Home / Attualità / Tenuta nascosta la morte del principe ereditario saudita Mohammad Bin Salman ?

Tenuta nascosta la morte del principe ereditario saudita Mohammad Bin Salman ?

DI JIM W. DEAN

veteranstoday.com

Continua l’inchiesta di Veterans Today sul Principe ereditario saudita, Mohammad bin Salman. Ecco la traduzione di un rapporto sulla sua morte, tratto dall’aggiornamento che abbiamo pubblicato la scorsa settimana. Possiamo garantire l’accuratezza della traduzione, ma non la veridicità della scansione internet del documento.

Il rapporto, in effetti, è un po’ confuso ed impedisce un serio confronto con lo stile tipico di tali documenti. E’ un mezzo-indizio, forse il modo migliore per poter individuare un falso, se non si può verificare il fatto nella realtà. Perché falsificazioni di alta qualità non possono essere individuate da una semplice visione dello schermo.

 

Ho appena visto la tua email e come hai richiesto ho tradotto il documento come segue [fra parentesi quadra i miei commenti, Jim W. Dean]:

Arabia Saudita

La Corte Reale

(099)

[Scrittura a mano illeggibile]

[A:] Sua Altezza Reale, il Ministro degli Interni

[Riferimento] Cerimonia Reale

[Saluti]

Con riferimento al cablogramma di Vostra Altezza numero 1/6/53177 del 20/8/1439 [o 5/7/2018. La data odierna per il calendario Hijri è 16/9/1439], dove si fa riferimento anche al cablogramma numero 1/7/60297 del 19/8/1439 [o del 5/6/2018], riguardante le disposizioni interne per il trasferimento del corpo del Principe Mohammad Bin Salman, che Allah gli mostri misericordia, dall’ospedale militare al luogo di sepoltura privato. Basandosi su questo, desideriamo comunicare a Sua Altezza che tutti gli accordi sono pronti e sotto segreto.

Possa Allah mostrare misericordia al nostro caro Amir e ispirarci con pazienza e accettazione.

Capo della Royal Court

Segretario Privato del Serventi di entrambi i Santuari.

[Fine della traduzione]

E allora, perché continuiamo a coprire questa storia? Eppure la questione è semplice, l’Arabia Saudita sta nascondendo qualcosa. Il Principe ereditario non era un alleato secondario di Trump messo lì solo per pubblicità ma, al contrario, aveva goduto di una notevole visibilità nel costruire la sua reputazione di “uomo forte” che stava trasformando l’Arabia Saudita. Ma ora è praticamente scomparsa qualsiasi notizia che lo riguardi, e questa è una grande novità.

Indizio numero due, non siamo certamente le uniche persone intelligenti di questo mondo. Molti altri possono vedere che sta succedendo qualcosa di molto strano, ma nessuno sta ponendosi pubblicamente delle domande.

Indizio numero tre, i corporate media (Israele) nemmeno toccano l’argomento.

Cos’altro sappiamo con certezza? Bè, se c’è stato un tentativo di colpo di stato, questo non ha avuto successo perché non c’è stato alcun accenno di cambiamento nel governo Saudita, da quello che si è potuto dedurre. Quello che sappiamo, ufficialmente, è che c’è un Principe imbronciato che non sta uscendo dalla sua stanza.

Dobbiamo quindi prendere la presunta lettera ufficiale di cui sopra come una prova solida? Certamente no, è solo un altro indizio di quello che potrebbe essere accaduto. Ma se è fasulla, chi si è preso la briga di fare giochi di prestigio su quest’argomento, e perché?

Sappiamo infine che siamo costantemente monitorati dai sauditi e dai loro partner israeliani. Ed allora, ragazzi, se il Principe ereditario è ancora con noi, perché non tiene una conferenza stampa per porre fine a questa storia?

Se il Principe ereditario, invece, sta riprendendosi dalle ferite riportate in un tentativo di colpo di stato, che problema ci sarebbe a renderlo noto? Se ci fosse stato, l’evento non avrebbe scioccato il mondo, decisamente abituato a cose del genere. E a proposito di conferenze stampa, ci piacerebbe davvero vedere qualcuno in Saudi Arabia farsi avanti per chiederle ai reali. Si potrebbe porre delle domande, con l’occasione, sulla situazione effettiva.

Cara Arabia Saudita, pretendi che ti venga riconosciuto lo status di “potenza regionale” dotata di una grande (relativa) ricchezza, ma gestisci le tue pubbliche relazioni al livello di una repubblica delle banane. Meriteresti di più.

VT ha pubblicato ieri un’intervista al tuo ambasciatore in Russia che sosteneva di come l’Arabia Saudita stesse cercando una soluzione politica alla crisi siriana e yemenita. Scusami, ma VT non vede alcuna prova di tutto questo. Quello che vediamo è invece un miraggio, uno di quelli che si vedono nei deserti.

Questo è il motivo per cui abbiamo bisogno della conferenza stampa che abbiamo menzionato sopra. Potresti dimostrare al mondo che sei un “paese vero” e non un mero feudo tribale che ha solo avuto la fortuna di star seduto su un oceano di petrolio.

Grandi cose ti aspettano se metti i soldi sul tavolo, attraversi il velo ed entri nel mondo moderno. Questo tuo apparente desiderio di essere il miglior cane da guardia nella guerra di mafia araba è davvero al di sotto di te stessa, se vuoi davvero essere quello che pretendi di essere.

Guarda all’America, la falsa pretendente al ruolo di “protettore della libertà e della democrazia”. Se non stai attenta, finirai come noi americani o forse, come alcuni dicono, l’hai già fatto. Se pensi che il modello israeliano sia quello migliore, ebbene ripensaci. Anche i sionisti sono sotto il controllo di qualcun altro.

 

Jim W. Dean

Fonte: www.veteranstoday.com

Link: https://www.veteranstoday.com/2018/06/01/is-crown-prince-salmans-death-being-covered-up/

1.06.2018

Scelto e tradotto per www.comedonchisciotte.org da FRANCO

 

Sulla presunta morte del Principe saudita, anche un articolo di Intellihub: https://www.intellihub.com/saudi-crown-prince-mohammed-bin-salman-missing/

 

Pubblicato da Davide