare i loro diritti in tribunale. Chiunque non annuisca acriticamente alla linea del governo e si permette di mettere in discussione le misure è ora considerato un nazista. I medici che rilasciano certificati per i loro pazienti letteralmente senza fiato sono regolarmente visitati dalla polizia o perdono immediatamente la loro licenza di praticare la professione medica….

Il giornalista Christian Euler, laureato in economia, si dedica intensamente al giornalismo finanziario ed economico dal 1998. Dopo aver lavorato per Börse Online a Monaco e come corrispondente per “Focus” a Francoforte, dal 2006 scrive come come giornalista specializzato in investimenti e autore freelance per il gruppo “Welt”, Cash e il Wiener Börsen-Kurier, tra gli altri.

Traduzione a cura di Nogeoingegneria

Fonte: https://www.nogeoingegneria.com/news/accolta-richiesta-di-annullamento-contro-vaccino-diffamazione-del-legale-democrazia-capovolta/

Fonte articolo originale: https://reitschuster.de/post/nichtigkeitsklage-gegen-die-zulassung-des-biontech-impfstoffs/

 

I commenti sono chiusi.