Sofia Barraza muore a 10 anni dopo la seconda dose

I genitori denunciano il Presidente del Cile e il Ministro della Salute

AVVISO PER I LETTORI: ComeDonChisciotte continua a subire la censura delle multinazionali del web: Facebook ha chiuso definitivamente la nostra pagina a dicembre 2021, Youtube ha sospeso il nostro canale per 4 volte nell'ultimo anno, Twitter ci ha sospeso il profilo una volta e mandato ulteriori avvertimenti di sospensione definitiva. Per adesso sembra che Telegram non segua le stesse logiche dei colossi Big Tech, per cui abbiamo deciso di aprire i nostri canali e gruppi. Per restare aggiornato su tutti gli ultimi nostri articoli iscriviti al nostro canale Telegram.

In Cile i genitori di una bambina di 10 anni, Sofía Barraza Pradel, morta dopo la seconda dose del vaccino covid, intenteranno una causa per omicidio contro il presidente Sebastián Piñera e il ministro della Salute Enrique Paris.

Secondo l’avvocato nominato dalla famiglia, Raúl Meza, la bambina non aveva precedenti patologie e presentava mal di testa, febbre, perdita di appetito e vomito già dopo la prima dose di vaccinazione Sinovac.

Nonostante questo precedente, il personale medico del Servizio Sanitario della città cilena di Rancagua ha deciso di somministrare la seconda dose del vaccino Sinovac.

Secondo la famiglia, dopo la seconda dose di vaccinazione, “la bambina presentava sintomi gravi che hanno compromesso le sue condizioni generali, portando a insufficienza renale e grave emorragia cerebrale che le hanno causato la morte”.

L’avvocato Raúl Meza ha dichiarato al giornale cileno Publimetro di essere stato contattato da alcuni gruppi di persone e associazioni che gli hanno segnalato “numerosi casi di effetti avversi del vaccino a diverse età, inclusi ictus, infarti del miocardio, infarti, danni neurologici e soprattutto decessi di adulti e bambini senza alcuna precedente patologia”.

Mi hanno chiesto di presentare anche un ricorso contro il green pass ed è in fase di elaborazione. Dopo questo, il dottor Paris (Ministro della Salute cileno) non mi ha rivolto più la parola e ha espresso pubblicamente la sua sorpresa per la mia azione legale ricordando la sua professione di pediatra dei miei figli”, conclude l’avvocato Meza.

Danilo Barraza aveva denunciato il decesso della figlia Sofia il 7 gennaio su Twitter: “Vola alta Principessa Sofia, sarai sempre nella mia anima e nel mio cuore, sono passati 5 giorni da quando te ne sei andata e non so dove trovare la forza per continuare con tua madre e i tuoi fratelli, mi manchi troppo

Il 10 gennaio Danilo Barraza aveva scritto un altro tweet annunciando la denuncia per la morte della figlia dopo il vaccino:

Ciao, voglio ringraziare tutti i gesti di empatia che abbiamo ricevuto per la perdita di nostra figlia Sofia, inoltre vi dico che siamo con un consulente legale e molto presto verrà presentata la prima denuncia penale qui in Cile associata alla vaccinazione e ai suoi effetti sulle persone sane”.

Fonte articolo: https://www.eventiavversinews.it/sofia-barraza-muore-a-10-anni-dopo-la-seconda-dose-i-genitori-denunciano-il-presidente-del-cile-e-il-ministro-della-salute/

 

Potrebbe piacerti anche
blank
Notifica di
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
È il momento di condividere le tue opinionix
()
x