navigazione Tag

geopolitica

Dopo il Kazakistan, l’era delle rivoluzioni colorate è finita

Di Pepe Escobar, thecradle.co L'anno 2022 è iniziato con il Kazakistan in fiamme , un grave attacco contro uno degli hub chiave dell'integrazione eurasiatica. Stiamo solo iniziando a capire cosa e come sia successo. Lunedì mattina, i leader dell'Organizzazione del Trattato per la sicurezza collettiva (CSTO) hanno tenuto una sessione straordinaria per discutere del Kazakistan. Il presidente kazako Kassym-Jomart Tokayev lo ha inquadrato in modo succinto. Le rivolte erano “nascoste dietro…

Tre morti in un’esplosione all’aeroporto di Abu Dhabi

Tre persone, due cittadini indiani e uno pachistano, sono state uccise e sei ferite in un'esplosione avvenuta oggi ad Abu Dhabi. Tre camion di carburante sono esplosi nell'area industriale di Mussafah vicino agli impianti di stoccaggio utilizzati dalla compagnia petrolifera ADNOC, e secondo le prime indiscrezioni l'esplosione sarebbe stata causata da un attacco di droni. I ribelli Houthi dello Yemen avevano annunciato un attacco “in profondità” nel territorio degli Emirati Arabi Uniti.…

La Russia vuole costringere gli USA a rispettare la Carta delle Nazioni Unite

Russia e Cina hanno chiesto per iscritto agli Stati Uniti di rispettare la Carta delle Nazioni Unite e gli impegni presi. L’iniziativa, assolutamente non aggressiva, rimette in discussione non soltanto il funzionamento di Onu, Nato e Unione Europea, ma pressoché tutti gli avanzamenti fatti dagli USA dopo la disgregazione dell’URSS. Ovviamente Washington non può accettare. Ma la super-potenza USA non è più quella di un tempo. Dovrà iniziare il ritiro.

Scacco matto dell’Iran: sta guidando un cambiamento geopolitico epocale

Di Matthew Ehret-Kump, The Cradle.co Benjamin Franklin una volta scrisse ai suoi compagni coloniali: “O stiamo insieme o stiamo separatamente”. Quelle parole sono vere oggi come lo erano 270 anni fa, perché gli imperi hanno sempre controllato dividendo le loro vittime in interessi tribali regionali per essere meglio conquistati. Sebbene le tecniche si siano adattate ai tempi moderni, gli ingredienti essenziali per la scienza della discordia rimangono relativamente invariati: mantenere…

Adesione Ucraina alla Nato. Zakharova ridicolizza così Zelensky

www.lantidiplomatico.it La portavoce del Ministero degli Affari Esteri Maria Zakharova ha commentato ironicamente le parole del presidente dell'Ucraina Volodymyr Zelensky, il quale ha affermato che per far entrare Kiev nell'Unione Europea e nella NATO è necessario liberarsi di alcune convinzioni ed espressioni. Il leader ucraino, parlando a una conferenza dei capi delle missioni diplomatiche estere, ha affermato che per raggiungere l’integrazione, gli ambasciatori devono liberarsi del…

Sancho #7 II stagione – Fulvio Grimaldi – Il mondo in guerra

Ritorna la geopolitica in questa nuova puntata di Sancho. Dopo esserci dedicati ai temi dell'attualità nostrana, scossa da calde settimane di protesta, successivamente all'entrata in vigore del Green Pass il 15 ottobre, facciamo un giro intorno al mondo in 50 minuti, per affrontare ciò che sta accadendo oltre i nostri confini. Cosa si sta muovendo in Medio Oriente e nel sud/est asiatico? Quali nuovi equilibri si stanno delineando tra le super potenze in perenne competizione tra loro?…

“Contro il Venezuela un assedio per riportarci al colonialismo”. Intervista alla deputata Tania Díaz

www.lantidiplomatico.it di Geraldina Colotti Tania Díaz, nota giornalista e dirigente politica della rivoluzione bolivariana, ha ricoperto diversi incarichi sia durante i governi di Hugo Chávez che in quelli di Nicolás Maduro. Attualmente è a capo della Commissione Propaganda Agitazione e Comunicazione del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV), deputata all'Assemblea nazionale, e continua a condurre il popolare programma radiofonico Dando y Dando. Cosa significa stare in prima…

SANCHO #2 II STAGIONE – Fulvio Grimaldi – Vecchi e Nuovi equilibri dopo l’Afghanistan

Nuova puntata della II stagione di Sancho. Oltre l'attualità, che come ogni settimana viene affrontata ed approfondita attraverso l'occhio vigile di Fulvio Grimaldi,  affronteremo un tema molto caldo di queste ultime settimane che potrebbe modificare gli equilibri geopolitici: AUKUS. Questo acronimo che sta per Australia/United Kingdom/United States of America è un nuovo patto militare tra le tre potenze per fermare l'avanzata della Cina nella regione dell'Indo-Pacifico. Per gli analisti,…

Pechino chiede di aderire alla Cptpp, l’accordo di libero scambio di Obama

www.asianews.it La Cina ha presentato ieri formale domanda per aderire alla Comprehensive and Progressive Agreement for Trans-Pacific Partnership (Cptpp), l’accordo di libero scambio erede della Trans-Pacific Partnership (Tpp) voluta dall’ex presidente Usa Barack Obama. L’annuncio è arrivato a 24 ore dal lancio di un nuovo patto militare tra Stati Uniti, Australia e Regno Unito, una mossa che Pechino ha criticato con forza. Aukus (il nome dell’intesa) ha un’evidente orientamento…

Aukus e Quad, verso una Nato asiatica anticinese. Biden esclude e umilia l’Ue

Di Lorenzo Lamperti, Affaritaliani.it Sì Australia, sì Giappone, sì India, sì anche il Regno Unito. Ma l'Unione europea, quella no. Joe Biden lancia una "santa alleanza" anti cinese, ma nel farlo ignora del tutto i partner europei, rischiando di mettere a repentaglio i classici rapporti transatlantici. Era evidente sin dal ritiro dall'Afghanistan, letto come una debacle per Washington: la Casa Bianca aveva immediato bisogno di far capire le sue intenzioni nell'area dell'Asia Pacifico. Ed ecco…

Nuove punte di folle russofobia del Parlamento europeo

www.lantidiplomatico.it di Marinella Mondaini Mentre negli Stati Uniti definiscono la Russia «la più grande minaccia militare per la regione euroatlantica”, in Europa il Parlamento Europeo adotta una dottrina per “democratizzare la Russia”, approvando una nuova vergognosa relazione contro la Russia che alimenta la già folle russofobia, portata a livelli estremi e pericolosi. Si tratta a mio parere di una dichiarazione di guerra sempre più palese. Senza nemmeno aspettare l’esito delle…

L’Italia accetterà mai di diventare una potenza di mare?

Di Jacopo D'Alessio per ComeDonChisciotte.org 1. IL CASO MATTEI Intervenendo nel 1954 nella delicata questione di Suez, Enrico Mattei riesce a stringere degli accordi vantaggiosi sugli approvvigionamenti di energia provenienti dall'Egitto in base alla famosa formula dell'ENI che prevedeva una spartizione equa degli utili tra l'Italia e i paesi produttori di greggio al 50%, tanto da abbattere la concorrenza dei colossi petroliferi americani e britannici. Mattei dimostrava in questo modo al…

Fuga di capitali, Pechino vieta le valute virtuali (ma non il mining)

Di Alexander Liao, epochtimes.it Per molti anni, il Partito Comunista Cinese ha acconsentito all’utilizzo delle valute virtuali in Cina, ma nel 2018 ha iniziato a limitare le transazioni di Bitcoin, incoraggiandone però ancora segretamente il cosiddetto mining. Tuttavia, ora che grandi quantità di denaro stanno uscendo dal Paese mediante le valute virtuali, le autorità cinesi sembrano determinate a reprimere le criptovalute al 100 per cento. Le valute virtuali, delle quali la…

La prima risposta di Putin alle frasi shock di Biden

lantidiplomatico.it Arriva la prima risposta alle dichiarazioni shock del presidente degli Stati Uniti da parte del leader del Cremlino Vladmir Putin. Le riporta RT. "Per quanto riguarda la dichiarazione del mio omologo americano. Ci conosciamo di persona e cosa gli risponderei? Gli direi: 'Che stia bene!'. Gli auguro salute", ha risposto così Vladimir Putin, riferendosi alla recente intervista di Joe Biden con ABC News che è apparsa una vera e propria dichiarazione di guerra al popolo…

L’Ue lentamente avanza verso gli Stati Uniti d’Europa

«Minata l’indipendenza della magistratura». Cosa nasconde l'attacco europeo alla Polonia? di Andrew Tettenborn, The Spectator Quando nel 2005 fu discussa la proposta di una Costituzione per la UE, molti nel Regno Unito e altrove nell’Unione sentirono puzza di bruciato. Sembrava un tentativo di forzare i governi nazionali verso i nascenti Stati Uniti d'Europa. I francesi e gli olandesi la pensavano così: e essendo costituzionalmente garantito un referendum sulla questione, entrambi fecerto…

EuroAsia Interconnector, quando parte la nuova autostrada elettrica sottomarina

Siamo molto scettici riguardo l'impatto ambientale che un tale progetto avrà e non condividiamo i toni da cheerleaders utilizzati parlando della transizione green, tuttavia riportiamo la notizia in quanto interessante soprattutto dal punto di vista delle relazioni geopolitiche che sottende. Che sia rinnovabile o meno, l'energia è sempre stata uno dei punti di incontro/scontro tra le varie nazioni e rimanere vigili su questo tema è fondamentale per comprendere il mondo che verrà. formiche.net…

L’obiettivo di Mario Draghi: liberare la “distruzione creativa” del mercato

ilparagone.it di Thomas Fazi Molti si chiedono quale sarà la filosofia di politica economica a cui si ispirerà il nascente governo Draghi. Diversi commentatori – basandosi su un’interpretazione assolutamente fallace dell’operato di Draghi alla BCE (l’idea che le politiche monetarie espansive rappresentino una politica “keynesiana”); su un suo ormai celebre articolo di qualche mese fa sul Financial Times, in cui Draghi ha sdoganato il debito pubblico (quello “buono”); e in alcuni casi,…

Frasi Shock, Dr.Li Yi: Il Test covid-19 un bene per Cina vs Usa ed Europa! Cosa sono 4000 morti?!

dal canale Telegram di Rossella Fidanza Intervento del 16 Ottobre, ma molto attuale! Sono agghiaccianti le parole del sociologo Dott.Li Yi in merito al test covid-19 come lo definisce lui, voluto da Dio, un bene per Cina e Corea del Nord contro USA ed Europa. Ammette che il proprio paese è in anticipo sulla tabella di marcia grazie a questa opportunità pandemica per divenire entro il 2027 la prima potenza mondiale, economica e militare! Guardate il video shock! Cosa sono 4000 morti…

Bizzi: Conte cede sui segreti-Covid dopo la strage a Beirut

da libreidee.org di Giorgio Cattaneo Svolta clamorosa nel caso del segreto di Stato posto dal governo sulle relazioni del Comitato Tecnico-Scientifico sull’epidemia da coronavirus: Palazzo Chigi ha infatti appena comunicato alla Fondazione Einaudi, che si era fatta carico della battaglia legale per rendere pubblico il contenuto della documentazione, la desecretazione dei dossier. Dopo il gravissimo e criminale attacco con droni e missile con testata termobarica su Beirut, scrive Nicola…