Vaccini tra disagi e malori

SULMONA – Giornata di tregua formale per il Centro Abruzzo mentre tornano i disagi sul fronte delle vaccinazioni. La casella dei nuovi positivi rimane vuota, come ogni lunedì, dopo i bollettini con i contagi a due cifre, fatta eccezione per la giornata di ieri quando sono risultati positivi al tampone una 17 enne di Sulmona e un 62 enne di Roccacasale, gli ultimi 2 casi accertati in ordine di tempo. La prossima proiezione reale ci sarà domani quando arriveranno i referti dei 54 tamponi molecolari svolti oggi al drive-in dell’Incoronata di cui almeno 20 legati verosimilmente ai nuovi fronti. Nei prossimi giorni ci sarà la prova del nove per le misure di prevenzione adottate per arginare la diffusione del contagio tra i giovani. Restano 49 gli attuali positivi di cui 29 domiciliati a Sulmona. Come pure l’esercito dei sorvegliati si assesta a quota 212. Nelle ultime 24 ore il quadro è rimasto pressocchè identico. La tregua formale di oggi è dovuta all’esiguo numero di tamponi che si svolgono la domenica sul territorio regionale.

Se il contagio si prende una pausa, si spera abbastanza lunga, tornano i disagi sul fronte dei vaccini. Una giovanissima in mattinata è stata trasportata in ospedale dopo la prima dose del vaccino Pfizer nel centro vaccinale di Pratola. Un malore dovuto probabilmente alle alte temperature e ad uno stato di ansia tant’è che il trasferimento al nosocomio è stato disposto solo per un eccesso di zelo e al solo titolo precauzionale. Segnalazioni sono arrivate anche nell’ambulatorio di Sulmona per le lunghe attese sotto al sole dovute alla solita problematica delle forniture delle dosi e dell’avvio della seduta vaccinale. “Stare due ore sotto al sole comincia a diventare un serio problema. Eppure sono mesi che va avanti questa situazione”- sbottano gli utenti. Bisogna armarsi di pazienza anche nella stagione calda. Le inoculazioni intanto vanno avanti secondo la tabella di marcia. Sono 200 le dosi programmate per la somministrazione a Sulmona, 98 a Pratola, 102 a Castel Di Sangro. C’è preoccupazione infine per la carenza di organico della prevenzione Asl che torna a toccare livelli seri con la tenuta del sistema che è messa di nuovo a dura prova.

Andrea D’Aurelio

Fonte articolo: https://www.ondatv.tv/cronaca/tregua-del-lunedi-con-zero-contagi-vaccini-tra-disagi-e-malori/

 

Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x