navigazione Tag

decrescita

Il mio “Piano B”

L'autosufficienza come gioia e rivoluzione. Un percorso individuale di liberazione dalla società post-umana che lorsignori stanno edificando. Una mano tesa per costruire microcomunità resistenti.

Decrescita ordinata

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Ciò che sale prima o poi deve scendere. Tutto dipende da come scende. Da un pezzo, sappiamo che il sistema industriale globale è insostenibile, per mille motivi che non stiamo a ripetere. Solo che chi ci ha investito, chi lo dirige e chi semplicemente ci lavora, non ha alcuna intenzione di smettere, anzi vuole crescere. Questa a lungo termine, è una ricetta sicura per la catastrofe, e infatti la catastrofe, irreversibile in tempi umani, c’è…

Tre centesimi e sette

DI MIGUEL MARTINEZ kelebeklerblog.com Penso che le notizie più brutte dell’anno siano quelle che vengono dalla Francia in queste ore. Perché riguardano qualcosa che va alla radice stessa della nostra vita. Riassumiamo. Gli scienziati ci dicono che siamo sull’orlo di una catastrofe planetaria, indotta dai cambiamenti climatici, a loro volta indotti da come la specie umana sta trasformando il pianeta, e che l’unica speranza sia prendere subito misure drastiche. Le previsioni e le…

Serge Latouche: consumatori perfetti, cioè infelici. Serviamo così

FONTE: LIBREIDEE.ORG L’espressione “decrescita felice” suscita ancora oggi molta perplessità. E’ un equivoco tutto italiano. Io non ho mai usato questa espressione. La decrescita ha un significato preciso e parte dall’assunto che noi viviamo in un mondo finito e con risorse finite. La seconda legge della termodinamica ci dice che se bruciamo 10 litri di benzina essa “non si distrugge”, ma non la possiamo nemmeno più riutilizzare come forma di energia. Come forma di energia la benzina se n’è…

Lo Spettro della recessione

FONTE: DEDEFENSA.ORG Il presente articolo cita e commenta lo scritto di J. H. Kunstler, l’originale del quale si trova tradotto nel seguito James Howard Kunstler, cronachista famoso per la sua mordente ironia nel descrivere le avventure straordinarie del ridicolo e misterioso Impero dell'Americanismo, il 25 aprile 2018 sul suo sito Clusterfuck Nation, si concede questa volta una sorta di interruzione del suo lavoro di cronista giorno per giorno per considerare la situazione generale.…