31 marzo

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

La dissonanza cognitiva indotta ad arte dai megafoni del sistema massmediatico si fa sempre più grossolana. Da una parte, titoli cubitali inneggiano alla proroga dello stato d’emergenza fino al 31 marzo, provvedimento già previsto  dal decreto del 24 dicembre scorso e convertito in legge dopo tardivi passaggi parlamentari, sui quali il governo ha peraltro posto la fiducia, con il ministro azzeccagarbugli D’Incà impegnato in prima linea in questi magheggi. Dall’altra, titoli più sobri ma ammiccanti alludono alla fine del già citato stato d’emergenza, allo scioglimento del sinistro Comitato Tecnico Scientifico, al definitivo “ritorno alla normalità”,  mentre i partiti riprendono a recitare le loro parti in commedia, con la divisione fra “tuttosubitisti” che vorrebbero associare la fine dell’emergenza alla soppressione (o sospensione?) del Green Pass ed “attendisti” che vorrebbero prudentemente tenere in vigore il lasciapassare fino alla bella stagione. Intanto, le veline di regime ribadiscono che gli obblighi per l’accesso al posto di lavoro resteranno in piedi (almeno) fino a giugno, mentre Speranza invoca cautela prefiggendosi di prendere decisioni solo a ridosso della data fatidica del 31 marzo, per valutare “la curva epidemiologica” ed altre scempiaggini, e il via libera alla somministrazione della quarta dose agli immunodepressi (quelli che ancora non sono riusciti ad abbattere) pare questione di pochi giorni. Al contempo, non pare conoscere ostacoli l’inoculazione di Stato a bambini e adolescenti, con l’attuazione nelle scuole di norme segregazioniste  che penalizzano apertamente i non vaccinati. Inoltre, dopo aver  investito  miliardi di euro nelle infrastrutture che serviranno per il Mondo Nuovo, dopo aver prodotto un genocidio annichilendo il sistema sanitario ed avvelenando consapevolmente la quasi totalità della popolazione, dopo aver reso le masse docili come mai prima della storia, penetrando nei recessi più profondi delle anime come neanche una religione,  come potranno fermarsi e dire “abbiamo scherzato”, senza pagare un pegno salatissimo sotto tutti i punti di vista? Se è vero che la digitalizzazione attraverso QR code era il fine di tutta quest’impostura, che fine farebbero i milioni di codici già attivati? Difficile credere che dormiranno nei database. Potranno anche concedere una tregua tattica a ridosso dell’estate, come già fatto negli anni passati, ma la guerra non sarà vinta fino a che non si vedranno questi turpi individui lasciare frettolosamente il paese, imboscati in qualche volo diplomatico o nascosti nel bagagliaio di un’auto. Fino ad allora, il bilancio resterà lo stesso che si può fare oggi: hanno vinto su tutta la linea.

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x