Home / Attualità / Tanto per capirci, Matteo

Tanto per capirci, Matteo

DI CARLO BERTANI

carlobertani.blogspot.it

Molti saranno rimasti sorpresi dalle coincidenze di previste “riforme” del mercato del lavoro, nelle quali si sono distinti Renzi, Berlusconi, Brunetta & compagnia cantante, mentre il solo Vendola ci aveva seriamente provato, rimediandone un fiasco. Stiamo parlando del famoso (!) “lavoro di cittadinanza”.

C’è poco da dire, si tratta – oramai – della politica delle “assonanze”, dei proclami, dei conigli dal cappello. Gli unici a possedere ancora un cappello sono gli italiani: sono rimasti col cappello in mano.

Quale vuol essere il senso di questa, ultima pagliacciata? Un senso ce l’ha, credetemi, non è solo aria fritta, e non ci vogliono approfondite analisi per capirlo.

Di cosa ha bisogno il PD?

Di una politica? Di iscritti? Di teste pensanti? Di appoggi internazionali? Altro?

No, il PD ha un solo bisogno, disperato: voti, cerca voti e basta.

Allora – direte voi – emanerà questo lavoro di cittadinanza che è un mini-reddito di cittadinanza truccato da lavoro inesistente per avere dei voti. Concordo – anche se siamo ben oltre Ibsen e Kafka – ma la verità è più prosaica, non c’entrano niente questi grandi geni/folli della storia letteraria.

In altre parole, gli italiani – contenti – correranno a votare Renzi che ha dato loro 300 euro il mese per campare. Vi sembra così?

Può darsi che qualche “gnocco” ci caschi e si goda (!) i 300 euro, sollazzando lui stesso e la famiglia, ma non è così.

Di certo, Renzi – nella legge, purtroppo stesso errore commesso dai grillini nel Dis. Legge sul reddito di cittadinanza (che non è un vero RdC, ma solo un assegno di disoccupazione, ho scritto un lungo articolo in due parti per spiegarlo) – coinvolgerà tutto l’ambaradan di regime, ossia Regioni, ex-Province, Comuni e tutta la banda che suona più il coro.

Perché?

Poiché bisognerà spulciare a dovere le domande, capire chi ne ha diritto, squartare il capello in quattro…e allora…serviranno appositi uffici a tutti i livelli, per acclarare, capire con certezza chi ne ha diritto. Come, del resto, sempre hanno fatto con le pensioni d’invalidità (!).

Potranno assumere personale oppure – meglio – appoggiarsi ad apposite strutture (che ne dite delle graziose cooperative?) private, o un mix d’entrambe le scelte: l’importante è dare lavoro a gente fidata, che contraccambi con i suoi voti.

Mettiamo che Renzi stanzi 1000 euro/mese per ogni “lavoratore” di cittadinanza…beh…se ne darà 300 (come si ventila) ad ogni lavoratore…quanti scaldasedie riuscirà ad assumere con gli altri 700? E vi assicuro – questa gente la conosco – che per fare il “controllore” ci sarà un’apposita commissione, presieduta da Josif Stalin in persona.

Sic stantibus rebus.

 

Carlo Bertani

Fonte: http://carlobertani.blogspot.it

Lik: http://carlobertani.blogspot.it/2017/03/tanto-per-capirci-matteo.html

1.03.2017

 

Pubblicato da Davide

  • Truman

    C’è il precedente del bonus di 80 euro, che viene elargito da duo o tre anni. Sono parecchi quelli che hanno ricevuto il bonus in busta paga, li hanno spesi e poi al momento della dichiarazione dei redditi hanno scoperto che non avevano diritto a quel bonus e quindi dovevano restituirlo immediatamente, per intero.

    https://www.altroconsumo.it/soldi/imposte-e-tasse/news/bonus-80-euro
    (Cito: 1,4 milioni di contribuenti hanno dovuto restituire)
    La cosa notevole è che molte persone che hanno dovuto restituire il bonus erano quelle che avevano guadagnato di meno.
    (Cito: 341 mila gli italiani che si sono trovati in questa situazione )
    Quindi se Renzi avesse voluto fare qualcosa di giusto avrebbe cercato di far funzionare meglio il bonus esistente.
    Comunque parecchi italiani hanno capito.

    • redfifer

      Si si hanno proprio capito!!! Tanto che poi mettono una croce sul partito che li mette in croce e non passa nemmeno con la canna con su la spugna a darti acqua e aceto, certi, che l’immigrato che ne ha preso il posto, la prossima volta metterà per riconoscimento l’ennesima croce accanto al simbolo dell’indecenza italiana.

  • PietroGE

    La politica delle mance è arrivata al capolinea, gli annunci elettorali però continuano. Al momento, invece di lavoro di cittadinanza o reddito di cittadinanza, per il prossimo anno è previsto l’aumento dell’IVA e i prezzi degli alimentari stanno già salendo. Condivido la conclusione di Bertani : Il Pd cerca voti e basta.

  • Vincenzo Cirigliano

    Accostare la pagliacciata di Renzi al Reddito di Cittadinanza M5S mi sembra veramente azzardato. La Proposta del M5S è una pietra miliare nel novero dell<e leggi sociali. Leggerla con attenzione per capirla!

    • CarloBertani

      Guarda che l’ho letta attentamente e ci ho scritto un lunghissimo articolo in due parti: un sussidio di disoccupazione è e rimane, anche se, in un Paese come il nostro, privo di tutto, è pur sempre qualcosa.

  • Sepp

    Gli italiani non sono fessi, non votano e si prendono il bonus,
    chi di voi butta dalla finestra 80 euro o i trenta denari d’argento?
    Poi, l’italiano, sta a guardare il cadavere del donatore che
    galleggia oppure penzola, loro passano, il cittadino rimane.

    • Tizio.8020

      Sarà come dici tu.
      Finora è successo il contrario: gli Itraliani vivono una vita indecente senza lavoro, diritti e futuro.
      I politici godono loro quel che hanno rapinato.
      Finora di cadaveri non ne ho visti passare.
      Speriamo nel futuro.

    • alessandroparenti

      Gli Italiani la prendono in quel posto,sono antropologicamente portati. Altro che vedere il cadavere di chi li fregherebbe. Quanti cadaveri vedi dei superpensionati dello stato appesi? Campano più di novant’anni agiatissimi! Ragioniamo prima di sparare idiozie.

      • alessandroparenti

        E poi non capisco a cosa serva parlare del pd se non a tenerlo in conto quando dovrebbe solo sparire. Il bravo Bertani prende spunto dal pd e dai suoi difetti o sbagli per appaiarlo al m5s e farci un brodo dove sono tutti paragonabili. Ma infinocchi solo chi non ci arriva,Bertani! Mi spiace per te.

  • marco schanzer

    In Italia , non ce’ un governo , ma un bisticcio continuo , che produce , come unico risultato apprezzabile da qualcuno , il consociativismo , una spartizione che paralizza il paese . Non ce’ una scelta di governo , che possa essere sostenuta da popolino e media . Qualsiasi cosa , anche una idea eccellente e coraggiosa come il LDC , viene presa a bersaglio dai cecchini al servizio di uno dei tanti partiti che si litigano l’osso . Cosa fare ? Intanto richiamare le testate non del tutto di partito , come questa , a un maggiore senso di Responsabilita’ , spiegare, a questo pennivendolo miope , la rilevanza della introduzione nella discussione tra partiti e tifoserie contradaiole di questa idea di enorme valore , vietare i partiti affinche possa esservi un governo , riconoscere la diversita’ di Renzi dagli altri politici , non perche’ serva un padrone diverso , ma perche’ e’ l’unico da essere abbastanza intelligente da poter prendere un altra via , che media e popolino dovranno fare molto di meglio di ora per meritare e sostenere , Qualcuno , se dovesse spuntare un tentativo di governare meglio , dovra’ sostenerlo . E non saranno ne i pennivendoli ne i contradaiuoli . Questo e’ un ostacolo fondamentale .