Studentessa di 28 anni con gravi reazioni avverse al vaccino Pfizer

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Questa è la storia di Arooj:

“Ciao ragazzi. Mi chiamo Arooj, sono nata in Pakistan e cresciuta in Irlanda.

Prima del mio infortunio ero una studentessa di medicina del 5 ° anno in Bulgaria.

Ho ricevuto il vaccino Pfizer il 10 settembre ’21 e da allora sono disabile.

Prima di raccontare qualsiasi cosa, voglio solo dire che ho amato la mia vita. Come la maggior parte degli altri 28enni selvaggi e liberi, non avrei mai immaginato di trovarmi in una posizione in cui non solo perdo la mia capacità di camminare e muovermi, ma anche il mio futuro, con la mia e la carriera che ero così vicina a raggiungere. Tutta la mia vita, perduta per come la conoscevo, con una puntura d’ago.

Ho rimandato il vaccino il più a lungo possibile – ho avuto il COVID nell’aprile ’21 in Pakistan. L’ho preso dalla terapia intensiva COVID nell’ospedale in cui stavo facendo volontariato.

Dopo il recupero sono tornata al lavoro (avevamo solo mascherine), a volte ero a stretto contatto con pazienti non protetti ma non mi sono mai più ammalata.

Pochi mesi dopo mio padre ha subito una reazione avversa dopo aver ricevuto il vaccino ed era molto spaventato, ma se osi parlare sei classificato come un pazzo, soprattutto se sei uno studente di medicina che si azzarda ad affermare che “la scienza non è giusta”.

Ho lavorato per realizzare il mio sogno negli ultimi 9 anni, ed è arrivato un momento in cui non potevo più rimandare il vaccino, ero sana, giovane, quindi ho colto l’occasione. Sono volata in Irlanda per farlo perché è lì che mi sentivo più sicura. Ho ricevuto il vaccino alle 10 del mattino a Waterford, in Irlanda.

I miei sintomi hanno iniziato ad apparire solo 15 minuti dopo nell’ordine seguente: vertigini, perdita di coscienza, spasmo completo del braccio, distonia, incapacità di parlare, abbassamento della vista, tachicardia, movimenti involontari delle gambe, distonia, spasmi facciali, mascella bloccata, dolore neuropatico bruciante e tremore su tutto il corpo, vomito e nausea fino ad oggi.

Sono stata trasportata di corsa al pronto soccorso grazie ai paramedici i medici non erano così tanto preoccupati. I sintomi si sono calmati dopo poche ore e sono stata rimandata a casa.

Ho avuto 3 esperienze di pre-morte dal mio vaccino, la prima volta nella stessa notte. Sono diventata blu e credo di essere viva solo perché mia sorella e mio padre hanno rapidamente eseguito la RCP e chiamato un’ambulanza. Due giorni dopo sono stata ricoverata in ospedale, il giorno dopo un neurologo è entrato mentre stavo tremando e mi ha diagnosticato la FND. Una diagnosi che ha fatto senza alcun esame, nessuna indagine, nessuna familiarità o storia medica dal mio medico di famiglia. Una diagnosi di FND non significava alcun trattamento per le mie convulsioni anche se potevo andare in arresto respiratorio.

Ero sotto supervisione 24 ore su 24, 7 giorni su 7, presto ho perso la capacità di camminare poiché qualsiasi movimento sui miei piedi avrebbe portato a gravi convulsioni. Mio padre ha dovuto implorarli di fermare le mie convulsioni, gli esami del sangue non erano normali, mi hanno tenuta per oltre 4 settimane e hanno fatto tutti i tipi di test ma niente era “fuori posto”, ne avevo abbastanza di medici e infermieri in piedi sopra di me a “osservarmi” chiacchierando, ridendo mentre stavo avendo un attacco epilettico e provando un dolore immenso.

Questa esperienza mi ha lasciato con PTSD (Post traumatic Stress Disorder).

Sono passati 4 mesi da quando vivo a casa dei miei genitori. Purtroppo ogni dottore che ho contattato in Irlanda si rifiuta di occuparsi del mio caso. Mi è stato consigliato di vedere un neurologo autoimmune per il quale devo spostarmi all’estero. Non ho mai avuto bisogno del medico e con mia delusione ho pensato che l’assicurazione medica non fosse una necessità in Irlanda. Mi sbagliavo.

Ho fatto la mia parte, ma nessun altro ha fatto la sua nel prendersi cura di me una volta che ho avuto una reazione avversa. Dipendo da qualcuno che si prenda cura di me 24 ore su 24, 7 giorni su 7. I miei genitori hanno fatto di tutto per darmi una vita così bella, e stanno facendo tutto il possibile per me adesso.

Due danni da vaccino in una famiglia sono MOLTO faticosi sia emotivamente che finanziariamente.

Sono passati quasi 5 mesi da quando ho richiesto e non ricevuto la mia cartella clinica dall’ospedale. Il mio cervello è stato in overdrive cercando di capire come migliorare i miei sintomi senza alcuna indagine. Devo essere il medico di me stessa. L’elenco dei sintomi si allunga ogni giorno.

Ora sperimento anche paralisi, atrofia muscolare, intorpidimento, bruciore alla testa, torcicollo, depressione, gravi sbalzi di umore, sudorazione e brividi freddi, picchi casuali di temperatura ecc. Devo fare esami del sangue, risonanza magnetica, altre indagini. Devo procurarmi un fisioterapista, terapista occupazionale, logopedista, HBOT e iniziare una terapia con cellule staminali in modo da poter sperare di poter camminare di nuovo come una volta .

Stiamo tutti passando un brutto priodo, quindi apprezzerei qualsiasi aiuto, specialmente le preghiere“

La sua storia su gofundme è QUI.

Fonte articolo: https://www.eventiavversinews.it/arooj-imtiaz-studentessa-di-medicina-di-28-anni-con-gravi-reazioni-avverse-al-vaccino-covid-pfizer/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x