UNA BELLA FAMIGLIA DI MERDA

DI NATALINO BALASSO

facebook.com

C’è una pubblicità di Fastweb segnalatami da Marco Dal Brollo. La mamma dice: “come faccio a trovare tempo per me? con la connessione sky-fastweb mia figlia chatta tutto il giorno e mio figlio gioca col tablet, così ho tempo di vedermi la mia serie preferita!”. Bella famiglia di merda.

 

Natalino Balasso

Fonte: www.facebook.com

Link: https://www.facebook.com/natalinobalasz/posts/1867419469942865

27.09.2017

Pubblicato da Davide

Precedente Referendum lombardo-veneto sull’autonomia: i poteri del 1992-1993 tornano all’attacco
Prossimo Ragazze, qualsiasi cosa succeda, domani…

36 Commenti

  1. oh grullo! questa è la famiglia uattro punto zero!

  2. Natalino Balasso chi?…….l’originale, se è lui sono onorato di poter esprimere tutta la mia riconoscenza all’unico vero intellettuale e filosofo vivente in Italia…………..

  3. Poi dice che uno si butta a sinistra … aridateci Pol-Pot 🙂
    Caro Natalino, quando saremo Noi al potere e sarai ministro della (ri)educazione a questi “creativi” gli faremo vedere L’Albero degli zoccoli due volte al giorno per almeno un anno, nella pause del loro lavoro nel campo.

  4. Ecco i “cittadini in rete”, quelli della “democrazia digitale”.. ovviamente onesti.

  5. Balasso, che sintesi !

  6. Linkate lo spot per cortesia perché non ci voglio credere.

  7. Sintetico e Incisivo. Applausi

  8. vai Natalino, però non vedo più Massimo Fini, come mai? t l

  9. Grande Natalino! Purtroppo di qualle famigliacce di merdaccia, che tanto piacciono ai poteri asfissianti, dittariali ed opprimenti, ce ne sono sempre più! Importante è tenere lontani tutti da cultura, istruzione, scuola, veri valori per il trionfo dei disvalori e della disattivazione cerebrale!!!

  10. Sintetico e preciso.

  11. A buon intenditor poche parole. Agli altri facile ironia.

  12. Se si pensa che i pubblicitari sono gli stessi che consigliano e condizionano i politici, tutto torna.
    Il problema è che i loro spot funzionano ancora alla grande, anche se meno di prima.

    • No invece, direi che gli spot pubblicitari funzionano più di prima. Sono più sofisticati, meno invasivi e ci arrivano da più parti, senza far troppo rumore.

      • Non ho dati, solo sensazioni. I media hanno sempre meno sèguito e credibilità quindi suppongo che la pubblicità, pur più sofisticata sia anche meno vista.
        Ma mi posso tranquillamente sbagliare.
        Al di là di questo mi pareva opportuno evidenziare come la politica utilizzi sempre maggiormente le tecniche pubblicitarie e con Renzi si è ben visto. Un successo immediato seguito da un mezzo disastro per fortuna. Vedremo anche se con Macron avverrà lo stesso.

  13. Da buttare nel cesso l’intera famiglia e dopo tirare la catena perchè a volte gli stronzi galleggiano

  14. Per fortuna, io con la mia famiglia, vado tutte le domeniche, dal mattino al pomeriggio nei centri commerciali, pranzo incluso 🙂

  15. E su questo ci sarebbe tanto da scrivere.
    Non sono mica degli stupidi, se decidono per una linea di pubblicità lo fanno perché hanno capito qual è il desiderio segreto di tutti quelli che sono almeno in parte subalterni.
    E chissà qual è il desiderio segreto.

    • Dimentichi l’effetto Aiazzone. Stupidi sono stupidi, punto. La pubblicità è per la stragrande maggioranza inguardabile. Oltre che disturbante.

      • Aspetta…dipende qual è il target…se è di basso livello come era per esempio per il Grand Soleil della Ferrero mettevano gente scadente e la pubblicità era miserella proprio per non incutere soggezione in un acquirente di condizione meno elevata.

        Ma per esempio la BMW serie 5 E60, con…attenzione…UNA SCIMMIA che scrive alla lavagna “IO SONO”…e uno che respira sott’acqua, un infante di pochi mesi che suona il concerto di Colonia dell’orrido Keith Jarret…è terrificante ma devi aver riflettuto molto per arrivare a concepire una cosa simile.

        https://www.youtube.com/watch?v=HsBrOg2em90

        Poi se ti vuoi fare una risata…

        https://www.youtube.com/watch?v=7WF02zUTYr0

  16. l’ho riconosciuta, è la mamma che nella versione 3.0 diceva “dopo aver pulito il vater con XYZ ci si può anche mangiare”

  17. Fetente come pochi nelle sue spietate sintesi. Bravo. Ma mi chiedo se le pubblicità paludate del Mulino Bianco siano poi migliori. La famiglia dedita alla rete è davvero peggio della famiglia tutta ciccì e coccò e cibo adorante il cibo industriale?

  18. uomoselvatico70 uomoselvatico7

    Devo dire che ‘sto natalino ha il dono della sintesi.

    • E sapessi come lo invidio! Io non ci riesco! Quando scrivo o parlo non riesco a fermarmi e sintetizzare, non ce la faccio è più forte di me!! Però mi sta bene così!! Buona domenica a tutti!!!

  19. Sintesi per sintesi, se oggi sono felici così, forse un giorno capiranno…il tempo aggiusta tutto

  20. Un’altra pillola memorabile di Balasso: Il Giornale è un ossimoro in una parola sola.

  21. La pubblicita’ e’ aberrante, non solo questa in particolare ( e lo dico da addetto ai lavori), ma non vorrei che questa immagine falsata di famiglia (mica sono tutte cosi!) serva poi a coloro che sono decisi a distruggere la famiglia come tale, o magari a magnificare, per contro, quella “arcobaleno” (la quale potrebbe essere altrettanto di m per gli stessi + altri motivi). Ma, nella realta’ reale, con o senza tablet, litigiosa o “Mulino Bianco”, la famiglia rimane la cosa piu’ importante e centrale che ognuno di noi (e tutti gli altri animali) abbia nella vita. Sia quella di provenienza, che quella che ogni adulto va poi a formare. Perche’ e’ nell’ordine delle cose della Natura. E la Natura finisce sempre per vincere, alla fine.