navigazione Tag

Commissione Europea

X-FILES: L’INCHIESTA DEL GUARDIAN CHE SCOPERCHIA UBER

The Guardian in questi giorni ha pubblicato l'importante inchiesta di Harry Davies, Simon Goodley, Felicity Lawrence, Paul Lewis e Lisa O'Carroll (1). Una indagine giornalistica riguardante le attività illecite compiute dal colosso Uber: “azienda da 43mld di dollari, che effettua circa 19 milioni di viaggi al giorno”  ed ora presente in 77 Paesi. Pare che la multinazionale sia stata per cinque anni in accordo con esponenti politici di 40 Stati diversi: è accusata di lobbying. A provarlo…

Von der Leyen: si allo status di candidato UE a Ucraina e Moldavia

La Commissione Europea ritiene che all'Ucraina e alla Moldavia debba essere concesso lo status di candidati all'adesione all'Unione europea, ha annunciato quest'oggi, venerdì 17 giugno, il capo dell'organo esecutivo dell'UE, Ursula von der Leyen. Il Paese (riferendosi all'Ucraina) dovrebbe ancora attuare alcuni cambiamenti per soddisfare i requisiti dell'UE, ma vanta già una "democrazia parlamentare e presidenziale molto solida" e "una società civile molto vivace e attiva", ha dichiarato la…

Ucraina nell’UE? Attualmente solo l’Italia favorevole

Solo Roma è favorevole a concedere all'Ucraina lo status di candidato a entrare nell'Unione europea, mentre tutti gli altri principali membri dell'UE sono contrari, ha rivelato ieri, martedì 31 maggio, il Primo Ministro italiano Mario Draghi. "Lo status di candidato trova l'obiezione di quasi tutti i grandi Stati dell'Ue, tutti direi, esclusa l'Italia", ha dichiarato Draghi in una conferenza stampa a Bruxelles, rispondendo a una domanda dell'agenzia di stampa italiana ANSA. "Lo status di…

Von der Leyen: Impossibile embargo al petrolio russo

L'Europa non può imporre un embargo immediato sul petrolio russo, ha dichiarato la Presidente della Commissione europea Ursula Von der Leyen, poiché ciò consentirebbe a Mosca di vendere il suo carburante altrove e probabilmente di guadagnare più soldi per finanziare la sua offensiva militare in Ucraina. "Se tagliassimo completamente, immediatamente, a partire da oggi, il petrolio , Putin potrebbe essere in grado di portare il petrolio che non vende all'UE sul mercato mondiale, dove i prezzi…

La Commissione europea prende di mira il petrolio russo

Questa mattina, mercoledì 4 maggio, la presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha tenuto un discorso al Parlamento europeo a Strasburgo, focalizzandosi sulla presentazione del nuovo pacchetto di sanzioni contro la Russia, il sesto da quando è scoppiato il conflitto. La proposta dell'organo esecutivo dell'Unione Europea ai 27 Paesi membri, riguarda in particolare la fine totale delle importazioni di petrolio da Mosca entro 6 mesi e la disconnessione dal sistema SWIFT di…

L’Italia non ha capito come pagare il gas russo

Dopo settimane di discussioni e approfondimenti sul nuovo pacchetto di sanzioni, con addirittura l'ipotesi di un embargo alle importazioni di petrolio e gas dalla Russia, a quanto pare i Paesi europei non hanno ancora capito se posso pagare il gas come chiesto da Putin oppure no. Nonostante infatti è passato più di un mese dal quando il Cremlino ha posto le nuove condizioni per il pagamento delle forniture di gas, che prevedono per gli "Stati ostili" l'apertura di un conto presso GazpromBank,…

Fingendo di combattere la Russia, si cambia lo stile di vita europeo

Qualche giorno fa, esattamente giovedì 21 aprile, la Commissione Europea e l'AIE - International Energy Agency - hanno pubblicato un vademecum dal titolo "Fare la mia parte: come risparmiare denaro, ridurre la dipendenza dall'energia russa, sostenere l'Ucraina e aiutare il pianeta", che dovrebbe veramente far rabbrividire letteralmente chiunque. In base a quanto scritto al suo interno, mai come adesso così palesemente, i nostri leader sono riusciti a trovare la scusa giusta per poter legare…

L’Europa continua a tenere nascosti i contratti sui vaccini anti-Covid

www.lindipendente.online di Valeria Casolaro La Commissione europea si rifiuta di rendere pubblici i contratti siglati con le Big Pharma per l’accesso ai vaccini e i nomi dei negoziatori che conducono le trattative. Una ristrettissima dose di informazioni è garantita ad appena il 3% degli eurodeputati, cui è concesso un tempo di circa tre minuti di consultazione per ciascun contratto. I contratti stessi sono in larga parte oscurati ed è negata l’autorizzazione a divulgare le informazioni…

Tampone anale, la Commissione europea spinge forte perché si utilizzi

www.adhocnews.it di Paolo Sebastiani Finalmente ci siamo… arriva il tampone anale anti-covid anche in Europa! Basta con quel fastidiosissimo stecchetto piantato nel setto nasale dal farmacista di turno. Abbiate un po’ di pazienza, a breve ce lo pianteranno nel culo, il tampone. La buona novella ci giunge direttamente da Eric Mamer, portavoce capo della Commissione Europea. L’algido burocrate di Bruxelles dallo sguardo sadico ha spiegato che i tamponi anali sono molto più affidabili…

Vi piace l’Unione europea? Vi piace il PNRR? Beccatevi la riforma delle pensioni

www.lantidiplomatico.it di Thomas Fazi In questi giorni molti - sindacati in primis - si stanno scandalizzando per la riforma delle pensioni di Draghi che innalza ulteriormente l'età pensionabile, con l'obiettivo ultimo di farci sgobbare tutti per un salario da fame finché non crepiamo. Ci fa piacere vedere che i sindacati e tanti sinceri progressisti, mentre combattono il ritorno del fascismo, annuncino di voler dare battaglia anche su questioni che riguardano effettivamente la vita e…

La Von Der Leyen ha cancellato i suoi SMS con il CEO di Pfizer

scenarieconomici.it di Guido da Landriano La trasparenza della Commissione europea si ferma quando si parla di rapporti con Pfizer e le società che producono i vaccini. L’Ombudsman Emily O’Reilly vuole saperne di più sui messaggi di testo del presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen ha scambiato con un capo di un’azienda farmaceutica e che ora sembrano essere stati cancellati. Ad aprile, il New York Times ha riferito che Von der Leyen aveva scambiato chiamate e…

La Commissione europea vuole che annacquiamo il vino!

scenarieconomici.it di Guido da Landriano La Commissione Europea viene a superare se stessa. Nel tentativo, sempre permanente di distruggere la qualità dell’agricoltura europea, soprattutto quella mediterranea, ecco l’idea geniale, riportata da Il Sole 24 ore: annacquare il vino! Da quanto riportato da fonti di Coldiretti durante l’ultimo incontro dei Ministri dell’agricoltura dell'Unione sarebbe uscita questa straordinaria idea: per abbassare il grado alcolico del vino aggiungerci…

La direttiva Bolkestein e i pizzini di Bruxelles all’Italia

5 dicembre 2020. Si torna a chiedere i compiti all’Italia dal docente Bruxelles. Bacchetta sulle mani del Belpaese “furbone”, poi eventualmente ginocchia nude – e non sui ceci ma – sui carboni ardenti: sanzioni pecuniarie da migliaia di euro. La Commissione europea in tempo di pandemia invia all’Italia una lettera di messa in mora sul rinnovo automatico delle concessioni balneari vietato dalla direttiva Bolkestein. E il Governo Conte? Sapeva e non ha provveduto, “lasciando l’intero…

Recovery Fund, gli illusionisti cantano vittoria

DI ALESSANDRO PERRI contropiano.org Le 24 ore successive alla conclusione del Consiglio europeo hanno tolto definitivamente (o almeno così dovrebbe essere) le maschere a tutta l’arena politica italiana, gettando invece l’ennesimo “velo di Maya” sulla vera natura dell’Unione europea e sul passaggio consumato nei 5 giorni di vertice. Il risultato messo nero su bianco dalle negoziazioni sta avendo l’effetto di un sondaggione sul lavoro svolto dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte, uscito…

Recovery Fund: ci fanno l’elemosina e dobbiamo anche ringraziare

DI THOMAS FAZI facebook.com In tanti mi hanno chiesto un commento sulla proposta di Recovery Fund della Commissione europea che a sentire gli europeisti nostrani sarebbe un evento di portata storica secondo solo al ritorno del Messia (ma forse pure meglio visto che che la tendenza del Cristo a creare vino dal nulla rischierebbe di generare inflazione). Sarò breve, non solo perché oggi è il mio compleanno, ma perché sarebbe il caso di smetterla di sprecare inchiostro per commentare…

I mercenari del trasformismo vivono tra noi

DI ROSANNA SPADINI comeconchisciotte.org Giuseppe Conte, l'uomo che visse due volte, la prima a destra, la seconda a sinistra, l'uomo che sussurrava alla Merkel le sue ricette per far fuori Matteo Salvini e aprire i porti, l'uomo mai votato da nessuno, se non dalle cancellerie europeiste e globaliste, e dalla massoneria vaticana, lavorava da tempo alla riammissione della prodiga Italia a pieno titolo tra i Paesi europeisti. Le trame del novello Andreotti sono state candidamente rivelate…

Sanzioni contro la Russia. Quali conseguenze per l’Europa?

DI EMMANUEL LEROY lesakerfrancophone.fr Prima di tentare di rispondere alla domanda riguardante le conseguenze di questa crisi per l'Europa e per la Francia in particolare, mi pare necessario ricordare il contesto di queste sanzioni prese contro la Russia dopo il colpo di mano di Maidan -sostenuto dall’Occidente, ricordiamocelo - e che ha ha avuto come conseguenza il rovesciamento del presidente ucraino legittimamente eletto, Viktor Yanukovitch, e porterà poi al referendum di…

Di cosa ha il terrore la sinistra che ci ha tradito in Europa

DI PAOLO BARNARD Queste cose vanno delle col mento girato a sinistra. Ho avuto uno scambio col il professor Farrow Kabub, un astro nascente della Mmt in America, alla Denison University. E gli ho detto questo: è vero che i populisti sono impauriti, destabilizzati; quindi hanno rabbia, se la prendono con i capri espiatori – i migranti, i musulmani, i cosiddetti complotti dei media – invece di capire che è l’economia, che li ha traditi. Ma è proprio qui il punto: l’economia di chi, li ha…

Il Dilemma Europeo: Come trattare con la Cina

DI PEPE ESCOBAR AsiaTimes.com Poco a poco Pechino sta allargando la sua influenza non solo nella Unione europea ma anche nello spazio NATO. Di fronte all'irresistibile avanzata della Cina su tutta la scacchiera, e sotto la pressione implacabile degli Stati Uniti, i capi - non proprio democratici -  della UE stanno sottoponendosi ad uno sforzo  massacrante per trovare una posizione che li mantenga in bilico tra le scelte di geopolitica-geoeconomia da un lato e il vuoto…