Stroncata da un malore improvviso Neda Bresciani

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

Un lutto ha colpito la comunità di Viadanica, che piange Neda Bresciani in Bellini. È morta a 69 anni domenica in ospedale a Brescia dove era stata ricoverata lunedì 2 maggio a seguito di un improvviso malore.

Il volontariato attivo è stato per lei uno stile di vita: Neda era considerata un punto di riferimento per tante persone. Un impegno a 360 gradi che portava avanti in parrocchia, alla scuola materna e in biblioteca. Attiva come assistente ai bambini e ai ragazzi delle primarie nel programma «Spazio compiti» proposto dal Comune, dinamica collaboratrice al Cre dove curava in particolare il laboratorio teatrale, una passione che l’ha portata ad essere, per qualche anno, regista e responsabile del gruppo musical «Pinocchio». Per circa dieci anni è stata redattrice, insieme al figlio Serghey, de «Il paese racconta», il giornale della comunità di Viadanica, uno spazio di scambio tra le varie realtà e la comunità.

Originaria di Adrara San Martino, per alcuni anni ha gestito l’edicola dei genitori. All’inizio degli Anni ’90 ha lavorato alla Artex di Viadanica, prima di dedicarsi completamente alla famiglia e all’attività di volontariato.

«Siamo profondamente addolorati per questa inaspettata perdita – sottolinea il sindaco Angelo Vegini –. Quello che ci ha sempre colpito di Neda è la generosità e la disponibilità che ha messo a disposizione in prima persona. Una donna speciale, che ha speso gran parte della sua vita dalla parte dei suoi concittadini. La sua bontà e il suo altruismo ci mancheranno molto».

L’intera cittadinanza e tutti i volontari dei gruppi di cui faceva parte appena appresa la triste notizia, si sono stretti attorno al marito Bepino, ai figli Stefano, Davide e Serghey, ai fratelli, ai nipoti e alle nuore. I funerali saranno celebrati giovedì alle 15 nella chiesa parrocchiale di Viadanica, partendo, con corteo in auto, dall’abitazione in via Pietra 29 dove è allestita la camera ardente.

NDR – Secondo quanto riportato dal sito esclusacorrelazione.it la donna era una convinta sostenitrice della campagna di vaccinazione anti Covid-19, e presumibilmente vaccinata a sua volta.

Fonte articolo: https://www.ecodibergamo.it/stories/premium/val-calepio-e-sebino/viadanica-addio-a-neda-bresciani-una-vita-spesa-per-il-volontariato_1429262_11/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix